CLICCA QUI SE TI PIACE

INNAMORATI DELLA MADONNA DEL SASSOLINO E DEL CUORE DI GESÚ: GOCCE DI LUCE.

 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista degli utentiLista degli utenti   Gruppi utentiGruppi utenti   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 

Cari amici, vi invitiamo a recitare il Santo Rosario, in formato mp3, con il nostro caro Giammarco qui www. innamoratidimaria.it
Vi comunichiamo che è online il sito ufficiale "Gocce di luce: Gesù parla ad un'animawww.goccediluce.org e che il libro è in ristampa.
Per le richieste di preghiere scrivete a Miriam info@innamoratidellamadonna.it: un caro saluto da tutto lo Staff e grazie della vostra visita.

VORREI FARE DI QUESTO MESSAGGIO UNA PREGHIERA UNIVERSALE clikka qui anche tu che in questo momento mi stai leggendo e in cuor tuo ha qualcosa da dire. GRAZIE

Benedizione agli amici del FORUM: Per intercessione del Cuore Immacolato di Maria vi benedica Dio Onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo Amen. Don Armando Maria
Domenica XX C “Sono venuto a portare il fuoco sulla terra!”

 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> LA COMUNITA' DEGLI INNAMORATI DELLA MADONNA E DEL CUORE DI GESU'
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Don Armando Maria
Sacerdote
Sacerdote


Registrato: 13/10/05 19:15
Messaggi: 1791

MessaggioInviato: Sab Ago 13, 2016 8:28 pm    Oggetto: Domenica XX C “Sono venuto a portare il fuoco sulla terra!” Rispondi citando

“Sono venuto a portare il fuoco sulla terra; e come vorrei che fosse già acceso!”
Siano lodati Gesù e Maria! Invochiamo assieme lo Spirito Santo perché illumini le nostre menti e infiammi i nostri cuori con l’amore di Dio e dei fratelli: Vieni, Spirito Santo, vieni per mezzo del Cuore Immacolato e Addolorato di Maria, tua Sposa amatissima!

