CLICCA QUI SE TI PIACE

INNAMORATI DELLA MADONNA DEL SASSOLINO E DEL CUORE DI GESÚ: GOCCE DI LUCE.

 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista degli utentiLista degli utenti   Gruppi utentiGruppi utenti   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 

Cari amici, vi invitiamo a recitare il Santo Rosario, in formato mp3, con il nostro caro Giammarco qui www. innamoratidimaria.it
Vi comunichiamo che è online il sito ufficiale "Gocce di luce: Gesù parla ad un'animawww.goccediluce.org e che il libro è in ristampa.
Per le richieste di preghiere scrivete a Miriam info@innamoratidellamadonna.it: un caro saluto da tutto lo Staff e grazie della vostra visita.

VORREI FARE DI QUESTO MESSAGGIO UNA PREGHIERA UNIVERSALE clikka qui anche tu che in questo momento mi stai leggendo e in cuor tuo ha qualcosa da dire. GRAZIE

Benedizione agli amici del FORUM: Per intercessione del Cuore Immacolato di Maria vi benedica Dio Onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo Amen. Don Armando Maria
Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2009
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo
 
Nuovo Topic   Topic chiuso    Indice del forum -> MIRIAM BOLFISSIMO
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Gio Giu 18, 2009 8:05 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2009 Rispondi citando

Novena al mio Grande Cuore: 17 giugno 2009, ottavo giorno

    Cuore Divino di Gesù, che io Ti possa amare sempre più!


Con tutto il mio piccolo cuore, miriam bolfissimo Wink
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Gio Giu 18, 2009 8:07 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2009 Rispondi citando

Novena al mio Grande Cuore: 18 giugno 2009, nono giorno

    Cuore Divino di Gesù, sei Tu la mia Guida Radiosa nella vita sulla terra!


Con tutto il mio piccolo cuore, miriam bolfissimo Wink
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Ven Giu 19, 2009 10:39 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2009 Rispondi citando

19 giugno 2009, giorno di festa e gioia in onore del mio Grande Cuore

    Cuore Divino di Gesù,
    io ti offro per mezzo del Cuore immacolato di Maria,
    Madre della Chiesa, in unione al sacrificio eucaristico,
    le preghiere e le azioni, le gioie e le sofferenze
    di questo mio tempo:
    in riparazione dei peccati e per la salvezza di tutti gli uomini,
    nella grazia dello Spirito Santo, a gloria del Divin Padre. Amen


Con tutto il mio piccolo cuore, miriam bolfissimo Wink
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Ven Giu 19, 2009 10:43 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2009 Rispondi citando

        Subito ne uscì sangue e acqua...


Avviciniamoci al cuore del dolcissimo Signore Gesù, ed esulteremo, ci rallegreremo in lui. Quanto è buono e soave abitare in questo cuore! Questo è il tesoro nascosto, la perla preziosa che troviamo, o Gesù, scavando il campo del tuo corpo (cfr Mt 13,44s). Chi dunque rigetterebbe questa perla? Proprio al contrario, per essa io darò tutti i miei beni; lascerò in cambio tutte le mie preoccupazioni, tutti i miei affetti. Abbandonerò tutti i miei pensieri nel cuore di Gesù: lui mi basterà e provvederà senz'altro alla mia sussistenza.

In questo tempio, in questo Santo dei santi, in questa arca d'alleanza, io verrò ad adorare e a lodare il nome del Signore. «Ho trovato il mio cuore, diceva Davide, per pregare il mio Dio» (1 Cr 17,25 Volg). E anch'io ho trovato il cuore del mio Signore e Re, del mio fratello e amico. Forse non pregherò? Sì pregherò, poiché, lo dico a chiare lettere, il suo cuore è mio...

O Gesù, degnati di accettare e di esaudire la mia preghiera. Attirami interamente nel tuo cuore. Benché la deformazione dei miei peccati mi impedisca di entrarvi, tuttavia, poiché con un amore incomprensibile questo cuore si è dilatato e allargato, puoi ricevermi e purificarmi dalla mia impurità. O Gesù purissimo, lavami dalle mie iniquità affinché, purificato da te, io possa abitare nel tuo cuore tutti i giorni della mia vita, per vedere e fare la tua volontà. Il tuo fianco è stato perforato, perché si spalancasse l'entrata per noi. Il tuo cuore è stato ferito perché al riparo dalle agitazioni esteriori, potessimo abitare in esso. E anche perché, nella ferita visibile, potessimo vedere l'invisibile ferita dell'amore.

    san Bonaventura

_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Dom Giu 21, 2009 7:15 pm    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2009 Rispondi citando

20 giugno 2009, giorno di festa e gioia in onore del Cuore Immacolato della Beata Vergine Maria,

Madre dolcissima di Dio e Madre nostra...




Con tutto il mio piccolo cuore, miriam bolfissimo Wink
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Gio Giu 25, 2009 9:06 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2009 Rispondi citando

        Chi dorme?


Mi sembra di vederlo, anche Lui come noi, stanco e sfinito dopo una giornata di incontri e annuncio del Regno di Dio. Sale sulla barca con i suoi discepoli, ordina di andare all’altra riva e si addormenta. C’è pure un cuscino ad accogliere il suo sonno. Mi immagino i discepoli in punta di piedi, a voce bassa per non svegliare il loro Rabbì che riposa. Fino a qui sembrerebbe proprio un bel quadretto del Maestro Gesù con i suoi discepoli, ma qualcosa sta per accadere, qualcosa che metterà in crisi la fede dei dodici, che susciterà in loro una domanda che è il filo di Arianna di tutto il Vangelo di Marco: “Chi è costui?”.

