CLICCA QUI SE TI PIACE

INNAMORATI DELLA MADONNA DEL SASSOLINO E DEL CUORE DI GESÚ: GOCCE DI LUCE.

 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista degli utentiLista degli utenti   Gruppi utentiGruppi utenti   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 

Cari amici, vi invitiamo a recitare il Santo Rosario, in formato mp3, con il nostro caro Giammarco qui www. innamoratidimaria.it
Vi comunichiamo che è online il sito ufficiale "Gocce di luce: Gesù parla ad un'animawww.goccediluce.org e che il libro è in ristampa.
Per le richieste di preghiere scrivete a Miriam info@innamoratidellamadonna.it: un caro saluto da tutto lo Staff e grazie della vostra visita.

VORREI FARE DI QUESTO MESSAGGIO UNA PREGHIERA UNIVERSALE clikka qui anche tu che in questo momento mi stai leggendo e in cuor tuo ha qualcosa da dire. GRAZIE

Benedizione agli amici del FORUM: Per intercessione del Cuore Immacolato di Maria vi benedica Dio Onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo Amen. Don Armando Maria
Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2013
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Successivo
 
Nuovo Topic   Topic chiuso    Indice del forum -> MIRIAM BOLFISSIMO
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Lun Nov 25, 2013 8:32 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2013 Rispondi citando

    Un re che si dona, che muore amando


Sta morendo e lo deridono tutti, lo prendono in giro: «guardatelo, il re!» Sono scandalizzati i devoti, gli uomini religiosi: ma che Dio è questo che lascia morire il suo eletto? Si scandalizzano i soldati, gli uomini forti: se sei il re usa la forza! «Salva, salva, salva te stesso!» per tre volte. C'è forse qualcosa che vale più di aver salva la vita? Sì. Qualcosa vale di più: l'amore vale più della vita. E appare un re giustiziato, ma non vinto; un re con una derisoria corona di spine che muore ostinatamente amando; un re che noi possiamo rifiutare, ma che non potrà mai più rifiutare noi.

E gli si accostavano per dargli da bere aceto. Il vino nella Bibbia è il simbolo dell'amore, l'aceto è il suo contrario, il simbolo dell'odio. Tutti odiano quell'uomo, lo rigettano. Di che cosa hanno bisogno questi che uccidono e deridono e odiano il loro re? Di una condanna definitiva, della pena di morte? No, hanno bisogno di un supplemento d'amore. E Dio si mette in gioco, si gioca il tutto per tutto per conquistare l'uomo. C'è un malfattore, uno almeno che intuisce e usa una espressione rivelatrice: non vedi che anche lui è nella stessa nostra pena... Dio nel nostro patire, Dio sulla stessa croce dell'uomo, Dio vicinissimo nella passione di ogni uomo. Che entra nella morte perché là va ogni suo figlio. Perché il primo dovere di chi ama è di essere con l'amato.

Costui non ha fatto nulla di male. Che bella definizione di Gesù, nitida semplice perfetta: niente di male, per nessuno, mai, solo bene, tutto bene. E si preoccupa fino all'ultimo non di sé ma di chi gli muore accanto. Che gli si aggrappa: Ricordati di me quando sarai nel tuo regno. E Gesù non si ricorda, fa molto di più, lo porta con sé, se lo carica sulle spalle come fa il pastore con la pecora perduta e ritrovata, per riportarla a casa, nel regno: sarai con me! E mentre la logica della nostra storia sembra avanzare per esclusioni, per separazioni, per respingimenti alle frontiere, il Regno di Dio avanza per inclusioni, per abbracci, per accoglienza. Non ha nessun merito da vantare questo malfattore. Ma Dio non guarda ai meriti. Non ha virtù da presentare questo ladro. Ma Dio non guarda alle virtù. Guarda alla povertà, al bisogno, come un padre o una madre guardano al dolore e alle necessità del figlio.

Sarai con me: la salvezza è un regalo, non un merito. E se il primo che entra in paradiso è quest'uomo dalla vita sbagliata, che però sa aggrapparsi al crocifisso amore, allora le porte del cielo resteranno spalancate per sempre per tutti quelli che riconoscono Gesù come loro compagno d'amore e di pena, qualunque sia il loro passato: è questa la Buona Notizia di Gesù Cristo.

_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Ven Nov 29, 2013 2:39 pm    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2013 Rispondi citando

Venerdì 29 novembre 2013,

primo giorno di novena alla Beata Vergine Maria Immacolata


    Vergine Immacolata!
    Ancora una volta siamo qui ad onorarTi,
    ai piedi di questa colonna,
    dalla quale Tu vegli con amore
    su Roma e sul mondo intero,
    da quando, cento cinquant’anni or sono,
    il beato Pio IX proclamò,
    quale verità della fede cattolica,
    la tua preservazione da ogni macchia di peccato,
    in previsione della morte e risurrezione
    del tuo Figlio Gesù Cristo.

    Vergine Immacolata!
    La tua intatta bellezza spirituale
    è per noi sorgente viva di fiducia e di speranza.
    AverTi per Madre, Vergine Santa,
    ci rassicura nel cammino della vita
    quale pegno di eterna salvezza.
    Per questo a Te, o Maria,
    fiduciosi ricorriamo.
    Aiutaci a costruire un mondo
    dove la vita dell’uomo sia sempre amata e difesa,
    ogni forma di violenza bandita,
    la pace da tutti tenacemente ricercata.

    Vergine Immacolata!
    In questo Anno dell’Eucaristia,
    donaci di celebrare e adorare
    con fede rinnovata e ardente amore
    il santo mistero del Corpo e Sangue di Cristo.
    Alla tua scuola, o Donna eucaristica,
    insegnaci a far memoria delle meravigliose opere
    che Dio non cessa di compiere nel cuore degli uomini.
    Con premura materna, Vergine Maria,
    guida sempre i nostri passi sulle vie del bene. Amen!

      giovanni paolo ii, 8 dicembre 2004


...con tutto il mio piccolo ♥
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Ven Nov 29, 2013 2:40 pm    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2013 Rispondi citando

Sabato 30 novembre 2013,

secondo giorno di novena alla Beata Vergine Maria Immacolata


    Regina della pace, prega per noi!
    Nella festa della tua Immacolata Concezione
    torno a venerarti, o Maria,
    ai piedi di quest’effigie, che da Piazza di Spagna consente
    al tuo sguardo materno di spaziare su questa antica,
    e a me tanto cara, città di Roma.
    Sono venuto qui, stasera, a renderti l’omaggio
    della mia devozione sincera. E’ un gesto nel quale
    si uniscono a me, in questa Piazza, innumerevoli romani,
    il cui affetto mi ha sempre accompagnato
    in tutti gli anni del mio servizio alla Sede di Pietro.
    Sono qui con loro per iniziare il cammino
    verso il cento cinquantesimo anniversario del dogma
    che oggi celebriamo con gioia filiale.

    Regina della pace, prega per noi!
    A Te si volge il nostro sguardo con più forte trepidazione,
    a Te ricorriamo con più insistente fiducia
    in questi tempi segnati da non poche incertezze e timori
    per le sorti presenti e future del nostro Pianeta.
    A Te, primizia dell’umanità redenta da Cristo,
    finalmente liberata dalla schiavitù del male e del peccato,
    eleviamo insieme una supplica accorata e fidente:
    Ascolta il grido di dolore delle vittime
    delle guerre e di tante forme di violenza,
    che insanguinano la Terra.
    Dirada le tenebre della tristezza e della solitudine,
    dell’odio e della vendetta.
    Apri la mente e il cuore di tutti alla fiducia e al perdono!