Carissimi/e, “Dio è Amore!” (1 Gv 4, 16). Sì, Dio è Fuoco d’amore eterno, è Amore senza confini. Egli è disceso in mezzo a noi incarnandosi in Maria Vergine: è Gesù! Egli è venuto a portarci l’Amore eterno del Padre. E’ venuto a riscaldare, ad incendiare i nostri cuori tiepidi e freddi, a riempirli dell’amore vero, del'amore puro, dell’amore di Dio; è venuto a divinizzarci, a farci diventare persone spirituali, persone davvero amorevoli verso Dio e verso i fratelli. E preghiamo affinché il Fuoco d’ Amore del Cuore di Gesù ci entri dentro l’anima, ci riscaldi ed arda sempre più dentro al nostro petto. E chi arde dell’Amore di Dio diventa subito una persona libera, purificata, serena, forte e gioiosa: diventa portatore ed evangelizzatore di pace in mezzo ai fratelli.
E dov’è che l’Amore eterno di Dio è divampato di più per ognuno di noi? Sulla Croce, sulla nuda Croce del Calvario: “Non c’è amore più grande che dare la vita per i fratelli (Gv 15, 13)”. Ed è la nuda croce di ogni giorno il segno vivo del fuoco dello Spirito; e beati quelli che portano, soffrendo in silenzio, la loro croce benedetta ogni giorno con pace e con sereno abbandono alla santissima Volontà di Dio. Saranno proprio loro a far avvampare il mondo, e i cuori, con il Fuoco dell’Amore di Dio, e saranno essi i veri nuovi evangelizzatori del Regno del Dio d’ Amore. Essi sono dei piccoli Gesù sulla faccia della terra, veri figli di Maria, veri figli di Dio. Sono essi che consolano il Cuore di Gesù e di Maria, e il cuore dei fratelli. Ma per loro non sarà facile la vita, e nemmeno dentro la loro stessa casa, perché essi ardono dell’amor di Dio che si scontra subito con il gelo che c’è all’intorno; si scontra con quelli che non vogliono credere e questi se non si convertono per la buona testimonianza dei veri credenti si creano allora subito incomprensioni, divisioni, a meno che uno fa il compromesso con il male. Ma questo non sia mai, mai! Né nelle case, né nella Chiesa: mai! E’ meglio morire e dare la propria vita per amore di Gesù Cristo e del suo Vangelo. E oggi, per essere davvero cristiani è necessario andare proprio controcorrente, come Geremia che venne perseguitato a morte e come tantissimi altri testimoni nella fede come sta accadendo in Siria, in Nigeria, nel Sudan, ed anche altrove per il mondo intero.
Fratelli, sorelle, siamo già entrati negli ultimi tempi: è il tempo dei veri testimoni della fede, che, mossi dallo Spirito di Dio porteranno la Nuova Evangelizzazione ad ogni cuore, a tutti, e in ogni luogo. E chi sono? E come saranno? Ce lo spiega San Luigi Maria Da Monfort nel suo bel “ Trattato della Vera Devozione a Maria (54-59): “Essi saranno servitori, schiavi d’amore e figli di Maria: essi saranno fuoco che brucia, ministri del Signore che porteranno ovunque il fuoco dell’amore divino. Saranno «come frecce in mano ad un eroe», frecce acute nelle mani della potente Maria per colpire i suoi nemici. Saranno figli di Levi, ben purificati dal fuoco di grandi tribolazioni e molto uniti a Dio, i quali porteranno l’oro dell’amore nel cuore, l’incenso della preghiera nello Spirito e la mirra della mortificazione nel corpo e saranno ovunque il buon odore di Gesù Cristo per i poveri e i piccoli, mentre risulteranno odore di morte per i grandi, i ricchi e gli orgogliosi del mondo. Saranno nubi tonanti e nuvole volanti nell’aria al più piccolo soffio dello Spirito Santo; senza attaccarsi a nulla, senza attaccarsi, senza meravigliarsi di nulla, senza mettersi in pena per nulla, spanderanno la pioggia della Parola di Dio e della vita eterna; tuoneranno contro il peccato, grideranno contro il mondo, colpiranno il demonio e i suoi seguaci, trafiggeranno da parte a parte, per la vita e per la morte, con la spada a due tagli della parola di Dio, tutti coloro ai quali saranno inviati da parte dell’Altissimo. Saranno dei veri apostoli degli ultimi tempi, ai quali il Signore dei forti darà la parola e il vigore per operare meraviglie e riportare gloriose spoglie sui suoi nemici; riposeranno senza oro né argento e soprattutto senza preoccupazione, tra gli altri preti, religiosi e chierici; e tuttavia avranno le ali argentate della colomba, per volare al solo scopo di cercare la gloria di Dio e la salvezza delle anime, dove lo Spirito Santo li chiamerà; e nei luoghi dove avranno predicato, lasceranno dietro di essi unicamente l’oro della carità, che è il compimento di tutta la legge. Infine dobbiamo sapere che saranno dei veri discepoli di Gesù Cristo, che camminano sulle orme della sua povertà, dell’umiltà, del disprezzo del mondo e della carità, insegnando la via stretta di Dio nella pura verità, seguendo il santo vangelo e non le massime del mondo, senza vivere in ansia né avere soggezione per nessuno, senza risparmiare, o farsi condizionare, o temere nessun mortale per potente che sia. Avranno nella loro bocca la spada a due tagli della Parola di Dio; sulle loro spalle porteranno lo stendardo della Croce, segnato dal Sangue, il crocifisso nella mano destra e la corona del Rosario nella sinistra, sul loro cuore i santi nomi di Gesù e di Maria, e in tutta la loro condotta si ispireranno alla semplicità e alla mortificazione di Gesù Cristo. Ecco i grandi uomini che verranno, ma che Maria farà sorgere per ordine dell’Altissimo, per estendere il suo impero su quello dei non credenti, dei pagani, dei musulmani. Ma quando e come avverrà questo? Dio solo lo sa, noi dobbiamo tacere, pregare, desiderare e attendere: «Ho sperato, ho sperato nel Signore» (54-59 – Trattato della Vera Devozione a Maria).
Ecco che il tempo è già arrivato, è ai giorni nostri, e non si tratta della fine del mondo come qualcuno dice, ma è la fine di questo tipo di mondo, che è materialista, idolatrico, massonico e pagano: è la fine di questa cultura razionalistica, superba e vuota perché al posto di Dio hanno messo l’io. E presto lo Spirito Santo, con il Fuoco del suo divino Amore, scenderà per una Nuova Pentecoste, e rinnoverà la Chiesa e la faccia della terra: sarà finalmente il trionfo del Cuore Immacolato e Addolorato di Maria. E la Regina della pace intanto, nell’attesa, ci invita ogni giorno a digiunare e a pregare. Ascoltiamola! Vi voglio bene e vi benedico in Gesù e Maria. Pace e benedizioni a te e ai tuoi cari! (*)
(*) Carissimo /a, questa mia povera omelia l’ho scritta per te e per tutti i miei cari figli spirituali, tra cui sono inclusi tutti i miei amici di fb, e ogni mio ex parrocchiano/a, i miei ex alunni, e quei fratelli e sorelle che Gesù mi ha fatto incontrare in questi miei 50 anni di vita sacerdotale in qualità di parroco o di vicario parrocchiale, (*) o di animatore dei ragazzi a Bassano Romano, a Saluggia, a Giulianova. E non li considero come degli ex parrocchiani o ex alunni, ma come veri figli spirituali di adesso perché l’anima non invecchia mai:
Miei cari/e, vi voglio dire a tutti che vi penso sempre: prego per ognuno di voi, vi porto sempre nel cuore come miei veri figli e figlie spirituali. Infatti il sacerdote, il parroco, resta sempre Padre, e i figli sono sempre figli. Perciò io vi considero veri figli e figlie nello Spirito, anche se siamo stati assieme solo per qualche tempo o per pochi anni. Sinceramente vi devo dire che sarei voluto rimanere sempre con voi, e per tutta la vita, perché mi son trovato assai bene con voi; ma il Signore ha disposto altrimenti, e che Lui sia sempre lodato! Vi voglio assicurare, nel suo Santo Nome, che un giorno ci rincontreremo tutti e che staremo tutti assieme in Paradiso per sempre. Dove saremo giovani in terno, e risorti in Cristo. Ma prima di rincontrarci tutti insieme Lassù, spero di potervi rivedere, almeno qualche volta, ancora quaggiù.
Ricordatevi che la Mamma Celeste vuol salvare tutti i suoi figli e figlie, e anche te e me. E allora abbandoniamoci con fiducia di figlio/a al suo amore di Mamma e rinnoviamo, anche ogni giorno, la consacrazione personale al suo Cuore Immacolato e Addolorato, ed Ella ci consacra al Cuore di Gesù e ci fa innamorare sempre più di Lui. E ogni girono ricordiamoci di salutarla con qualche Ave Maria e consacriamoci al suo Cuore di Mamma Buona e Santa, dicendole con cuore di figli:
“O Maria, io mi consacro per sempre al tuo Cuore Immacolato e Addolorato. Coprimi con il tuo santo Manto. Sii la Regina della mia casa e della mia vita. Stammi sempre vicino! Prega Gesù per me e per tutti i miei cari, sia vivi che defunti. Amen”.
- E vi devo dire anche una cosa importante: tra i messaggi meravigliosi della Regina della pace ce n’è uno che prediligo, ed è quello del giorno di Natale del 1997, eccolo:
“Cari figli, anche oggi gioisco con voi e vi invito al bene. Desidero che ognuno di voi mediti e porti la pace nel cuore e dica: “Io desidero mettere Dio al primo posto nella mia vita”. Cari figlioli, ognuno di voi diventerà Santo.
Dite, figlioli, ad ognuno: “Ti voglio bene!”. E questi vi ricambierà con il bene. Ed il bene, figlioli, dimorerà nel cuore di ogni uomo.
Stasera, figlioli, vi porto il bene di mio Figlio, che ha dato la sua vita per salvarvi. Perciò, figlioli, gioite e tendete le mani a Gesù , che è solo Bene.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata!”.
Messaggio della Regina della pace a Marja e a Jakov il giorno di Natale 2013 http://innamoratidellamadonna.it/forum/viewtopic.php?t=12035