Sì, chi sei Gesù? Per me, prima di tutto. Per me che cerco di stare al Tuo passo, che tendo l’orecchio per ascoltare la Tua voce, che mi chiedo cosa vuoi da me, cosa pensi quando mi guardi, che mi accompagni e non perdi la pazienza nonostante tutte le mie miserie e povertà. Tutte le mie gioie e le mie amarezze, i miei slanci e le mie cadute, le mie povertà e le mie ricchezze, le porto tra le Tue mani. Tu, mio Signore, svelami il Tuo mistero e mostrami il Tuo Volto.

Ecco l’imprevisto: tempesta e bufera. Le onde invadono la barca quasi fino a riempirla. E Gesù che fa? Dorme. Ripenso a qualche incontro degli ultimi mesi e mi rendo conto che in molti mi hanno parlato di questo - presunto! - “sonno” di Gesù. Se Lui non risponde quando e come voglio io, allora si è addormentato. Se Lui non risolve i miei pasticci, allora è lontano e distante. Se le mie preghiere sembrano cadere nel nulla, è perché Lui ha altre cose per la testa. Mi viene da pensare che, in questi casi, ad essere addormentato non è Gesù, ma la nostra fede! Ecco allora una domanda preziosa: chi dorme? Io o il mio Dio? La mia fede o il Rabbì Gesù?

La potenza di Dio non entra “automaticamente” nella nostra vita. Può trovare il suo posto, può mettersi all’opera, ma nella misura in cui noi glielo concediamo. Se non abbiamo il coraggio di spalancare le porte, lasciamole almeno socchiuse, accostate. Lui troverà la strada.

La fede richiede disponibilità, apertura libera e generosa alla Parola promettente del Dio affidabile. Il cammino verso una fede adulta chiede che fra le nostre paure e resistenze, si faccia largo la Parola potente e ordinatrice di Gesù. Occorre davvero che la smettiamo di tenere strette le briglie della nostra vita, per consegnarle alle Sue mani, più esperte e più affidabili.

Coraggio, cari amici! Il Rabbì ci chiama ad una nuova fiducia, ad un passo nuovamente decisivo nel cammino della fede.
    don Roberto Seregni

_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Ven Lug 03, 2009 2:12 pm    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2009 Rispondi citando

Mio grande Cuore, oggi 27 giugno 2009, grazie x la vita...

    Ti adoro, mio Dio, e Ti amo con tutto il cuore,
    Ti ringrazio di avermi creata,
    fatta cristiana e conservata fino ad ora.

    Ti offro le azioni di questo mio tempo:
    fa' che siano tutte secondo la Tua Santa Volontà
    e per la maggior Gloria Tua.

    La Tua grazia sia sempre con me
    e con tutti i miei cari. Amen


Con tutto il mio piccolo cuore, miriam bolfissimo Wink
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Ven Lug 03, 2009 3:05 pm    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2009 Rispondi citando

    Bonaccia

Bonaccia da poppa a prua,
con l'orizzonte che gioca
a nascondino tra la terra
e il cielo, e la terra vestita d'acqua,
trasparente e pura.

Le vele un po' ingiallite
di puro lino, ben raccolte,
sottocoperta ricordi,
e affetti caldi, e gesti
d'amore, da regalare...

Nella quiete mi cullo
a svelare dal fondale
le meraviglie che in altro tempo
grecale e libeccio, nella scia della corsa,
hanno tenuto segrete.
    miriam bolfissimo, 27 giugno 2009

_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Ven Lug 03, 2009 3:06 pm    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2009 Rispondi citando



        Beati gli operatori di pace, perché saranno chiamati figli di Dio.…

_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Mar Lug 14, 2009 8:32 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2009 Rispondi citando

        Ghiaccio pericoloso


Qualche anno fa ci fu un incidente aereo all'aeroporto "Catullo" di Verona. Lo ricordo ancora adesso, a distanza di tempo, per la causa che provocò il disastro. L'aereo apparteneva alla compagnia di bandiera rumena ed era diretto a Bucarest, ma precipitò subito dopo il decollo. La causa? Ghiaccio sulle ali. Era inverno e la ripulitura delle ali dal ghiaccio è parte della procedura ordinaria di manutenzione dell'aereo a terra prima del decollo. Ma, per tagliare le spese, la compagnia aerea si era rifiutata di pagare per questo servizio. Per quanto possa essere sorprendente, uno strato di ghiaccio sulle ali aggiunge quel tanto di peso che basta per impedire all'aereo di volare. Interrompe il flusso d'aria che mantiene l'aereo in volo, e comincia a perdere quota. Per risparmiare un po' di soldi non si è fatta un'operazione di sicurezza indispensabile, lasciando che si formasse del ghiaccio sulle ali - sapendo che si andava facilmente incontro a un disastro!

Non c'è bisogno che ci sia davvero molto ghiaccio sulle ali per provocare la perdita di quota di un aereo. Non c'è bisogno che ci sia molto ghiaccio sulla tua anima perché tu cominci a perdere quota - cominci a precipitare spiritualmente.