    Regina della pace, prega per noi!
    Madre di misericordia e di speranza,
    ottieni per gli uomini e le donne del terzo millennio
    il dono prezioso della pace:
    pace nei cuori e nelle famiglie, nelle comunità e fra i popoli;
    pace soprattutto per quelle nazioni
    dove si continua ogni giorno a combattere e a morire.
    Fa’ che ogni essere umano, di tutte le razze e culture,
    incontri ed accolga Gesù,
    venuto sulla Terra nel mistero del Natale
    per donarci la "sua" pace.
    Maria, Regina della pace,
    donaci Cristo, pace vera del mondo!

      giovanni paolo ii, 8 dicembre 2003


...con tutto il mio piccolo ♥
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Lun Dic 02, 2013 10:08 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2013 Rispondi citando

    Avvento, un tempo per desiderare


Inizia l'«Avvento», un termine latino che significa avvicinarsi, camminare verso... Tutto si fa più prossimo, tutto si rimette in cammino e si avvicina: Dio, noi, l'altro, il nostro cuore profondo. L'avvento è tempo di strade. L'uomo d'avvento è quello che, dice il salmo, ha sentieri nel cuore, percorsi dai passi di Dio, e che a sua volta si mette in cammino: per riscoprirTi nell'ultimo povero, ritrovarTi negli occhi di un bimbo, vederTi piangere le lacrime nostre oppure sorridere come nessuno (D.M. Turoldo).

L'avvento è tempo di attenzione. Il Vangelo ricorda i giorni di Noè, quando «nei giorni che precedettero il diluvio gli uomini mangiavano e bevevano, prendevano moglie e marito e non si accorsero di nulla». Alimentarsi, sposarsi sono azioni della normalità originaria della vita. Sono impegnati a vivere, a semplicemente vivere. Con il rischio però che la routine non faccia avvertire la straordinarietà di ciò che sta per accadere: e non si accorsero di nulla. Loro, del diluvio; noi, dell'occasione di vita che è il Vangelo. Lo senti che ad ogni pagina Gesù ripete: non vivere senza mistero! Ti prego: sotto il familiare scopri l'insolito, sotto il quotidiano osserva l'inspiegabile. Che ogni cosa che diciamo abituale, possa inquietarti (B. Brecht). I giorni di Noè sono i giorni della superficialità: «Il vizio supremo della nostra epoca è di essere superficiale» (R. Panikkar). Invece occorre l'attenzione vigile delle sentinelle, allora ti accorgi della sofferenza che preme, della mano tesa, degli occhi che ti cercano e delle lacrime silenziose che vi tremano. E dei mille doni che i giorni recano, delle forze di bontà e di bellezza all'opera in ciascuno, ti accorgi di quanta luce, di quanto Dio vive in noi: «Il vostro male è di non rendervi conto di quanto siete belli!» (Dostoewski).

Avvento: tempo per attendere, perché qualcosa o qualcuno manca. Come i soldati romani detti «desiderantes» che, riferisce Giulio Cesare, attendevano vegliando sotto le stelle i compagni non ancora rientrati all'accampamento dopo la battaglia. Attendere è declinazione del verbo amare. Avvento: tempo per desiderare e attendere quel Dio che viene, dice il Vangelo di oggi, con una metafora spiazzante, come un ladro. Che viene nel tempo delle stelle, in silenzio, senza rumore e clamore, senza apparenza, che non ruba niente e dona tutto. Si accorgono di lui i desideranti, quelli che vegliano in punta di cuore, al lume delle stelle, quelli dagli occhi profondi e trasparenti che sanno vedere quanto dolore e quanto amore, quanto Dio c'è, incamminato nel mondo. Anche Dio, fra le stelle, come un desiderante, accende la sua lucerna e attende che io mi incammini verso casa.

_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Lun Dic 02, 2013 10:08 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2013 Rispondi citando

Domenica 1 dicembre 2013,

terzo giorno di novena alla Beata Vergine Maria Immacolata


    Ave Maria, gratia plena!
    Vergine Immacolata, eccomi ancora una volta ai tuoi piedi
    con animo commosso e riconoscente.
    Torno in questa storica Piazza di Spagna
    nel giorno solenne della tua festa
    a pregare per l'amata città di Roma,
    per la Chiesa, per il mondo intero.
    In Te, "umile ed alta più che creatura",
    la grazia divina ha riportato piena vittoria sul male.
    Preservata da ogni macchia di colpa,
    Tu sei per noi, pellegrini sulle strade del mondo,
    luminoso modello di coerenza evangelica
    e pegno validissimo di sicura speranza.

    Vergine Madre, Salus Populi Romani!
    Veglia, Ti prego, sull'amata Diocesi di Roma:
    su Pastori e fedeli, su parrocchie e comunità religiose.
    Veglia specialmente sulle famiglie:
    tra i coniugi regni sempre l'amore, suggellato dal Sacramento,
    i figli camminino sulle vie del bene e della vera libertà,
    gli anziani si sentano avvolti da attenzione ed affetto.
    Suscita, Maria, in tanti giovani cuori
    risposte radicali alla "chiamata per la missione",
    tema sul quale la Diocesi va riflettendo in questi anni.
    Grazie ad una intensa pastorale vocazionale,
    Roma sia ricca di nuove forze giovanili,
    dedite con entusiasmo all'annuncio del Vangelo
    nella Città e nel mondo.

    Vergine Santa, Regina degli Apostoli!
    Assisti chi, con lo studio e la preghiera,
    si prepara ad operare sulle molteplici frontiere
    della nuova evangelizzazione.
    Oggi Ti affido, in modo speciale,
    la comunità del Pontificio Collegio Urbano,
    la cui sede storica si trova
    proprio di fronte a questa Colonna.
    Tale benemerita istituzione,
    fondata 375 anni or sono
    dal Papa Urbano VIII per la formazione dei missionari,
    possa continuare efficacemente il suo servizio ecclesiale.
    Quanti vi sono accolti, seminaristi e sacerdoti,
    religiosi, religiose e laici,
    siano pronti a mettere le loro energie
    a disposizione di Cristo nel servizio al Vangelo
    sino agli estremi confini della terra.

    Sancta Maria, Mater Dei, ora pro nobis!
    Prega, o Madre, per tutti noi.
    Prega per l'umanità che soffre miseria e ingiustizia,
    violenza e odio, terrore e guerre.
    Aiutaci a contemplare col santo Rosario
    i misteri di Colui che "è la nostra pace",
    affinché ci sentiamo tutti coinvolti
    in un preciso impegno di servizio alla pace.
    Abbi uno sguardo di particolare attenzione
    alla terra in cui desti alla luce Gesù,
    terra che insieme avete amato
    e che ancor oggi è tanto provata.
    Prega per noi, Madre della speranza!
    "Donaci giorni di pace, veglia sul nostro cammino.
    Fa' che vediamo il tuo Figlio,
    pieni di gioia nel cielo". Amen!

      giovanni paolo ii, 8 dicembre 2002


...con tutto il mio piccolo ♥
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Lun Dic 02, 2013 10:09 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2013 Rispondi citando


_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Lun Dic 02, 2013 10:12 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2013 Rispondi citando

Lunedì 2 dicembre 2013,

quarto giorno di novena alla Beata Vergine Maria Immacolata


    Madre Immacolata, in questo giorno solenne,
    illuminato dal fulgore della tua verginale Concezione,
    eccoci ancora ai tuoi piedi, in questa storica piazza,
    nel cuore di Roma cristiana.
    Come ogni anno, siamo venuti a ripetere
    il tradizionale omaggio floreale dell'8 dicembre,
    volendo con questo gesto esprimere
    l'amore filiale della Città,
    che conta tanti segni della tua materna presenza.
    Siamo venuti in umile pellegrinaggio,
    e, facendoci voce di tutti i credenti,
    t'invochiamo fiduciosi:
    "Monstra Te esse matrem...
    Mostrati Madre per tutti, / offri la nostra preghiera;
    Cristo l'accolga benigno, / lui che si è fatto tuo Figlio".

    "Monstra Te esse matrem!"
    Mostrati Madre per noi,
    che, davanti a questa tua celebre effigie,
    con cuore gioioso rendiamo grazie a Dio
    per il dono della tua Immacolata Concezione.
    Tu sei la Tutta Bella,
    che l'Altissimo ha vestita della sua potenza.
    Tu sei la Tutta Santa, che Iddio s'è preparata
    come sua intatta dimora di gloria.
    Ave, Tempio arcano di Dio,
    ave piena di grazia,
    intercedi per noi!

