CLICCA QUI SE TI PIACE

INNAMORATI DELLA MADONNA DEL SASSOLINO E DEL CUORE DI GESÚ: GOCCE DI LUCE.

 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista degli utentiLista degli utenti   Gruppi utentiGruppi utenti   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 

Cari amici, vi invitiamo a recitare il Santo Rosario, in formato mp3, con il nostro caro Giammarco qui www. innamoratidimaria.it
Vi comunichiamo che è online il sito ufficiale "Gocce di luce: Gesù parla ad un'animawww.goccediluce.org e che il libro è in ristampa.
Per le richieste di preghiere scrivete a Miriam info@innamoratidellamadonna.it: un caro saluto da tutto lo Staff e grazie della vostra visita.

VORREI FARE DI QUESTO MESSAGGIO UNA PREGHIERA UNIVERSALE clikka qui anche tu che in questo momento mi stai leggendo e in cuor tuo ha qualcosa da dire. GRAZIE

Benedizione agli amici del FORUM: Per intercessione del Cuore Immacolato di Maria vi benedica Dio Onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo Amen. Don Armando Maria
Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2012
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Successivo
 
Nuovo Topic   Topic chiuso    Indice del forum -> MIRIAM BOLFISSIMO
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Mer Ago 01, 2012 9:39 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2012 Rispondi citando

Mio grande Cuore, in questo tempo affido a Te il desiderio di essere in speciale comunione con tutti i tuoi sacerdoti: se questo è conforme alla Volontà del Padre, concedimelo, con la grazia dello Spirito Santo e a gloria della Trinità Santissima...

    Signore Gesù Cristo, Figlio del Dio vivo,
    che per volontà del Padre e con l’opera dello Spirito Santo
    morendo hai dato la vita al mondo,
    per il santo mistero del tuo Corpo e del tuo Sangue
    libera i tuoi sacerdoti da ogni colpa e da ogni male,
    fa’ che siano sempre fedeli alla tua legge
    e non siano mai separati da te.


    Anima di Cristo, santificali.
    Corpo di Cristo, salvali.
    Sangue di Cristo, inebriali.
    Acqua del costato di Cristo, lavali.
    Passione di Cristo, fortificali.
    Buon Gesù, esaudiscili.
    Nelle tue piaghe, nascondili,
    non permettere che i tuoi sacerdoti siano separati da Te:
    dal nemico difendili.
    Nell'ora della morte chiamali e comanda loro
    di venire a Te perché con i tuoi Santi ti lodino
    nei secoli dei secoli. Amen


…con tutto il mio piccolo ♥
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Ven Ago 31, 2012 9:02 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2012 Rispondi citando

Mio grande Cuore, so che se desideriamo cose semplici la nostra semplicità sarà solare e generosa, non mancherà di nulla...

...se - in due per mano - cade una stella, presente e futuro sono di luce...

...non abbiamo né più né meno degli altri e ciò che è stato affidato a noi dobbiamo custodirlo e considerarlo prezioso...

...se riuscissi a considerare che il tramonto del sole è comunque luce altrove, sarebbe un buon passo...

...dall’abisso, di miseria, sorge una bolla d’aria che porta Amore al cuore, Speranza sulle labbra e Fede per la ragione...

...volo la mia libertà sule tue ali d’angelo in fiducia di una sola parola: Amore...

...ci deve abitare un senso di autostima che va oltre lo stato reale delle cose perché vive nella consapevolezza di essere Figli di un Padre che ci ama...

...una stella - da sola - non fa il cielo e il cielo non può abbracciare una sola stella: così è il Padre...

…con tutto il mio piccolo ♥
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Lun Set 03, 2012 10:07 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2012 Rispondi citando



Educare i giovani alla giustizia e alla pace (Benedetto XVI, 1 gennaio 2012)

Educare alla pace

5. «La pace non è la semplice assenza di guerra e non può ridursi ad assicurare l’equilibrio delle forze contrastanti. La pace non si può ottenere sulla terra senza la tutela dei beni delle persone, la libera comunicazione tra gli esseri umani, il rispetto della dignità delle persone e dei popoli, l’assidua pratica della fratellanza». La pace è frutto della giustizia ed effetto della carità. La pace è anzitutto dono di Dio. Noi cristiani crediamo che Cristo è la nostra vera pace: in Lui, nella sua Croce, Dio ha riconciliato a Sé il mondo e ha distrutto le barriere che ci separavano gli uni dagli altri (cfr Ef 2,14-18); in Lui c’è un’unica famiglia riconciliata nell’amore.

Ma la pace non è soltanto dono da ricevere, bensì anche opera da costruire. Per essere veramente operatori di pace, dobbiamo educarci alla compassione, alla solidarietà, alla collaborazione, alla fraternità, essere attivi all’interno della comunità e vigili nel destare le coscienze sulle questioni nazionali ed internazionali e sull’importanza di ricercare adeguate modalità di ridistribuzione della ricchezza, di promozione della crescita, di cooperazione allo sviluppo e di risoluzione dei conflitti. «Beati gli operatori di pace, perché saranno chiamati figli di Dio», dice Gesù nel discorso della montagna (Mt 5,9).

_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Lun Set 03, 2012 10:20 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2012 Rispondi citando

    Gesù Cristo è il cuore felice della vita


Gesù si mostra durissimo contro il rischio di una religione esteriore. Veniva da villaggi e campagne dove il suo andare era come un bagno dentro il dolore. Dovunque arrivava, gli portavano i malati, mendicanti ciechi lo chiamavano, donne di Tiro e Sidone cercavano di toccargli almeno la frangia del mantello, almeno che la sua ombra passasse come una carezza sulla loro umanità dolente. E ora gli chiedono di tradizioni, di mani lavate o no, di abluzioni di stoviglie, di formalismi vuoti!

