CLICCA QUI SE TI PIACE

INNAMORATI DELLA MADONNA DEL SASSOLINO E DEL CUORE DI GESÚ: GOCCE DI LUCE.

 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista degli utentiLista degli utenti   Gruppi utentiGruppi utenti   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 

Cari amici, vi invitiamo a recitare il Santo Rosario, in formato mp3, con il nostro caro Giammarco qui www. innamoratidimaria.it
Vi comunichiamo che è online il sito ufficiale "Gocce di luce: Gesù parla ad un'animawww.goccediluce.org e che il libro è in ristampa.
Per le richieste di preghiere scrivete a Miriam info@innamoratidellamadonna.it: un caro saluto da tutto lo Staff e grazie della vostra visita.

VORREI FARE DI QUESTO MESSAGGIO UNA PREGHIERA UNIVERSALE clikka qui anche tu che in questo momento mi stai leggendo e in cuor tuo ha qualcosa da dire. GRAZIE

Benedizione agli amici del FORUM: Per intercessione del Cuore Immacolato di Maria vi benedica Dio Onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo Amen. Don Armando Maria
Apro un angolino per...i giovani!
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> LA COMUNITA' DEGLI INNAMORATI DELLA MADONNA E DEL CUORE DI GESU'
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Robert85



Registrato: 08/11/07 09:49
Messaggi: 1186
Località: Ascoli Piceno

MessaggioInviato: Dom Mar 27, 2011 11:29 pm    Oggetto: Essere martiri oggi Rispondi citando

Esco un attimo dal contesto sulla guerra postandovi una mia piccola riflessione dopo aver partecipato alla Via Crucis dei Martiri nella mia città, venerdì scorso.

ESSERE MARTIRI OGGI

"Nei giovani di oggi ci deve essere qualcosa di più che il semplice vivere. Nei giovani di oggi deve tornare a crescere il seme della speranza e della fiducia in Dio che non li abbandona mai. Credere in questa speranza, vivendo sotto lo sguardo del Padre e della Vergine, costa fatica; soprattutto se si vive la vita in totale abbandono e in alcuni casi, questa vita, la si dona a Cristo.
Il martire non è ne un supereroe ne nemmeno l’ultimo della fila. Il martire è colui che ha applicato alla lettera la fiducia e la speranza.
Sono meravigliato ogni anno, partecipando alla Via Crucis dei Martiri, di conoscere quanti giovani fanno parte di questa schiera. Giovani che hanno detto “Toglimi tutto ma non Gesù!”
Ancora una volta mi rendo conto del mio poco nei Suoi confronti. Ho detto anche io quella frase ma forse poco convinto. In confronto a queste figure io ho fatto forse, l’1% ed ecco perché dico di averla detta con poca convinzione. Certo è che testimoniarLo nella vita quotidiana, in mezzo a chi ti deride anche solo per il fatto di andare a messa la domenica, è un piccolo martirio. Martirio è anche volersi migliorare ogni giorno per quello che si è. Il martirio è tante altre cose oltre a queste e allora è forse cosa buona che prendiamo esempio, anche minimo, di questi giovani.
Io rinnovo ancora una volta questo proposito: prendiamo esempio da ognuno di loro."


Grazie per l'attenzione.
_________________
"il silenzio è un mezzo ottimo per santificarsi, per non dire sciocchezze e commettere meno peccati, abbassare l'orgoglio, esercitare l'umiltà e la pazienza, ed imparare a conversare con Dio" (A.Marvelli)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Ilary



Registrato: 27/09/09 14:42
Messaggi: 1866
Località: milano

MessaggioInviato: Mer Mar 30, 2011 5:33 pm    Oggetto: Rispondi citando

Signore Dio Santissimo, aiutami a credere ancora in Te perché io ti credo! Perché non mi ascolti, forse perché sono una peccatrice che ha fatto del male alla gente?? Forse perché non ti so amare come tu vuoi e non mi decido nella vera conversione?? Perché le mie preghiere funzionano al contrario?? Perché se io prego per una mia amica che ritorni credente in te O’Signore lei mi scrive che: “ora è sicura che Dio non esiste e sta bene da atea!” perché se prego per mio Papà poi lui che è credente bestemmia parlando con la sua amante?? Che cosa devo fare?? Non mi demoralizzare in questo modo perché io Credo in Te!! Padre misericordioso che ascolta sempre i suoi figli abbi pietà di me e manda il tuo spirito sul mondo intero. Non ti chiedo questo per me perché so di non meritarmelo ma per i tuoi figli le tue anime. Grazie per avermi ascoltato. Amen
_________________
Signore, tu sai....Signore, tu puoi...Signore, perdona.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Don Armando Maria
Sacerdote
Sacerdote


Registrato: 13/10/05 19:15
Messaggi: 1791

MessaggioInviato: Mer Mar 30, 2011 8:02 pm    Oggetto: Cara Ilary... Rispondi citando

Ave Maria! Cara Ilary. non ti scoraggiare, ma continua a pregare con preghiera perseverante e vedrai poi la gloria dfi Dio... E se non la vedrai quaggiù sulla terra la vedrai certamente in Cielo quando vedrai tuo padre, la tua amica che ti verranno incontro gioiosi e ti diranno grazie per quello che hai fatto per la salvezza della loro anima, e ti ringrazieranno in etern. E per sempre tutti assieme poi loderemo il Signore e gli renderemo grazie nei secoli eterni... Nessuna pregare va mai persa... nemmeno un'Ave Maria. E poi fioretti, e fioretti... per la salvezza dele anime; oggi ce n'è assai bisogno. Dio ti benedica. Pace e gioia!
_________________
Gesù e la Mamma Celeste vi amano assai e vi benedicono; e anche io, nel loro Santissimo Amore vi voglio bene e vi benedico per intercessione del Cuore Immacolato di Maria: nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Don Armando Maria
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Ilary



Registrato: 27/09/09 14:42
Messaggi: 1866
Località: milano

MessaggioInviato: Ven Apr 01, 2011 10:51 am    Oggetto: Rispondi citando

si grazie!! ho promesso alla mia amica anche se tu non credi nel paradiso ti porterò con me in paradiso!!
intanto dedico a tutti questa canzone:
<iframe title="YouTube video player" width="480" height="390" src="http://www.youtube.com/embed/pKueEAuOzek" frameborder="0" allowfullscreen></iframe>
_________________
Signore, tu sai....Signore, tu puoi...Signore, perdona.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
gigi