-Sappiate infine che Gesù e la Mamma del Cielo vi amano assai, vi proteggono e vi benedicono sempre. E anche io vi voglio bene e vi benedico nel loro Santissimo Amore. Tvb! Io prego ogni giorno per te, per ognuno di voi, e vi chiedo una preghiera anche per me. Vi voglio bene, vi abbraccio e vi benedico, uno per uno, in Gesù e Maria. Pace e gioia sempre!
Don Armando Maria (è il mio nome del Battesimo e don Raffaele è il nome religioso) Loffredi o.s.b. silv.donarmando@silvestrini.org
- ti offro la mia amicizia su fb: https://www.facebook.com/don.maria.5 -

(*) Casal Palocco (prima esperienza pastorale 1967-6Cool e Infernetto - Bassano Romano, - Saluggia (Vc), - Giulinova, - Chia –Santarello presso Soriano nel Cimino sulla Via Ortana, - Nazzano Romano, - Locri e ad Africo Nuovo, - Alta Valle Maggia (Svizzera Ti): Cavergno, Bignasco, Brontallo, Fusio…, - Mugnano di Lucca - Corfino e Canigiano in Alta Garfagnana (Lucca), - Roma est nella parrocchia di N. S. di Czestochowa, - Matelica, e nella parrocchia della Madonna delle Grazie a Braccano di Matelica, dove sono Amministratore parrocchiale.