Ed ecco che Gesù inaugura la religione del cuore, la linea dell'interiorità. «Non c'è nulla fuori dall'uomo che entrando in lui possa renderlo impuro. Sono le cose che escono dal cuore dell'uomo a renderlo impuro». Gesù scardina ogni pregiudizio circa il puro e l'impuro, quei pregiudizi così duri a morire. Rivendica la purezza di ogni realtà vivente. Il cielo, la terra, ogni specie di cibo, il corpo dell'uomo e della donna sono puri, come è scritto «Dio vide e tutto era cosa buona».

E attribuisce al cuore, e solo al cuore, la possibilità di rendere pure o impure le cose, di sporcarle o di illuminarle. Questo popolo mi onora con le labbra, ma il suo cuore è lontano da me. Il grande pericolo è vivere una religione di pratiche esteriori, emozionarsi per i grandi numeri, i milioni di pellegrini..., amare la liturgia per la musica, i fiori, l'incenso, recitare formule con le labbra, ma avere «il cuore lontano» da Dio e dai poveri.

Dio non è presente dove è assente il cuore. Ma il ritorno al cuore non basta. Ci guardiamo dentro e vi troviamo di tutto, anche cose delle quali ci vergogniamo: dal cuore vengono le intenzioni cattive, prostituzioni, omicidi, adulteri, malvagità... un elenco impressionante di dodici cose cattive, che rendono impura la vita. C'è bisogno di purificare la sorgente, di evangelizzare le nostre zone di durezza e di egoismo, guardandoci con lo sguardo di Gesù: il suo sguardo di perdono sulla donna adultera, su Maria Maddalena, su Pietro pentito, sguardo che trasforma, che ci fa abbandonare il peccato passato e ci apre a un futuro buono. Non sono le pratiche esteriori che purificano, è più facile lavare le mani che lavare le intenzioni. Occorre lo sguardo di Gesù.

Allora cadono le sovrastrutture, le esteriorità, le disquisizioni vuote, tutto ciò che è cascame culturale, «tradizione di uomini». Che aria di libertà con Gesù! Apri il Vangelo ed è come una boccata d'aria fresca dentro l'afa dei soliti discorsi. Scorri il Vangelo e passa l'ombra di una perenne freschezza, un vento creatore che ti rigenera, che apre cammini, perché con Cristo sei tornato al cuore felice della vita.

_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Ven Set 07, 2012 2:37 pm    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2012 Rispondi citando

Mio grande Cuore, è tempo di passare il ponte e raggiungere l’altra riva... mi ci vuole tempo, e Tu sei l’Eterno; mi ci vuole umiltà e allegrezza, e Tu sei Speranza e Buona Novella; mi ci vuole passo sicuro e costante, e Tu sei l’Onnipotente Fedele nei secoli... è tempo di passare il ponte e raggiungere l’altra riva: Tu mi sei necessario! e per il viaggio, donami un cuore docile, un cuore che ascolta...

…con tutto il mio piccolo ♥
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Lun Set 10, 2012 9:46 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2012 Rispondi citando

Sabato 8 settembre 2012, giorno di festa e gioia in onore

        della Natività della Beata Vergine Maria, Madre dolcissima di Dio e Madre nostra...


    O graziosa Bambina, nella felice tua nascita
    hai rallegrato il Cielo, consolato il mondo, atterrito l’inferno;
    hai recato sollievo ai caduti, conforto ai mesti,
    salute ai malati, la gioia a tutti.

    Ti supplichiamo: rinasci spiritualmente in noi,
    rinnova il nostro spirito a servirti,
    riaccendi il nostro cuore ad amarti,
    fai fiorire in noi quelle virtù con le quali possiamo sempre più piacerti.

    Così potremo ricevere lo Spirito Santo che scende su di noi
    e divenire in questo modo testimoni di Cristo
    fino agli estremi confini della terra,
    come coloro che uscirono dal Cenacolo di Gerusalemme nel giorno di Pentecoste.

    O grande piccina Maria, sii per noi Madre,
    conforto negli affanni, speranza nei pericoli,
    difesa nelle tentazioni, salvezza nella morte. Amen


...con tutto il mio piccolo ♥
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Lun Set 10, 2012 9:46 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2012 Rispondi citando

    La bellezza di aprirsi a Dio e agli altri


Portarono a Gesù un sordomuto. Un uomo imprigionato nel silenzio, che non può comunicare, chiuso. Eppure privilegiato: non ha nessun merito per ciò che gli sta per accadere, ma ha degli amici, una piccola comunità di gente che gli vuol bene e lo porta davanti a Gesù. Il sordomuto, icona di ognuno che venga alla fede, racconta così il percorso di guarigione per ogni credente.

Allora Gesù lo prese in disparte, lontano dalla folla. È la prima azione. Io e te soli, sembra dire. Ora sono totalmente per te, ora conti solo tu. Li immagino occhi negli occhi, e Gesù che prende quel volto fra le sue mani. E seguono gesti molto corporei e delicati: Gesù pose le dita sugli orecchi del sordo. Non il braccio o la mano, ma le dita, come l'artista che modella delicatamente il volto che ha plasmato. Come una carezza.

Poi con la saliva toccò la sua lingua. Gesto intimo, coinvolgente: ti do qualcosa di mio, qualcosa che sta nella bocca dell'uomo, insieme al respiro e alla parola, simboli dello Spirito. Gesù, all'opera con il corpo dell'uomo, mostra che i nostri corpi sono laboratorio del Regno, luogo santo di incontro con il Signore.