Registrato: 04/02/11 16:36
Messaggi: 48

MessaggioInviato: Lun Apr 11, 2011 8:24 am    Oggetto: Rispondi citando

Cara Ilary ,cari voi tutti
Eccomi ancora fra di voi, sapete sono mancato perchè ho avuto il braccio ingessato per un incidente stradale.
Cara ilary, non martirizzarti, Dio non ti punisce , perche sei una peccatrice, Lui corregge i Suoi figli non li condanna o li lascia nella disperazione, confida in Lui, vai avanti ,persevera nella fede e nella preghiera, fai lavorare Iddio sulle tue richieste, dagli il Suo tempo, Lui non violenta i cuori ,non li costringe , ma attraverso la tua perseveranza ,li convince di Peccato di Giustizia e di Giudizio.
Quindi stai serena ,grida a Lui con fede e persevera ,aspettalo ,cammina gioiosa nella fede , Iddio ti ama , Gesù ti ama personalmente, separati da ciò che può offenderlo e testimonia il Suo Grande Nome.
Stammi bene, e sta sempre allegra.
Un caro saluto a tutti voi.
Gigi Laughing Laughing Laughing
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
gigi



Registrato: 04/02/11 16:36
Messaggi: 48

MessaggioInviato: Lun Apr 11, 2011 8:25 am    Oggetto: Rispondi citando

Cara Ilary ,cari voi tutti
Eccomi ancora fra di voi, sapete sono mancato perchè ho avuto il braccio ingessato per un incidente stradale.
Cara ilary, non martirizzarti, Dio non ti punisce , perche sei una peccatrice, Lui corregge i Suoi figli non li condanna o li lascia nella disperazione, confida in Lui, vai avanti ,persevera nella fede e nella preghiera, fai lavorare Iddio sulle tue richieste, dagli il Suo tempo, Lui non violenta i cuori ,non li costringe , ma attraverso la tua perseveranza ,li convince di Peccato di Giustizia e di Giudizio.
Quindi stai serena ,grida a Lui con fede e persevera ,aspettalo ,cammina gioiosa nella fede , Iddio ti ama , Gesù ti ama personalmente, separati da ciò che può offenderlo e testimonia il Suo Grande Nome.
Stammi bene, e sta sempre allegra.
Un caro saluto a tutti voi.
Gigi Laughing Laughing Laughing
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Akasha



Registrato: 29/11/09 20:48
Messaggi: 133

MessaggioInviato: Lun Apr 11, 2011 9:57 am    Oggetto: Rispondi citando

Dio ci ascolta sempre,anche quando pensiamo che non lo faccia.
Dio ci ascolta persino quando siamo in silenzio perchè sente la voce del nostro cuore.
Ognuno ama a modo suo.Non è nel modo di amare che tu vieni a mancare,cara Ilary.Non è questo il motivo per cui le tue preghiere ti sembrano vane.Le tue preghiere sono utili ad ognuna di quelle persone che rinnegano Dio,che dicono che Lui non esista.
Quando senti una cosa del genere,non colpevolizzarti.Prega più forte.Prega con tutto il tuo cuore.
Siamo strumenti nelle mani di Dio e attraverso di noi Lui serve agli altri il Suo amore.

Ne approfitto per ringraziare Don Armando Maria per la meravigliosa idea di creare un angolino per noi giovani.Si tende a dire che molti di noi non pregano.Invece,è l'esatto opposto.Se troviamo la giusta strada,arriviamo tutti lungo il sentiero che ci porta a Dio.Sottolineo anche che alcuni hanno il timore di esporre i nostri dubbi perchè si preoccupano di essere meno cari al Signore.E' proprio nei momenti di debolezza che Dio ci mette sul cammino qualcosa che ci conduce a Lui.I dubbi sono soltanto uno spunto per rafforzarci.
Non abbiate mai paura di amarLo né di cercarLo.
Ognuno di voi possa trovare il giusto sentiero per essere strumento di Dio.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Robert85



Registrato: 08/11/07 09:49
Messaggi: 1186
Località: Ascoli Piceno

MessaggioInviato: Lun Apr 11, 2011 9:03 pm    Oggetto: Rispondi citando

.Nel Duomo vecchio di Molfetta c'è un grande crocifisso di terracotta. L'ha donato, qualche anno fa, uno scultore del luogo. Il parroco, in attesa di sistemarlo definitivamente, l'ha addossato alla parete della sagrestia e vi ha apposto un cartoncino con la scritta:

La scritta che in un primo momento avevo scambiato come intitolazione dell'opera, mi è parsa provvidenzialmente ispirata, al punto che ho pregato il parroco di non rimuovere per nessuna ragione il crocifisso da lì, da quella parete nuda, da quella posizione precaria, con quel cartoncino ingiallito.

Collocazione provvisoria. Penso che non ci sia formula migliore per definire la croce, non solo quella di Cristo. Coraggio, allora, tu che soffri inchiodato su una carrozzella. Animo, tu che provi i morsi della solitudine. Abbi fiducia, tu che bevi al calice amaro dell'abbandono. Non ti disperare, madre dolcissima, che hai partorito un figlio focomelico. Non imprecare, sorella, che ti vedi distruggere giorno dopo giorno da un male che non perdona. Asciugati le lacrime, fratello, che sei stato pugnalato alle spalle da coloro che ritenevi tuoi amici.

Non angosciarti, tu che per un tracollo improvviso vedi i tuoi beni pignorati, i tuoi progetti in frantumi, le tue fatiche distrutte. Non tirare i remi in barca, tu che sei stanco di lottare e hai accumulato delusioni a non finire. Non abbatterti, fratello povero, che non sei calcolato da nessuno, che non sei creduto dalla gente e che, invece del pane, sei costretto a ingoiare bocconi di amarezza. Non avvilirti, amico sfortunato, che nella vita hai visto partire tanti bastimenti, e tu sei rimasto sempre a terra.

. Il calvario, dove essa è piantata, non è zona residenziale. E il terreno di questa collina, dove si consuma la tua sofferenza, non si venderà mai come suolo edificatorio. Anche il vangelo ci invita a considerare la provvisorietà della croce.Coraggio. La tua croce, anche se durasse tutta la vita, è sempre

Forse è la frase più scura di tutta la Bibbia. Per me è una delle più luminose. Proprio per quelle riduzioni di orario che stringono, come due paletti invalicabili, il tempo in cui è concesso al buio di infierire sulla terra. Da mezzogiorno alle tre del pomeriggio. Ecco le sponde che delimitano il fiume delle lacrime umane. Ecco le saracinesche che comprimono in spazi circoscritti tutti i rantoli della terra. Ecco le barriere entro cui si consumano tutte le agonie dei figli dell'uomo. Da mezzogiorno alle tre delpomeriggio. Solo allora è consentita la sosta sul Golgota. Al di fuori di quell'orario, c'è divieto assoluto di parcheggio. Dopo tre ore, ci sarà la rimozione forzata di tutte le croci. Una permanenza più lunga sarà considerata abusiva anche da Dio. Coraggio fratello che soffri. C'è anche per te una deposizione dalla croce. C'è anche per te una pietà sovrumana. Ecco già una mano forata che schioda dal legno la tua. Ecco un volto amico, intriso di sangue e coronato di spine, che sfiora con un bacio la tua fronte febbricitante. Ecco un grembo dolcissimo di donna che ti avvolge di tenerezza. Tra quelle braccia materne si svelerà, finalmente, tutto il mistero di un dolore che ora ti sembra un assurdo. Coraggio. Mancano pochi istanti alle tre del tuo pomeriggio. Tra poco, il buio cederà il posto alla luce, la terra riacquisterà i suoi colori verginali e il sole della pasqua irromperà tra le nuvole in fuga.C'è una frase immensa, che riassume la tragedia del creato al momento della morte di Cristo.


