CLICCA QUI SE TI PIACE

INNAMORATI DELLA MADONNA DEL SASSOLINO E DEL CUORE DI GESÚ: GOCCE DI LUCE.

 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista degli utentiLista degli utenti   Gruppi utentiGruppi utenti   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 

Cari amici, vi invitiamo a recitare il Santo Rosario, in formato mp3, con il nostro caro Giammarco qui www. innamoratidimaria.it
Vi comunichiamo che è online il sito ufficiale "Gocce di luce: Gesù parla ad un'animawww.goccediluce.org e che il libro è in ristampa.
Per le richieste di preghiere scrivete a Miriam info@innamoratidellamadonna.it: un caro saluto da tutto lo Staff e grazie della vostra visita.

VORREI FARE DI QUESTO MESSAGGIO UNA PREGHIERA UNIVERSALE clikka qui anche tu che in questo momento mi stai leggendo e in cuor tuo ha qualcosa da dire. GRAZIE

Benedizione agli amici del FORUM: Per intercessione del Cuore Immacolato di Maria vi benedica Dio Onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo Amen. Don Armando Maria
Domenica XI C ” “Le sono perdonati i suoi molti peccati"

 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> LA COMUNITA' DEGLI INNAMORATI DELLA MADONNA E DEL CUORE DI GESU'
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Don Armando Maria
Sacerdote
Sacerdote


Registrato: 13/10/05 19:15
Messaggi: 1791

MessaggioInviato: Sab Giu 11, 2016 8:39 am    Oggetto: Domenica XI C ” “Le sono perdonati i suoi molti peccati" Rispondi citando

“Le sono perdonati i suoi molti peccati, poiché ha molto amato. Invece quello a cui si perdona poco, ama poco”.

Ave Maria!
Fratello mio, e cara sorella in Gesù e Maria, ti voglio augurare con il cuore una vera buona domenica che è il ”Giorno del Signore”. Ti auguro di saperlo vivere davvero bene nella gioia dello Spirito e della comunione d’amore fraterno, e perché ciò avvenga ci abbandoniamo totalmente in Dio e ci consacriamo assieme al Cuore Eucaristico di Gesù e al Cuore Immacolato di Maria, che sono tutta la nostra forza. Ed ora, nel silenzio, riflettiamo un po’ assieme sul Santo Vangelo di oggi. Vediamo Gesù, tutto bello e con la veste che la sua Mamma gli ha confezionato; Egli è stato invitato a pranzo da un signore, un fariseo assai facoltoso. Gesù, sorridente come sempre, saluta tutti e ad ognuno comunica amore nel cuore con la sua sola presenza di pace. Egli si siede a mensa, “ed ecco una donna, una peccatrice di quella città, saputo che si trovava nella casa del fariseo, venne con un vasetto di olio profumato; e stando dietro, presso i suoi piedi, piangendo cominciò a bagnarli di lacrime, poi li asciugava con i suoi capelli, li baciava e li cospargeva di olio profumato”.
In questa donna peccatrice io vedo rappresentata l’anima mia che è carica di peccati, e come vorrei anche io ripetere il suo gesto di pentimento perfetto con un atto d’amore così forte, così coraggioso, così tenero, così vero! Ella sfidò tutti, e non si vergognò di confessare pubblicamente i suoi peccati; e tutti la conoscevano perché era una peccatrice pubblica. Ma ecco che ella risuscita all’istante dentro la sua anima, e Gesù ne fa subito una santa: “Le sono perdonati i suoi molti peccati, poiché ha molto amato. Invece quello a cui si perdona poco, ama poco”. Ho capito, Signore, che il segreto per ottenere da Te il perdono completo è l’amore sincero, l’amore forte dal cuore che sa sfidare anche il mondo intero e superare anche sé stesso: pentimento sincero e amore ardente, totale, tenero, verso di Te e verso il Padre di Misericordia. E questa donna peccatrice del Vangelo di oggi ha capito bene che è solo Gesù la sua unica ancora di salvezza: Egli è tutta la sua speranza, è il suo Amore fedele, è il suo Dio e Salvatore.
E noi lo abbiamo capito? Adesso chi vuole ripeta assieme con me questo atto di fede sincera: “Gesù, Tu sei l’unica mia ancora di salvezza! Tu sei tutta la mia speranza, sei la mia forza! Sei l’amore dell’anima mia, sei il mio Dio e Salvatore mio”. E proviamo a rimanere un po’ in silenzio perché è il momento dell’amore del cuore con Gesù e con la sua Parola Santa: guardiamo assieme questa giovane donna prostrata ai piedi di Gesù, tutta spettinata e con la lacrime agli occhi “piangendo cominciò a bagnarli di lacrime, poi li asciugava con i suoi capelli, li baciava e li cospargeva di olio profumato”. Rimaniamo in silenzio per ammirare questa scena di amore puro, d’amore vero, meravigliando il mondo intero. E certamente anche gli Angeli la stanno guardando dal Cielo e restano meravigliati, come sbalorditi. “Le sono perdonati i suoi molti peccati, poiché ha molto amato. Invece quello a cui si perdona poco, ama poco». Poi disse a lei: «Ti sono perdonati i tuoi peccati». E’ l’assoluzione plenaria, totale, giubilare. Allora i commensali cominciarono a dire tra sé: «Chi è quest'Uomo che perdona anche i peccati?». Ma egli disse alla donna: «La tua fede ti ha salvata; va' in pace!». E così avviene anche con te e con me ogni volta che ci confessiamo bene, amando Gesù Amore con tutto il cuore e con tutta l’anima.
E infine voglio darvi una bella notizia: il 30 luglio parto per Medjugorje e rimango là per il festival dei giovani fino al 6 agosto. Vi porto tutti con me spiritualmente là ai piedi della Regina della pace e pregherò per voi. Pregate anche voi per me: per una mia conversione vera e sincera. Vi voglio bene e ancora vi benedico in Gesù a Maria.
P- S. Se qualcuno volesse venire là assieme con me, mi mandi quanto prima un messaggio privato: ci potremmo incontrare al porto di Ancona (davanti al Tichet) la sera del 30 luglio alle ore 18. Fatemelo sapere in tempo così ci accordiamo con la responsabile del gruppo. Grazie! La Regina della pace ci chiama; rispondiamo alla sua chiamata. Pace a voi! (*)