    "Monstra Te esse matrem!"
    Ti preghiamo di presentare la nostra preghiera
    a Colui che Ti ha rivestita di grazia
    sottraendoti ad ogni ombra di peccato.
    Nubi oscure si addensano all'orizzonte del mondo.
    L'umanità, che ha salutato con speranza
    l'aurora del terzo millennio,
    sente ora incombere su di sé la minaccia
    di nuovi, sconvolgenti conflitti.
    E' a rischio la pace nel mondo.
    Proprio per questo noi veniamo a Te,
    Vergine Immacolata, per chiederti di ottenere,
    quale Madre comprensiva e forte,
    che gli animi, liberati dai fumi dell'odio,
    si aprano al perdono reciproco,
    alla solidarietà costruttiva e alla pace.

    "Monstra Te esse matrem!"
    Veglia, o Maria, sulla grande famiglia ecclesiale,
    perché tutti i credenti, come veri discepoli del tuo Figlio,
    camminino nella luce della sua presenza.
    Continua a vegliare particolarmente sulla Chiesa di Roma,
    che l'8 dicembre del 1995, proprio in questo luogo,
    intraprese con fiducia la missione cittadina
    in vista del Grande Giubileo.
    Fu missione dai frutti copiosi e profondi,
    che contribuì a diffondere il Vangelo della speranza
    in ogni angolo della Città,
    mobilitando sacerdoti, religiosi e laici
    per un vasto e profondo rinnovamento spirituale.
    E' stato un cammino dinamico e coraggioso,
    che, con la grazia del tempo giubilare,
    ha reso singoli e famiglie, parrocchie e comunità,
    consapevoli del mandato missionario che ciascuno
    deve responsabilmente assumere valorizzando
    la ricchezza e la varietà dei propri carismi.

    "Monstra Te esse matrem!"
    Stella della nuova evangelizzazione,
    spronaci e accompagnaci Tu sui passi
    di una pastorale instancabilmente missionaria
    con un unico e decisivo programma:
    annunciare Cristo, Redentore dell'uomo.
    La missione diventi testimonianza quotidiana
    d'ogni credente, nelle proprie condizioni di vita;
    grazie ad essa sia rinnovato il volto cristiano di Roma,
    perché a tutti appaia con chiarezza
    che la fedeltà a Cristo cambia l'esistenza personale
    e plasma un futuro di pace, un avvenire migliore per tutti.
    Madre Immacolata, che rendi la Chiesa feconda di figli,
    sostieni altresì la nostra incessante sollecitudine
    per le vocazioni al sacerdozio e alla vita consacrata.
    Il convegno romano del prossimo giugno,
    che la diocesi opportunamente dedica a questo tema,
    incoraggi i giovani e le loro famiglie
    a rispondere con cuore generoso all'appello del Signore

    "Monstra te esse matrem!"
    Sii per noi roccia di coraggio e di fedeltà,
    o umile Fanciulla di Nazaret,
    gloriosa Regina del mondo.
    Offri la nostra preghiera al Verbo di Dio,
    che, diventando tuo Figlio,
    si è reso nostro fratello.
    Grazie alla tua validissima intercessione
    possa l'intero Popolo di Dio
    e, in particolare, questa amata Chiesa di Roma
    "prendere il largo" verso quella santità
    che costituisce la condizione decisiva
    per ogni fecondo apostolato.
    Madre di misericordia e di pace,
    immacolata Madre di Dio, prega per noi!

      giovanni paolo ii, 8 dicembre 2001


...con tutto il mio piccolo ♥
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Lun Dic 02, 2013 10:13 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2013 Rispondi citando

Martedì 3 dicembre 2013,

quinto giorno di novena alla Beata Vergine Maria Immacolata


    Si rinnova oggi, otto dicembre,
    il devoto pellegrinaggio dei romani,
    in questa storica Piazza di Spagna,
    nella quale il beato Pio IX volle innalzare nel 1856
    questo monumento mariano a ricordo
    della promulgazione del dogma dell'Immacolata Concezione.
    Rendiamo omaggio a Maria Santissima
    preservata fin dal primo istante
    dal contagio della colpa originale
    e da ogni altra ombra di peccato,
    in virtù dei meriti del Figlio suo Gesù Cristo,
    unico nostro Redentore.
    Come ogni anno, mi unisco volentieri
    a questo tradizionale omaggio floreale,
    simbolo eloquente di un corale affidamento
    al Cuore Immacolato della Madre del Signore.

    Nel contesto del Grande Giubileo,
    risuona con singolare risalto la verità di fede
    che la Chiesa oggi professa e proclama:
    "Io porrò inimicizia tra te e la donna,
    tra la tua stirpe e la sua stirpe:
    questa ti schiaccerà la testa " (Gn 3,15).
    Profetiche parole di speranza,
    risuonate agli albori della storia!
    Esse annunciano la vittoria che Gesù, "nato da donna" (Gal 4,4),
    avrebbe riportato su satana, principe di questo mondo.
    "Ti schiaccerà la testa": la vittoria del Figlio
    è vittoria della Madre, l'Immacolata Serva del Signore,
    che per noi intercede quale avvocata di misericordia.
    Questo è il mistero che oggi celebriamo;
    questo l'annuncio che con fede rinnoviamo
    ai piedi di questa colonna mariana.
    Roma, culla di storia e di civiltà,
    scelta da Dio quale sede di Pietro e dei suoi successori,
    terra santificata da numerosi martiri e testimoni della fede,
    allarga quest'oggi le sue braccia al mondo intero.
    Roma, centro della fede cattolica, si fa voce
    del popolo cristiano sparso per i cinque continenti
    e proclama con fede gioiosa:
    in Te, Maria, ha vinto l'Amore.

    "Io porrò inimicizia tra te e la donna ...".
    In queste misteriose parole del Libro della Genesi
    non è forse condensata la verità drammatica
    di tutta la storia dell'uomo?
    Trentacinque anni fa, al termine dei suoi lavori,
    il Concilio Ecumenico Vaticano II ricordava
    che la storia è, nella sua realtà profonda, teatro
    di "una lotta tremenda contro le potenze delle tenebre;
    lotta cominciata fin dall'origine del mondo,
    che durerà come dice il Signore,
    fino all'ultimo giorno" (Gaudium et spes, 37).
    In questo scontro senza tregua
    si trova inserito l'uomo, ogni uomo,
    che "deve combattere senza soste
    per poter restare unito al bene,
    né può conseguire la sua interiore unità
    se non a prezzo di grandi fatiche,
    con l'aiuto della grazia di Dio" (ivi).

    Vergine Immacolata, Madre del Salvatore,
    i secoli parlano della tua materna presenza
    a sostegno del popolo pellegrinante sui sentieri della storia.
    Verso di Te alziamo i nostri occhi
    e Ti chiediamo di sorreggerci
    nella lotta contro il male e nell'impegno per il bene.
    Conservaci sotto la tua materna tutela,
    Vergine tutta bella e tutta santa!
    Aiutaci ad avanzare nel nuovo millennio
    rivestiti di quella umiltà che ha reso Te
    prediletta agli occhi dell'Altissimo.
    Non vadano dispersi i frutti di quest'Anno giubilare!
    Nelle tue mani poniamo il futuro che ci attende,
    invocando sul mondo intero la tua costante protezione.
    Per questo, come l'apostolo Giovanni,
    vogliamo prenderti nella nostra casa (cfr Gv 19,27).
    Resta con noi, Maria,
    resta con noi in ogni tempo!
    Ora pro nobis, intercede pro nobis,
    ad Dominum Iesum Christum! Amen

      giovanni paolo ii, 8 dicembre 2000


...con tutto il mio piccolo ♥
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Mer Dic 04, 2013 3:44 pm    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2013 Rispondi citando

Mercoledì 4 dicembre 2013,

sesto giorno di novena alla Beata Vergine Maria Immacolata


    Come ogni anno, in questa data tanto cara al popolo cristiano,
    ci ritroviamo qui, nel cuore della Città,
    per rinnovare il tradizionale omaggio floreale alla Vergine,
    ai piedi della colonna che i Romani hanno eretto
    in onore dell'Immacolata Concezione.
    Alla vigilia ormai del Grande Giubileo,
    l'odierna celebrazione costituisce una speciale preparazione
    all'incontro con Cristo, che "ha vinto la morte
    e ha fatto risplendere la vita e l'immortalità
    per mezzo del vangelo" (2 Tm 1, 10).
    Così la Scrittura presenta la missione salvifica del Figlio di Dio.