Guardando quindi verso il cielo... gli disse: Effatà, cioè: Apriti! Come si apre una porta all'ospite, una finestra al sole, le braccia all'amore. Apriti, come si apre uno scrigno prezioso. Apriti agli altri e a Dio, anche con le tue ferite, che possano diventare feritoie, attraverso le quali passi il vento della vita. Il primo passo per guarire, è abbandonare le chiusure, le rigidità, i blocchi, aprirsi: Effatà. Esci dalla tua solitudine, dove ti pare di essere al sicuro, e che invece non solo è pericolosa, è molto di più, è mortale. E subito gli si aprirono gli orecchi, si sciolse il nodo della sua lingua e parlava correttamente. Prima gli orecchi. Simbolo eloquente: sa parlare solo chi sa ascoltare. Gli altri parlano, ma mentre lo fanno innalzano barriere di incomprensione. Primo servizio da rendere a Dio e all'uomo è l'ascolto. Senza, non c'è parola vera.

Nella Bibbia leggiamo di una preghiera così bella da incantare il Signore. Di questa sola è detto che il Signore rimane affascinato. Nella notte che precede l'incoronazione, il giovane Salomone chiede a Dio: «Donami un cuore docile, un cuore che ascolta!» E Dio risponde, felice: «Poiché non mi hai chiesto ricchezza, né potenza, né lunga vita, tutto questo avrai insieme al dono di un cuore che ascolta!» Dono da chiedere sempre. Instancabilmente, per il sordomuto che è in noi: donaci, Signore un cuore che ascolta. Perché è solo con il cuore che si ascolta, e nasceranno parole profumate di vita e di cielo.

_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Mer Set 12, 2012 9:41 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2012 Rispondi citando

12 settembre 2012, giorno di festa e gioia in onore del Nome dolcissimo della Beata Vergine Maria,

Madre dolcissima di Dio e Madre nostra...


    Il tuo dolcissimo nome, Maria

    «Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio» (Lc 1,30). Quella grazia che tu cercavi. Chi, dunque, o benedetta, potrà mai esplorare la lunghezza e la larghezza, l’altezza e la profondità della tua misericordia? Per te, infatti, si è riempito il cielo, si è svuotato l’inferno, furono restaurate le rovine della celeste Gerusalemme e la vita ritornò ai miseri in attesa. A questa fonte, dunque, si accosti la nostra anima assetata; a questo tesoro di misericordia ricorra con ogni sollecitudine la nostra miseria. D’ora innanzi la tua pietà riveli al mondo quella grazia che tu hai trovato presso Dio. Anche in questo giorno di festa e di letizia, ai tuoi poveri servi che invocano, con la lode, il dolcissimo nome di Maria, elargisca per tua intercessione, o Regina clemente, i doni della sua grazia Gesù Cristo, Figlio tuo e nostro Signore, «che è sopra ogni cosa, Dio benedetto nei secoli».
      Bernardo di Chiaravalle




    E Tu, o dolcissima Maria,
    per il favore che Dio Ti fece
    nel donarti Egli stesso il Nome, come a sua diletta Figlia;
    per l'amore che Tu sempre ad esso mostrasti
    concedendo grandi grazie ai suoi devoti,
    concedi anche a me di rispettare, amare ed invocare
    questo soavissimo Nome.

    Fa' che esso sia il mio respiro, il mio riposo, il mio cibo,
    la mia difesa, il mio rifugio, il mio scudo,
    il mio canto, la mia musica, la mia preghiera,
    il mio pianto, il mio tutto, con quello di Gesù,
    affinché dopo essere stato pace del mio cuore
    e dolcezza delle mie labbra durante la vita,
    sia la mia gioia in Cielo. Amen


...con tutto il mio piccolo ♥
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Ven Set 14, 2012 10:05 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2012 Rispondi citando



14 settembre 2012, giorno di Esaltazione della Santa Croce...

    O Gesù, mi fermo pensoso ai piedi della Croce:
    anch'io l'ho costruita con i miei peccati!

    La tua bontà, che non si difende e si lascia crocifiggere,
    è un mistero che mi supera e mi commuove profondamente.
    Signore, tu sei venuto nel mondo per me, per cercarmi, per portarmi l'abbraccio del Padre.
    Tu sei il Volto della bontà e della misericordia: per questo vuoi salvarmi!

    Dentro di me ci sono le tenebre:
    vieni con la tua limpida luce.

    Dentro di me c'è tanto egoismo:
    vieni con la tua sconfinata carità.

    Dentro di me c'è rancore e malignità:
    vieni con la tua mitezza e la tua umiltà.

    Signore, il peccatore da salvare sono io:
    il figlio prodigo che deve ritornare, sono io!
    Signore, concedimi il dono delle lacrime
    per ritrovare la libertà e la vita, la pace con Te e la gioia in Te. Amen

      monsignor Angelo Comastri


...con tutto il mio piccolo ♥
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Lun Set 17, 2012 8:11 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2012 Rispondi citando



15 settembre 2012, giorno giorno di preghiera e contemplazione

in onore della Beata Vergine Maria Addolorata,

Madre dolcissima di Dio e Madre nostra......


    Lasciami vivere accanto a te, Madre mia,
    per tenere compagnia alla tua solitudine e al tuo profondo dolore!
    Lasciami risentire nella mia anima
    il pianto doloroso dei tuoi occhi e l'abbandono del tuo cuore!

    Non voglio sul cammino della mia vita gustare la letizia di Betlemme, adorando il Bambino Gesù, nelle tue braccia verginali.
    Non voglio godere nella tua umile casa di Nazareth della cara presenza di Gesù Cristo.
    Né voglio unirmi al coro degli angeli nella tua gloriosa Assunzione!
    Voglio nella mia vita gli scherni e le beffe del Calvario;
    voglio la lenta agonia del Figlio tuo, il disprezzo, l'ignominia, l'infamia della Croce.