-Ed ecco ora la Santa Parola di Dio di oggi con il bel commento sapienziale del caro don Carlo De Ambrogio, fondatore del Gam (gioventù ardente mariana), che è stato un vero uomo di Dio e sacerdote santo. Ho avuto la grazia di conoscerlo e di seguirlo, per ben 4 anni, assieme ai miei ragazzi della scuola negli anni ’70 a Roma nei bei Cenacoli Gam:

Prima Lettura
Dal libro del profeta Geremia (38,4-6.8-10)
In quei giorni, i capi allora dissero al re: «Si metta a morte questo uomo, appunto perché egli scoraggia i guerrieri che sono rimasti in questa città e scoraggia tutto il popolo dicendo loro simili parole, poiché questo uomo non cerca il benessere del popolo, ma il male». Il re Sedecìa rispose: «Ecco, egli è nelle vostre mani; il re infatti non ha poteri contro di voi». Essi allora presero Geremia e lo gettarono nella cisterna di Malchìa, principe regale, la quale si trovava nell'atrio della prigione. Calarono Geremia con corde. Nella cisterna non c'era acqua ma fango, e così Geremia affondò nel fango.
Ebed-Mèlech l'Etiope, un eunuco che era nella reggia, sentì che Geremia era stato messo nella cisterna. Ora, mentre il re stava alla porta di Beniamino, Ebed-Mèlech uscì dalla reggia e disse al re: «Re mio signore, quegli uomini hanno agito male facendo quanto hanno fatto al profeta Geremia, gettandolo nella cisterna. Egli morirà di fame sul posto, perché non c'è più pane nella città». Allora il re diede quest'ordine a Ebed-Mèlech l'Etiope: «Prendi con te da qui tre uomini e fa' risalire il profeta Geremia dalla cisterna prima che muoia».

* Il significato dell'avvenimento: l'episodio illustra il modo di agire di Dio. Egli non sottrae i suoi servi fedeli ai pericoli che li minacciano nel compimento della loro missione (Eb 11,33-40), ma li libera al momento voluto, sia prima della loro morte (Dn 3: i tre giovani nella fornace; e Dn 6: Daniele nella fossa dei leoni), sia nella vita futura (Ap 7,14-17). I nemici di Dio sono potenti, ma alla fine saranno sconfitti dalla forza dell'Altissimo (Ger 1,19).
Salmo Responsoriale (dal Salmo 39)
Vieni presto, Signore, a liberarmi.
Ho sperato: ho sperato nel Signore
ed egli su di me si è chinato,
ha dato ascolto al mio grido.
Mi ha tratto dalla fossa della morte,
dal fango della palude;
i miei piedi ha stabilito sulla roccia,
ha reso sicuri i miei passi.
Mi ha messo sulla bocca un canto nuovo,
lode al nostro Dio.
Molti vedranno e avranno timore
e confideranno nel Signore.
Io sono povero e infelice;
di me ha cura il Signore.
Tu, mio aiuto e mia liberazione,
mio Dio, non tardare.
Seconda Lettura
Dalla lettera agli Ebrei (12,1-4)
Fratelli, circondàti da un gran numero di testimoni, deposto tutto ciò che è di peso e il peccato che ci intralcia, corriamo con perseveranza nella corsa che ci sta davanti, tenendo fisso lo sguardo su Gesù, autore e perfezionatore della fede. Egli in cambio della gioia che gli era posta innanzi, si sottopose alla croce, disprezzando l'ignominia, e si è assiso alla destra del trono di Dio.
Pensate attentamente a colui che ha sopportato contro di sé una così grande ostilità dei peccatori, perché non vi stanchiate perdendovi d'animo.
Non avete ancora resistito fino al sangue nella vostra lotta contro il peccato.

* Quanto più decisamente il cristiano si opporrà al peccato tanto prima sarà anche a lui possibile partecipare alla gloria del Cristo risorto. Nella vita del cristiano si ripete il ritmo della vita di Cristo: prima la croce e poi la gloria. Chi crede di poter pervenire alla gloria di Cristo senza passare attraverso le sofferenze della sua croce, prende le cose troppo alla leggera e non è degno di essere in comunione con Cristo perché, appunto, «il regno dei cieli soffre violenza» (Mt 11,12).
Canto al Vangelo
Alleluia, alleluia, alleluia.
Apri, Signore, il nostro cuore
e comprenderemo le parole del Figlio tuo.
Alleluia.
Vangelo
† Dal vangelo secondo Luca (12,49-57)
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Sono venuto a portare il fuoco sulla terra; e come vorrei che fosse già acceso! C'è un battesimo che devo ricevere; e come sono angosciato, finché non sia compiuto! Pensate che io sia venuto a portare la pace sulla terra? No, vi dico, ma la divisione. D'ora innanzi in una casa di cinque persone si divideranno tre contro due e due contro tre; padre contro figlio e figlio contro padre, madre contro figlia e figlia contro madre, suocera contro nuora e nuora contro suocera».
Diceva ancora alle folle: «Quando vedete una nuvola salire da ponente, subito dite: Viene la pioggia, e così accade. E quando soffia lo scirocco, dite: Ci sarà caldo, e così accade. Ipocriti! Sapete giudicare l'aspetto della terra e del cielo, come mai questo tempo non sapete giudicarlo? E perché non giudicate da voi stessi ciò che è giusto?».