    La Vergine, che oggi contempliamo
    nel mistero dell'Immacolata Concezione,
    ci invita a volgere lo sguardo verso il Redentore,
    nato nella povertà di Betlemme per la nostra salvezza.
    Insieme a Lei, contempliamo il dono dell'incarnazione del Figlio di Dio,
    venuto tra noi per dare senso alla storia degli uomini.
    Risuonano nel nostro spirito le parole del profeta Isaia:
    "Il popolo che camminava nelle tenebre
    vide una grande luce" (9, 1).
    Maria è l'alba radiosa di questo giorno di certa speranza,
    Maria è Madre di Cristo, fatto uomo
    per inaugurare i tempi nuovi preannunciati dai profeti.

    Stiamo vivendo con Maria, "aurora della Redenzione",
    l'Avvento, tempo di attesa gioiosa, di contemplazione e di speranza.
    Come nel firmamento il sorgere del sole
    viene preannunciato dalla stella mattutina,
    così l'incarnazione del Figlio di Dio, "astro nascente dall'alto" (Lc 1, 78),
    è preceduta dalla concezione immacolata della Vergine Maria.
    Sublime mistero di grazia,
    che sentiamo ancora più profondo quest'anno,
    al chiudersi di un millennio
    e all'avvio ormai imminente del Anno giubilare.
    Quest'oggi siamo accorsi con fiducia più profonda ai piedi della Vergine,
    per domandarLe di aiutarci a varcare, con rinnovato impegno,
    la soglia della Porta Santa,
    che ci introdurrà nel Grande Giubileo dell'Anno Duemila.

    Varcheremo consapevolmente questa soglia,
    sorretti ed incoraggiati dal tuo aiuto, Vergine Immacolata.
    Duemila anni fa, a Betlemme di Giuda,
    nacque da Te il Trionfatore della morte e l'Autore della vita,
    che per mezzo del Vangelo
    ha fatto risplendere tutta la vita umana.
    Cristo venne tra noi per ridare dignità piena
    all'uomo creato ad immagine di Dio.
    Sì, l'essere umano non può restare nelle tenebre;
    egli anela alla Luce vera, che illumini i passi
    del suo terreno pellegrinaggio.

    L'uomo non ama la morte:
    dotato d'una natura spirituale,
    egli desidera l'immortalità di tutto il suo essere.
    Gesù, annullato con il suo sangue il potere della morte,
    ha reso realizzabile questo intimo desiderio del cuore dell'uomo.
    Guardando a Te, Vergine prescelta e ripiena di Grazia,
    noi, pellegrini sulla terra,
    vediamo compiersi la promessa dell'immortalità
    nella piena comunione con Dio.
    In Te, Madre dei viventi,
    si è realizzata, come primizia di gloria, la parola dell'Apostolo:
    il Signore Gesù "ha vinto la morte
    ed ha fatto risplendere la vita e l'immortalità".
    Questo annuncio gioioso la Chiesa ripete
    anche quest'anno, sulla soglia di un nuovo millennio.

    Ecco perché, quest'oggi, siamo nuovamente ai tuoi piedi,
    Immacolata piena di Grazia,
    per invocarti, fatti voce dell'intero popolo cristiano,
    d'accogliere il nostro omaggio,
    espressione della nostra fede e della nostra devozione,
    mentre, con intima gratitudine, trasmettiamo al prossimo millennio
    la bella tradizione di questo devoto appuntamento con Te,
    presso la colonna di Piazza di Spagna.
    E Tu, Immacolata Vergine Maria, prega per noi!

      giovanni paolo ii, 8 dicembre 1999


...con tutto il mio piccolo ♥
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Mer Dic 04, 2013 3:44 pm    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2013 Rispondi citando

Giovedì 5 dicembre 2013,

settimo giorno di novena alla Beata Vergine Maria Immacolata


    O Maria!
    Eccoci nuovamente ai tuoi piedi,
    nel giorno in cui celebriamo la tua Immacolata Concezione,
    e ti supplichiamo, quale figlia prediletta del Padre,
    perché, durante quest'ultimo anno di preparazione
    al Grande Giubileo del Duemila,
    ci insegni a camminare uniti verso la casa paterna,
    per formare dell'intera umanità una sola famiglia.

    O Maria!
    Fin dal primo istante dell'esistenza,
    tu sei stata preservata dal peccato originale,
    in forza dei meriti di Gesù,
    di cui dovevi diventare la Madre.
    Su di te il peccato e la morte non hanno potere.
    Dal momento stesso in cui fosti concepita,
    hai goduto del singolare privilegio di essere ricolmata
    della grazia del tuo Figlio benedetto,
    per esser santa come Egli è santo.
    Per questo il celeste messaggero,
    inviato ad annunciarti il disegno divino,
    a te si rivolse salutandoti:
    "Rallègrati, o piena di grazia" (Lc 1,28).
    Sì, o Maria, tu sei la piena di grazia,
    tu sei l'Immacolata Concezione.
    In te si compie la promessa fatta ai progenitori,
    primordiale vangelo di speranza,
    nell'ora tragica della caduta:
    "Io porrò inimicizia tra te e la donna,
    tra la tua stirpe e la sua stirpe" (Gn 3,15).
    La tua stirpe, o Maria,
    è il Figlio benedetto del tuo seno Gesù,
    Agnello immacolato che ha preso su di sé
    il peccato del mondo, il nostro peccato.
    Il tuo Figlio, o Madre, ha preservato te,
    per offrire a tutti gli uomini il dono della salvezza.
    Per questo, di generazione in generazione,
    i redenti non cessano di ripeterti le parole dell'Angelo:
    "Rallègrati, piena di grazia, il Signore è con te" (Lc 1,28).

    O Maria!
    Da Oriente ad Occidente, fin dagli inizi,
    il Popolo di Dio professa con fede che tu sei la tutta pura,
    la tutta santa, la Madre eccelsa del Redentore.
    Lo attestano unanimi i Padri della Chiesa,
    lo proclamano i pastori, i teologi
    ed i più grandi confessori della fede.
    Nel 1854, poi, il mio venerato predecessore,
    il Pontefice Pio IX, riconobbe ufficialmente
    la verità di questo tuo privilegio.
    A perenne memoria di quell'evento,
    fu eretta qui, nel cuore di Roma, questa Colonna,
    da dove tu vegli materna sulla Città.
    Da allora, ogni anno, in questa tua festa solenne,
    la Chiesa e la città di Roma con il suo Vescovo
    vengono, qui in Piazza di Spagna,
    ad onorare te, segno per tutti gli uomini di sicura speranza.
    Con questo annuale atto di venerazione
    noi professiamo di voler tornare
    al disegno originario ed eterno del nostro Creatore e Padre,
    e ripetiamo con l'apostolo Paolo:
    "Benedetto sia Dio, Padre del Signore nostro Gesù Cristo ...
    In lui ci ha scelti prima della creazione del mondo,
    per essere santi e immacolati al suo cospetto" (Ef 1,3-4).

    O Maria!
    Tu sei la testimone di quest'originaria elezione.
    Guidaci tu, o Madre, che conosci la Via!
    A Te, Immacolata Concezione,
    si affida quest'oggi il Popolo di Dio
    e l'intera città di Roma.
    Proteggici sempre e guidaci tutti
    sulle vie della santità. Amen!

      giovanni paolo ii, 8 dicembre 1998


...con tutto il mio piccolo ♥
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Mer Dic 04, 2013 3:45 pm    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2013 Rispondi citando

Venerdì 6 dicembre 2013,

ottavo giorno di novena alla Beata Vergine Maria Immacolata


    Ti salutiamo, Figlia di Dio Padre!
    Ti salutiamo, Madre del Figlio di Dio!
    Ti salutiamo, Sposa dello Spirito Santo!
    Ti salutiamo, dimora della Santissima Trinità!
    Con questo saluto ci presentiamo dinanzi a Te,
    nel giorno della tua Festa,
    con confidenza di figli,
    e sostiamo, come è ormai tradizione,
    ai piedi di questa storica colonna,
    nell'annuale appuntamento a Piazza di Spagna.
    Da qui Tu, amata e venerata Madre di tutti,
    vegli sulla Città di Roma.