+Don Tonino Bello
_________________
"il silenzio è un mezzo ottimo per santificarsi, per non dire sciocchezze e commettere meno peccati, abbassare l'orgoglio, esercitare l'umiltà e la pazienza, ed imparare a conversare con Dio" (A.Marvelli)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Ilary



Registrato: 27/09/09 14:42
Messaggi: 1866
Località: milano

MessaggioInviato: Mar Apr 12, 2011 5:35 pm    Oggetto: Rispondi citando

grazie a tutti per le vostre risposte ma certe volte mi sento proprio giù di morale che se non fosse per il mio credo mi sarei gia impiccata da una vita! scusate ma è la verità.
_________________
Signore, tu sai....Signore, tu puoi...Signore, perdona.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
gigi



Registrato: 04/02/11 16:36
Messaggi: 48

MessaggioInviato: Mer Apr 13, 2011 9:54 am    Oggetto: Rispondi citando

Cara ilari
Posso capirti, sai anch'io conosco la sofferenza , perciò ti dico , di pregare sempre Gesù, che ci dice " siate sempre allegri, il vostro premio è grande nei cieli ", non ti scoraggiare, vai avanti e persevera nella fede in Cristo.
Ciao carissima
Gigi Laughing Laughing Laughing
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Ilary



Registrato: 27/09/09 14:42
Messaggi: 1866
Località: milano

MessaggioInviato: Gio Apr 14, 2011 4:46 pm    Oggetto: Rispondi citando

grazie mille Gigi...ora più che mai ho bisogno delle vostre preghiere
_________________
Signore, tu sai....Signore, tu puoi...Signore, perdona.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Robert85



Registrato: 08/11/07 09:49
Messaggi: 1186
Località: Ascoli Piceno

MessaggioInviato: Gio Apr 21, 2011 2:15 pm    Oggetto: Rispondi citando

con l'augurio di una serena Pasqua!

DALLA TESTA AI PIEDI

Carissimi, cenere in testa e acqua sui piedi.
Una strada, apparentemente, poco meno di due metri. Ma, in verità, molto più lunga e faticosa. Perché si tratta di partire dalla propria testa per arrivare ai piedi degli altri. A percorrerla non bastano i quaranta giorni che vanno dal mercoledì delle ceneri al giovedì santo. Occorre tutta una vita, di cui il tempo quaresimale vuole essere la riduzione in scala.
Pentimento e servizio. Sono le due grandi prediche che la Chiesa affida alla cenere e all'acqua, più che alle parole. Non c'è credente che non venga sedotto dal fascino di queste due prediche. Le altre, quelle fatte dai pulpiti, forse si dimenticano subito. Queste, invece, no: perché espresse con i simboli, che parlano un "linguaggio a lunga conservazione".
È difficile, per esempio, sottrarsi all'urto di quella cenere. Benché leggerissima, scende sul capo con la violenza della grandine. E trasforma in un'autentica martellata quel richiamo all'unica cosa che conta: "Convertiti e credi al Vangelo". Peccato che non tutti conoscono la rubrica del messale, secondo cui le ceneri debbono essere ricavate dai rami d'ulivo benedetti nell'ultima domenica delle palme. Se no, le allusioni all'impegno per la pace, all'accoglienza del Cristo, al riconoscimento della sua unica signoria, alla speranza di ingressi definitivi nella Gerusalemme del cielo, diverrebbero itinerari ben più concreti di un cammino di conversione. Quello "shampoo alla cenere", comunque, rimane impresso per sempre: ben oltre il tempo in cui, tra i capelli soffici, ti ritrovi detriti terrosi che il mattino seguente, sparsi sul guanciale, fanno pensare per un attimo alle squame già cadute dalle croste del nostro peccato.
Così pure rimane indelebile per sempre quel tintinnare dell'acqua nel catino. È la predica più antica che ognuno di noi ricordi. Da bambini, l'abbiamo "udita con gli occhi", pieni di stupore, dopo aver sgomitato tra cento fianchi, per passare in prima fila e spiare da vicino le emozioni della gente. Una predica, quella del giovedì santo, costruita con dodici identiche frasi: ma senza monotonia. Ricca di tenerezze, benché articolata su un prevedibile copione. Priva di retorica, pur nel ripetersi di passaggi scontati: l'offertorio di un piede, il levarsi di una brocca, il frullare di un asciugatoio, il sigillo di un bacio.
Una predica strana. Perché a pronunciarla senza parole, genuflesso davanti a dodici simboli della povertà umana, è un uomo che la mente ricorda in ginocchio solo davanti alle ostie consacrate.
Miraggio o dissolvenza? Abbaglio provocato dal sonno, o simbolo per chi veglia nell'attesa di Cristo? "Una tantum" per la sera dei paradossi, o prontuario plastico per le nostre scelte quotidiane? Potenza evocatrice dei segni!
Intraprendiamo, allora, il viaggio quaresimale, sospeso tra cenere e acqua.
La cenere ci bruci sul capo, come fosse appena uscita dal cratere di un vulcano. Per spegnerne l'ardore, mettiamoci alla ricerca dell'acqua da versare... sui piedi degli altri.
Pentimento e servizio. Binari obbligati su cui deve scivolare il cammino del nostro ritorno a casa.
Cenere e acqua. Ingredienti primordiali del bucato di un tempo. Ma, soprattutto, simboli di una conversione completa, che vuole afferrarci finalmente dalla testa ai piedi.
Un grande augurio.

+Don Tonino Bello
_________________
"il silenzio è un mezzo ottimo per santificarsi, per non dire sciocchezze e commettere meno peccati, abbassare l'orgoglio, esercitare l'umiltà e la pazienza, ed imparare a conversare con Dio" (A.Marvelli)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Don Armando Maria
Sacerdote
Sacerdote


Registrato: 13/10/05 19:15
Messaggi: 1791

MessaggioInviato: Dom Apr 24, 2011 6:50 pm    Oggetto: Valentino da Fabriano ha scritto... Rispondi citando

Ave Maria! Valentino da Fabriano ha scritto... "Cristo è veramente risorto. Rimango meravigliato e affascinato dall’amore che Dio Padre in Cristo ci ha manifestato e ci manifesta. S, la resurrezione è entrata nel mondo attraverso il passaggio stretto e doloroso della croce sulla quale Gesù ha inchiodato i nostri peccati e le nostre debolezze. Lui che è la Vita si è spogliato della stessa, sperimentando la morte, perché noi potessimo risorgere con Lui. Quale mistero d’amore è questo! Tanto grande, quanto profondo è l’amore di Dio per noi sue creature e suoi figli in Cristo, che nessuna mente d’uomo riuscirà mai a penetrare tale mistero. Ed è proprio qui la parte affascinante: Dio in Cristo non ci chiede di capirlo su questa terra ma di ascoltarlo e di seguirlo ogni giorno, prendendo la nostra croce assieme a Lui. Sappiamo che Gesù ci guida, indicandoci la Via, la Verità e donandoci la Vita vera, piena, ecco allora che la Santa Pasqua è Resurrezione, e nuovo inizio. Valentino". Pace e gioia!
_________________
Gesù e la Mamma Celeste vi amano assai e vi benedicono; e anche io, nel loro Santissimo Amore vi voglio bene e vi benedico per intercessione del Cuore Immacolato di Maria: nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Don Armando Maria
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Don Armando Maria
Sacerdote
Sacerdote


Registrato: 13/10/05 19:15
Messaggi: 1791

MessaggioInviato: Ven Mag 20, 2011 9:37 am    Oggetto: Ancora dalla lettera di San Giovanni, l'Apostolo delll'Amore Rispondi citando

Ave Mamma!