(*) Carissimo /a, questa mia povera omelia l’ho scritta per te e per tutti i miei figli spirituali, tra cui sono inclusi tutti i miei amici di fb, e ogni mio ex parrocchiano/a, e quei fratelli e sorelle che Gesù mi ha fatto incontrare in questi miei 50 anni di vita sacerdotale in qualità di parroco o di vicario parrocchiale, (*) o di animatore dei ragazzi a Bassano Romano, a Saluggia, a Giulianiva. E non li considero come degli ex parrocchiani o ex alunni, ma come veri figli spirituali di adesso perché l’anima non invecchia mai:
Miei cari/e, vi voglio dire che vi penso sempre: prego per ognuno di voi, vi porto sempre nel cuore come miei veri figli e figlie spirituali. Infatti il sacerdote, il parroco, resta sempre Padre, e i figli sono sempre figli. Perciò io vi considero veri figli e figlie nello Spirito, anche se siamo stati assieme solo per qualche tempo o per pochi anni. Sinceramente vi devo dire che sarei voluto rimanere sempre con voi, e per tutta la vita, perché mi son trovato assai bene con voi; ma il Signore ha disposto altrimenti, e che Lui sia sempre lodato! Vi voglio assicurare, nel suo Santo Nome, che un giorno ci rincontreremo tutti e che staremo tutti assieme in Paradiso per sempre. Dove saremo giovani in terno, e risorti in Cristo. Ma prima di rincontrarci tutti insieme Lassù, spero di potervi rivedere, almeno qualche volta, ancora quaggiù.
Ricordati che la Mamma Celeste vuol salvare tutti i suoi figli e figlie, e anche te e me. E allora abbandoniamoci con fiducia di figlio/a al suo amore di Mamma e rinnoviamo, anche ogni giorno, la consacrazione personale al suo Cuore Immacolato e Addolorato, ed Ella ci consacra al Cuore di Gesù e ci fa innamorare sempre più di Lui. E ogni girono ricordiamoci di salutarla con qualche Ave Maria e consacriamoci al suo Cuore di Mamma Buona e Santa, dicendole con cuore di figli:
“O Maria, io mi consacro per sempre al tuo Cuore Immacolato e Addolorato. Coprimi con il tuo santo Manto. Sii la Regina della mia casa e della mia vita. Stammi sempre vicino! Prega Gesù per me e per tutti i miei cari, sia vivi che defunti. Amen”.
- E ti devo dire anche una cosa importante: tra i messaggi meravigliosi della Regina della pace ce n’è uno che prediligo, ed è quello del giorno di Natale del 1997, eccolo:
“Cari figli, anche oggi gioisco con voi e vi invito al bene. Desidero che ognuno di voi mediti e porti la pace nel cuore e dica: “Io desidero mettere Dio al primo posto nella mia vita”. Cari figlioli, ognuno di voi diventerà Santo.
Dite, figlioli, ad ognuno: “Ti voglio bene!”. E questi vi ricambierà con il bene. Ed il bene, figlioli, dimorerà nel cuore di ogni uomo.
Stasera, figlioli, vi porto il bene di mio Figlio, che ha dato la sua vita per salvarvi. Perciò, figlioli, gioite e tendete le mani a Gesù , che è solo Bene.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata!”.
Messaggio della Regina della pace a Marja e a Jakov il giorno di Natale 2013 http://innamoratidellamadonna.it/forum/viewtopic.php?t=12035
-Sappi infine che Gesù e la Mamma del Cielo ti amano assai, ti proteggono e ti benedicono sempre. E anche io ti voglio bene e ti benedico nel loro Santissimo Amore. Tvb! Io prego ogni giorno per te, per ognuno di voi, e vi chiedo un preghiera anche per me. Vi voglio bene, vi abbraccio e vi benedico, uno per uno, in Gesù e Maria. Pace e gioia sempre!
Don Armando Maria (è il mio nome del Battesimo e don Raffaele è il nome religioso) Loffredi o.s.b. silv.donarmando@silvestrini.org
- (ti offro la mia amicizia su fb: https://www.facebook.com/don.maria.5 ) -

