CLICCA QUI SE TI PIACE

INNAMORATI DELLA MADONNA DEL SASSOLINO E DEL CUORE DI GESÚ: GOCCE DI LUCE.

 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista degli utentiLista degli utenti   Gruppi utentiGruppi utenti   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 

Cari amici, vi invitiamo a recitare il Santo Rosario, in formato mp3, con il nostro caro Giammarco qui www. innamoratidimaria.it
Vi comunichiamo che è online il sito ufficiale "Gocce di luce: Gesù parla ad un'animawww.goccediluce.org e che il libro è in ristampa.
Per le richieste di preghiere scrivete a Miriam info@innamoratidellamadonna.it: un caro saluto da tutto lo Staff e grazie della vostra visita.

VORREI FARE DI QUESTO MESSAGGIO UNA PREGHIERA UNIVERSALE clikka qui anche tu che in questo momento mi stai leggendo e in cuor tuo ha qualcosa da dire. GRAZIE

Benedizione agli amici del FORUM: Per intercessione del Cuore Immacolato di Maria vi benedica Dio Onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo Amen. Don Armando Maria
SANTA FAUSTINA E GLI ANGELI

 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> LA CASA DEGLI ANGELI
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
cinzia1970



Registrato: 02/10/06 14:44
Messaggi: 613
Località: Treviso

MessaggioInviato: Sab Apr 28, 2007 11:22 am    Oggetto: SANTA FAUSTINA E GLI ANGELI Rispondi citando





L'Angelo Custode di Santa Faustina Kowalska


Quando una sera guardai il cielo dalla mia cella e vidi un firmamento stupendo, disseminato di stelle e la luna, ad un tratto entrò nella mia anima una inconcepibile fiamma d'amore verso il mio Creatore. Non riuscendo a sopportare la nostalgia che era aumentata nella mia anima per Lui, caddi con la faccia a terra umiliandomi nella polvere.

Lo adorai per tutte le Sue creature, e quando il mio cuore non riuscì a sopportare quello che avveniva in lui, scoppiai in un pianto dirotto. Allora il mio Angelo Custode mi toccò e mi disse queste parole:"Il Signore mi ordina di dirti che ti alzi da terra".

Lo feci immediatamente, ma la mia anima non venne consolata. La nostalgia di Dio mi prese ancora di più.

Un giorno in cui ero all'adorazione ed il mio spirito era quasi in agonia per la nostalgia di Lui e non riuscivo a trattenere le lacrime, all'improvviso vidi uno spirito che era di grande una bellezza, che mi disse queste parole:"Non piangere, dice il Signore". Dopo un attimo domandasi:"Tu chi sei?". Ed egli mi rispose:"Sono uno dei sette spiriti che stanno giorno e notte davanti al trono di Dio e l'Adorano senza posa".

Tuttavia quello spirito non alleviò la mia nostalgia, ma suscitò in me una maggiore nostalgia di Dio. Quello spirito non mi lascia un istante, mi segue ovunque.

Il giorno dopo, durante la S. Messa, prima dell'elevazione, quello spirito cominciò a cantare queste parole:"Santo, Santo, Santo": La sua voce era come se equivalesse a migliaia di voci, impossibile descriverla. Ad un tratto il mio spirito venne unito a Dio; in un attimo vidi l'inconcepibile grandezza e santità di Dio e nello stesso tempo conobbi la nullità che io sono in me stessa. Conobbi in maniera più evidente di qualsiasi altra volta le Tre Persone Divine: il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo. Tuttavia la loro essenza è una, come pure l'uguaglianza e la maestà. La mia anima è in rapporti di intimità con le tre Persone, per ciò stesso è unito con tutta la Santissima Trinità, poiché la loro unità è indivisibile.

Questa visione, cioè questa conoscenza mi riempì l'anima di una felicità inimmaginabile, per il fatto che Dio è così grande.

Quello che ho descritto qui non l'ho visto con gli occhi, come in passato, ma in una visione interiore, in modo puramente spirituale ed indipendente dai sensi. Questo durò fino alla fine della S. Messa.

Dal "Diario" di Santa Faustina Kowalska, Libreria Editrice Vaticana, pag.190




L'Angelo Custode mi ha raccomandato di pregare per una certa anima e la mattina ho saputo che si trattava di una persona che era entrata in agonia in quel momento. In maniera sorprendente Gesù mi fa conoscere che qualcuno ha bisogno delle mie preghiere. In modo particolare vengo a conoscerlo quando, chi ha bisogno delle mie preghiere, è un'anima in agonia. Questo ora si verifica più spesso che in passato.