Carissimi, vi voglio scrivere ancora con le parole di San Giovanni (I Gv 2), che faranno certamente bene dentro l’anima ad ognuno di voi. Ecco, sentite che bella lettera… è proprio stupenda!...:

“Vi scriviamo perché la nostra gioia sia perfetta…. Scrivo a voi, figlioli, perché vi sono stati rimessi i peccati in virtù del suo Nome… Scrivo a voi, giovani, perché avete vinto il maligno. Ho scritto a voi, figlioli, perché avete conosciuto il Padre…

Ho scritto a voi, giovani, perché siete forti e la Parola di Dio dimora in voi, e avete vinto il maligno. Non amate né il mondo, né le cose del mondo. Se uno ama il mondo, l’amore del Padre non è in lui; perché tutto quello che è nel mondo: la concupiscenza della carne, la concupiscenza degli occhi e la superbia della vita non viene dal Padre, ma dal mondo. E il mondo passa con la sua concupiscenza. Ma chi fa la Volontà di Dio rimane in eterno.

Figlioli, questa è l’ultima ora. Come avete udito che deve venire l’anticristo, di fatto ora molti anticristi sono apparsi… Questo vi ho scritto riguardo a coloro che cercano di traviarvi… Ed ora, figlioli, rimanete in Lui (in Gesù!) perché possiamo aver fiducia quando apparirà e non veniamo svergognati da Lui, alla sua Venuta. Se sapete che Egli è Giusto, sappiate anche che chiunque opera la Giustizia è nato da Lui”.



- E ora da queste parole ispirate dallo Spirito Santo all’Apostolo San Giovanni nascono subito, come avete visto, alcune considerazioni pratiche e proprio per i giorni nostri, e ci riguardano da vicino:

1- Voi, giovani, con la santa Confessione sacramentale, ritornate a vivere in Grazia di Dio, proprio come il giorno del vostro Battesimo. In questo modo viene schiacciato il capo al serpente antico, a satana, che vi aveva ingannato con le tantissime sue stupide lusinghe, facendovi cadere in peccato.

2 – Figlioli, avete conosciuto Dio, per mezzo di Gesù Cristo e della sua Chiesa, e credete in Lui: Egli è Padre per ognuno di voi.

3 – Voi siete giovani fortunati perché la Parola di Dio vi nutre, giorno dopo giorno, e rimane viva dentro al vostro cuore buono, sincero. Con La santa Parola voi siete vittoriosi contro il male, contro il diavolo che tenta sempre per portarvi al suo male perché vuole rovinarvi in questo mondo e nell’altro. E Gesù, il Pastore Buono, vi corre incontro per liberarvi, amarvi, per salvarvi. Voi siete assai preziosi per Lui come la pupilla dei suoi occhi, e come il Discepolo prediletto Giovanni, “Colui che Egli amava”. E assieme a lui Egli, sulla Croce, vi ha affidati tutti, uno per uno, a sua Madre, che ora è la Mamma di tutti noi, della Chiesa.

4 – Voi che amate Gesù e Maria non amate il mondo perché è “immondissimo”, con le sue droghe velenose, ubriachezze, sessualità immorale e scandalosa, discoteche, musica rock satanica, idolatria dell’io, dei divi e delle dive… certa moda immodesta… Sono tutti idoli bugiardi. Inventati da satana per ingannarvi e vi portano la male, alla rovina dell’anima e del corpo; è idolatria che allontana da Dio, dalla famiglia e dagli amici veri!

5 – Sì, questa è un’ ora decisiva per l’umanità, e tutti lo sanno, anche se certuni fanno finta di non saperlo; e se qualcuno ha il coraggio giovane di dirlo, viene subito tacciato per esaltato, per apocalittico… E, guardate, sta avvenendo tutto proprio come ai tempi di Noè... La gente, mangiava, beveva, faceva festa, si divertiva, vendeva per fare più soldi, comprava, si ubriacava, fino a quando venne il giorno del Signore… Fratelli, il giorno del Signore è vicino: prepariamoci! E’ proprio per questo che la Madonna appare a Medjugorje da così tanti anni, ed appare anche in altri posti sulla faccia della terra.

6 – Stiamo entrando sempre più nel tempo dell’anticristo, che è già pronto per prendere il suo posto di potere nel Nuovo Ordine Mondiale, globale… e ci sono già tanti anticristi, guidati dalla massoneria nera, che viene da satana: falsi profeti, filosofi e teologi razionalisti, professori atei, politici senza Dio e senza coscienza, maghi, medium, streghe, cartomanti, cantanti che inneggiano a satana o che si fanno idolatrare come fossero dèi...

7- Ma verrà presto la purificazione, e sarà radicale… verrà il Fuoco dello Spirito di Gesù Cristo che brucerà l’anticristo e tutto il male sulla faccia della terra, che sarà tutta rinnovata, e verrà il Regno di Dio e sarà finalmente il trionfo del Cuore Immacolato di Maria. E trionferà anche attraverso di voi, e della vostra testimonianza sincera e coraggiosa di figli di Dio quali voi siete.



- E sentite ora quello che ci dice l’Apostolo prediletto di Gesù nel capitolo terzo della sua bella lettera (I Gv 3)… :

”…Quale grande amore ci ha dato il Padre per essere chiamati “figli di Dio!”, e lo siamo realmente! ...Carissimi, noi fin d’ora siamo figli di Dio, ma ciò che saremo non è stato ancora rivelato. Sappiamo però che quando Egli si sarà manifestato noi saremo simili a Lui perché Lo vedremo così come Egli è…

Da questo abbiamo conosciuto l’amore: Egli ha dato la sua vita per noi; quindi anche noi dobbiamo dare la vita per i fratelli… Questo è il Comandamento: che crediamo nel Nome del Figli suo Gesù Cristo e ci amiamogli uni gli altri, secondo il precetto che ci ha dato. Chi osserva i suoi Comandamenti dimora in Dio ed Egli in lui. E da questo conosciamo che dimora in noi: dallo Spirito che ci ha dato…

Carissimi, amiamoci gli uni gli altri, perché l’amore è da Dio: chiunque ama è generato da Dio e conosce Dio. Chi non ama non ha conosciuto Dio perché Do è AMORE! In questo si è manifestato l’amore di Dio per noi: Dio ha mandato il suo Unigenito Figlio nel mondo perché noi avessimo la Vita per Lui. In questo sta l’amore: non siamo stati noi ad amare Dio, ma è Lui che ha amato noi ed ha mandato il suo Figlio come Vittima di espiazione per i nostri peccati.