* La trasformazione di un mondo antico in un mondo nuovo si compie nella persona di Cristo, offerta alla morte. Ma essa si ripercuote in ogni membro dell'umanità, perché ciascuno deve convertirsi e trasformare i suoi antichi costumi in atteggiamenti nuovi. Alcuni opereranno questa conversione; altri si rifiuteranno, e nell'intimo stesso delle famiglie giudaiche vi sarà dissenso tra i fedeli del giudaismo e i fedeli del Signore.
Il "battesimo" nello Spirito Santo (At 1,s), che è inteso come l'avvenimento proprio del tempo finale (At 2,16-21), secondo il piano di salvezza di Dio deve essere necessariamente preceduto dal battesimo di sofferenza (cfr Mc 10,38s), al quale Gesù dovrà sottoporsi. Anche per i discepoli il cammino verso la gloria passa attraverso il dolore . L'essere testimoni di Gesù li mette in opposizione a coloro che si tengono fermi a ciò che è vecchio.
SPUNTI DI RIFLESSIONE
Solo per Gesù
Una caratteristica dei discepoli di Gesù è la preferenza assoluta che essi devono al loro Maestro divino. Devono essere disposti come Lui, per Lui, solo per Lui, a morire, a sacrificare la propria vita.
«Non hanno amato la loro vita quaggiù, come il chicco di grano che marcisce e muore. Gesù diceva: «Chi ama la propria vita la perde... Chi mi vuol servire, mi segua e dove sono io, là sarà anche il mio servo» (Gv 12,25-26). Un servizio - ecco l'umiltà.
«Umiliò se stesso fino alla morte di croce» (Fil 2,Cool. La croce quotidiana; dice Gesù: «Rinnegare se stessi» (Mt 16,24). Bisogna seguire Gesù nel mistero del grano che muore per portare molto frutto.
LA PAROLA PER ME OGGI
«Sono venuto a portare il fuoco sulla terra...». Una cosa si deve raccomandare soprattutto ai giovani: fare con molta frequenza delle fervorose comunioni, ricevere Gesù nel cuore. L'anima resterà tanto rinforzata dalla Grazia che il corpo sarà costretto a ubbidire allo spirito.
LA PAROLA SI FA PREGHIERA
«Padre Santo, non vogliamo altro che la tua sola Parola, in tuo Figlio Gesù Cristo, il Figlio di Maria, il Pane di vita eterna» (Don Carlo De Ambrogio)