    2. Resta con noi, Madre Immacolata,
    nel cuore della nostra preparazione
    al grande Giubileo del Duemila.
    Veglia, Ti preghiamo, in modo particolare sul triduo,
    formato dagli ultimi tre anni del secondo millennio,
    il 1997, il 98 e il 99,
    anni dedicati alla contemplazione
    del mistero trinitario di Dio.
    Desideriamo che questo nostro secolo, ricco di eventi,
    ed il secondo millennio cristiano
    si chiudano con il sigillo trinitario.
    E' nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo
    che ogni giorno iniziamo il lavoro e la preghiera.
    E' ancora rivolgendoci al Padre celeste
    che terminiamo ogni nostra attività pregando:
    "Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio,
    che vive e regna con Te, nell'unità dello Spirito Santo".
    E così, nel segno del mistero trinitario,
    la Chiesa che è in Roma, unita ai credenti del mondo intero,
    avanza pregando verso la conclusione del ventesimo secolo,
    per entrare con cuore rinnovato nel terzo millennio.

    3. Ti salutiamo, Figlia di Dio Padre!
    Ti salutiamo, Madre del Figlio di Dio!
    Ti salutiamo, Sposa dello Spirito Santo!
    Ti salutiamo, dimora della Santissima Trinità!
    Questo saluto pone in luce
    quanto Tu sia pervasa dalla vita stessa di Dio,
    dal suo profondo ed ineffabile mistero.
    Da questo mistero Tu sei pervasa totalmente,
    sin dal primo istante del tuo concepimento.
    Tu sei piena di grazia, Tu sei Immacolata!

    4. Ti salutiamo, Immacolata Madre di Dio!
    Accetta la nostra preghiera e degnati
    di introdurre maternamente la Chiesa,
    che è in Roma e nel mondo intero,
    in quella pienezza dei tempi,
    alla quale l'universo tende
    dal giorno in cui venne nel mondo
    il tuo divin Figlio e Signore nostro Gesù Cristo.
    Egli è l'Inizio e la Fine, l'Alfa e l'Omega,
    il Re dei secoli, il Primogenito di tutta la creazione,
    il Primo e l'Ultimo.
    In Lui tutto ha il suo definitivo compimento;
    in Lui ogni realtà matura
    sino alla misura voluta da Dio,
    nel suo arcano disegno d'amore.
    Ti salutiamo, Vergine prudentissima!
    Ti salutiamo, Madre clementissima!
    Prega per noi,
    intercedi per noi,
    Vergine Immacolata,
    Madre nostra misericordiosa e potente, Maria!

      giovanni paolo ii, 8 dicembre 1997


...con tutto il mio piccolo ♥
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Mer Dic 04, 2013 3:46 pm    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2013 Rispondi citando

Sabato 7 dicembre 2013,

nono giorno di novena alla Beata Vergine Maria Immacolata


    “Tota pulchra es Maria et macula originalis non est in Te”.
    Oggi, Roma è nuovamente in Piazza di Spagna, ai piedi di questa colonna, per rendere omaggio alla Vergine Santa, concepita senza peccato: “macula originalis non est in Te”. Questo luogo suggestivo fa da cornice all’immagine posta lassù, da cui emana e si irradia una singolare bellezza: Tota pulchra es.
    Non solo questa Piazza, ma tutta la Città possiede una straordinaria carica di bellezza naturale ed artistica. A Roma il visitatore incontra i monumenti dell’antico Impero romano, le Basiliche paleocristiane, le costruzioni rinascimentali e barocche, il tempio di San Pietro con la splendida cupola, i tanti Musei ricchi di sculture e di dipinti, in cui s’è espresso nei secoli il genio dell’Italia.
    Non costituisce questo prezioso patrimonio un lontano riflesso della bellezza di Dio, sommo Bene e somma Bellezza, a cui l’uomo, anche senza saperlo, tende con ogni fibra del suo essere?
    In Maria tale riflesso si fa a noi più vicino, più diretto. È una bellezza squisitamente spirituale la sua: la bellezza dell’Immacolata Concezione, unica ed esclusiva prerogativa della Vergine di Nazaret.
    Tota pulchra es, vuol dire: in Te nulla vi è che contrasti con la bellezza voluta dal Creatore per l’essere umano. Né la macchia del peccato originale, né macchia alcuna di colpe personali Ti ha sfiorata. Il Creatore ha conservato incontaminata in Te la bellezza originale della creazione, per preparare una degna dimora per il suo Figlio unigenito, fattosi uomo per la salvezza dell’uomo.

    2. Il poeta polacco Cyprian Norwid ha scritto: “La forma dell’amore è la bellezza...” Promethidion, Bogumil) ed aggiunge: “Perché la bellezza è per entusiasmare al lavoro - il lavoro per risorgere” (Ibid.)
    Sì, la bellezza, incarnazione dell’amore, è fonte di un potentissimo incoraggiamento al lavoro, allo sforzo ed alle lotte creative per una migliore forma di vita umana; è uno stimolo al superamento delle forze di morte ed alla continua risurrezione. Perché l’amore, la bellezza e la vita sono tra loro intimamente collegati.
    Noi, che abitiamo a Roma, veniamo attorno a questa colonna, dalla quale la statua dell’Immacolata domina sulla Città, per trovare qui la fonte dello stupore, ma anche per rimanere avvinti dalla bellezza spirituale di Maria. Questa rinnovata scoperta è in grado di suscitare in noi nuove forze e nuovi motivi per vivere, per lavorare, per combattere il male ed il peccato e per risorgere ogni giorno.

    3. Ti rendiamo grazie, o Immacolata,
    per essere in mezzo a noi
    in questa tua immagine elevata in alto,
    che ricorda il prodigio di grazia
    che il Signore ha realizzato in Te,
    e stimola il nostro costante impegno
    nel vincere ogni forma di male.
    Ti ringraziamo, o Vergine Santa,
    per averci qui convocati
    a contemplare la tua Immacolata Concezione,
    e a rinnovare l’impegno personale
    di partecipazione alla Missione cittadina,
    che intende far risplendere il volto del tuo Figlio
    in ogni angolo della Città.
    Ti ringraziamo, o Madre nostra,
    per il dono di questo annuale appuntamento
    con il mistero della tua bellezza,
    che ci stupisce ogni volta,
    perché unica e incontaminata.
    Tota pulchra es Maria!

      giovanni paolo ii, 8 dicembre 1996


...con tutto il mio piccolo ♥
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Lun Dic 09, 2013 10:30 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2013 Rispondi citando

    Dio ci chiama ad aprirci alla gioia


Il Vangelo di Luca sviluppa il racconto dell'annuncio a Maria come la zoomata di una cinepresa: parte dall'immensità dei cieli, restringe progressivamente lo sguardo fino ad un piccolo villaggio, poi ad una casa, al primo piano di una ragazza tra le tante, occupata nelle sue faccende e nei suoi pensieri. L'angelo Gabriele entrò da lei. È bello pensare che Dio ti sfiora, ti tocca nella tua vita quotidiana, nella tua casa. Lo fa in un giorno di festa, nel tempo delle lacrime oppure quando dici a chi ami le parole più belle che sai.

La prima parola dell'angelo non è un semplice saluto, dentro vibra quella cosa buona e rara che tutti, tutti i giorni, cerchiamo: la gioia. «chaire, rallegrati, gioisci, sii felice». Non chiede: prega, inginocchiati, fai questo o quello. Ma semplicemente: apriti alla gioia, come una porta si apre al sole. Dio si avvicina e ti stringe in un abbraccio, viene e porta una promessa di felicità. La seconda parola dell'angelo svela il perché della gioia: sei piena di grazia. Un termine nuovo, mai risuonato prima nella bibbia o nelle sinagoghe, letteralmente inaudito, tale da turbare Maria: sei colmata, riempita di Dio, che si è chinato su di te, si è innamorato di te, si è dato a te e tu ne trabocchi. Il suo nome è: amata per sempre. Teneramente, liberamente, senza rimpianti amata.