(*) Casal Palocco (prima esperienza pastorale 1967-6Cool e Infernetto - Bassano Romano, - Saluggia (Vc), - Giulinova, - Chia –Santarello presso Soriano nel Cimino sulla Via Ortana, - Nazzano Romano, - Locri e ad Africo Nuovo, - Alta Valle Maggia (Svizzera Ti): Cavergno, Bignasco, Brontallo, Fusio…, - Mugnano di Lucca - Corfino e Canigiano in Alta Garfagnana (Lucca), - Roma est nella parrocchia di N. S. di Czestochowa, - Matelica, e nella parrocchia della Madonna delle Grazie a Braccano di Matelica, dove sono Amministratore parrocchiale.

-Ed ecco ora la Santa Parola di Dio di oggi con il bel commento sapienziale del caro don Carlo De Ambrogio, fondatore del Gam (gioventù ardente mariana), che è stato un vero uomo di Dio e sacerdote santo. Ho avuto la grazia di conoscerlo e di seguirlo, per ben 4 anni, assieme ai miei ragazzi della scuola negli anni ’70 a Roma nei bei Cenacoli Gam:

Prima Lettura
Dal secondo libro di Samuèle (12,7-10.13)
In quei giorni, Natan disse a Davide: «Tu sei quell'uomo! Così dice il Signore, Dio d'Israele: Io ti ho unto re di Israele e ti ho liberato dalle mani di Saul, ti ho dato la casa del tuo padrone e ho messo nelle tue braccia le donne del tuo padrone, ti ho dato la casa di Israele e di Giuda e, se questo fosse troppo poco, io vi avrei aggiunto anche altro. Perché dunque hai disprezzato la parola del Signore, facendo ciò che è male ai suoi occhi? Tu hai colpito di spada Uria l'Hittìta, hai preso in moglie la moglie sua e lo hai ucciso con la spada degli Ammoniti. Ebbene, la spada non si allontanerà mai dalla tua casa, poiché tu mi hai disprezzato e hai preso in moglie la moglie di Uria l'Hittìta».
Allora Davide disse a Natan: «Ho peccato contro il Signore». Natan rispose a Davide: «Il Signore ha perdonato il tuo peccato; tu non morirai».

