CLICCA QUI SE TI PIACE

INNAMORATI DELLA MADONNA DEL SASSOLINO E DEL CUORE DI GESÚ: GOCCE DI LUCE.

 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista degli utentiLista degli utenti   Gruppi utentiGruppi utenti   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 

Cari amici, vi invitiamo a recitare il Santo Rosario, in formato mp3, con il nostro caro Giammarco qui www. innamoratidimaria.it
Vi comunichiamo che è online il sito ufficiale "Gocce di luce: Gesù parla ad un'animawww.goccediluce.org e che il libro è in ristampa.
Per le richieste di preghiere scrivete a Miriam info@innamoratidellamadonna.it: un caro saluto da tutto lo Staff e grazie della vostra visita.

VORREI FARE DI QUESTO MESSAGGIO UNA PREGHIERA UNIVERSALE clikka qui anche tu che in questo momento mi stai leggendo e in cuor tuo ha qualcosa da dire. GRAZIE

Benedizione agli amici del FORUM: Per intercessione del Cuore Immacolato di Maria vi benedica Dio Onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo Amen. Don Armando Maria
Eccomi, sono Giorgiana, felice di essere in mezzo a voi...

 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> LODE E GLORIA A GESU' E MARIA... e Testimonianze di Vita
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
jomaforever



Registrato: 31/12/06 18:04
Messaggi: 48
Località: Grottaferrata

MessaggioInviato: Gio Gen 11, 2007 10:56 am    Oggetto: Eccomi, sono Giorgiana, felice di essere in mezzo a voi... Rispondi citando