La Parola di Dio ci indica chiaramente alcuni comportamenti e reazioni che provocano uno strato di ghiaccio sul tuo cuore. In Efesini 4, 26 e seguenti, l'apostolo Paolo dice: «Nell'ira, non peccate; non tramonti il sole sopra la vostra ira». Basta che si accumuli un po' di ira, di risentimento sul tuo cuore - problemi con gli altri che non si vogliono affrontare e risolvere immediatamente - e scatta il pericolo. Quanto pericolo? Tanto quanto uno strato di ghiaccio sulle ali di un aeroplano. Fa precipitare il tuo rapporto con Dio e con gli altri. Senti come Dio continua: «E non date occasione al diavolo». Una rabbia che non si vuole risolvere, basta che duri anche solo un giorno, è sufficiente per aprire la porta al diavolo e farti precipitare!

Poi Dio ti parla della manutenzione, ossia ti dice che azioni radicali devi prendere per sconfiggere quei sentimenti distruttivi: «Nessuna parola cattiva esca più dalla vostra bocca; ma piuttosto, parole buone che possano servire per la necessaria edificazione, giovando a quelli che ascoltano... Scompaia da voi ogni asprezza, sdegno, ira, clamore e maldicenza con ogni sorta di malignità». In altre parole, Dio ti dice di farla finita con quel gelo spirituale che si è addensato sulla tua vita! Spazzali via - il risentimento che hai permesso che crescesse dentro di te... la gelosia... la mancanza di perdono... l'invidia... la rabbia.

Ma Dio sa bene che non puoi rimuovere il ghiaccio dalla tua anima senza rimpiazzarlo con qualcosa che dà calore. Così Lui ti dice di trattare le persone che ti fanno arrabbiare o ti feriscono, esattamente nella maniera opposta con cui ti verrebbe spontaneo trattarle. Dio ti dice: «Siate invece benevoli gli uni verso gli altri, misericordiosi, perdonandovi a vicenda come Dio ha perdonato a voi in Cristo».

Le ultime parole sono la chiave di tutto: «Siate invece benevoli gli uni verso gli altri, misericordiosi, perdonandovi a vicenda come Dio ha perdonato a voi in Cristo». Devi prendere la convinta decisione di rimuovere tutti i muri fra te e gli altri, trattandoli non come loro hanno trattato te - ma con pazienza e misericordia. Fino a quando non chiedi intensamente a Dio la grazia di perdonare quella persona... di trattarla con compassione e gentilezza - continuerai a perdere quota. E alla fine il peso del ghiaccio sul tuo cuore ti farà precipitare.

Sii vigilante in modo che non si formi ghiaccio sul tuo cuore, come è successo sulle ali di quell'aereo a Verona. Non permettere nemmeno per un solo giorno che se ne formi uno strato! Se lo fai, alla fine quella pellicola di gelo farà precipitare il rapporto che hai con qualcuno, il tuo matrimonio, la famiglia, le attività, un servizio che stai facendo. Farà precipitare il tuo rapporto con Dio. Ed è un prezzo troppo alto da pagare per un sottile strato di ghiaccio!

    don Luciano

_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Mar Lug 14, 2009 8:36 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2009 Rispondi citando

Mio grande Cuore, ora che Tu proponi, disponi in modo che la Tua Gloria non sia appannata dal poco che so, dal nulla che sono...

    Mio grande Cuore, che ritmi la Tua Pace nel mio piccolo: abbi pietà di me!

    Mio grande cuore, che nutri la Tua Pace nel mio piccolo: abbi pietà di me!

    Mio grande cuore, che spargi la Tua Pace dal mio piccolo: resta mia Pace!


Con tutto il mio piccolo cuore, miriam bolfissimo Wink
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Mar Lug 14, 2009 8:41 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2009 Rispondi citando

        Istruzioni di volo


Qualche tempo fa mi è capitato di parlare con un pilota che lavora presso una compagnia aerea del Medio Oriente. Mi raccontava del suo periodo di addestramento in un paese europeo. A volte venivano allenati a volare attraverso un soffitto di nuvole basse e con scarsa visibilità. L'addestramento avviene in questo modo. Decollano due aerei: quello dell'istruttore è fornito di tutta la strumentazione di volo necessaria per il volo ordinario ad alta quota, l'altro - quello del pilota in addestramento - senza tale strumentazione. Il che vale a dire che il volo tra le nuvole e la poca visibilità avviene soltanto attraverso il costante contatto radio. Tutto è deciso dall'istruttore: rotta, velocità, altitudine - l'altro pilota deve solo fidarsi e seguire fedelmente le istruzioni. Entrambi gli aerei volano ma i piloti hanno due visioni completamente diverse della situazione. Uno ha tutti gli strumenti di navigazione e vola in pieno sole, sopra le nuvole. L'altro naviga al buio, qualche volta
alla cieca, avvolto da grigie nuvole. Tuttavia sa bene che la situazione non è quella che lui vede: c'è qualcuno che lo guida e, sopra di lui, al di là della cortina di nuvole, c'è uno splendido giorno di sole!

Quando voli dentro alle nuvole persino la temperatura si abbassa, tutto intorno c'è solo un muro di grigio e nasce un senso di angoscia. Per fortuna lo sai, altrimenti ti verrebbe da pensare che il sole non ci sia più. Ma la visione da sopra le nuvole ti dice come stìano veramente le cose - il sole brilla luminoso e le nuvole sono solo uno strato passeggero e limitato in estensione.

Se hai delle scelte importanti da fare, il volo dentro alle nuvole può farti prendere delle decisioni sbagliate dalle gravi conseguenze. Dio ti parla dei due tipi di volo - quello ad alta quota e quello dentro alle nuvole - in due dei versetti a mio parere tra i più belli della Bibbia. Io credo che piaceranno anche a te dopo che li avrai letti - e che ti serviranno da guida quando avrai delle scelte da fare.