* Il carattere di Davide viene delineato come quello di uno spirito pieno di acuti contrasti interiori. Uomo di stato di un'acutezza geniale, egli era, in privato, in preda a passioni che lo potevano rendere schiavo sino al punto da fargli commettere un delitto.
* Davide è vicino agli uomini come «fratello nel peccato». Benché insignito della dignità reale, egli non è inavvicinabile bensì, proprio per le sue colpe, resta una persona raggiungibile e disponibile. Nei suoi riguardi il profeta Natan non ha peli sulla lingua e gli rinfaccia apertamente d'avere - nonostante le abbondanti grazie e favori ricevuti - «disprezzato la parola del Signore, facendo ciò che è male ai suoi occhi» (2Sam 12,9).
Salmo Responsoriale (dal Salmo 31)
Ridonami, Signore, la gioia del perdono
Beato l'uomo a cui è rimessa la colpa
e perdonato il peccato.
Beato l'uomo a cui Dio non imputa alcun male
e nel cui spirito non è inganno.
Ti ho manifestato il mio peccato,
non ho tenuto nascosto il mio errore.
Ho detto: «Confesserò al Signore le mie colpe»
e tu hai rimesso la malizia del mio peccato.
Tu sei il mio rifugio, mi preservi dal pericolo,
mi circondi di esultanza per la salvezza.
Gioite nel Signore ed esultate, giusti,
giubilate, voi tutti, retri di cuore.
Seconda Lettura
Dalla lettera di San Paolo Apostolo ai Gàlati (2,16.19-21)
Fratelli, sapendo che l'uomo non è giustificato dalle opere della legge, ma soltanto per mezzo della fede in Gesù Cristo, abbiamo creduto anche noi in Gesù Cristo per essere giustificati dalla fede in Cristo e non dalle opere della legge; poiché dalle opere della legge non verrà mai giustificato nessuno.
In realtà mediante la legge io sono morto alla legge, per vivere per Dio. Sono stato crocifisso con Cristo e non sono più io che vivo, ma Cristo vive in me.
Questa vita che vivo nella carne io la vivo nella fede del Figlio di Dio, che mi ha amato e ha dato se stesso per me. Non annullo dunque la grazia di Dio; infatti se la giustificazione viene dalla legge, Cristo è morto invano.