Carissimi, Se Dio ci ha amato, anche noi dobbiamo amarci gli uni gli altri. Nessuno mai ha visto Dio; se ci amiamo gli uni gli altri, Dio rimane in noi e l’amore di Lui è perfetto in noi…

Chiunque riconosce che Gesù è il Figlio di Dio, Dio dimora in lui ed egli in Dio.

Questo vi ho scritto perché sappiate che possedete la Vita eterna voi che credete nel nome del Figlio di Dio (1 Gv 3)”.



- L’Apostolo dell’ Amore ci invita ad amare, amare, amare…! Amare prima di tutto Dio! E se sapremo amare Dio per davvero e se Lo metteremo sempre al primo posto, ci entrerà una forza nuova dentro l’anima, una forza grande, per amare i fratelli e le sorelle, e a dare anche la vita per loro, come ha fatto Gesù, che è morto in Croce per tutti noi. E così ci vorremo bene dell’Amore stesso di Dio e nel Cuore della Santa Madre, come ha saputo fare San Giovanni, l’Apostolo dell’Amore, il Prediletto di Gesù e di Maria. Gesù e la Mamma Celeste vi amano assai e vi benedicono sempre, e anch'io, assieme con Loro, vi voglio bene, prego per voi e vi benedico, e sempre nell’Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Pace e gioia!
_________________
Gesù e la Mamma Celeste vi amano assai e vi benedicono; e anche io, nel loro Santissimo Amore vi voglio bene e vi benedico per intercessione del Cuore Immacolato di Maria: nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Don Armando Maria
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Ilary



Registrato: 27/09/09 14:42
Messaggi: 1866
Località: milano

MessaggioInviato: Dom Mag 29, 2011 5:28 pm    Oggetto: Rispondi citando

grazie bellissime parole Smile
_________________
Signore, tu sai....Signore, tu puoi...Signore, perdona.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Ilary



Registrato: 27/09/09 14:42
Messaggi: 1866
Località: milano

MessaggioInviato: Lun Mag 30, 2011 5:13 pm    Oggetto: Rispondi citando

esistono giovani di Milano o vicinanze in questo forum?
_________________
Signore, tu sai....Signore, tu puoi...Signore, perdona.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Ilary



Registrato: 27/09/09 14:42
Messaggi: 1866
Località: milano

MessaggioInviato: Mar Set 06, 2011 5:50 pm    Oggetto: Rispondi citando

non facciamo cadere questo topic nel dimenticatoio Sad
allora come avete passato le vacanze?? siete stati in qualche santuario per una vacanza tutta spirituale? siete andati a trovare i parenti o amici?
_________________
Signore, tu sai....Signore, tu puoi...Signore, perdona.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Robert85



Registrato: 08/11/07 09:49
Messaggi: 1186
Località: Ascoli Piceno

MessaggioInviato: Mar Ott 11, 2011 8:30 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ciao a tutti...ha ragione Ilary..non lasciamo cadere questo nostro spazio nel vuoto. Purtroppo ukltimamente riesco poco ad entrare ma quando entro leggo qua e la. Dai ragazzi riprendiamo il vigore di una volta!!!

"Come educatori siete chiamati ad attuare la pedagogia della soglia;
in altri termini a seguire i vostri ragazzi sostando sul portone della loro coscenza, senza invaderla.
Mettetevi perciò accanto a loro senza prevaricare.
Aiutateli con discrezione a costruirsi sul progetto-Vangelo,
ma con i materiali afferenti che la storia e la vita propongono,
un valido sistema di significati, una coerente scala di valori,
un apprezzabile quadro di riferimento, attorno a cui giocarsi la libertà.
Infine è necessario attrezzarsi di grande entusiasmo.
Che poi, in ultima analisi, è consuetudine con Gesù Cristo.
Senza questa alacrità spirituale non si puà essere educatori.
Solo un traboccamento d'amore vi renderà capaci di far crescere personalità forti.
Vi darà il diploma di promotori di coscenze libere.
Vi farà esperti nell'allenare i ragazzi a prese di posizione coerenti.
E vi conferirà il prestigio sufficiente per stimolare ogniuno di loro a decidersi in prima persona."
_________________
"il silenzio è un mezzo ottimo per santificarsi, per non dire sciocchezze e commettere meno peccati, abbassare l'orgoglio, esercitare l'umiltà e la pazienza, ed imparare a conversare con Dio" (A.Marvelli)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Ilary



Registrato: 27/09/09 14:42
Messaggi: 1866
Località: milano

MessaggioInviato: Ven Ott 14, 2011 4:28 pm    Oggetto: Rispondi citando

Grazie Roberto Very Happy anche io non entro molto per problemi famigliari però speriamo che questo topic non cada nel vuoto
_________________
Signore, tu sai....Signore, tu puoi...Signore, perdona.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Robert85



Registrato: 08/11/07 09:49
Messaggi: 1186
Località: Ascoli Piceno

MessaggioInviato: Lun Ott 17, 2011 1:08 pm    Oggetto: Rispondi citando

T sono vicino nella preghiera e se vuoi..sai come trovarmi...un bacio e un abbraccio!
_________________
"il silenzio è un mezzo ottimo per santificarsi, per non dire sciocchezze e commettere meno peccati, abbassare l'orgoglio, esercitare l'umiltà e la pazienza, ed imparare a conversare con Dio" (A.Marvelli)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Robert85



Registrato: 08/11/07 09:49
Messaggi: 1186
Località: Ascoli Piceno

MessaggioInviato: Gio Ott 20, 2011 3:11 pm    Oggetto: Lettere dal deserto - Carlo Carretto Rispondi citando

Carissimi, sto in questi giorni prendendo parte alla lettura di un libro intitolato "Lettere dal deserto" di Carlo Carretto. Ne volevo condividere con voi alcune righe che a me hanno dato modo di riflettere. Spero di non essere per voi prolisso e noioso.
Nel libro fratel Carlo racconta la sua esperienza della netta conversione e netto taglio e distacco dal mondo, pur vivendolo appieno. Ci detta anche alcuni consigli per la nostra vita spirituale.

Sarete giudicati sull'amore.

"Amatevi tra voi come io vi ho amato" (Gv 13,34), è questa la mia immobilità su questo luogo. Non mi voglio più ingannare e non posso. In realtà l'atto d'amore perfetto consiste nell'essere disposto a fare ciò che fece gesù: morire, mer me, per tutti. [...] Dio non ha fretta di fare le cose; il tempo è suo e non mio. Ed io, piccola creatura, uomo, sono stato chiamato ad essere trasformato in Dio per partecipazione. E ciò che mi trasforma è la carità, che Dio ha infuso nel mio essere. [...]Vivere nel nostro egoismo significa fermarsi allo stato di uomo e impedirne la trasformazione nella carità divina.