    Voglio, o Vergine Addolorata, stare vicino a te, in piedi,
    per fortificare il mio spirito con le tue lacrime,
    consumare il mio sacrificio col tuo martirio,
    sostenere il mio cuore con la tua solitudine,
    amare il mio e tuo Dio
    con l'immolazione di tutto il mio essere. Amen


...con tutto il mio piccolo ♥
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Lun Set 17, 2012 8:11 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2012 Rispondi citando

    Dio si propone con un disarmato amore


La gente, chi dice che io sia? Il Signore ci educa alla fede attraverso domande; in principio Dio creò il punto di domanda e lo depose nel cuore dell'uomo, come sorgente di sapienza. Gesù insegnava con le domande, con esse stimolava la mente delle persone per spingerle a camminare dentro di sé per trasformare attivamente la loro vita, non da spettatori passivi. Era un maestro dell'esistenza, e voleva i suoi pensatori e poeti della vita.

La gente dice che sei Elia o il Battista. Ma a Gesù non basta, lui non è un uomo del passato, fosse pure "il più grande tra i nati da donna". E cambia la domanda, la fa esplicita e diretta: Ma per te, chi sono io? Pietro risponde, primo dei credenti: Tu sei il Cristo. Eppure non basta ancora, non è sufficiente un passato che ritorna (sei un profeta), non basta neppure il presente (sei il Messia). Gesù è una fede in cammino, e ciò che sta per accadere capovolgerà radicalmente l'immagine di Dio e, di conseguenza, anche l'immagine dell'uomo. Dio viene dal futuro più inatteso: cominciò a insegnare loro che il Figlio dell'uomo doveva soffrire molto, venire ucciso e poi risorgere. Soffrire molto. Parole che entrano in conflitto frontale con tutto ciò che l'uomo si aspetta per il senso della propria esistenza e persino per il senso di Dio. Tutti cercano un Dio vincitore, che ci risolva i problemi, che trovi la soluzione, che sciolga i nodi, non uno che si faccia uccidere. Non un Messia sconfitto. Noi cerchiamo di vincere con la forza, invece Dio vince attraverso la debolezza; noi vogliamo imporci con la violenza, Dio si propone con l'amore, anzi con un crocifisso amore, disarmato amore.

Volete sapere davvero qualcosa di me e al tempo stesso di voi? Vi do un appuntamento: un uomo in croce. Uno che è posto in alto. Che è bacio a chi lo tradisce, che non spezza nessuno, spezza se stesso. Prima ancora, giovedì, l'appuntamento sarà un altro: uno che è posto in basso. Che cinge un asciugamano e si china a lavare i piedi ai suoi. Chi è il Dio? Il mio lavapiedi. In ginocchio davanti a me. Le sue mani sui miei piedi. Davvero, come dice Paolo, il cristianesimo è scandalo e follia. E poi un terzo appuntamento a Pasqua, quando ci prende dentro, ci cattura tutti dentro il suo risorgere e ci trascina in alto con sé. Chi sono io per te? Attorno a questa domanda si gioca la fede di ciascuno. Come Pietro ogni discepolo è chiamato personalmente ad amare questa domanda, come acqua sorgiva. Io l'ho molto amata, le ho dato molte risposte, sempre incompiute. Oggi, Signore, ti confesso felice che Tu sei per me quello che la primavera è per i fiori, quello che il vento è per l'aquilone. «E col tuo fiato m'apri spazi al volo» (G. Centore).

_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Lun Set 17, 2012 8:18 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2012 Rispondi citando

Mio grande Cuore, ad una voce con tanti altri fratelli e sorelle, nel pomeriggio di ieri e nella Tua eternità...

    lo, Miriam, voglio rinnovare di fronte alla comunità il grande dono del Battesimo che mi ha reso figlia di Dio, nel nome del Padre, e del Figlio e dello Spirito Santo.

      Padre nostro, che sei nei cieli,
      sia santificato il Tuo nome,
      venga il Tuo regno,
      sia fatta la Tua volontà
      come in cielo così in terra.

      Dacci oggi il nostro pane quotidiano,
      e rimetti a noi i nostri debiti
      come noi li rimettiamo ai nostri debitori,
      e non ci indurre in tentazione,
      ma liberaci dal male. Amen


    Ti benediciamo e ti rendiamo grazie, o Dio di bontà infinita, che hai ispirato ai nostri antenati
    di eleggere come patroni e protettori i Santi Pietro e Paolo.
    Per loro intercessione, guarda benigno la nostra città: veglia sulle case e sulle famiglie
    e sulle molteplici espressioni della nostra operosità quotidiana.

    Fa' che non si estingua nelle nuove generazioni la fede trasmessa dai padri;
    resti vivo e coerente il senso della lealtà e dell'onestà, la concordia
    e la generosa apertura verso i fratelli che cercano uno spazio di vita e di speranza.
    La tua benedizione ci sostenga nell'impegno per un avvenire di giustizia e di pace,
    e ci guidi nel cammino verso la patria futura. Per Cristo nostro Salvatore e Signore. Amen


...con tutto il mio piccolo ♥
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Lun Set 24, 2012 9:12 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2012 Rispondi citando

    I servitori salveranno il mondo


Oggi il Vangelo offre tre nomi sorprendenti di Gesù: ultimo, servitore, bambino, così lontani dal nostro sentire spontaneo, dall'immagine ideale dell'Onnipotente. Gesù lungo la strada sta parlando di un argomento di estrema importanza, di qualcosa di vitale: sta raccontando ai dodici che tra poco sarà ucciso. È insieme con i suoi migliori amici, e loro invece di condividere il suo dramma parlano di carriere e di posti: chi è più grande tra noi? Sembrano totalmente disinteressati a lui e alla sua storia, presi dalle loro piccole storie. Immagino la stretta al cuore di Gesù, per un atteggiamento che tra uomini, tra amici, sarebbe imperdonabile. E invece ecco emergere in piena luce il suo metodo creativo, geniale di gestire le relazioni: non giudica, non accusa, non rimprovera i suoi, non li ripudia né li rimanda a casa per questo, lui ha capito che i dodici non sono uomini dal cuore vuoto o banale, hanno solo tanta paura di quella prospettiva di morte, tanta paura da rimuoverla perfino dai discorsi.