Questi versetti si trovano in Proverbi 3, 5-6. Due prospettive - una che ti guida a prendere le decisioni giuste, l'altra che ti porta fuori rotta: «Confida nel Signore con tutto il cuore | e non appoggiarti sulla tua intelligenza; | in tutti i tuoi passi pensa a lui | ed egli appianerà i tuoi sentieri».

Dio ti dice che l'unico criterio da avere quando devi prendere delle decisioni è chiedersi: "Piacerà a Gesù quello che sto per fare? Cosa mi chiede Gesù in questa situazione, di fronte a questa persona, a questo problema?" Questo modo di fare la Bibbia lo chiama: «Confida nel Signore con tutto il cuore». Nota qual è l'opposto del confidare nel Signore - «appoggiarti sulla tua intelligenza». Ossia: "Da quello che posso capire, questo è quello che mi sembra giusto fare". Ma la parola «intelligenza» ti dice dov'è l'errore - tu stai volando in mezzo alle nuvole, non hai il quadro completo della situazione. La realtà è invece diversa da come presumi di immaginare. Magari adesso ti trovi nella necessità di dover prendere una decisione importante per la tua vita, allora più che mai hai assoluto bisogno di vedere le cose dall'alto... di avere il quadro completo della situazione. Quello che vedi da dentro le nuvole è solo una visione parziale e magari distorta.

Il nemico della volontà di Dio, secondo questi versetti della Bibbia, è «la tua intelligenza». Ho bisogno di illuminare le mie decisioni con la veduta che viene dall'alto - ossia di vedere le cose come le vede Dio. E come è possibile «confidare nel Signore con tutto il cuore»? In questo modo: «in tutti i tuoi passi pensa a lui». In altre parole, più volte al giorno, di fronte a ogni situazione, proclami a te stesso: "Gesù è il Signore anche di questo problema". Come il centurione che aveva il servo malato - quel militare la cui fede meravigliò Gesù, tu dici a te stesso: "Gesù, tu hai la parola finale su questo problema... Io dichiaro e riconosco la tua totale autorità su questa situazione che mi sembra così difficile".

E più volte al giorno continui a sottomettere tutto alla signorìa di Gesù... consegnandoGli tutto - sia che tu veda la Sua azione o no. Soprattutto rifiùtati di accelerare le cose, forzarle, aggiustarle di testa tua, o di farle accadere. Perché? Perché hai chiesto al tuo Istruttore di vedere le cose dal Suo punto di vista - ossia la visione completa di chi sta in alto dove brilla il sole.

    don Luciano

_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Mar Lug 14, 2009 8:49 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2009 Rispondi citando

Mio grande Cuore, è giunto per me un tempo nell'orto... rifletto che il calvario è venuto dopo l'orto, la croce Tu l'hai abbracciata dopo averne sentito nell'intimo tutto il grande peso e la profonda ingiustizia...

...ora è giunto per me un tempo nell'orto, e insieme il peso della croce, e trovo a sostenermi il solo bastone della mia fedeltà alla Tua: Tu che sei fedele per sempre, provvedi laddove la mia fedeltà vacilla, dona vigore e forza alle membra che desiderano sonno e riposo: altri fratelli attendono il mio passo x calcare l'orma...

Con tutto il mio piccolo cuore, miriam bolfissimo Wink
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Gio Lug 16, 2009 8:14 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2009 Rispondi citando

16 luglio 2009, giorno di festa e gioia in onore della Beata Vergine del Carmelo,
Madre dolcissima di Dio e Madre nostra...


        O Maria, Madre dolcissima di Dio e Madre nostra,
        io mi affido al Tuo Cuore Immacolato ed Addolorato
        affinché possa essere come il Cuore Divino
        del Tuo dilettissimo Figlio e nostro Signore Gesù Cristo mi vuole…




Con tutto il mio piccolo cuore, miriam bolfissimo Wink
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Ven Lug 17, 2009 9:59 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2009 Rispondi citando

    Alla mia luminosa bel...


La tua luce. E non solo.

Una luce così dolce
che culla il respiro, accarezza il cuore,
rischiara la mente.

La tua luce. E non solo.

Tu vai io resto.
Amore ci conserva nella stessa dimensione.
Mi mancherai. Non lo nego.

La tua luce. E non solo.

A rischiarare oggi
il mio piccolo cuore nella gioia di averti
stretta: a presto…

Con tanto Amore. E non solo.

    miriam bolfissimo, 17 luglio 2009

_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Mer Lug 22, 2009 1:54 pm    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2009 Rispondi citando

        Le mie gambe e le braccia di Dio


I supermercati sono un microcosmo in miniatura. Ne ricordo uno immenso, nelle Filippine, chiamato "Megamall". È così grande che ci passa in mezzo persino una delle strade principali di Manila, e il grande magazzino la scavalca come un ponte. È sempre affollato di gente, soprattutto nei fine settimana, quando le famiglie vanno insieme a fare le compere. Così capitava che a volte, quando dovevo aspettare qualcuno, mi sedevo su una panchina del Megamall a guardare la gente.