Sei nulla

Silenzio nel deserto, silenzio nella grotta, silenzio nell'eEucarestia. Nessuna preghiera è cosi difficile come l'adorazione Eucaristica. La natura si ribella con tutte le forze. Mettersi dinanzi a ciò che ha l'aspetto di pane e dire "Li c'è il Cristo vivo e vero" è pura fede. In questo passo Carretto racconta e confronta la sua esperienza precedente con l'incontro vivo con Cristo affermando quando credeva di "essere qualcuno", ma difronte all'eucarestia era nulla.(ndr) "Dopo 25 anni mi ero accorto che sulle mie spalle non gravava proprio niente, avevo sostenuto il nulla. Il peso del mondo era tutto su Cristo Crocifisso. Io ero nulla, proprio nulla.

Purificazione del cuore

Che noi siamo fatti per amare è evidente. Il difficile però è stabilire che cosa amare e come amare. Quindi dovremmo amare la creatura e amare il Creatore.. Ma nella tradizione cristiana questi due amori si sono posti in contraddizione, amando l'una non sia più possibile amare l'Altro? La causa risede e va ricercata in noi. [...] Che cosa significa purificare l'amore? Rendere gratuito l'amore! Quale difficile impresa per creature come noi, ripiegate dal peccato su se stesse, chiuse il più delle volte nel loro onnipossente egoismo![...] Non dubito nel dire che un alta percentuale dei desideri che spingono l'anima a cercare Dio è inquinata di egoismo. All'anima che dà l'assalto al Cielo per egoismo, Dio sbarra il cammino col freddo, l'aridità, con la notte.[...] Se l'anima non si libera attraverso la croce, non potrà esser liberata.

In cammino verso la "preghiera"

La preghiera è il sunto del nostro rapporto con Dio. POtremmo dire che noi siamo ciò che preghiamo. Il grado della nostra fede è il grado della nostra preghiera; la forza della nostra speranza e la forza della nostra preghiera. [...] La speranza su cui poggia la mia preghiera sta nel fatto che è Lui che vuole la mia preghiera. C'è un'altra cosa che va detto parlando della preghiera: non viene dalla terra ma dal Cielo.[...] Quante volte siamo andati in coro a recitare il breviario, mentre il nostro dovere era andare in parlatorio a ricevere qualche povero noioso e puzzolente; abbiamo detto il rosario mentre andavamo ad un incontro pericoloso; abbiamo acceso una candela per diventare ricchi; piegato la testa in adorazione mentre il cuore era pieno d'amore impuro. Questa preghiera non viene dal Cielo, ma dalla terra; e sulla terra rimane, ricca solo della sua inutilità e del suo inganno...essa non si alza di un palmo, al di sopra della nostra cieca cocciutagine, che può durare anni, decenni, che crea in noi un ambiguità farisaica. Non ci son lacrime a sufficienza per piangere questi nostri misfatti, questa nostra falsa testimonianza a Gesù Verità e Amore, questo velare la potenza folgorante del Vangelo sotto la cortina fumosa d'una religiosità che non cerca e non compie la volontà di Dio. Insomma, si tratta di volontà, non di parole.
Perché qui sta il punto: la vera preghiera comincia quando si cerca la volontà di Dio.

I tempi della preghiera

Carretto distingue diversi tipi di preghiera:

La preghiera è innanzitutto parola, recitazione, canto. (sal 85)
Sovente raccihude un grido (Sal 87)
Un'esplosione di felicità (Sal 17)
Un'ammirazione estatica (Sal 18)
La lode appassionata (sal 22)

Un'altro tempo della preghiera è la "meditazione". E' il tempo del libro, il tempo in cui si cerca di sapere ciò che gli altri han detto di Dio. [...] Ci sono mille maniere di fare meditazione.
Basta con un cattolicesimo senza Bibbia! Basta con una predicazione senza midollo, perché non ancorata alla Scrittura. Basta con una formazione religiosa non scaturita dal Vangelo.
La Bibbia è la lettera che Dio stesso scrisse agli uomini nei millenni della loro storia. È il sospiro verso il Cristo (Vecchio Testamento) e il racconto della sua venuta tra noi (Nuovo Testamento). "Ignoranza della Scrittura è ignoranza di Cristo". Il Verbo fatto parola è la Bibbia, il Verbo fatto carne è l'Eucaristia. [...] Viene quindi il tempo in cui la parola è di troppo e la meditazione è pesante, quasi impossibile.[...] E' il tempo della preghiera in semplicità. In questo periodo fiorisce la cosiddetta preghiera litanica: cioè ripetizione all'infinito di identiche espressioni povere di parole ma ricche, straricche di contenuto. È il tempo del Rosario vissuto e amato come una delle più alte e ispirate preghiere. Il Rosario appartiene a quel tipo di preghiera che precede di poco o che accompagna la preghiera contemplativa dello Spirito. Meditate o non meditate, distraetevi o meno, se amate il Rosario a fondo, e non potete trascorrere la giornata senza recitarlo, significa che siete uomini di preghiera.
Il Rosario è come l'eco di un onda che percuote la riva [...]. Il Rosario è un punto di arrivo, non un punto di partenza. [...] Il Rosario è una preghiera incomprensibile per l'uomo del "buon senso", come è cosa incomprensibile ripetere a un Dio, che non si vede, mille volte al giorno: "Ti amo"; ma è una preghiera comprensibilissima per i puri di cuore, per chi è stabilito "nel Regno"; per chi vive le Beatitudini. [...] Se cioè ho difficoltà a meditare le cose di Dio, se non riesco più a fissarmi su questo o su quel mistero della vita di Gesù, su questa o su quella verità, ma... ho sete di restare solo e in silenzio ai piedi di Dio, immobile, senza pensiero, ma in un atto d'amore, significa... significa una grande cosa."

Spero di aver dato a tutti voi un aiuto valido attraverso le sue parole.
_________________
"il silenzio è un mezzo ottimo per santificarsi, per non dire sciocchezze e commettere meno peccati, abbassare l'orgoglio, esercitare l'umiltà e la pazienza, ed imparare a conversare con Dio" (A.Marvelli)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Gio Ott 20, 2011 3:48 pm    Oggetto: replay Rispondi citando

Mio carissimo robert, pace e bene! che bel leggere fratel carlo: medito quanto è vero...

    Silenzio nel deserto,
    silenzio nella grotta,
    silenzio nell'Eucarestia.

    Nessuna preghiera è cosi difficile come l'adorazione Eucaristica...


...e aggiungo dal mio piccolo cuore...

    ...nessuna preghiera è cosi dolce e piena e intima e universale
    come l'adorazione Eucaristica:

    silenzio nel mio cuore,
    silenzio nel Tuo sguardo,
    silenzio che culla Amore ...