- SONO STATO A MEDJUGORJE!
Ave Maria! Carissimi/e, sono stato a Medjugorje. E’ stata un’esperienza davvero bella, unica! Non la si può esprimere a parole: per capirla è necessario andare là, confessarsi, fare la Comunione, pregare respirare quell’aria tutta celestiale e mariana. Ne ringrazio assai Gesù e la Mamma Celeste. E là mi sono anche chiesto: “ Ma parchè Medjugorje? Perché è stato necessario che la Regina della pace apparisse là e per così tanto tempo?”. Per farvi capire meglio vi racconto un pò la mia esperienza mariana personale: io ero un sessantottino nella Chiesa, ed ho frequentato gli studi di filosofia e teologia a Roma proprio durante l’arco del Concilio all’Angelicum di Roma, iniziando proprio nell’ottobre del 1962 e poi ho concluso nel ’68 al Laterano. Ero allora come inebriato da certe novità post conciliari, assieme a tutti gli altri amici. Ma nell’aria si incominciava a sentire qualcosa di strano e di pesante e, non so perché, nelle chiese sentivo che si incominciava ad accantonare, a minimizzare sulla Madonna; ed era come se una spada ti trafiggesse il cuore, l’anima ed era come se una cappa di gelo entrasse nella Casa di Dio, eppure il Papa, il Beato Paolo VI, aveva proclamato solennemente che Maria è Madre della Chiesa, e aveva scritto anche una bellissima lettera sulla Santa Vergine. Per reazione a questa freddezza mariana che sentivo intorno a me, nel settembre del 1974 volli organizzare un gruppo mariano e vocazionale di ragazzi, consacrandoli al Cuore Immacolato di Maria, e con la recita del Santo Rosario ogni giorno prima della Santa Messa. Vivevamo assieme la devozione al Cuore Immacolato di Maria.
Era nato intanto il Movimento Mariano Sacerdotale, da poco fondato da Don Stefano Gobbi, e vi entrai subito; eravamo tanti i Sacerdoti nei Cenacoli Mariani a Roma e dintorni. In uno di questi Cenacoli a Roma, animato da don Stefano, nella chiesa salesiana del Sacro Cuore presso la stazione Termini, seppi da un Padre salesiano, molto anziano, che era nato il Gam (gioventù ardente mariana), fondato da don Carlo De Ambrogio, salesiano anche lui. Io corsi subito a Via Gregorio VII per informarmi meglio e così incominciai a partecipare a quei Cenacoli mariani giovani, bellissimi e gioiosi. Portavo sempre con me i miei ragazzi dell’Istituto San Vincenzo di Bassano Romano: partivamo in treno, e ne erano davvero entusiasti, come me. La Madonna stava risvegliando e riscaldando i cuori, grazie a Don Stefano Gobbi, a don Carlo De Ambrogio e anche al neo eletto Papa Giovani Paolo II, il Papa tutto di Maria “Totus tuus”.
Egli il 13 maggio del 1981 subì l’attentato in piazza San Pietro ma fu salvato miracolosamente dalla Madonna di Fatima. La Madre della Chiesa non ci aveva dunque abbandonato: Ella vegliava maternamente sulla sua Chiesa, sui suoi figli e figlie. Ed ecco che proprio dopo qualche settimana dal’attentato, il 24 giugno 1981, Ella discese dal Cielo per correre in soccorso a tutti noi; e da allora appare ogni giorno a Medjugorje per guidare personalmente la Parrocchia di Medjugorje, che deve essere modello di vita pastorale per tutte le parrocchie della Chiesa sparse nel mondo cattolico.
Ed è giusto che la Santa Madre guidi la Chiesa, come ogni mamma guida la sua famiglia; e beati quei figli che l’ascoltano! Ogni mamma di casa infatti guida la propria famiglia, i suoi figli. E quando la mamma, a casa, viene ascoltata essi crescono liberi, forti e ben formati, ma poveri quei figli che vivono senza l’amore della mamma! E così avviene dentro la Casa di Dio: nella misura in cui viene accolta, ascoltata e amata Maria, verrà presto accolto, ascoltato e amato Gesù Cristo, come giustamente afferma San Luigi Grignion da Monfort nel suo bel libro “Vera devozione a Maria”: se oggi Gesù Cristo è poco conosciuto e poco amato è perché è poco conosciuta e poco amata la Madre!
Oggi abbiamo il Papa che ci guida spiritualmente da Roma e abbiamo anche la Santa Madre che ci guida da Medjugorje, sempre in sintonia con Lui e con la Chiesa universale. Ella oggi sta operando alla grande. A proposito, c’ero anche io là il 2 agosto alla Croce Blu: mi sono inginocchiato sui sassi in mezzo alla calca di gente in preghiera: ho pregato anche per voi tutti e per la Chiesa Santa di Dio. Non ho visto niente, ma all’improvviso, durante l’apparizione, mi è venuta addosso una piena di pace immensa che mi ha inebriato il corpo e l’anima: era la presenza viva della Regina della pace. E questo mi basta! Ecco perché credo a Medjugorje. E prego che l’amore e la pace di Maria si diffondano presto nella Chiesa intera: in ogni parrocchia, in ogni Comunità, in ogni casa. E allora, statene certi, Gesù Cristo regnerà per davvero in ogni cuore di buona volontà che Dio ama, e sarà la pace finalmente: sarà il trionfo del Cuore Immacolato di Maria! Regina della pace, prega per noi!



Cenacolo GAM | Chi Siamo | La "Comunità Consacrati del GAM"
www.cenacologam.it
Sito ufficiale del Cenacolo GAM

Carissimi/e, vi consiglio di leggere anche -GOCCE di LUCE – Gesù parla ad un’anima: Questi insegnamenti spirituali li ricopio, mese per mese, letteralmente, così come sono stati scritti nel quaderno di una mamma di famiglia, che è casalinga. Ella vive in povertà e nel totale nascondimento. Si tratta di locuzioni interiori, di cui ella viene privilegiata, da anni. Gesù le parla al cuore durante il ringraziamento alla Santa Comunione Eucaristica, e la chiama:”mia piccola Maria”. Le parole di Gesù le giungono come Gocce di luce, e in una grande pace, nel cuore. Poi ella scrive tutto sul suo quaderno, e in fretta, perché a casa deve preparare la cena per la sua famiglia.
Questo dono non è soltanto per suo beneficio spirituale, ma è per la Chiesa, è per tutti, e specialmente per noi sacerdoti. E’ per questo che mi sono deciso, dopo aver pregato, riflettuto e dopo essermi consigliato, a farlo conoscere.
Quest’anima la seguo spiritualmente da più di 10 anni, e posso garantire, davanti a Dio e alla mia coscienza, sulla sua sincerità, sulla sua vita cristiana. Le Gocce di luce, volta per volta, vengono sempre consegnate regolarmente alla Santa Madre Chiesa.