C'è molto da imparare osservando i comportamenti delle persone - persino quello dei bambini. Dentro al supermercato i bambini si comportano con i propri genitori in almeno tre modi. In primo luogo ci sono i bambini che corrono innanzi ai loro genitori, eccitati da una musica o dalle immagini di un maxischermo - fino a quando non si rendono conto che si sono persi in una marea di gambe. I suoi genitori non lo hanno mai perso d'occhio, ma il bambino non li vede. Poi ci sono i bambini che camminano dando la mano a mamma e papà - sanno che il Megamall è un mondo ignoto in cui un bambino può smarrirsi, così si aggrappano alle mani di chi li ama. Ma i miei favoriti sono i bambini che sono così stanchi da essere crollati nelle braccia dei genitori e dormono beatamente. La musica non li disturba, i prodotti non li attirano - sono totalmente felici e sicuri tra le braccia di mamma o papà, che a volte è come se fossero un tutt'uno. E confesso che li guardo con un po' di invidia - non è forse quella la forma migliore di trasporto? Sì, lo è.

In quell'immagine dei bambini piccoli crollati beatamente tra le braccia dei loro genitori c'è l'esempio di come Dio vuole che tu cammini in questo momento. Non dirmi che non senti periodi di stanchezza, tempi nei quali vorresti tirare i remi in barca, quando tutto ti sta cadendo addosso - e ti senti arrivato al limite, senza più forze.

Dio ha qualcosa da dirti a questo riguardo. Lo trovi in 2 Corinzi 12, dal versetto 7 in avanti. L'apostolo Paolo scrive di se stesso: «Mi è stata messa una spina nella carne ... A causa di questo per ben tre volte ho pregato il Signore che la allontanasse da me». Non sappiamo quale fosse la spina nella carne di Paolo ma, qualunque cosa fosse, era qualcosa che lo limitava, gli creava frustrazione, lo faceva soffrire. Il desiderio di Paolo era che Dio miracolosamente gliela togliesse. Dio invece aveva un'idea migliore.

Paolo continua: «Ed egli mi ha detto: "Ti basta la mia grazia; la mia potenza infatti si manifesta pienamente nella debolezza". Mi vanterò quindi ben volentieri delle mie debolezze, perché dimori in me la potenza di Cristo. Perciò mi compiaccio nelle mie infermità, negli oltraggi, nelle necessità, nelle persecuzioni, nelle angosce sofferte per Cristo: quando sono debole, è allora che sono forte».

Ora, la prima reazione di Paolo di fronte a ciò che lo limitava, che era al di là del suo controllo è la stessa che abbiamo anche noi - ci ribelliamo contro tutto ciò che ci fa soffrire. Ma alla fine, invece, celebra tutto ciò che gli crea debolezza! «Mi vanterò quindi ben volentieri delle mie debolezze». Perché? Perché ha scoperto una forza che non avrebbe mai potuto avere quando si sentiva forte. Come i bambini del supermercato che, stanchi di tanto correre, sono crollati nelle braccia del papà - anche Paolo, abbandonanatosi fiducioso nella braccia del Padre, sta sperimentando una forza che non aveva mai goduto quando andava dove voleva con la forza delle sue gambe.

Il comportamento dei bambini al supermercato è un esempio di come è spesso il nostro rapporto con Dio. In primo luogo corriamo di qua e di là, attratti da mille cose, volendo fare di testa nostra - fino a quando non ci rendiamo conto che ci siamo persi, e allora il Padre viene a recuperarci. Poi ci decidiamo a camminare tenendo la Sua mano, permettendo che sia Lui a guidarci - sappiamo che da soli non possiamo farcela, ma ancora stiamo camminando facendo affidamento sulla forza delle nostre gambe. Poi arriva la «spina nella carne» - qualcosa che scombussola la mia vita... io non posso farci niente... mi annienta e mi lascia senza forze. È solo allora che io scopro quanto sia forte Dio mio Padre. Non è solo quello che mi salva e mi guida - ma è il Papà che addirittura mi trasporta nelle Sue braccia! Fa tutto Lui! E vai decisamente più lontano e più veloce tra le Sue braccia che non quando cammini sulle tue gambe! Allora guardi alla tua povertà, alla tua mancanza di forze con uno sguardo nuovo, e dici: "Sono contento di essere così limitato".

Perché Dio ti farà sperimentare la Sua grazia e la Sua forza in un modo che possono sperimentare solo coloro che sono completamente senza più forze proprie - e la tua «spina nella carne» diventerà la rampa di lancio per sprofondarti nelle braccia di un Padre che è tutto quello di cui hai bisogno quando non ti è rimasto più niente di tuo. Forse stai ancora cercando di camminare sulle tue gambe. È tempo che tu alzi gli occhi al Cielo e dica: "Papà, adesso portami tu!". Perché non sei mai stato così forte come quando è il Padre stesso che ti porta in braccio!

    don Luciano

_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Mer Lug 22, 2009 2:02 pm    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2009 Rispondi citando

Mio grande Cuore, la vita è di coloro che hanno la leggerezza di camminarci dentro: chi ha timore di fare un passo e spaccar qualcosa, vede la vita passare, ne assapora gusti e colori, ma non ci cammina dentro...

...la vita è anche di chi osa nel Tuo nome: ma nel Nome c'è tutto l'infinito limite dell'osare: cosa è il Tuo Nome in questa babele dove nel Tuo stesso Nome si scambia l'accoglienza per tolleranza della banalità? un po' ai margini mentre guardo la vita passare...

...con tutto il mio piccolo cuore, miriam bolfissimo Wink
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Mer Lug 29, 2009 10:22 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2009 Rispondi citando

        L'amore moltiplica


Nel pieno dell’estate la liturgia della Chiesa sposta la nostra meditazione domenicale sulle pagine del Vangelo di Giovanni. Per le prossime settimane ascolteremo il sesto capitolo del quarto Vangelo, un lungo e vivace dibattito che porta alla ribalta diversi personaggi: la folla, i giudei, il gruppo dei discepoli e i dodici. Al centro di tutto questo articolato discorso sta l’identità di Gesù.