Piena di grazia la chiama l'angelo, Immacolata la dice il popolo cristiano. Ed è la stessa cosa. Non è piena di grazia perché ha detto "sì" a Dio, ma perché Dio ha detto "sì" a lei prima ancora della sua risposta. E lo dice a ciascuno di noi: ognuno pieno di grazia, tutti amati come siamo, per quello che siamo; buoni e meno buoni, ognuno amato per sempre, piccoli o grandi ognuno riempito di cielo. La prima parola di Maria non è un sì, ma una domanda: come è possibile? Sta davanti a Dio con tutta la sua dignità umana, con la sua maturità di donna, con il suo bisogno di capire. Usa l'intelligenza e poi pronuncia il suo sì, che allora ha la potenza di un sì libero e creativo. Eccomi, come hanno detto profeti e patriarchi, sono la serva del Signore. Serva è parola che non ha niente di passivo: serva del re è la prima dopo il re, colei che collabora, che crea insieme con il creatore. «La risposta di Maria è una realtà liberante, non una sottomissione remissiva. È lei personalmente a scegliere, in autonomia, a pronunciare quel "sì" così coraggioso che la contrappone a tutto il suo mondo, che la proietta nei disegni grandiosi di Dio» (M. Marcolini). La storia di Maria è anche la mia e la tua storia. Ancora l'angelo è inviato nella tua casa e ti dice: rallegrati, sei pieno di grazia! Dio è dentro di te e ti colma la vita di vita.

_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Lun Dic 09, 2013 10:31 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2013 Rispondi citando

Domenica 8 dicembre 2013, giorno di festa e gioia

in onore della della Beata Vergine Maria Immacolata, Madre dolcissima di Dio e Madre nostra...


    Santa Maria, Madre del Creatore e Madre del Salvatore,
    per i meriti della Tua Immacolata Concezione:
    aiutaci ad accogliere il Figlio Tuo Gesù!


...con tutto il mio piccolo ♥
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Mar Dic 10, 2013 3:07 pm    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2013 Rispondi citando

Martedì 10 dicembre 2013, giorno di festa e gioia

in onore della Beata Vergine di Loreto, Madre dolcissima di Dio e Madre nostra...


    Santa Maria, Madre del Creatore e Madre del Salvatore,
    per i meriti della Tua Immacolata Concezione:
    aiutaci ad accogliere il Figlio Tuo Gesù!


...con tutto il mio piccolo ♥
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Gio Dic 12, 2013 2:42 pm    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2013 Rispondi citando

Giovedì 12 dicembre 2013, giorno di festa e gioia

in onore della Beata Vergine di Guadalupe, Madre dolcissima di Dio e Madre nostra...


    Santa Maria, Madre del Creatore e Madre del Salvatore,
    per i meriti della Tua Immacolata Concezione:
    aiutaci ad accogliere il Figlio Tuo Gesù!


...con tutto il mio piccolo ♥
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Lun Dic 16, 2013 10:02 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2013 Rispondi citando

    Lo «scandalo» della misericordia


Giovanni, la roccia che sfidava il vento del deserto, che era «anche più di un profeta», «il più grande» di tutti entra in crisi: sei tu o no quello che il mondo attende? Il profeta dubita e Gesù continua a stimarlo. E questo mi conforta: anche se io dubito la fiducia di Dio in me resta intatta. Perché è umano, di fronte a tanto male, dubitare; di fronte al fatto che con Gesù cambia tutto: non è più l'uomo che vive per Dio, è Dio che vive per l'uomo, che viene a prendersi cura dei piccoli, a guarire la vita malata, fragile, stanca: i ciechi riacquistano la vista, gli zoppi camminano, i sordi odono, ai poveri è annunciato il Vangelo, tutti hanno una seconda opportunità. Gesù elenca sei opere non per annunciare un fiorire di miracoli all'angolo di ogni strada, ma che Dio entra nelle ferite del mondo, per trasformarlo. Gesù non ha mai promesso di risolvere i problemi della storia con i miracoli.

Ha promesso qualcosa di più forte ancora: il miracolo del seme, il lavoro oscuro ma inarrestabile del seme che fiorirà. Beato chi non si scandalizza di me. È lo scandalo della misericordia, Gesù è un Dio che non misura i meriti, ma guarisce il cuore; che invece di bruciare i peccatori, come annunciava il Battista, siede a tavola con loro. È lo scandalo della piccolezza. Le sei opere d'amore che Gesù elenca non hanno cambiato il mondo, per un lebbroso guarito milioni d'altri si sono ammalati; nessun deserto si è coperto di gigli; anzi, il deserto con i suoi veleni si espande e corrode le terre più belle del nostro paese. Ma quelle sei opere sono l'utopia di un tutt'altro modo di essere uomini, ed è sempre l'utopia che fa la storia. Sono le mani di Dio impigliate nel folto della vita. Sono il centro della morale cristiana, che consiste proprio nel fare anche noi ciò che Dio fa, nell'agire io come agisce Dio.

Gesù è una goccia di fuoco caduta dentro di noi e non si spegne. E noi viviamo di lui e lui dilata da dentro le nostre capacità di amore perché diventiamo santuari che irradiano amore: chi crede in me compirà opere ancora più grandi (Gv 14,12) «Perciò, se riesco ad aiutare una sola persona a vivere meglio, questo è già sufficiente a giustificare il dono della mia vita. È bello essere popolo fedele di Dio. E acquistiamo pienezza quando rompiamo le pareti e il nostro cuore si riempie di volti e di nomi!» (Evangelii gaudium, n. 274). Gli uomini vogliono seguire il Dio della vita. E se noi siamo capaci di rendere, con Lui, la vita più umana, più bella, più felice, più grande a qualcuno che non ce la fa da solo, allora capiranno chi è il Signore che noi cerchiamo di amare e di incarnare: è davvero il Dio amante della vita.

_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Mer Dic 18, 2013 10:15 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2013 Rispondi citando

lunedì 16 dicembre 2013

primo giorno di novena al Santo Natale. L'attesa della creazione


Tutto attende! Perché tutto è desiderio di pienezza… di compimento! La terra è sempre in attesa di sole, di pioggia, di concime, di semi… Il tempo è sempre in attesa dell'alba, del mezzogiorno, del tramonto e della notte… La creazione tutta è sempre in attesa di una umanità capace di prendersi cura di lei secondo le leggi del suo Creatore…

    Eccomi, Signore, davanti a Te con le mie mani: sono, assieme al cuore e alla mente, lo strumento che mi dai per continuare nel tempo l'opera della Tua Creazione. Sono mani aperte e vuote per dirTi che insieme alla creazione ho ancora e sempre bisogno di Te e dei Tuoi doni.

          Santa Maria, Madre del Creatore e Madre del Salvatore: aiutaci ad accogliere il Figlio Tuo Gesù!

...con tutto il mio piccolo ♥
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Mer Dic 18, 2013 10:18 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2013 Rispondi citando

martedì 17 dicembre 2013

secondo giorno di novena al Santo Natale. L'attesa degli uomini


Fin dai tempi più lontani ogni popolo ha invocato Dio con nomi diversi. Lo ha adorato nel sole, nel fuoco, nell'aria, in alcuni animali. Lo ha invocato come creatore e liberatore… Ancora oggi alcuni popoli primitivi conservano un rapporto simile con Dio. Da sempre l'umanità sperimenta il peccato e il male e invoca da Dio protezione e salvezza. È pervenuta fino a noi questa preghiera, rivolta al dio Marduk, che risale a circa 2300 anni prima di Cristo e che documenta la fiducia in un Dio che salva, di coloro che ci hanno preceduto: "Tu appari alto nel cielo da dove scruti tutte le genti. A chi ha peccato, tu rimetti il peccato… O Marduk, io come un cucciolo, ti rincorro per via, ti porto offerte… Sciogli il male che mi ha colpito, accogli la mia supplica, il tuo vento favorevole spiri in mio favore, mi prolunghi la vita. Allora io parlerò della tua grandezza a tutte le genti".

    Grazie, Signore, per aver messo nei nostri cuori il desiderio di te. Con gli uomini le donne di tutti i tempi ti invochiamo come colui che ci ha creati, che ci è vicino e ci salva dal male. Preghiamo per quanti non conoscono ancora Gesù che tu hai mandato nel mondo per manifestarci il tuo amore e la tua misericordia.

          Santa Maria, Madre del Creatore e Madre del Salvatore: aiutaci ad accogliere il Figlio Tuo Gesù!