”Gocce di luce - Gesù parla ad un’anima” Presentazione: http://www.goccediluce.org/forum/viewtopic.php?t=8992&sid=5f67e397b0c86f5a7fe7c399d4c661ad
-Sito ufficiale internet di "Gocce di luce – Gesù parla ad un'anima": http://www.goccediluce.org/

- GOCCE DI LUCE su Gloria tv:
http://gloria.tv/?user=221045
http://gloria.tv/?media=293044
http://gloria.tv/?media=320090
http://it.gloria.tv/?media=164312
http://gloria.tv/?media=301833

- GOCCE DI LUCE su BLOGSPOT: http://legoccediluce.blogspot.it/
- Gocce di luce su Facebook: Gocce di luce e don Armando Maria: http://www.facebook.com/don.maria.5

-GOCCE di LUCE – Gesù parla ad un'anima: INDICE GENERALE http://www.goccediluce.org/indice.php http://innamoratidellamadonna.it/forum/viewtopic.php?t=11450

- GOCCE DI LUCE - AUDIO https://www.youtube.com/channel/UClsjWtr__pKQ9kb_yv2F2Yg

-Gocce di luce – Gesù parla ad un'anima - Ecco come fare per acquistare alcuni volumi di Gocce di luce: http://innamoratidellamadonna.it/forum/viewtopic.php?t=11197
-GOCCE di LUCE e il CUORE IMMACOLATO di MARIA http://www.goccediluce.org/gocce_cuoreimmacolato.php

Sappiamo che la Santa Chiesa, dopo le grandi prove, è destinata a trionfare e ciò avverrà tramite il Cuore Immacolato di Maria. Lo ha detto la Madonna a Fatima: “Finalmente il mio Cuore Immacolato trionferà e ci sarà la pace!”. E le Gocce di luce che dicono al riguardo?... Ecco qui una bella raccolta di Gocce di luce mariane che ci illuminano sul mistero di Maria e del suo Cuore di Mamma al quale vi affido e vi consacro per sempre:
http://www.goccediluce.org/gocce2013_maggio.php
31 maggio 2009 "Cosa è il trionfo del Cuore Immacolato di Maria se non la vita nuova che si vivrà sulla terra nello Spirito Santo? http://www.goccediluce.org/gocce_cuoreimmacolato.php

-GOCCE di LUCE e il Rosario:
http://innamoratidellamadonna.it/forum/viewtopic.php?t=11940


-GOCCE DI LUCE – Gesù parla ad un’anima - giugno 2013 “Venite al tabernacolo! Sono l'Innamorato che arde di nostalgia ed attende con trepidazione l'arrivo dell'amato!” http://www.goccediluce.org/gocce2013_giugno.php

-Agosto 2013 – “Preparatevi al combattimento, preparatevi alla persecuzione poiché, per la mia Parola di salvezza, vi faranno guerra!” - http://www.goccediluce.org/gocce2013_agosto.php
-Gocce di luce – Gesù parla ad un’anima:7 dicembre 2011 "Tuffatevi nelle acque di Maria!" http://www.goccediluce.org/gocce2011_dicembre.php
-8 dicembre 2011"Maria è: "la Tutta Incarnata in Dio ed è l'Incarnante dei suoi figli"
http://www.goccediluce.org/gocce2011_dicembre.php
-GOCCE di LUCE - Gesù parla ad un'anima - settembre 2013 http://www.goccediluce.org/gocce2013_settembre.php "I venti impetuosi della guerra, per la preghiera, si placheranno, ma poi torneranno di nuovo ad innalzarsi a causa dell'uomo"
-GOCCE DI LUCE - ottobre 2013 “Mai come in questo periodo il messaggio di Fatima è attuale, non superato, e ancora non compiuto, come invece molti affermano” http://www.goccediluce.org/gocce2013_ottobre.php
-GOCCE di LUCE – Gesù parla ad un’anima - Novembre 2013 "La Madonna è fondamentale nel cammino dell'esistenza del cristiano; non potete da soli. Io stesso, nella mia umanità, ne ho fatto ricorso e ne ho avuto bisogno" http://www.goccediluce.org/gocce2013_novembre.php
-Gocce di luce – Gesù parla ad un’anima - La fine di questo tempo malvagio e la rinascita dell’umanità: 27 giugno 1996 "Io ritorno nel mio Amore e nella mia Giustizia… In quelli che vi sembreranno giorni terribili non uscite di casa" http://www.goccediluce.org/gocce1996_giugno.php
-7 dicembre 2008 "Lei raduna il 'piccolo resto', rimasto fedele e vi aiuta" http://www.goccediluce.org/gocce2008_dicembre.php
-24 gennaio 2009 "Io sono la Misericordia, ma anche la Giustizia" http://www.goccediluce.org/gocce2009_gennaio.php
-30 settembre 2009 "La terra verrà attaccata dal diavolo fortemente" http://www.goccediluce.org/gocce2009_settembre.php
-9 novembre 2009 "La Croce apparirà, in alto nei Cieli, radiosa e splendente" http://www.goccediluce.org/gocce2009_novembre.php
- 13 novembre 2009 "Ci sarà una spaccatura nell'umanità: che segue il bene e chi il male" http://www.goccediluce.org/gocce2009_novembre.php