Il capitolo si apre con la moltiplicazione dei pani, l’unico tra i miracoli di Gesù che è narrato da tutti gli evangelisti. Ma qui, con Giovanni, c’è una sottolineatura particolare: al centro c’è Gesù, non i discepoli. È Lui che vede il bisogno della folla, che attira l’attenzione dei discepoli e che – addirittura! - distribuisce il pranzo.

Mi piace davvero questo Rabbì così attento e concreto: vede la fame dei cinquemila uomini che si sono accampati sulle sponde del lago di Tiberiade per ascoltare la Sua Parola e decide di intervenire. Certo, Andrea aveva ragione: cinque pani e due pesci sono poco più di una merenda, cosa se ne può fare? Come può bastare per una folla di uomini, donne e bambini assiepati sotto il sole?

Andrea ancora non poteva saperlo, ma con Gesù il problema non è il “quanto”, ma il “dove”. Quei cinque pani e due pesci non sono niente se tenuti nella bisaccia, ma possono diventare molto se messi nelle mani di Gesù. È questa merenda il punto di partenza, è questa condivisione la scintilla dell’inizio. Che conta è il “dove”, non il “quanto”. Posso avere poco, ma se è messo nella mani di Dio è moltiplicato all’infinito. Posso avere molto, ma se lo tengo sottochiave è destinato all’ammuffimento. È così: l’amore moltiplica, la chiusura ammuffisce.

Coraggio, cari amici! Lasciamoci mettere in gioco dalla Parola, impariamo l’arte della fiducia e dell’abbandono, facciamo l’esperienza evangelica dell’espropriazione di sé, accettiamo il rischio di perdere il controllo. Sarà Lui a fare il miracolo. Saranno le Sue mani a spezzare, condividere, distribuire. Saranno le sue mani a moltiplicare l’amore fino all’avanzo, alla sovrabbondanza, all’eccesso.

Non dimentichiamoci che il nostro è un Dio dalle mani bucate…

    don Roberto

_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Ven Lug 31, 2009 3:58 pm    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2009 Rispondi citando

Mio grande Cuore, ci concedi meraviglie... nella loro semplicità: meraviglie! chiudo gli occhi e mi lascio guidare: ora più di sempre, desidero essere come Tu mi vuoi...


...con tutto il mio piccolo cuore, miriam bolfissimo Wink
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Ven Lug 31, 2009 4:03 pm    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2009 Rispondi citando



        Beati i perseguitati per causa della giustizia, perché di essi è il regno dei cieli…

_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Gio Set 03, 2009 9:06 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2009 Rispondi citando

        Su cosa puntare l'obiettivo


È un caseggiato nel popolare quartiere romano di Primavalle, attualmente gestito da una comunità religiosa. Le attività che vi si svolgono sono molteplici: la mensa della Caritas, l'accoglienza e ospitalità per studenti e pellegrini - ma è soprattutto un centro a favore di persone con disturbi mentali. La malattia mentale ci spiazza, sovente ci inquieta. Eppure l'ultima volta che sono stato lì ho visto una cosa bellissima. Su una parete c'era un grande pannello pieno di fotografie, meravigliose, scattate dai "malati mentali". Immagini piene di poesia, di struggente fascino: un gatto su una finestra, un gabbiano sulla darsena, il particolare di una statua, un volto da cui trapela un sorriso... Foto degne della copertina di qualche rivista. Sorprendenti, perché scattate da persone con disturbi psichici. Soprattutto la foto del volto, perchè conosco la persona ritratta - anche lui affetto da problemi mentali. Per me era solo qualcuno da aiutare - ma per il fotografo era un volto con
un sorriso. Mentre io guardavo il brutto e il problema, il fotografo aveva invece trovato qualcosa di bello su cui puntare il suo obiettivo!

Mi domando su cosa stai puntando ultimamente il tuo obiettivo e che tipo di atteggiamento hai. Queste due cose vanno sempre insieme.

Dio, nel Salmo 33, ha qualcosa da dirci a questo riguardo - ossia su che cosa dovremmo sempre tenere puntato l'obiettivo della nostra macchina fotografica, la nostra vita - e che atteggiamento avere. Il Salmo inizia così: «Di Davide, quando si finse pazzo in presenza di Abimelech e, da lui scacciato, se ne andò.» Davide si trova in una miserabile situazione. Saul, il re d'Israele, è furiosamente geloso della popolarità di Davide, perché vittorioso contro i Filistei, i nemici di sempre. Saul lo vuole morto e gli scatena contro i suoi migliori guerrieri. Allora Davide non ha altra scelta che rifugiarsi tra i suoi peggiori nemici: va a Gat, città filistea governata dal re Achis (o Abimelech). Ma appena i Filistei scoprono chi è Davide lo vogliono uccidere. «Allora [Davide] cominciò a fare il pazzo ai loro occhi, a fare il folle tra le loro mani; tracciava segni sui battenti delle porte e lasciava colare la saliva sulla barba» (1 Samuele 21,14). Davide è un fuggiasco, che vive tra i suoi
peggiori nemici - in patria lo vogliono morto e i nemici anche. Non sa se domani sarà vivo o morto. La sua situazione probabilmente è ben peggiore della tua.