...con tutto il mio piccolo ♥
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Mer Dic 18, 2013 10:22 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2013 Rispondi citando

mercoledì 18 dicembre 2013

terzo giorno di novena al Santo Natale. L'attesa del popolo di Dio


Fra tutti i popoli Dio ha scelto e guidato in modo particolare il popolo ebreo. Gli ha fatto dono della sua amicizia e della sua parola che oggi leggiamo nella bibbia. Gli ha promesso un Salvatore, chiamato Messia. È Gesù il Messia che nascerà da questo popolo per salvare tutti. È stato annunciato dai profeti e invocato nella preghiera.

    Grazie, Signore, per aver guidato e illuminato il tuo popolo verso Gesù nostro Salvatore. Molti, tra questo popolo, lo hanno accolto come il Messia promesso, altri non lo hanno riconosciuto. Anche noi, oggi, possiamo accogliere Gesù e la sua parola o ignorarlo; essere suoi discepoli o vivere come se Gesù non fosse in mezzo a noi. Nel prepararci al Natale aiutaci a liberare il nostro cuore da tutto ciò che ci allontana da Gesù.

          Santa Maria, Madre del Creatore e Madre del Salvatore: aiutaci ad accogliere il Figlio Tuo Gesù!

...con tutto il mio piccolo ♥
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Mer Dic 18, 2013 10:32 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2013 Rispondi citando

giovedì 19 dicembre 2013

quarto giorno di novena al Santo Natale. L'attesa di Maria


Dio Padre sta per mandare nel mondo suo Figlio che diventerà uomo. Sceglie per lui una mamma: è una ragazza ebrea di Nazaret, cittadina della Palestina. In quel tempo a Roma regna Cesare Augusto, quindi si tratta di circa 2000 anni fa. Maria, come tutti i suoi fratelli e sorelle nella fede, attende la venuta del Messia…,ma non immagina minimamente di essere Lei la Vergine che concepirà l'Emmanuele…

    Signore, per mandare a noi Gesù, tuo Figlio, vuoi il consenso di Maria. Anche per venire oggi nella nostra vita tu ci chiedi se lo vogliamo. Tu sei un Dio che ci ama, ma ci lasci liberi: non ci salvi per forza. Nel battesimo noi abbiamo scelto Gesù, ma sappiamo che è necessario dirgli il nostro sì ogni giorno, vivendo da cristiani in ogni circostanza della vita e in particolare in questo tempo di preparazione al Natale. Signore aiutaci.

          Santa Maria, Madre del Creatore e Madre del Salvatore: aiutaci ad accogliere il Figlio Tuo Gesù!

...con tutto il mio piccolo ♥
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Ven Dic 20, 2013 11:17 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2013 Rispondi citando

venerdì 20 dicembre 2013

quinto giorno di novena al Santo Natale. L'attesa di Giovanni Battista


Giovanni Battista è cugino di Gesù e suo coetaneo. Dio lo ha scelto per preparare la strada a Gesù. Quando ha circa trent'anni comincia la sua missione e annuncia a tutti che il Messia sta per manifestarsi. La gente gli domanda come accoglierlo.

    Signore, le parole di Giovanni Battista risuonano attuali anche oggi per noi che vogliamo preparare il cuore ad accogliere Gesù. Ci invitano a cambiare gli atteggiamenti e le azioni della nostra vita che non rispondono alla giustizia, all'amore fraterno. Ci invitano a non cercare i beni materiali in maniera eccessiva, a volte anche recando danno al prossimo, e a condividerli con chi è nel bisogno. Signore, aiutaci a capire ciò che è giusto fare.

          Santa Maria, Madre del Creatore e Madre del Salvatore: aiutaci ad accogliere il Figlio Tuo Gesù!

...con tutto il mio piccolo ♥
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Ven Dic 20, 2013 11:18 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2013 Rispondi citando

sabato 21 dicembre 2013

sesto giorno di novena al Santo Natale. L'attesa del mondo di oggi


Nel mondo c'è tanto bene: persone che compiono ogni giorno il loro dovere a servizio di tutti; mamme e papà che lavorano e pensano ai figli con amore; ragazzi e ragazze che studiano, medici che curano i malati, volontari che si occupano dei poveri… Ma nonostante tutto questo bene manca sempre qualcosa! Tutto il bene che possiamo fare gli uni per gli altri non potrà mai sopperire al bisogno che tutti abbiamo di Dio.

    Signore, senza il tuo aiuto, senza la salvezza che viene da te non sappiamo superare i nostri limiti e il nostro peccato. L'odio, la violenza, il sopruso, l'egoismo prendono il sopravvento e creano un mondo ferito, triste, senza amore. Signore, vieni tu a salvarci. Solo tu puoi riempire la nostra vita.

          Santa Maria, Madre del Creatore e Madre del Salvatore: aiutaci ad accogliere il Figlio Tuo Gesù!

...con tutto il mio piccolo ♥
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Ven Dic 20, 2013 11:22 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2013 Rispondi citando

    Il Signore rende più grande il cuore


Prima che andassero a vivere insieme (passava un anno tra il matrimonio e la convivenza) Maria si trovò incinta. Sorpresa assoluta della creatura che arriva a concepire l'inconcepibile, il proprio Creatore. Qualcosa che però strazia il cuore di Giuseppe, che si sente tradito, con i progetti di vita andati in frantumi. E l'uomo giusto, entra in crisi: non volendo accusarla pubblicamente (denunciare Maria come adultera e farla lapidare) pensò di ripudiarla in segreto. Giuseppe non si dà pace, è innamorato, continua a pensare a lei, a sognarla di notte. Un conflitto emotivo e spirituale: da un lato l'osservanza della legge (l'obbligo di denunciare Maria) e dall'altro il suo amore.

Ma basta che la corazza della legge venga appena scalfita dall'amore, che lo Spirito irrompe e agisce. Mentre stava considerando queste cose ecco che in sogno un angelo, che poi è Dio stesso, gli parla... Giuseppe, mani indurite dal lavoro e cuore intenerito e ferito, ci ricorda che l'uomo giusto ha gli stessi sogni di Dio. Sotto l'immagine di un angelo Dio gli dice: Non temere di prendere con te Maria, tua sposa. Non temere, la parola preferita con cui Dio apre il dialogo con l'uomo. Non temere, Dio interviene sempre in favore della vita. Nel Vangelo di Matteo per tre volte vengono angeli: per annunciare la vita di Gesù, per proteggerne la vita dalla ferocia di Erode, a Pasqua per annunciare che quella vita ha vinto la morte. Ella darà alla luce un figlio e tu Lo chiamerai Gesù! Egli salverà il popolo. Il nome "Gesù", in ebraico Jeshuà, deriva dal verbo "salvare", la cui radice ish ha, come primo significato quello di allargare, dilatare. Gesù salverà: allargherà, accrescerà, espanderà lo spazio della tua umanità, renderà più grande la vita. Salverà dal peccato, che all'opposto è l'atrofia del vivere, il rimpicciolimento del cuore; il peccato è ciò che rende piccola la tua persona, e non c'è spazio per nulla e per nessuno.

Dio viene e crea spazio in me, spazio per le creature, i poveri, i sogni, il cielo. In fondo, religione equivale a dilatazione (G. Vannucci). L'augurio di Natale che vorrei fare a ciascuno di voi e a me per primo: Che il Signore renda il tuo cuore spazioso! Giuseppe fece come gli aveva detto l'angelo e prese con sé la sua sposa. Maria lascia la casa del sì detto a Dio e va nella casa del sì detto al suo uomo, ci va da donna innamorata. Povera di tutto, Dio non ha voluto che Maria fosse povera d'amore, sarebbe stata povera di Dio. Perché ogni evento d'amore è sempre decretato dal cielo. Dio si è fatto uomo, e più gli uomini cresceranno in umanità, più scopriranno la divinità che ha messo la sua tenda in ciascuno di noi.

_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Ven Dic 20, 2013 11:26 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2013 Rispondi citando

domenica 22 dicembre 2013

settimo giorno di novena al Santo Natale. L'attesa della Chiesa


La Chiesa dedica il tempo liturgico dell'Avvento all'attesa di Gesù. L'Avvento dura quattro settimane e sta per concludersi. La parola di Dio che ascoltiamo nella Messa, le varie celebrazioni, la novena di Natale ci guidano comunitariamente verso Gesù. La Chiesa ci invita ad accogliere Gesù, a convertirci, a celebrare il sacramento della riconciliazione.