Un abbraccissimo, miriam bolfissimo Wink
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Ilary



Registrato: 27/09/09 14:42
Messaggi: 1866
Località: milano

MessaggioInviato: Ven Ott 21, 2011 5:13 pm    Oggetto: Rispondi citando

grazie bellissime parole che toccano il cuore, non le avevo mai sentite Smile
_________________
Signore, tu sai....Signore, tu puoi...Signore, perdona.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Antonella



Registrato: 23/12/05 21:18
Messaggi: 150
Località: San Giovanni Rotondo

MessaggioInviato: Sab Ott 22, 2011 5:25 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ciao carissimi Innamorati, è da tanto che non entro nel forum ma spesso mi è capitato di leggere qualche post qua e la.
Oggi mi sono accorta che era stato, già da tempo, aperto questo "angolino per i giovani". Ho letto la maggior parte dei post presenti in questo "angolino" e da giovane credo di essere anche io responsabile affinchè questo piccolo spazio, anche se virtuale, non cada nel vuoto.
Spero di essere più presente e dare il mio contributo.
Wink
__________________________________________
Se sapeste quanto vi amo, piangereste di gioia. Regina della Pace
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
Robert85



Registrato: 08/11/07 09:49
Messaggi: 1186
Località: Ascoli Piceno

MessaggioInviato: Gio Ott 27, 2011 1:25 pm    Oggetto: Rispondi citando

IL DIO DELL'IMPOSSIBILE - FRATEL CARLO CARRETTO

Un incidente in pieno deserto mi ha paralizzato una gamba. Quando è arrivato il medico - otto giorni dopo - era troppo tardi e forse resterò zoppo per tutta la vita.
Steso su una stuoia, in una cella d'un vecchio fortino sahariano, considero le macchie del tempo sul muro di fango intonacato a calce dai soldati della legione straniera.
I 45 gradi di calore rendono difficile ogni ragionamento. Preferisco pregare; ma anche pregare non è facile in certi momenti.
Taccio e cerco di portarmi coll'anima al di là del muro, nella piccola Kuba di stile arabo dove so che c'è l'Eucarestia.
I fratelli sono lontani al lavoro, chi nei campi, chi nell'officina.
La gamba mi duole terribilmente e debbo farmi coraggio, per non disperdere i pensieri nel vuoto.
Mi ricordo bene una frase che ci diceva Pio XI durante l'udienza: «Che fa Gesù nell'Eucaristia?» e attendeva da noi studenti la risposta.
Ancora oggi dopo tanti anni non saprei cosa rispondere.
Che cosa fa Gesù nell'Eucaristia?
Eppure quante volte ci ho pensato su.
E Gesù non solo una gamba, ma tutt'e due ha immobilizzate nell'Eucaristia e in più le mani. È ridotto a un po' di pane bianco.
Il mondo ha tanto bisogno di Lui e Lui non parla. Gli uomini hanno tanto bisogno di Lui e Lui non si muove!
L'Eucaristia è davvero il silenzio di Dio, la debolezza di Dio.
Ridursi a pane, ridursi a silenzio mentre il ritmo del mondo è così chiassoso, così convulso, così possente.
Si direbbe che il mondo e l'Eucaristia marciano in senso inverso.
E si allontanano l'un l'altro quasi all'infinito.
Occorre essere coraggiosi per non lasciarsi portare dalla marcia del mondo, occorre della fede e della volontà per andare contro corrente verso l'Eucaristia, per fermarsi, per tacere, per adorare.
Ed è necessario una fede ben pura per credere all'impotenza, alla sconfitta dell'Eucaristia che è oggi ciò che fu ieri l'impotenza e la sconfitta del Calvario.
Eppure, questo Gesù impotente, inchiodato, annientato è il Dio dell'impossibile, è l'alfa e l'omega, il principio e la fine e, come lo descrive Giovanni nell'Apocalisse, «il fedele e verace che con giustizia giudica e guerreggia. I suoi occhi sono come fiamma di fuoco e sul suo capo stan molti diademi. Ed è ravvolto in un manto tinto di sangue e si chiama il nome di Lui 'Verbo di Dio'. E gli eserciti che sono nel Cielo lo seguono su cavalli bianchi, vestiti i bisso bianco e puro.
Mi ritorna alla mente questa espressione di Gesù tutte le volte che vedo sulla pista un cammello e mi vien da sorridere.
Avesse detto "un cavallo, un bue..." no: un cammello, con tuttala gobba!
Si, è veramente impossibile farla transitare per la cruna di un ago.
Creare il firmamento è certamente un segno di grande potenza, m far passare un cammello nella cruna di un ago, mi sembra più grande ancora: qui sta veramente l'impossibilità.
Difatti agli apostoli attoniti e perplessi che esclamarono: "allora è impossibile salvarsi", Gesù rispose tranquillamente: "Ma ciò che è impossibile all'uomo è possibile a Dio"
_________________
"il silenzio è un mezzo ottimo per santificarsi, per non dire sciocchezze e commettere meno peccati, abbassare l'orgoglio, esercitare l'umiltà e la pazienza, ed imparare a conversare con Dio" (A.Marvelli)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
-Luca-



Registrato: 07/11/11 00:27
Messaggi: 39

MessaggioInviato: Mar Nov 15, 2011 8:57 am    Oggetto: Rispondi citando

Auguro una Felice giornata a tutti quanti

e se posso scrivo un pensiero .. ognuno guardi dentro di se' .. perchè la fede che tanto ha a che vedere con la fiducia in se stessi e gli altri , e secondo me non andrebbe vista come qualcosa di lontano da noi o qualcosa che è legato a qualche miracolo , le fede siamo noi stessi , ecco perchè non c'è bisogno di attenersi cosi' rigidamente a concetti e libri molto datati che impongono rigorose rinunce . mentre vi scrivo questo pensiero cerco anche io di capire se è giusto cio' che esprimo , insomma se una persona si sente di isolarsi dal resto del mondo vedi per esempio una suora di clausura (cosa che mi fa' soffrie molto) questo isolamento è giusto per quella persona perchè il suo io interiore l'ha portata per sue motivazioni ad isolarsi dalla societa' . ma questo non vuole assolutamente dire che questo deve essere per chiunque esempio da seguire. c'è un'enorme bacino di persone che è convinta di trovare la fede in cristo soltanto nel dolore e nelle rinunce .. ed io vi dico che è peccato non vivere la propria vita ..ed avere paura . mi viene in mente marco simoncelli scomparso poco tempo fa' in giovanissima eta' mentre guidava la sua moto .
e la sua compagna durante una discussione dice ..ma quasi mi viene da pensare che dio non esista davvero perchè altrimenti non l'avrebbe lasciato morire . a questo punto un parroco risponde a lei dicendo ... la fede e dio erano con lui pero' quando vinceva e quando eravate felici assieme ed ha potuto godere facendo cio' che piu' voleva nella vita cosi' intensamente . era con voi nella gioia .. troppo facile e sbagliato dire mi ricordo di cristo soltanto adesso che è capitato questo . quindi spingo molto sul concetto di non annullarsi ..per un errato credo .. e poi come si puo' parlare agli altri e dare un proprio parere se non si conoscono le cose .. se non hai vissuto non sarai neanche in grado di capire .