Ciao a tutti amici..sono Giorgiana e voglio parlarvi di me..ma prima permettetemi di scrivere due parole a lui..a quell'angelo terrestre che ho incontrato su questo sito..cercando proprio informazioni sugli angeli..
Giammarco..è tanto che mi ripropongo di fermarmi a scrivere ma la velocità di questo mondo ti coinvolge così tanto che non sempre riesci a fare tutto ciò che vorresti..ed i giorni passano e con essi "l'attimo presente" perciò oggi ho chiuso con il mondo e mi sono aperta uno spazio nel mio cuore tutto per me per fare ciò che sento..e lo voglio condividere con te..e con voi. Giammarco.. hai le parole per ognuno di noi..scavi dentro ai nostri cuori arrivando alla nostra anima..con le tue semplici parole crei forti certezze..metti in comunione con noi ogni istante della tua vita..per questo e tanto altro ogni GRAZIE non basterebbe. Sei una persona pulita,sincera..macchiata solo dal dolore e dalla sofferenza che hanno caratterizzato la tua vita fino ad oggi.Hai lottato con diverse bestie e con la più grande : LA PAURA che contraddistingue e caratterizza la nostra specie. E hai vinto!! Hai qualcosa di più forte anche di quel male più incurabile che hai vissuto sulla tua pelle..hai la FEDE..la tua fede è stata ed è.. più forte di qualsiasi cancro e grazie alla tua tenacia e perseveranza ce l'hai fatta..e oggi sei qui a risollevare ognuno di noi. Piano piano..giorno dopo giorno sto imparando sempre più su di te..sulla tua vita, leggendo le cose che in questi anni hai scritto e più vado avanti..più mi rendo conto che la vita è davvero stupenda..se esiste anche una sola persona come te..vale la pena di viverla tutta.Perchè vedi..oltre ad essere una splendida persona con un bagaglio di esperienza di vita che ti ha permesso di essere l'uomo che sei oggi..tu sei la concreta testimonianza della LUCE della fede.. e di Dio..sono quelle cose che tu senti..ed io le sento.Nella mia vita ho incontrato parecchie persone splendide davvero..ma in te fin da subito ho sentito la Sua presenza con una forza incredibile.Sono giorni che cerco di spiegare a parole alla gente che amo chi sei tu..ma mi rendo conto che non ci riesco come vorrei..che le parole non bastano e che solo tu sai raccontarti attraverso le Sue parole e attraverso il tuo amore. Così rimando tutti al tuo sitoNon sempre è facile scrivere il concetto che è nella tua testa..tu lo sai bene..quando i pensieri si trasformano in parole qualcosa dell'originale cambia sempre..e la perdi..per questo io vorrei che a parlare fosse il mio cuore..e non la mia testa o le mie mani su questa tastiera. Vorrei raccontare un pò di me..anche se non saprei da dove cominciare..forse dall'inizio.. sono nata a Taranto..il 5 Novembre1984 ho 22 anni..e tanto dolore già nel cuore. Vengo da una famiglia stupenda..dove l'amore, la forza ed il coraggio erano gli ingredienti di ogni giorno. A sei anni i miei genitori mi hanno donato un fratellino:Angelo che adesso ha 16 anni ed è la gioia della mia vita. Ho avuto un'infanzia stupenda,serena e armoniosa..finchè quel brutto male non è arrivato nella mia casa e nella mia vita..nel 2001 a giugno scoprimmo che papà aveva un tumore al polmone..ricordo ancora quel giorno..eravamo in macchina io,mamma e papà. Erano usciti dallo specialista che gli aveva confermato la diagnosi..entrarono in macchina ed erano bianchi,senza parole..c'era una strana aria intorno a me..non capivo. Poi si sono dati la mano dicendo:"ce la faremo" in cuor mio è come se avessi capito tutto e piangevo..da lì in poi ho vissuto tutto al fianco di mio padre avevo soli 17 anni ma mi sentivo già vecchia.Non giocavo più con le mie coetanee..non uscivo più con le mie amiche non pensavo più ai ragazzini..no..dovevo sconfiggere quel Kpolmonare insieme a mio padre. Quei mesi..sono stati i più lunghi..ho vissuto un'altra vita..in giro per ospedali..su e giù per l'italia e per il mondo..per sentirci dire sempre le stesse parole..purtroppo il tumore di papà non era neppure operabile le metastasi erano così diffuse che la prassi richiedeva "solo" Chemio e Radio terapia..ma con effetti impercettibili..così ogni giorno che passava mio padre cambiava. Papà era altissimo,imponente la sua immagine fin da piccola ha rappresentato per me quella di una montagna (per questo anche mi sono sciolta in lacrime leggendo la tua poesia Giammarco) una persona che vedi e ti sembra così forte..era un architetto ..e la cosa più bella,forte e solida che ha mai progettato è stata la sua famiglia..tra le cose che più mi mancano ci sono le sue mani..grandi..ma sempre calde!!Da piccola io non capivo come fosse possibile..e così pensavo che lui avesse una fonte dove andava sempre..una fonte di acqua bollente che riscaldava così le sue mani ricordo che le mie due manine entravano in una sola sua..quando poi sono cresciuta e gli ho detto questa cosa della fonte abbiamo riso tanto insieme..e lui mi continuò a prendere in giro dicendo che era vero.Era un giocherellone..amato da tutti in città..sguardo autoritario ma allo stesso tempo cucciolone..gli bastava guardare i suoi figli..Ricordo che aspettavo con ansia che tornava a casa da lavoro per aspettarlo alla porta con le sue pantofole..lui era così contento!!Lasciava per terra quella sua borsa e ci perdevamo nei nostri abbracci e nel suo sorriso.Era un sognatore papà..un artista..dipingeva e scriveva..cosa che fa ancor oggi mio nonno..suo padre..è un pittore e poeta..stavamo pubblicando le sue opere ma dopo la morte di papà nn ha voluto fare più niente..io adesso mi sto dando da fare affinchè invece la pubblicazione avvenga..so che nonno ci tiene tanto e con lui rivive in un certo senso mio padre..gli anni passano e cerco di immaginare mio padre anziano..tra 4 giorni..il 15 gennaio avrebbe compiuto 58 anni tra le rughe di mio nonno immagino mio padre e mi perdo in lui.