Gesù allora inventa una strategia per educarli ancora: per vincere la paura, li accompagna con forza e tenerezza dentro il suo sogno. Prima di tutto mette i discepoli, e noi con loro, sotto la luce di quel limpidissimo e stravolgente assunto: chi vuol essere il primo sia l'ultimo e il servo di tutti. Poi spiega questa parola inedita con un gesto inedito: Prese un bambino, lo pose in mezzo, lo abbracciò e disse: chi accoglie uno di questi bambini accoglie me. Tutto il Vangelo racchiuso in un abbraccio. Dato a «un bambino, dove il solo fatto di esistere è già un'estasi» (Emily Dickinson). Dio è così, come un abbraccio. È solo accoglienza e tenerezza. Dio è un bacio, amava ripetere don Benedetto Calati, un grande dello spirito.

Poi Gesù fa un passo ancora oltre, si identifica con i piccoli: chi accoglie uno di questi bambini accoglie me. Lui è nei piccoli, negli ultimi, in coloro che sono in fondo alla fila; lui sa bene che il mondo non sarà salvato dagli editti dei re o dalle decisioni dei potenti, non sarà mai il faraone a mandare liberi i suoi schiavi. Il mondo sarà salvo quando il servizio sarà il nome nuovo della civiltà (chi vuol essere il primo si faccia il servo di tutti) e nessuno sarà escluso. Quando al centro di ogni progetto, della chiesa e della società, della famiglia e della comunità, saranno posti i piccoli, i poveri, i deboli. Quando tu, abbracciando loro, capirai ti abbracciare Dio. Potessimo dire, come Gesù, ai nostri piccoli, a quelli che ci sono affidati: ti metto al centro della mia vita e ti abbraccio. Allora il sogno di Gesù dalla periferia del mondo arriverà a conquistare il centro della città dell'uomo.

_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Lun Set 24, 2012 9:18 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2012 Rispondi citando

Novena all’Angelo Custode: domenica 23 settembre 2012, primo giorno

Angelo, mio custode, fedele esecutore dei consigli di Dio
che, fin dai primi momenti della mia vita, vegli sulla mia anima e sul mio corpo,
Ti saluto e Ti ringrazio, insieme a tutto il Coro degli Angeli,
destinati a custodi degli uomini dalla divina bontà.
Ti prego di preservarmi da ogni caduta nel presente pellegrinaggio,
affinchè l'anima mia si conservi sempre
nella purezza ricevuta per mezzo del santo Battesimo.

    Angelo di Dio
    che sei il mio Custode:
    illumina, custodisci,
    reggi e governa me,
    che Ti fui affidata dalla Pietà Celeste. Amen


...con tutto il mio piccolo ♥
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Lun Set 24, 2012 9:26 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2012 Rispondi citando

Novena all’Angelo Custode: lunedì 24 settembre 2012, secondo giorno

Angelo, mio Custode, affezionato compagno e unico amico
che sempre ed ovunque mi accompagni,
Ti saluto e Ti ringrazio, insieme a tutto il Coro degli Arcangeli
eletti da Dio ad annunziare cose grandi e misteriose.
Ti prego di illuminare la mia mente per farmi conoscere la Divina Volontà
e di muovere il mio cuore per farmi vivere sempre conformemente alla Fede che professo
così da ricevere il premio promesso ai veri credenti.

    Angelo di Dio
    che sei il mio Custode:
    illumina, custodisci,
    reggi e governa me,
    che Ti fui affidata dalla Pietà Celeste. Amen


...con tutto il mio piccolo ♥
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Mar Set 25, 2012 7:27 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2012 Rispondi citando

Novena all’Angelo Custode: martedì 25 settembre 2012, terzo giorno

Angelo, mio custode, sapiente maestro che non cessi mai d'insegnare la vera scienza dei Santi,
Ti saluto e Ti ringrazio, insieme a tutto il Coro dei Principati,
destinati a presiedere agli spiriti minori.
Ti prego di vigilare sui miei pensieri, sulle mie parole e sulle mie opere
perché, conformandomi in tutto ai tuoi salutari insegnamenti,
non perda mai di vista il santo timor di Dio, principio unico ed infallibile della vera sapienza.

    Angelo di Dio
    che sei il mio Custode:
    illumina, custodisci,
    reggi e governa me,
    che Ti fui affidata dalla Pietà Celeste. Amen


...con tutto il mio piccolo ♥
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Mer Set 26, 2012 9:25 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2012 Rispondi citando

Novena all’Angelo Custode: mercoledì 26 settembre 2012, quarto giorno

Angelo, mio custode, amorevole guida che con miti rimproveri e con continue ammonizioni
mi inviti a riscattarmi dalla colpa, ogni qualvolta per mia disgrazia vi sono caduto,
Ti saluto e Ti ringrazio, insieme al Coro delle Potestà destinate a frenare il demonio.
Ti prego di svegliare l'anima mia
dal letargo della tiepidezza in cui vive tuttora
per resistere e trionfare su tutti quanti i nemici.

    Angelo di Dio
    che sei il mio Custode:
    illumina, custodisci,
    reggi e governa me,
    che Ti fui affidata dalla Pietà Celeste. Amen


...con tutto il mio piccolo ♥
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Gio Set 27, 2012 1:05 pm    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2012 Rispondi citando

Novena all’Angelo Custode: giovedì 27 settembre 2012, quinto giorno

Angelo, mio custode, potente difensore che facendomi assiduamente scorgere le insidie del demonio negli inganni del mondo e nelle lusinghe della carne, me ne faciliti la vittoria ed il trionfo, Ti saluto e Ti ringrazio, insieme a tutto il Coro delle Virtù, destinate da Dio ad operare miracoli e a spingere gli uomini sulla strada della santità. Ti prego di soccorrermi in tutti i pericoli e di difendermi in tutti gli assalti, affinché possa camminare sicuro nella pratica di tutte le virtù, specialmente dell'umiltà, della purezza, dell'obbedienza e della carità, le più care a te, e le più indispensabili alla salvezza.