    Vieni Gesù, Figlio del Dio Altissimo, che tutto trasformi con la tua Presenza. Vieni, Atteso dai secoli immersi nel buio, Vieni, Splendore, che ai poveri rallegri il cuore! Ti attende Adamo per alzare lo sguardo con te al Padre, che l'ama senza rimprovero. Ti chiama lo Spirito, per abbreviare i tempi della bruciante attesa. Ti chiama la Chiesa Sposa che ti vuol donare la sua riconoscenza.

          Santa Maria, Madre del Creatore e Madre del Salvatore: aiutaci ad accogliere il Figlio Tuo Gesù!

...con tutto il mio piccolo ♥
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Lun Dic 23, 2013 8:50 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2013 Rispondi citando

lunedì 23 dicembre 2013

ottavo giorno di novena al Santo Natale. L'attesa della mia famiglia


Il Natale è imminente e in famiglia ci si preoccupa dei regali da fare, del presepe, degli addobbi, del pranzo, dei parenti e amici da invitare… Tutto questo manifesta la gioia di celebrare il natale di Gesù. Ma c'è il rischio di vivere il Natale come una bella festa e una favola fatta di poesia e di bontà momentanea. La nascita di Gesù è un avvenimento concreto che cambia la storia, ma si compie per noi se viviamo come Gesù, da figli di Dio.

    Signore, noi desideriamo che tu venga e rimanga sempre in mezzo a noi. Prepararci al tuo natale ci riempie di gioia: aiutaci a viverlo in armonia, a perdonarci vicendevolmente. Apri il nostro cuore al tuo amore e rendici attenti ai poveri, agli ammalati, a chi è triste e solo.

          Santa Maria, Madre del Creatore e Madre del Salvatore: aiutaci ad accogliere il Figlio Tuo Gesù!

...con tutto il mio piccolo ♥
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Lun Dic 23, 2013 8:51 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2013 Rispondi citando

martedì 24 dicembre 2013

nono giorno di novena al Santo Natale. La mia attesa


Ciascuno di noi ha un'esperienza diversa dell'attesa e dell'incontro con Gesù. Che cosa attendo? Che cosa spero? La mia speranza è assennata? Sarebbe bello comunicarsi vicendevolmente in famiglia, al momento della preghiera, quanto conta Gesù nella nostra vita e come si desideriamo vivere il Natale. Non è mai possibile vivere la fede individualisticamente. Insieme si spera e insieme si fa la professione di fede.

    Vieni, Gesù, Dio fatto Bambino, vieni pure a casa mia. Vieni ad abitare nel mio cuore. Occupa liberamente tutto lo spazio che desideri. Mettiti comodo, sentiti a tuo agio. Vieni, Gesù, Dio fatto Bambino! Prendi il posto d'onore nei miei pensieri. Accomodati nell'angolo più luminoso della mia mente. Suggeriscimi tu le parole da dire ogni giorno. Guida tu i miei passi negli impegni quotidiani. Insegnami gesti che seguano il tuo esempio d'amore. Vieni, Gesù, Dio fatto Bambino, ed abita nella mia vita.

          Santa Maria, Madre del Creatore e Madre del Salvatore: aiutaci ad accogliere il Figlio Tuo Gesù!

...con tutto il mio piccolo ♥
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Lun Dic 23, 2013 8:51 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2013 Rispondi citando

Miei carisimi tutti, pace e bene! dolcissimi auguri di un Santo Natale del Signore che pone la sua tenda in mezzo a noi: che Dio ci benedica dalla sua tenerezza infinita...



Unabbraccissimoauguriosissimo, miriam bolfissimo
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Ven Dic 27, 2013 2:56 pm    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2013 Rispondi citando

...in questo tempo di natale...

    Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

    O Dio, vieni a salvarmi. Signore, vieni presto in mio aiuto

    Gloria al Padre...


E il verbo si fece carne e venne ad abitare in mezzo a noi
    Per il primo anno dell’infanzia di Gesù: Ave Maria...
    Per il secondo anno dell’infanzia di Gesù: Ave Maria...
    Per il terzo anno dell’infanzia di Gesù: Ave Maria...
    Per il quarto anno dell’infanzia di Gesù: Ave Maria...

    Gloria al Padre...

E il verbo si fece carne e venne ad abitare in mezzo a noi
    Per il quinto anno dell’infanzia di Gesù: Ave Maria...
    Per il sesto anno dell’infanzia di Gesù: Ave Maria...
    Per il settimo anno dell’infanzia di Gesù: Ave Maria...
    Per il ottavo anno dell’infanzia di Gesù: Ave Maria...

    Gloria al Padre...

E il verbo si fece carne e venne ad abitare in mezzo a noi
    Per il nono anno dell’infanzia di Gesù: Ave Maria...
    Per il decimo anno dell’infanzia di Gesù: Ave Maria...
    Per il undicesimo anno dell’infanzia di Gesù: Ave Maria...
    Per il dodicesimo anno dell’infanzia di Gesù: Ave Maria...

    Gloria al Padre...



...con tutto il mio piccolo ♥
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Lun Dic 30, 2013 10:20 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2013 Rispondi citando

    In una famiglia le sorti del mondo


Fuggi in Egitto! Perché l'angelo comanda di fuggire, senza garantire un futuro, senza indicare la strada e la data del ritorno? Dio interviene così: non ti protegge dall'esilio, ma dentro l'esilio; non ti custodisce dalla notte, ma dentro la notte. Quella vicenda di persecuzioni, quella storia di fuggiaschi ricercati a morte è la storia di milioni di famiglie ancora oggi. Non vi torna in mente la fuga in Egitto di Giuseppe con Maria e il Bambino ogni volta che una famiglia straniera bussa alla nostra porta e chiede aiuto? È storia sacra che si ripete: sacra è la vita, più sacra ancora la vita perseguitata. Mille Erodi ancora oggi emanano morte. Erode però viene giocato dai Magi e da Giuseppe, perché c'è Qualcuno che veglia anche nella notte, anche quando noi dormiamo, è nel nostro profondo ed ecco che l'uomo giusto ha gli stessi sogni di Dio. Che tuttavia indicano davvero poco, una direzione verso cui partire, che hanno tanta luce quanta ne serve al primo passo. Poi tocca a Giuseppe studiare la strada. Tocca a noi scegliere gli itinerari più sicuri, misurare la fatica dei più deboli e portarli se necessario.

Giuseppe prese il bambino e sua madre e fuggì in Egitto. Le sorti del mondo si decidono dentro una famiglia, le cose decisive - oggi come allora - accadono dentro le relazioni e gli affetti, cuore a cuore, nello stringersi amoroso delle vite. Nel coraggio quotidiano di moltissime persone, innamorate e silenziose, fioriscono creature che faranno fiorire la storia. La vocazione alla famiglia è santa, quanto quella di una monaca di clausura o di un missionario. Perché è vocazione ad amare, e ogni amore fa tutt'uno con il mistero di Dio. Giuseppe rappresenta tutti gli uomini che prendono su di sé il peso della vita di un altro, senza contare fatiche e senza accumulare rimpianti; quelli che senza proclami e senza ricompense, in silenzio, fanno tutto ciò che devono fare, semplicemente. Sognatori e concreti, disarmati eppure più forti di ogni Erode. Maria incarna tutte le madri, che sono tutte, come lei, benedette; quelle che non dicono mai "basta" all'amore che il bambino esige giorno e notte. Maria è tutte le donne che inventano risorse di intelligenza e di forza per farlo crescere.

E quel Bambino non toccato dal male è tutti i bambini, dove il solo fatto di esistere è già un'estasi (E. Dickinson) una vertigine. I bambini ti chiamano a conversione, danno ordini al futuro buono del mondo. Nel loro sguardo c'è tutta l'eternità che ci attende. Un ultimo pensiero va a chi vive sulla propria pelle un fallimento matrimoniale o familiare: non temete! Dio ha anche per voi progetti di amore e di gioia, di luce e di vita. Scopriteli, con fiducia.

_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Topic chiuso    Indice del forum -> MIRIAM BOLFISSIMO Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Successivo
Pagina 6 di 7

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group