* Il testo della seconda lettura contiene un punto centrale della mistica cristiana di Paolo: «Sono stato crocifisso con Cristo, non sono più io che vivo, ma Cristo vive in me» (Gal 2,19) non è né una pia maniera di dire né il tentativo di «giocare» al monte degli Ulivi e al Golgota. La morte (e la risurrezione) con Cristo si è già realizzata, secondo Paolo (Rm 6,1-7,6), nell'evento salvifico del battesimo.
* Dicendo: «Non sono più io che vivo, ma Cristo vive in me» (Gal 2,20), Paolo tenta di gettare un po' di luce sul mistero della vita cristiana. Il quadro che viene tracciato non concerne un caso limite di stravaganza mistica, bensì la realtà quotidiana della vita cristiana. Nessun seguace del buddismo esprimerebbe la convinzione che Budda vive in lui; né verrebbe mai in mente ad un seguace dell'Islam di propugnare la tesi che Maometto vive in lui. Paolo osa parlare della esistenza di Cristo nel redento. Una volta risorto, il Cristo crocifisso è la realtà che tutto determina; il principio vitale, che determina Paolo, è il Kyrios esaltato. Più che trovarsi «di fronte» a Cristo e vivificato da Cristo che abita in Lui, egli è «in» Cristo, e Cristo è in lui.
Canto al Vangelo
Alleluia, alleluia, alleluia.
Il regno dei cieli è vicino;
convertitevi e credete al vangelo. 6
Alleluia.
Vangelo
† Dal vangelo secondo Luca (7,36-50; 8,1-3) 6
In quel tempo, uno dei farisei invitò Gesù a mangiare da lui. Egli entrò nella casa del fariseo e si mise a tavola. Ed ecco una donna, una peccatrice di quella città, saputo che si trovava nella casa del fariseo, venne con un vasetto di olio profumato; e stando dietro, presso i suoi piedi, piangendo cominciò a bagnarli di lacrime, poi li asciugava con i suoi capelli, li baciava e li cospargeva di olio profumato.
A quella vista il fariseo che l'aveva invitato pensò tra sé: «Se costui fosse un profeta, saprebbe chi e che specie di donna è colei che lo tocca: è una peccatrice».
Gesù allora gli disse: «Simone, ho una cosa da dirti». Ed egli: «Maestro, di' pure». «Un creditore aveva due debitori: l'uno gli doveva cinquecento denari, l'altro cinquanta. Non avendo essi da restituire, condonò il debito a tutti e due. Chi dunque di loro lo amerà di più?».
Simone rispose: «Suppongo quello a cui ha condonato di più». Gli disse Gesù: «Hai giudicato bene».
E volgendosi verso la donna, disse a Simone: «Vedi questa donna? Sono entrato nella tua casa e tu non m'hai dato l'acqua per i piedi; lei invece mi ha bagnato i piedi con le lacrime e li ha asciugati con i suoi capelli. Tu non mi hai dato un bacio, lei invece da quando sono entrato non ha cessato di baciarmi i piedi.
Tu non mi hai cosparso il capo di olio profumato, ma lei mi ha cosparso di profumo i piedi. Per questo ti dico: Le sono perdonati i suoi molti peccati, poiché ha molto amato. Invece quello a cui si perdona poco, ama poco». Poi disse a lei: «Ti sono perdonati i tuoi peccati». Allora i commensali cominciarono a dire tra sé: «Chi è quest'uomo che perdona anche i peccati?». Ma egli disse alla donna: «La tua fede ti ha salvata; va' in pace!».
In seguito egli se ne andava per le città e i villaggi, predicando e annunziando la buona novella del regno di Dio. C'erano con lui i Dodici e alcune donne che erano state guarite da spiriti cattivi e da infermità: Maria di Màgdala, dalla quale erano usciti sette demòni, Giovanna, moglie di Cusa, amministratore di Erode, Susanna e molte altre, che li assistevano con i loro beni.

* La parabola viene applicata alla situazione concreta. I debitori sono il fariseo e la peccatrice. L'uno non ha dimostrato alcun amore, l'altra, da quando è entrata in casa, non ha cessato di baciare i piedi a Gesù. L'applicazione capovolge in un certo senso la parabola. Lì infatti il condono dei debiti è la causa dell'amore; qui invece è l'amore a condizionare il perdono dei peccati. Alla donna sono perdonati molti peccati perché ha amato molto. Il v. 47 ritorna alla prospettiva della parabola: «Quegli invece a cui si perdona poco, ama poco». Questo modo di ragionare sembra annullare la possibilità di domandarsi, se prima ci sia la misericordia che perdona la colpa, oppure l'amore che chiede perdono. Con il proprio amore, l'uomo viene a trovarsi nella sfera della misericordia di Dio che perdona i peccati. Non si può dire dove questa sfera incominci; chi ama vi si trova già dentro, chi non ama è già al di fuori.
* Gesù pronuncia la parola del perdona; manifesta ciò che si è compiuto nell'atto d'amore della donna. Quest'atto aveva avuto per oggetto Gesù ed era stato possibile soltanto perché in lui era presente la misericordia di Dio, quel perdono, che restituisce l'uomo alla libertà dell'amore.
SPUNTI DI RIFLESSIONE
Ha molto amato
È una scena commovente, di una bellezza immacolata, intangibile. Quella donna peccatrice aveva sperperato il capitale della propria bellezza e sciupato il profumo del suo amore in maniera indecente. Era scesa nell’abiezione di gradino in gradino... Ma ecco che in quell’essere umano, misteriosamente penetra il fascino di Cristo; è come un suono meraviglioso che le giunge da stelle superiori. La sua fede si desta e quella donna dirige tutta l’intensità del suo affetto nella giusta direzione. Trova la fede che si dona nell’amore. Coraggiosa, affronta il muro di silenzio in casa del Fariseo. Sa che i rabbini insegnavano che con donne simili bisogna tenersi discosti almeno sei metri. Entra risolutamente nella sala da pranzo riservata al soli invitati e in quel silenzio di disprezzo (perché tutti la conoscono) si getta a terra, si umilia e dà una manifestazione stupenda del suo amore, reso immacolato dal Signore.
In contrasto con lei è il Fariseo che ha invitato Gesù, ma che non gli ha offerto alcun segno di amore: non gli ha lavato i piedi, non l’ha salutato col bacio di amicizia, non gli ha dato l’olio profumato per prepararsi al banchetto. Quel Fariseo si compiace solo di se stesso e non aspetta nulla da Gesù; si crede autosufficiente e irreprensibile. La donna invece, consapevole dei propri peccati, intuisce l’Amore di Dio e si prodiga in dimostrazioni di affetto. Ed ecco che il Signore le rivolge la parola, una parola creatrice che realizza ciò che esprime: «Ti sono perdonati i tuoi peccati». Gesù la riverginizza, le ridà tutto il candore e la freschezza dell’innocenza.
Quando Dio perdona, fa di ogni uomo un essere nuovo, come se nessun peccato l’avesse mai macchiato. questo improvviso trapasso da peccatore a innocente è uno dei prodigi più sbalorditivi dell’Onnipotenza divina.
Ne consegue la gioia (la Confessione è il Sacramento della gioia): «Va’ in pace». Come Dio è il vero tesoro dell’anima, così l’anima diventa il tesoro di Dio. Gesù dà all’uomo redento, come Mamma, la sua stessa Mamma.
LA PAROLA PER ME OGGI
La grandezza delle due figure che la liturgia ci presenta oggi (Davide e la peccatrice senza nome), sta qui: nell’avere riconosciuto e scontato il loro peccato, credendo nell’Amore di Dio che sempre perdona. E’ così anche per te quando ti capita di cadere?
LA PAROLA SI FA PREGHIERA
Di fronte all’abisso del mio peccato, Signore, non mi resta che abbandonarmi alla disperazione oppure nelle tue mani, Dio misericordioso. Tu sei la misericordia divina divenuta visibile e accessibile a tutti. Tu il Redentore e il Salvatore dei peccatori. Io confido in te.