    Angelo di Dio
    che sei il mio Custode:
    illumina, custodisci,
    reggi e governa me,
    che Ti fui affidata dalla Pietà Celeste. Amen


...con tutto il mio piccolo ♥
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Ven Set 28, 2012 9:41 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2012 Rispondi citando

Novena all’Angelo Custode: venerdì 28 settembre 2012, sesto giorno

Angelo, mio custode, consigliere ineffabile che nei modi più vivi mi fai sempre conoscere la volontà di Dio e i mezzi più opportuni per realizzarla, Ti saluto e Ti ringrazio, insieme a tutto il Coro delle Dominazioni elette da Dio a comunicare i suoi decreti e a darci la forza di dominare le nostre passioni. Ti prego di liberare la mia mente da tutti i dubbi importuni e da tutte le pericolose perplessità, affinché, libero da ogni timore, assecondi sempre i tuoi consigli, che sono consigli di pace, di giustizia e di sanità.

    Angelo di Dio
    che sei il mio Custode:
    illumina, custodisci,
    reggi e governa me,
    che Ti fui affidata dalla Pietà Celeste. Amen


...con tutto il mio piccolo ♥
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Lun Ott 01, 2012 2:32 pm    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2012 Rispondi citando

29 settembre – angelo 7
Novena all’Angelo Custode: sabato 29 settembre 2012, settimo giorno

Angelo, mio custode, zelante avvocato che con incessanti preghiere rivolte al cielo, intercedi per la mia eterna salvezza e allontani dal mio capo i meritati castighi, Ti saluto e Ti ringrazio, insieme a tutto il Coro dei Troni eletti a sostenere il soglio dell'Altissimo e a stabilire gli uomini nel bene. Ti prego, nella tua carità, di concedermi il dono inestimabile della finale perseveranza, affinché nella morte trapassi felicemente dalle miserie dell'esilio terreno alla gioia eterna della Patria Celeste.

    Angelo di Dio
    che sei il mio Custode:
    illumina, custodisci,
    reggi e governa me,
    che Ti fui affidata dalla Pietà Celeste. Amen


...con tutto il mio piccolo ♥
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Lun Ott 01, 2012 2:40 pm    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2012 Rispondi citando



Sabato 29 settembre 2012, giorno di festa e gioia in onore dei Santi Arcangeli

Michele, Gabriele e Raffaele...


    Glorioso Arcangelo Michele, principe delle milizie celesti,
    difendici contro tutti i nostri nemici visibili e invisibili
    e non permettere mai che cadiamo sotto la loro crudele tirannia.

    San Gabriele Arcangelo, tu che giustamente sei chiamato la forza di Dio poiché sei stato scelto per annunciare a Maria
    il mistero in cui l'Onnipotente doveva manifestare meravigliosamente la forza del suo braccio,
    facci conoscere i tesori racchiusi nella persona del Figlio di Dio e sii nostro messaggero presso la sua santa Madre.

    San Raffaele Arcangelo, guida caritatevole dei viaggiatori, tu che, con la potenza divina, operi miracolose guarigioni,
    degnati di guidarci nel corso dei nostro pellegrinaggio terreno
    e suggeriscici i veri rimedi che possono guarire le nostre anime e i nostri corpi.


...con tutto il mio piccolo ♥
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Lun Ott 01, 2012 2:41 pm    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2012 Rispondi citando

    I cristiani, amici dell'uomo e della vita


Maestro, quell'uomo non era dei nostri. Agli apostoli non importa che un uomo sia liberato dalla nera presenza del demonio. A loro interessa prima di tutto la difesa del gruppo, del movimento: l'istituzione è posta prima della persona. L'uomo malato viene dopo, l'indemoniato può aspettare. La salute, la felicità, la vita possono attendere. Invece Gesù ad affermare: chiunque aiuta il mondo a fiorire, chi è amico della vita è dei nostri. Secondo la bella definizione di Origene: i cristiani sono amici del genere umano. O quella del Siracide, sono amici della vita.

Si può essere di Cristo senza appartenere al gruppo dei dodici. Trasferito nel nostro mondo: si può essere uomini di Cristo senza essere uomini della chiesa, perché il regno di Gesù è più grande della chiesa, e la chiesa finirà mentre il regno dei cieli è eterno. Semini amore, aiuti a guarire l'oceano di male che c'è nel mondo? Allora sei di Cristo. Quanti lo seguono, senza neppure saperlo, perché seguono l'amore, e sono capaci di fare miracoli per liberare un uomo dall'ingiustizia, o solo per far nascere un sorriso sul volto di qualcuno che piange. Non ripetiamo l'errore dei discepoli che alzano steccati: gli uomini sono tutti dei nostri e noi siamo di tutti.

Il Vangelo termina con parole dure: Se la tua mano, se il tuo piede, se il tuo occhio ti scandalizzano, tagliali. È un linguaggio figurato, incisivo, adottato per dire la serietà con cui si deve pensare al senso della vita. Perché la sofferenza per una vita sbagliata, per una vita fallita è senza paragoni con ogni altra sofferenza. Gesù ripete un aggettivo: Il tuo occhio, la tua mano, il tuo piede. Non dare sempre la colpa del male agli altri, alla società alla tua infanzia, alle situazioni esterne. Il male si è annidato dentro di te: è nel tuo occhio, è nella tua mano, è nel tuo cuore. Cerca il tuo mistero d'ombra e cambialo, convertilo. La soluzione non è in una mano tagliata. La soluzione è una mano convertita. Come si converte la mano? Offrendo un bicchiere d'acqua. Chiunque vi darà un bicchiere d'acqua non perderà la sua ricompensa.