Ed ecco come reagisce Davide, il suo atteggiamento: «Benedirò il Signore in ogni tempo, | sulla mia bocca sempre la sua lode». Ossia: "Io ho deciso di puntare l'obiettivo della mia macchina fotografica non sulle molte cose negative che mi circondano - ma sulla grandezza del mio Dio e su quello che Lui sta facendo". E poi Davide riesce a trovare motivi per ringraziare il Signore nonostante la stagione buia: «Ho cercato il Signore e mi ha risposto | e da ogni timore mi ha liberato. | Guardate a lui e sarete raggianti, | non saranno confusi i vostri volti. | Questo povero grida e il Signore lo ascolta, | lo libera da tutte le sue angosce. | L'angelo del Signore si accampa | attorno a quelli che lo temono e li salva. | Gustate e vedete quanto è buono il Signore; | beato l'uomo che in lui si rifugia». Proprio come quel "malato mentale" che aveva scattato la foto - era stato capace di vedere in un altro "malato mentale" una persona capace di donare un sorriso. Ha puntato l'obiettivo su
qualcosa di bello e lo ha donato a tutti. Lo stesso ha fatto Davide: è riuscito a trovare qualcosa di bello e si è concentrato su quello. La sua preghiera lo ha fatto innalzare oltre il suo problema.

Se potessimo trasmettere la registrazione delle tue conversazioni degli ultimi sette giorni, che cosa ci rivelerebbero del tuo cuore? Sentiremo che hai avuto la tendenza a focalizzare l'obiettivo su ciò che è negativo - continuando a insistere nei tuoi discorsi sugli sbagli altrui? O sentiremo piuttosto che la registrazione delle tue conversazioni è piena di lode e ringraziamento a Dio per tutte le cose belle che sta compiendo? Dio, nel Salmo 33 ci dice che dovremmo essere conosciuti per quelli che Lo lodano continuamente - «Benedirò il Signore in ogni tempo, | sulla mia bocca sempre la sua lode».

La lode a Dio quando è sincera è contagiosa. Davide dice: «Celebrate con me il Signore, | esaltiamo insieme il suo nome». Dio ci dice che quando nei nostri discorsi continuiamo a lodare il Signore, cambia la temperatura dentro la stanza - altri ci imitano e l'ambiente da nuvoloso diventa sereno, se non addirittura solare. Davide ci dice anche che la preghiera di lode addirittura ci conforta: «Questo povero grida e il Signore lo ascolta, | lo libera da tutte le sue angosce». I tuoi discorsi negativi affonderanno del tutto chi sta cercando con fatica di stare a galla. Ma la tua lode, i tuoi discorsi positivi e di incoraggiamento, il tuo puntare l'obiettivo sulle meraviglie di Dio - possono togliere i pesi che fanno affogare, e aiutare gli altri a puntare l'obiettivo sulla grandezza e sulla forza di Gesù invece che sui loro problemi. Sul computer ho un salvaschermo su cui passano delle frasi - una di queste dice: "Smettila di dire a Dio quanto grande è la tua tempesta. Invece, dì alla
tua tempesta quanto grande è il tuo Dio!"

Dio ti dice che cosa succede alla persona che ha deciso di puntare l'obiettivo su di Lui: «Guardate a lui e sarete raggianti». Queste persone portano in giro un alone di bontà dovunque vadano - la spandono dappertutto. Tutto dipende su cosa vuoi puntare l'obiettivo. Sul "malato mentale" oppure sul suo sorriso. Puntalo su ciò che è bello!

    don Luciano

_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Gio Set 03, 2009 9:09 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2009 Rispondi citando



        Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia…

_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Gio Set 03, 2009 9:21 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2009 Rispondi citando

Mio grande Cuore...

    ...lasciamoci trovare da Te
    là dove siamo stati seminati
    e porteremo frutti
    d'infinita meraviglia
    che tutti i tramonti del creato
    non sanno contenere...

    ...là, dove c’è la nostra croce
    Tu verrai, e noi potremo
    gridarti nel Cuore
    tutta la nostra fatica
    e poi ci abbracceremo
    là, dove siamo stati seminati...


...con tutto il mio piccolo cuore, miriam bolfissimo Wink
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Mar Set 08, 2009 9:54 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2009 Rispondi citando

8 settembre 2009, giorno di festa e gioia in onore della Natività della Beata Vergine Maria,

Madre dolcissima di Dio e Madre nostra...




Con tutto il mio piccolo cuore, miriam bolfissimo Wink
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Ospite






MessaggioInviato: Mer Set 09, 2009 8:05 pm    Oggetto: Re: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2009 Rispondi citando

miriam bolfissimo ha scritto:
Mio grande Cuore...

    ...lasciamoci trovare da Te
    là dove siamo stati seminati
    e porteremo frutti
    d'infinita meraviglia
    che tutti i tramonti del creato
    non sanno contenere...

    ...là, dove c’è la nostra croce
    Tu verrai, e noi potremo
    gridarti nel Cuore
    tutta la nostra fatica
    e poi ci abbracceremo
    là, dove siamo stati seminati...


...con tutto il mio piccolo cuore, miriam bolfissimo Wink


Mi servirebbe proprio un abbraccissimo freschissimo )
Torna in cima
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Gio Set 10, 2009 9:58 am    Oggetto: replay Rispondi citando

Mio carissimo luca, pace e bene! dalle ns parti il tempo sta rinfrescando parecchio, qsi qsi freddolino, qndi stanno ritornando gli abbraccissimicaldissimi che erano migrati verso il nord all'inizio dell'estate: gli "abbraccissimitiepidissimi" nn esistono proprio, che sn brutti da scrivere e tristi da fare Very Happy ... tt qs x spiegare che tra qlli freschissimi e qlli caldissimi, ci intratteniamo con gli abbraccissimidolcissimi, giusto intermezzo x prendersi cura di chi ci cammina accanto...