in conclusione io riconosco a qualcuno di essere davvero ricco di fede e in cristo quando è equilibrato .. certi eccessi lasciano sgomenti . come disse un noto cardinale ..la fede è quel posto che costruisci nella tua mente e nella tua anima ..in cui ti puoi rifugiare quando hai bisogno di ritrovarti di capire di riflettere e trovare la fiducia e la forza di andare avanti con gioia ..

se sei triste e non vivi , non hai fede perchè altrimenti avresti sempre il sorriso anche nei momenti difficili e non guarderesti agli altri con paura e troppa diffidenza , sapete quanti ne conosco che professano die ssre dei grandi fedeli ..quanta fede possiedono , e poi .. nenahce ti salutano e guardano in faccia se li saluti .. figuriamoci il resto . in sostanza a mio aviso sono pochi coloro che hanno compreso il senso della fede e riescono a dominarla ..senza lasciarsi trasportare da eccessi che rovinano la vita .
_________________
@--Salus et gloria et virtus Deo nostro est , Quoniam regnavit Dominus noster omnipotens --@
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Ilary



Registrato: 27/09/09 14:42
Messaggi: 1866
Località: milano

MessaggioInviato: Gio Nov 17, 2011 5:33 pm    Oggetto: Rispondi citando

se sei triste e non vivi , non hai fede perchè altrimenti avresti sempre il sorriso anche nei momenti difficili e non guarderesti agli altri con paura e troppa diffidenza , sapete quanti ne conosco che professano die ssre dei grandi fedeli ..quanta fede possiedono , e poi .. nenahce ti salutano e guardano in faccia se li saluti .. figuriamoci il resto . in sostanza a mio aviso sono pochi coloro che hanno compreso il senso della fede e riescono a dominarla ..senza lasciarsi trasportare da eccessi che rovinano la vita .
si hai ragione anche io non amo gli eccessi e le troppe rinuncie che alcune volte si trasformano solo in rinuncie esteriori. quando parlo di Gesù preferisco parlare della sua infinita misericordia e del suo amore per noi, forse faccio male?. alcuni invece parlano del castigo di Dio. cerco comunque di non giudicare le persone
_________________
Signore, tu sai....Signore, tu puoi...Signore, perdona.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
-Luca-



Registrato: 07/11/11 00:27
Messaggi: 39

MessaggioInviato: Ven Nov 18, 2011 8:53 am    Oggetto: Rispondi citando

Bungiorno

Ma vivere è un mestiere duro
senza ferie è un lavoro scuro
senza orario senza salario
alle intemperie di ogni tempo
e un futuro di perché.
Vivere è andare sempre avanti
senza sosta tutti gli istanti
senza fiato senza passato
e quale posta in gioco
è un'altra risposta che non c'è
quando ci chiederemo se
siamo esistiti per davvero.


voglio fare un augurio a tutti voi e lo faccio tramite questo brano di claudio baglioni il titolo è .. Buon Viaggio Della Vita , quindi buon viaggio a tutti


http://www.youtube.com/watch?v=mfWZ0CuDJ_0&ob=av3e




TESTO

C'è chi va via col vento
per non partir da solo
chi si allontana col passo lento
di un sogno preso a nolo.

C'è chi si avvia di sera
per andar via di meno
chi tira su una speranza intera
saltando sopra un treno.

C'è chi promette stelle
per darsi un po' d'aiuto
chi cerca invano bugie più belle
che frasi di un saluto
che sono sempre quelle.

Fai buon viaggio amore mio
fai buon viaggio della vita
finché c'è una strada e vai
non è finita.
Fai buon viaggio cielo mio
nel passaggio di ogni giorno
sia un incontro sia un addio
un'andata od un ritorno.

C'è chi prende la via dal retro
così non vede gente
chi s'incammina a testa indietro
per non scordare niente.

C'è chi va senza aprire bocca
per dare un senso a tutto
c'è chi lo sa che a chi tocca tocca
poi fa una festa a lutto

C'è chi si dà le mani
per trattenersi ancora
chi ha già la pena di star lontani
e ti comincia allora
e non passerà domani.

Fai buon viaggio amore mio
fai buon viaggio della vita
finché c'è una strada e vai
non è mai finita.
Fai buon viaggio sogno mio
nel miraggio di ogni giorno
sia un incontro sia un addio
un'andata od un ritorno.

Ma vivere è un mestiere duro
senza ferie è un lavoro scuro
senza orario senza salario
alle intemperie di ogni tempo
e un futuro di perché.
Vivere è andare sempre avanti
senza sosta tutti gli istanti
senza fiato senza passato
e quale posta in gioco
è un'altra risposta che non c'è
quando ci chiederemo se
siamo esistiti per davvero.

Fai buon viaggio tu
fai buon viaggio della vita
finché c'è una strada e vai
non è non è mai finita.
Fai buon viaggio cuore mio
nel coraggio di ogni giorno
se un incontro è già un addio
un'andata è già un ritorno
c'è tutta una vita intorno a noi.
_________________
@--Salus et gloria et virtus Deo nostro est , Quoniam regnavit Dominus noster omnipotens --@
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Robert85



Registrato: 08/11/07 09:49
Messaggi: 1186
Località: Ascoli Piceno

MessaggioInviato: Sab Nov 19, 2011 10:04 am    Oggetto: Rispondi citando

CONOSCERMI E' CONOSCERTI

"Signore Gesù, conoscermi, conoscerti, non desiderare che te.
Odiarmi e amarti; agire solo per amor tuo, diminuire perché tu cresca!
Non pensare che a te, morire a me stesso per vivere in te.
Qualunque cosa accada, riceverla da te Rinunciare a me per seguirti, e desiderare di seguirti sempre. Fuggirmi, rifugiarmi in te, per essere da te difeso.
Temere per me e temerti, per aver posto fra i tuoi eletti.
Diffidare di me, fidarmi solo di te, voler obbedire per te;
non attaccarmi che a te, esser povero per amor tuo.
Guardami, e ti amerò; chiamami perché ti veda e di te goda eternamente.
Amen!"

S Agostino
_________________
"il silenzio è un mezzo ottimo per santificarsi, per non dire sciocchezze e commettere meno peccati, abbassare l'orgoglio, esercitare l'umiltà e la pazienza, ed imparare a conversare con Dio" (A.Marvelli)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
elio



Registrato: 18/11/11 12:43
Messaggi: 9

MessaggioInviato: Gio Dic 08, 2011 11:08 am    Oggetto: Rispondi citando

buona festa dell' immacolata a tutti i partecipanti e i giovani come me!!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> LA COMUNITA' DEGLI INNAMORATI DELLA MADONNA E DEL CUORE DI GESU' Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo
Pagina 5 di 6

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group