È consolante. Gesù semplifica la vita, la fa semplice. Un sorso d'acqua per essere di Cristo. Tante volte ci sentiamo frustrati, impotenti, il male è troppo diffuso, la corruzione troppo forte. Gesù dice: tu porta il tuo bicchiere d'acqua; fidati, il peggio non prevarrà. Gesù, uomo senza frontiere, ci ripropone il sogno di un mondo di uomini le cui mani sanno solo donare, i cui piedi percorrono i sentieri degli amici, un mondo dove fioriscono occhi più luminosi del giorno, dove tutti sono dei nostri, tutti amici del genere umano, e per questo tutti amici di Dio.

_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Lun Ott 01, 2012 2:41 pm    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2012 Rispondi citando

Novena all’Angelo Custode: domenica 30 settembre 2012, ottavo giorno

Angelo, mio custode, consolatore benigno che con soavi ispirazioni mi conforti in tutti i travagli della vita presente e in tutti i timori della futura, Ti saluto e Ti ringrazio, insieme a tutto il coro dei Cherubini che, pieni della scienza di Dio, sono eletti ad illuminare la nostra ignoranza. Ti prego di assistermi, con particolare sollecitudine e di consolarmi sia nelle difficoltà presenti sia nei tormenti futuri; affinché rapito dalla tua dolcezza, riflesso di quella divina, distolga il cuore dalle fallaci lusinghe terrene per riposare nella speranza della futura felicità.

    Angelo di Dio
    che sei il mio Custode:
    illumina, custodisci,
    reggi e governa me,
    che Ti fui affidata dalla Pietà Celeste. Amen


...con tutto il mio piccolo ♥
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Lun Ott 01, 2012 2:42 pm    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2012 Rispondi citando



Educare i giovani alla giustizia e alla pace (Benedetto XVI, 1 gennaio 2012)

Educare alla pace

5. La pace per tutti nasce dalla giustizia di ciascuno e nessuno può eludere questo impegno essenziale di promuovere la giustizia, secondo le proprie competenze e responsabilità. Invito in particolare i giovani, che hanno sempre viva la tensione verso gli ideali, ad avere la pazienza e la tenacia di ricercare la giustizia e la pace, di coltivare il gusto per ciò che è giusto e vero, anche quando ciò può comportare sacrificio e andare controcorrente.

_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Lun Ott 01, 2012 2:43 pm    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2012 Rispondi citando

Novena all’Angelo Custode: lunedì 1 ottobre 2012, nono giorno

Angelo, mio custode, infaticabile collaboratore della mia salvezza eterna che mi elargisci in ogni momento innumerevoli benefici, Ti saluto e Ti ringrazio, insieme a tutto il Coro dei Serafini che, accesi della divina carità, sono eletti ad infiammare i nostri cuori. Ti prego di accendere nell'anima mia una scintilla di quello stesso angelico amore affinché, distrutto in me tutto quello che é del mondo e secondo la carne, possa, senza ostacolo, contemplare le cose celesti. Dopo aver corrisposto, sempre fedelmente la tua amorevole premura su questa terra, possa lodarti, ringraziarti e amarti nel Regno dei Cieli. Amen

    Angelo di Dio
    che sei il mio Custode:
    illumina, custodisci,
    reggi e governa me,
    che Ti fui affidata dalla Pietà Celeste. Amen


...con tutto il mio piccolo ♥
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Mar Ott 02, 2012 9:10 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2012 Rispondi citando

Martedì 2 ottobre 2012, giorno di festa e gioia in onore degli Angeli Custodi...

    Chi abita al riparo dell’Altissimo
    passerà la notte all’ombra dell’Onnipotente.
    Io dico al Signore: «Mio rifugio e mia fortezza,
    mio Dio in cui confido».

    Egli ti libererà dal laccio del cacciatore,
    dalla peste che distrugge.
    Ti coprirà con le sue penne,
    sotto le sue ali troverai rifugio;
    la sua fedeltà ti sarà scudo e corazza.

    Non temerai il terrore della notte
    né la freccia che vola di giorno,
    la peste che vaga nelle tenebre,
    lo sterminio che devasta a mezzogiorno.

    Non ti potrà colpire la sventura,
    nessun colpo cadrà sulla tua tenda.
    Egli per te darà ordine ai suoi angeli
    di custodirti in tutte le tue vie.

      Salmo 90


...con tutto il mio piccolo ♥
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Lun Ott 08, 2012 8:56 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2012 Rispondi citando

Mio grande Cuore, leggo nel vangelo di luca "Nessuno che mette mano all'aratro e poi si volge indietro è adatto per il regno di Dio"... ora, qui sta gran parte della mia miseria, della mia stanchezza, della mia arsura... in questo volgermi indietro si alimentano e si giustificano, in questa sorte di ricerca di giustizia nel passato mi lego alla tristezza e mi nego la pace... lascia, mio Grande cuore, che io non mi volga più indietro, concedimi che quando il mio sguardo comprende la vastità del campo capisca solo quanta Tua grazia c’è nel cammino, donami la speranza che illumina il giorno e rassicura la notte...

...con tutto il mio piccolo ♥
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Lun Ott 08, 2012 9:00 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2012 Rispondi citando

    Il peccato? Trasgredire il sogno di Dio


Alcuni farisei si avvicinano a Gesù per metterlo alla prova. Quella che chiedono a Gesù è una cosa ovvia e risaputa, «se è lecito a un marito ripudiare la moglie». Chiaro che sì, tutta la tradizione religiosa, avallata dalla Parola di Dio, lo permetteva. Ma Gesù, come al suo solito, gioca al rialzo, porta la questione su di un piano più alto: per la durezza del vostro cuore Mosè scrisse per voi questa norma.