Unabbraccissimodolcissimo, miriam bolfissimo Wink
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Lun Set 14, 2009 10:12 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2009 Rispondi citando

12 settembre 2009, giorno di festa e gioia in onore del Nome Dolcissimo della Beata Vergine Maria,

Madre dolcissima di Dio e Madre nostra...




Con tutto il mio piccolo cuore, miriam bolfissimo Wink


Citazione:


    Maryam, la signora degli oceani


In senso etimologico, Maria è la contrazione di due termini ebraici, Mar, che significa "grande signora" e Yam che vuol dire "oceano". Maria: la Signora degli Oceani.

Maria, Maryam, è, pertanto, la Signora degli Oceani, delle immense acque primitive: Dio in lei, creato nuovamente.

E' così che nell'Annunciazione l'angelo Gabriele la saluta con il nome di Maryam, riconoscendo in lei la donna della nuova creazione, sulla quale dovrà agire lo Spirito Santo, come lo Spirito Santo agì sulle acque della prima creazione.
    Antoine Moussali



_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Lun Set 14, 2009 1:45 pm    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2009 Rispondi citando

14 settembre 2009, giorno dedicato all'Esaltazione della Santa Croce...

    Mi abbandono, o Dio, nelle tue mani.

    Gira e rigira quest'argilla,
    come creta nelle mani del vasaio.
    Dalle una forma e poi spezzala, se vuoi.

    Domanda, ordina, cosa vuoi che io faccia?

    Innalzato, umiliato, perseguitato, incompreso, calunniato, sconsolato,
    sofferente, inutile a tutto, non mi resta che dire, sull'esempio della tua Madre:
    «Sia fatto di me secondo la tua parola».

    Dammi l'amore per eccellenza, l'amore della croce,
    ma non delle croci eroiche che potrebbero nutrire l'amor proprio,
    ma di quelle croci volgari, che purtroppo porto con ripugnanza...

    Di quelle croci che si incontrano ogni giorno nella contraddizione,
    nell'insuccesso, nei falsi giudizi, nella freddezza, nel rifiuto e nel disprezzo degli altri,
    nel malessere e nei difetti del corpo, nelle tenebre della mente e nel silenzio e aridità del cuore.

    Allora solamente tu saprai che ti amo,
    anche se non lo saprò io,
    ma questo mi basta.


Con tutto il mio piccolo cuore, miriam bolfissimo Wink
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Mar Set 15, 2009 9:41 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2009 Rispondi citando

        Si consegnò volontariamente alla morte e, risorgendo,
        distrusse la morte e rinnovò la vita


Nel Credo professiamo circa il cammino di Cristo: «Discese agli inferi»... La liturgia applica alla discesa di Gesù nella notte della morte la parola del Salmo 23: «Sollevate, porte, i vostri frontali, alzatevi, porte antiche!» La porta della morte è chiusa, nessuno può tornare indietro da lì. Non c'è una chiave per questa porta ferrea. Cristo, però, ne possiede la chiave.

La sua Croce spalanca le porte della morte, le porte irrevocabili. Esse ora non sono più invalicabili. La sua Croce, la radicalità del suo amore è la chiave che apre questa porta. L'amore di Colui che, essendo Dio, si è fatto uomo per poter morire – questo amore ha la forza per aprire la porta. Questo amore è più forte della morte.

Le icone pasquali della Chiesa orientale mostrano come Cristo entra nel mondo dei morti. Il suo vestito è luce, perché Dio è luce. «La notte è chiara come il giorno, le tenebre sono come luce» (Sal 138[139],12). Gesù che entra nel mondo dei morti porta le stimmate: le sue ferite, i suoi patimenti sono diventati potenza, sono amore che vince la morte. Egli incontra Adamo e tutti gli uomini che aspettano nella notte della morte. Alla loro vista si crede addirittura di udire la preghiera di Giona: «Dal profondo degli inferi ho gridato, e tu hai ascoltato la mia voce» (Gn 2,3).

Il Figlio di Dio nell'incarnazione si è fatto una cosa sola con l'essere umano – con Adamo. Ma solo in quel momento, in cui compie l'atto estremo dell'amore discendendo nella notte della morte, Egli porta a compimento il cammino dell'incarnazione. Mediante il suo morire Egli prende per mano Adamo, tutti gli uomini in attesa e li porta alla luce.

    Papa Benedetto XVI

_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Mar Set 15, 2009 9:43 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2009 Rispondi citando

15 settembre 2009, giorno di festa e gioia in onore della Beata Vergine Maria Addolorata,

Madre dolcissima di Dio e Madre nostra...




    Ave Maria,
    piena di dolori,
    Gesù crocifisso è con Te!

    Tu sei degna di compassione fra tutte le donne,
    e degno di compassione è il frutto del tuo seno, Gesù.

    Santa Maria, Madre di Gesù crocifisso,
    ottieni a noi, crocifissori del Figlio tuo,
    lacrime di sincero pentimento,
    adesso e nell’ora della nostra morte. Amen



Con tutto il mio piccolo cuore, miriam bolfissimo Wink
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Topic chiuso    Indice del forum -> MIRIAM BOLFISSIMO Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo
Pagina 4 di 6

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group