Dal "Diario" di Santa Faustina Kowalska, Libreria Editrice Vaticana, pag.299

____________________________________________________________

L'Angelo Custode la conduce davanti al trono di Dio

Una volta che pregai molto i santi gesuiti, vidi improvvisamente il mio Angelo Custode, che mi condusse davanti al trono di Dio. Attraversai grandi schiere di santi, vidi molti volti noti, che avevo conosciuto dalle loro immagini, vidi molti gesuiti che mi domandarono:"Di che Congregazione è quest'anima?".

Quando risposi, mi domandarono:"Chi è il tuo direttore?". Risposi che era Padre Andrasz...Quando volevano continuare a parlare, il mio Angelo Custode fece segno di tacere e passai davanti al trono stesso di Dio. Vidi un bagliore grande e inaccessibile, vidi il posto a me destinato nelle vicinanze di Dio, ma come sia non lo so, poiché era coperto da una nuvola, e il mio Angelo Custode mi disse:"Qui c'è il tuo trono, per la fedeltà nell'adempiere la volontà di Dio".

Dal "Diario" di Santa Faustina Kowalska, Libreria Editrice Vaticana, pag.262



*********************************************************


San Michele Arcangelo appare a Santa Faustina Kowalska

29 Novembre 1936

Nel giorno di San Michele Arcangelo vidi questo Condottiero accanto a me, che mi disse queste parole:

"Il Signore mi ha raccomandato di avere una cura particolare di te. Sappi che sei odiata dal male, ma non temere. Chi è come Dio?". E scomparve.

Io però sento la sua presenza ed il suo aiuto.

Dal "Diario" di Santa Faustina Kowalska, Libreria Editrice Vaticana, pag.269



::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Il serafino che porta l'Ostia a Santa Faustina


La sera venne la suora che aveva il compito di assistermi, e mi disse: «Sorella, domani lei non avrà il Signore Gesù, perché è molto affaticata e poi in seguito vedremo come andrà».

La cosa mi addolorò enormemente, ma risposi con molta calma: « Va bene », affidandomi completamente al Signore e cercai di addormentarmi. La mattina feci la meditazione e mi preparai per la santa Comunione, benché non dovessi ricevere il Signore Gesù. Quando il mio desiderio ed il mio amore raggiunsero il grado più alto, all'improvviso vidi accanto al mio letto un Serafino, che mi porse la santa Comunione pronunciando queste parole: « Ecco il Signore degli Angeli ».

Dopo che ebbi ricevuto il Signore, il mio spirito s’immerse nell'amore di Dio e nello stupore. Il fatto si ripeté per tredici giorni, però non avevo la certezza che il giorno dopo me l'avrebbe portata, ma abbandonandomi a Dio, avevo fiducia nella Sua bontà, e non osavo nemmeno pensare che l'indomani avrei ricevuto la santa Comunione in quel modo.

Il Serafino era circondato da un grande splendore, traspariva da lui la divinizzazione e l'amor di Dio. Aveva una veste dorata e su di essa indossava una cotta trasparente ed una stola pure trasparente. Il calice era di cristallo ed era coperto da un velo trasparente. Appena m'ebbe dato il Signore, scomparve. Una volta che avevo un dubbio, che mi era venuto poco prima della santa Comunione all'improvviso venne di nuovo il Serafino con il Signore Gesù. Io però rivolsi una domanda al Signore Gesù, e non avendo ricevuto risposta, dissi al Serafino: « Mi potresti confessare? ». Ma egli mi rispose: «Nessuno spirito celeste ha questo potere».

In quell'istante l'Ostia si posò sulle mie labbra.

Dal "Diario" di Santa Faustina Kowalska, Libreria Editrice Vaticana, pag.522



°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Il perché della condanna, da parte di Dio agli angeli, subito dopo il peccato


1937

Esercizi spirituali - secondo giorno

Quando meditavo sul peccato degli angeli e sulla loro immediata punizione, ho chiesto a Gesù perché gli angeli erano stati condannati subito dopo il peccato.

Ho udito una voce:"Per la loro profonda conoscenza di Dio. Nessun uomo sulla terra, fosse pure un gran santo, ha una tale conoscenza di Dio, quale la possiede un angelo".

Ma con me, misera, o Dio, Ti sei mostrato misericordioso e ciò per tante volte. Mi porti nel grembo della Tua Misericordia e mi perdonerai sempre, quando con cuore contrito T'implorerò di perdonarmi.

Dal "Diario" di Santa Faustina Kowalska, Libreria Editrice Vaticana, pag.448




_________________
DIO TI AMA E TI CONOSCE PERSONALMENTE.SE NON LO HAI ANCORA INCONTRATO,CHIEDIGLI DI RIVELARSI A TE.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
gluca



Registrato: 25/02/06 13:02
Messaggi: 164

MessaggioInviato: Sab Feb 09, 2008 3:35 pm    Oggetto: Rispondi citando

Soon magnifiche queste testimonianze di Santa Faustina!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> LA CASA DEGLI ANGELI Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group