Gesù prende le distanze dalla legge, la relativizza, afferma che non tutta la legge ha autorità divina, talvolta essa è solo il riflesso di un cuore duro e non della volontà di Dio. C'è dell'altro, più importante, più vitale di ogni norma. Gesù passa oltre lecito e illecito, oltre le strettoie di una vita immaginata come esecuzione di ordini. A lui non interessa regolamentare la vita, ma ispirarla, accenderla, rinnovarla. Ci prende per mano e ci accompagna a respirare l'aria degli inizi, a condividere il sogno sorgivo, iniziale di Dio: in principio, prima della durezza del cuore, non fu così.

«L'uomo lascerà il padre e la madre, si unirà a sua moglie e i due diventeranno una carne sola. L'uomo non separi quello che Dio ha congiunto». Dal principio Dio congiunge le vite! Questo è il suo nome: «Dio-congiunge», Egli è profezia di comunione. Fa incontrare le vite, le unisce, collante del mondo, cemento della casa. Il Nemico invece ha come nome «il Separatore», colui che divide. L'uomo non divida... cioè agisca come Dio, si impegni a cercare ciò che unisce e non ciò che divide, a inventare gesti e parole che abbiano la gioiosa forza di congiungere le vite e di mantenere vivo l'amore; lavori su di sé per non cadere nella durezza di cuore, la «sclerocardìa», la peggior nemica del sogno di Dio sulle sue creature.

«Chi ripudia la propria moglie e ne sposa un'altra, commette adulterio; e se lei, ripudiato il marito, ne sposa un altro, commette adulterio». Il ripudio e l'adulterio, lo sappiamo da tutto il Vangelo, non sono un atto formale o giuridico, cominciano nel cuore. Chi vive con durezza di cuore, con cuore fariseo, sta ripudiando l'amore. Chi non alimenta un amore dolce e umile, sta ripudiando il sogno di Dio, è già un separato e un adultero. Chi non si impegna a fondo per le sue relazioni, chi non dà loro tempo e cuore, intelligenza e fedeltà, le ha ripudiate, hai già commesso adulterio nel cuore. Sta tradendo il respiro degli inizi. Il vero peccato non è trasgredire una norma, ma trasgredire un sogno, il sogno di Dio. Gesù getta le basi per la libertà del cristiano: norma di comportamento non è mai una legge esterna all'uomo, ma solo l'amore che dentro riaccende il volto, il sorriso, il sogno di Dio.

_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Sab Ott 13, 2012 7:12 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2012 Rispondi citando


    …io credo, mio grande Cuore, ma Tu aumenta la mia fede...

...con tutto il mio piccolo ♥
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Lun Ott 15, 2012 8:24 am    Oggetto: Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2012 Rispondi citando

    Seguire Cristo, moltiplicazione di vita


Un tale corre incontro al Signore. Corre: un gesto vivo che esprime entusiasmo e desiderio. Si getta ai piedi di Gesù, con slancio, con fiducia; parla e pone domande grandi; fin da ragazzo ha sempre osservato la legge: è davvero una bella persona. E in più fa un'esperienza da brivido, sente su di sé lo sguardo di Gesù, sguardo come d'innamorato, riferisce Marco: Gesù fissò lo sguardo su di lui e lo amò. Quel giovane corre un grande rischio, interroga Gesù per sapere la verità su se stesso. E non è in grado di sopportarla. Vuol sapere se è vita o no la sua, chi è davvero. Infatti notiamo che non ha un nome, è «un tale» di cui non sappiamo nulla se non che è molto ricco. Il denaro è diventato la sua carta d'identità, il suo nome e cognome. Per tutti, fino ad oggi, è semplicemente il giovane ricco. Nel Vangelo altri ricchi si sono incontrati con Gesù, e hanno tutti un nome, perché hanno scoperto il loro più autentico essere non in ciò che possiedono, ma come rapporto con gli altri.

È questo che intende Gesù, quando sorprende il giovane con la sua proposta: il tuo denaro dallo ai poveri! Tutto ciò che hai, tutto ciò che sei deve diventare strumento di comunione. Quello che Gesù propone più ancora che la povertà è la condivisione. Più che la rinuncia, è la libertà. Con i poveri, contro la povertà. Ciò che il Maestro d'umanità sogna non è tanto un uomo spoglio di tutto, quanto un uomo libero e in comunione. Il tuo denaro ai poveri, e tu con me. Capovolgere la vita: prima le persone e dopo le cose. Le bilance della felicità infatti che cosa pesano sui loro piatti? L'oro, lo «spread», l'indice della Borsa? No, pesano le relazioni, il dare e il ricevere amore. Gesù ha un progetto di umanità, vuole estendere a livello di massa le relazioni buone della famiglia. Lo vediamo dal seguito del racconto. Pietro allora prese a dirgli: Signore, ecco noi abbiamo lasciato tutto e ti abbiamo seguito, cosa avremo in cambio? Avrai cento fratelli e sorelle e madri e figli. La vita si riempie di volti e di legami buoni, come si è riempita di volti la casa di Zaccheo, il ricco che ha detto: ecco metà dei miei beni li dò ai poveri.

Seguire Cristo non è un discorso di sacrifici, ma di moltiplicazione di vita: lasciare tutto ma per avere tutto. Seguire il Vangelo non è rinuncia, ma incarnare un'altra logica del vivere, per un cuore moltiplicato, per cieli nuovi e terra nuova. Allora capiamo che il «Regno di Dio verrà con il fiorire della vita in tutte le sue forme» (Giovanni Vannucci). Che ogni discepolo vero può pregare così: «con gli occhi nel sole / a ogni alba io so / che rinunciare per te / è uguale a fiorire» (Marina Marcolini).

_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Topic chiuso    Indice del forum -> MIRIAM BOLFISSIMO Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Successivo
Pagina 5 di 7

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group