Cenacolo GAM | Chi Siamo | La "Comunità Consacrati del GAM"
www.cenacologam.it
Sito ufficiale del Cenacolo GAM

Carissimi/e, vi consiglio di leggere anche -GOCCE di LUCE – Gesù parla ad un’anima: Questi insegnamenti spirituali li ricopio, mese per mese, letteralmente, così come sono stati scritti nel quaderno di una mamma di famiglia, che è casalinga. Ella vive in povertà e nel totale nascondimento. Si tratta di locuzioni interiori, di cui ella viene privilegiata, da anni. Gesù le parla al cuore durante il ringraziamento alla Santa Comunione Eucaristica, e la chiama:”mia piccola Maria”. Le parole di Gesù le giungono come Gocce di luce, e in una grande pace, nel cuore. Poi ella scrive tutto sul suo quaderno, e in fretta, perché a casa deve preparare la cena per la sua famiglia.
Questo dono non è soltanto per suo beneficio spirituale, ma è per la Chiesa, è per tutti, e specialmente per noi sacerdoti. E’ per questo che mi sono deciso, dopo aver pregato, riflettuto e dopo essermi consigliato, a farlo conoscere.
Quest’anima la seguo spiritualmente da più di 10 anni, e posso garantire, davanti a Dio e alla mia coscienza, sulla sua sincerità, sulla sua vita cristiana. Le Gocce di luce, volta per volta, vengono sempre consegnate regolarmente alla Santa Madre Chiesa.

”Gocce di luce - Gesù parla ad un’anima” Presentazione: http://www.goccediluce.org/forum/viewtopic.php?t=8992&sid=5f67e397b0c86f5a7fe7c399d4c661ad
-Sito ufficiale internet di "Gocce di luce – Gesù parla ad un'anima": http://www.goccediluce.org/

- GOCCE DI LUCE su Gloria tv:
http://gloria.tv/?user=221045
http://gloria.tv/?media=293044
http://gloria.tv/?media=320090
http://it.gloria.tv/?media=164312
http://gloria.tv/?media=301833