-15 novembre 2009 "Ora viene la fine di questo tempo malvagio" http://www.goccediluce.org/gocce2009_novembre.php
-16 novembre 2009 "Gli uomini non comprendono più il senso del bene e del male" http://www.goccediluce.org/gocce2009_novembre.php
-16 maggio 2010 "Verrò con una nuova discesa dello Spirito Santo,
che avvolgerà il mondo” http://www.goccediluce.org/gocce2010_maggio.php
-17 giugno 2010"Tornerà, tornerà Elia con il suo fuoco…" http://www.goccediluce.org/gocce2010_giugno.php
-29 giugno 2010 "Gli inferi non prevarranno!" http://www.goccediluce.org/gocce2010_giugno.php
-3 luglio 2010"Tornerò, figlia mia! Mi sono posto in cammino per raggiungervi" -13 luglio 2010 "Guai a te, oggi, Roma, guai a te, Gerusalemme!" http://www.goccediluce.org/gocce2010_luglio.php
-29 luglio 2010 "Questo libro è mia opera e sarà segno di divisione" http://www.goccediluce.org/gocce2010_luglio.php
-30 luglio 2010 "Questo libro farà un gran bene" http://www.goccediluce.org/gocce2010_luglio.php
-31 luglio 2010 "E Io sarei un 'guaio’? La mia Parola può essere e portare guai?!" http://www.goccediluce.org/gocce2010_luglio.php
-25 novembre 2010"La vostra liberazione è vicina! La Babilonia, la grande, sta per cadere" http://www.goccediluce.org/gocce2010_novembre.php
- 10 dicembre 2010 -Voi dite: "Signore, ci vogliono segni grandiosi, portentosi…!".
Io vi dico: "Verranno anch'essi!" http://www.goccediluce.org/gocce2010_dicembre.php
-15 dicembre 2010 "Ancora tornerò sulla terra per proclamare che il Signore è presente" http://www.goccediluce.org/gocce2010_dicembre.php

-Gocce di luce di aprile 2016 – Gesù parla ad un’anima:
“In ogni Eucaristia avviene il prodigio dell’Incarnazione”
http://www.goccediluce.org/gocce2016_aprile.php
-Gocce di luce di maggio 2016 – Gesù parla ad un’anima: http://www.goccediluce.org/gocce2016_maggio.php
“Il Padre Celeste ancora manderà suo Figlio, Me, ma non più come Creatura nella Carne, ma nello Spirito: uno Spirito di Fuoco, che purificherà, bruciando ciò che è secco, marcio o ormai corroso, ma sanerà ciò che, pur malato, è curabile”
-LA SACRA SCRITTURA COMMENTATA dal Servo di Dio don Dolindo Ruotolo:
- 1 – Prefazione di don Dolindo: http://innamoratidellamadonna.it/forum/viewtopic.php?t=12653
- 2 – Introduzione: http://innamoratidellamadonna.it/forum/viewtopic.php?t=12654
- 3 – Introduzione generale al Pentateuco e al Genesi: http://innamoratidellamadonna.it/forum/viewtopic.php?t=12655
- 4 - Genesi I – Creazione del sole, della luna e delle stelle: http://innamoratidellamadonna.it/forum/viewtopic.php?t=12706
- 5 - Genesi capitolo I -Creazione delle piante-D. Dolindo Ruotolo: http://innamoratidellamadonna.it/forum/viewtopic.php?t=12699
- 6 - Creazione dei pesci, degli uccelli e degli altri animali: http://innamoratidellamadonna.it/forum/viewtopic.php?t=12713

-FATIMA: i canti bellissimi del Santuario http://www.servizioapostolatofatimasabina.it/

- Si sta avvicinando “L’ORA DI MARIA”!... “L’Ora di Maria” si sta avvicinando sempre più e già sul monte Benedetto, tra le belle montagne intorno a Merano, è sorta una Cappella in onore della Regina della pace, segno visibile d’amore e di pace, uscito dal cuore semplice di una piccola mamma umile e nascosta: Margherita Marsura. E già tanta gente sale fin lassù per respirare la pace nel cuore con la recita devota del Santo Rosario, proprio come amava fare mamma Margherita, che ora è in Cielo. E da lassù ella ci sorride e prega per noi, per la Chiesa Santa di Dio e per il mondo intero.
Ecco qui il suo prezioso Diario: http://www.m-bz.net/ar3/marsura/

GOCCE DI LUCE – giugno 2016 http://www.goccediluce.org/gocce2016_giugno.php
“Io sono la Risurrezione! Sono nato per portare risurrezione non solo nella facoltà dell’esistenza corporale, ma Io entro in essa per conformarla alla mia natura divina”
_________________
Gesù e la Mamma Celeste vi amano assai e vi benedicono; e anche io, nel loro Santissimo Amore vi voglio bene e vi benedico per intercessione del Cuore Immacolato di Maria: nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Don Armando Maria
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> LA COMUNITA' DEGLI INNAMORATI DELLA MADONNA E DEL CUORE DI GESU' Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group