- GOCCE DI LUCE su BLOGSPOT: http://legoccediluce.blogspot.it/
- Gocce di luce su Facebook: Gocce di luce e don Armando Maria: http://www.facebook.com/don.maria.5

- GOCCE di LUCE – Gesù parla ad un'anima: INDICE GENERALE http://www.goccediluce.org/indice.php http://innamoratidellamadonna.it/forum/viewtopic.php?t=11450

- GOCCE DI LUCE - AUDIO https://www.youtube.com/channel/UClsjWtr__pKQ9kb_yv2F2Yg

- -GOCCE di LUCE – AUDIO… http://www.youtube.com/watch?v=-0ed-WJlw2Q&feature=youtu.be

- Gocce di luce – Gesù parla ad un'anima - Ecco come fare per acquistare alcuni volumi di Gocce di luce: http://innamoratidellamadonna.it/forum/viewtopic.php?t=11197
-GOCCE di LUCE e il CUORE IMMACOLATO di MARIA http://www.goccediluce.org/gocce_cuoreimmacolato.php

Sappiamo che la Santa Chiesa, dopo le grandi prove, è destinata a trionfare e ciò avverrà tramite il Cuore Immacolato di Maria. Lo ha detto la Madonna a Fatima: “Finalmente il mio Cuore Immacolato trionferà e ci sarà la pace!”. E le Gocce di luce che dicono al riguardo?... Ecco qui una bella raccolta di Gocce di luce mariane che ci illuminano sul mistero di Maria e del suo Cuore di Mamma al quale vi affido e vi consacro per sempre:
http://www.goccediluce.org/gocce2013_maggio.php
31 maggio 2009 "Cosa è il trionfo del Cuore Immacolato di Maria se non la vita nuova che si vivrà sulla terra nello Spirito Santo? http://www.goccediluce.org/gocce_cuoreimmacolato.php

-GOCCE di LUCE e il Rosario:
http://innamoratidellamadonna.it/forum/viewtopic.php?t=11940


-GOCCE DI LUCE – Gesù parla ad un’anima - giugno 2013 “Venite al tabernacolo! Sono l'Innamorato che arde di nostalgia ed attende con trepidazione l'arrivo dell'amato!” http://www.goccediluce.org/gocce2013_giugno.php

-Agosto 2013 – “Preparatevi al combattimento, preparatevi alla persecuzione poiché, per la mia Parola di salvezza, vi faranno guerra!” - http://www.goccediluce.org/gocce2013_agosto.php
-Gocce di luce – Gesù parla ad un’anima:7 dicembre 2011 "Tuffatevi nelle acque di Maria!" http://www.goccediluce.org/gocce2011_dicembre.php
-8 dicembre 2011"Maria è: "la Tutta Incarnata in Dio ed è l'Incarnante dei suoi figli"
http://www.goccediluce.org/gocce2011_dicembre.php
-GOCCE di LUCE - Gesù parla ad un'anima - settembre 2013 http://www.goccediluce.org/gocce2013_settembre.php "I venti impetuosi della guerra, per la preghiera, si placheranno, ma poi torneranno di nuovo ad innalzarsi a causa dell'uomo"
-GOCCE DI LUCE - ottobre 2013 “Mai come in questo periodo il messaggio di Fatima è attuale, non superato, e ancora non compiuto, come invece molti affermano” http://www.goccediluce.org/gocce2013_ottobre.php
-GOCCE di LUCE – Gesù parla ad un’anima - Novembre 2013 "La Madonna è fondamentale nel cammino dell'esistenza del cristiano; non potete da soli. Io stesso, nella mia umanità, ne ho fatto ricorso e ne ho avuto bisogno" http://www.goccediluce.org/gocce2013_novembre.php
-Gocce di luce – Gesù parla ad un’anima - La fine di questo tempo malvagio e la rinascita dell’umanità: 27 giugno 1996 "Io ritorno nel mio Amore e nella mia Giustizia… In quelli che vi sembreranno giorni terribili non uscite di casa" http://www.goccediluce.org/gocce1996_giugno.php
-7 dicembre 2008 "Lei raduna il 'piccolo resto', rimasto fedele e vi aiuta" http://www.goccediluce.org/gocce2008_dicembre.php
-24 gennaio 2009 "Io sono la Misericordia, ma anche la Giustizia" http://www.goccediluce.org/gocce2009_gennaio.php
-30 settembre 2009 "La terra verrà attaccata dal diavolo fortemente" http://www.goccediluce.org/gocce2009_settembre.php
-9 novembre 2009 "La Croce apparirà, in alto nei Cieli, radiosa e splendente" http://www.goccediluce.org/gocce2009_novembre.php
- 13 novembre 2009 "Ci sarà una spaccatura nell'umanità: che segue il bene e chi il male" http://www.goccediluce.org/gocce2009_novembre.php

-15 novembre 2009 "Ora viene la fine di questo tempo malvagio" http://www.goccediluce.org/gocce2009_novembre.php
-16 novembre 2009 "Gli uomini non comprendono più il senso del bene e del male" http://www.goccediluce.org/gocce2009_novembre.php
-16 maggio 2010 "Verrò con una nuova discesa dello Spirito Santo,
che avvolgerà il mondo” http://www.goccediluce.org/gocce2010_maggio.php
-17 giugno 2010"Tornerà, tornerà Elia con il suo fuoco…" http://www.goccediluce.org/gocce2010_giugno.php
-29 giugno 2010 "Gli inferi non prevarranno!" http://www.goccediluce.org/gocce2010_giugno.php
-3 luglio 2010"Tornerò, figlia mia! Mi sono posto in cammino per raggiungervi" -13 luglio 2010 "Guai a te, oggi, Roma, guai a te, Gerusalemme!" http://www.goccediluce.org/gocce2010_luglio.php
-29 luglio 2010 "Questo libro è mia opera e sarà segno di divisione" http://www.goccediluce.org/gocce2010_luglio.php
-30 luglio 2010 "Questo libro farà un gran bene" http://www.goccediluce.org/gocce2010_luglio.php
-31 luglio 2010 "E Io sarei un 'guaio’? La mia Parola può essere e portare guai?!" http://www.goccediluce.org/gocce2010_luglio.php
-25 novembre 2010"La vostra liberazione è vicina! La Babilonia, la grande, sta per cadere" http://www.goccediluce.org/gocce2010_novembre.php
- 10 dicembre 2010 -Voi dite: "Signore, ci vogliono segni grandiosi, portentosi…!".
Io vi dico: "Verranno anch'essi!" http://www.goccediluce.org/gocce2010_dicembre.php
-15 dicembre 2010 "Ancora tornerò sulla terra per proclamare che il Signore è presente" http://www.goccediluce.org/gocce2010_dicembre.php
-Gocce di luce di aprile 2016: http://www.goccediluce.org/gocce2016_aprile.php
-Gocce di luce – Gesù parla ad un’anima: -Riguardo alla lettera pontificia “Amoris laetitia”…
http://www.goccediluce.org/gocce2016_maggio.php
-LA SACRA SCRITTURA COMMENTATA dal Servo di Dio don Dolindo Ruotolo:
- 1 – Prefazione di don Dolindo: http://innamoratidellamadonna.it/forum/viewtopic.php?t=12653
- 2 – Introduzione: http://innamoratidellamadonna.it/forum/viewtopic.php?t=12654
- 3 – Introduzione generale al Pentateuco e al Genesi: http://innamoratidellamadonna.it/forum/viewtopic.php?t=12655
- 4 - Genesi I – Creazione del sole, della luna e delle stelle: http://innamoratidellamadonna.it/forum/viewtopic.php?t=12706
- 5 - Genesi capitolo I -Creazione delle piante-D. Dolindo Ruotolo: http://innamoratidellamadonna.it/forum/viewtopic.php?t=12699
- 6 - Creazione dei pesci, degli uccelli e degli altri animali: http://innamoratidellamadonna.it/forum/viewtopic.php?t=12713

-FATIMA: i canti bellissimi del Santuario http://www.servizioapostolatofatimasabina.it/
_________________
Gesù e la Mamma Celeste vi amano assai e vi benedicono; e anche io, nel loro Santissimo Amore vi voglio bene e vi benedico per intercessione del Cuore Immacolato di Maria: nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Don Armando Maria
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> LA COMUNITA' DEGLI INNAMORATI DELLA MADONNA E DEL CUORE DI GESU' Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group