Io ho ereditato da lui tutta la mia volontà,la mia ingenuità..la mia voglia di cambiare il mondo..so benissimo che prenderò tante di quelle batoste..ma non mi importa voglio andare avanti! Ciò che invece non ho ereditato per niente..è la serenità d'animo..papà in mezzo a tutti i problemi cercava sempre di non crollare..io invece alle volte mi abisso. La chemio pian piano ha fatto andar via la sua voce ..il suo vocione..non c'era più..parlava con un fiato ..poi ben presto anche le gambe hanno avuto problemi e camminava a stento..quel suo corpo grande e grosso scompariva..il suo pancione dove molte sere sul divano mi sono addormentata..scomparso..ossa,solo ossa. E' stato terribile vederlo così.Nonostante ciò..aveva un coraggio! Mi diceva di andare avanti..che dovevamo farcela..io ero come drogata..sapevo benissimo ma mi rifiutavo di capire..per me la parole "tumore" era identica alla parole "febbre" papà ce l'avrebbe fatta.Ho pregato..e pregato e ancora pregato!Chiamavo Gesù con tutte le mie forze..le notti in ospedale accanto al letto di mio padre stringevo il rosario e durante la notte lo consumavo.Ricordo che c'era una statuetta della Madonna nel corridioio..nei momenti in cui potevo andavo lì..la imploravo..guardavo quegli occhi sofferenti e ritrovavo i miei. Papà un giorno a casa si alzò dal letto..andò in cucina e cucinò tutto lui..senza forze..ma fece tutto lui con stupore di mamma..ricordo che preparò la trippa..ed in parte la congelammo anche poi risalì a letto.Io tornai da scuola e non lo trovai a tavola..mamma mi disse che stava riposando e che aveva cucinato lui..mi sedetti a mangiare..dopo andai in camera a studiare direttamente per non svegliarlo. Dopo un pò sento mamma che grida..era entrata in camera e aveva trovato papà obliquo nel letto che evidentemente si era sentito male chissà da quanto ma non riusciva a gridare per chiamare aiuto. Io corro fuori coma una pazza chiamo io mio vicino di villa gridando..lui viene chiama un'ambulanza e fa una puntura a mio padre..nel frattempo l'altra mia vicina di casa sentendo le grida era uscita..Carmela si chiamava..un'amica dei miei oltre che vicina..ci prendemmo le mani e pregammo insieme.."Padre nostro che sei nei cieli.."tante volte finchè l'ambulanza non arrivò vedi uscire mio padre portato in braccio con gli occhi aperti ma che non capiva..sembrava un bambino. Ricordo che gli dissi piangendo:"Ci vediamo dopo papino!" ma forse non sapevo..o forse non so..quando in realtà ho visto per l'ultima volta mio padre. Da lì..lui è cambiato..capiva e riconosceva noi della famiglia ma era come se fosse tornato indietro nel tempo.Se gli chidevi il num di tel di casa ne diceva uno di tanti anni fa.Non ricordo da allora quante notti sono passate..ricordo che io e mamma ci alternavamo e che alle volte invece rimanevamo tutte e due..stendendoci insieme su un letto o sedute per terra. Una volta..papà non capiva,non parlava..era al centro tra me e mamma che stavamo ai due lati del letto sedute e lo osservavamo.Piangevamo..così lui..fece un gesto che rimarrà sempre nel mio cuore e che mi ha dato speranza che in quel momento fosse il mio papà di un tempo..con una sua mano..ha preso la mano di mamma..poi con l'altra ha preso la mia..e le ha unite tutte con le sue sul suo petto. E' difficile scrivere tutto ciò..non l'ho mai fatto..le lacrime scendono i ricordi mi invadono..il cuore fa male e l'assenza uccide. Le mie notti le passavo ad osservare il respiro del petto di mio padre..il movimento su e giù..che era l'unica cosa che attestava fosse vivo..il suo respiro..il suo rantolo nella notte..mi sembra di sentirlo ancora..scandiva il tempo.Finche una mattina..la mattina del 2 Ottobre alle ore 8.00 la notte era passata..come tante altre..anzi..la febbre era anche scesa..le funzioni vitali si assestavano..così decisi di potermi allontanare 2 minuti da quella camera (da cui non mi schiodavo)per andare giù al bar e prendere un cornetto a mamma che non si reggeva in piedi..uscita dalla camera faccio un primo scalino e poi sento come qualcosa..sento che devo tornare in camera come se qualcuno dal mio cuore mi chiamasse..torno mi siedo vicino al letto di papà..dall'altro lato c'era mamma..prendo la debole mano di papà..e così lui muore..il suo volto si distende e finalmente..sorride! il viso straziato dal dolore..non soffre più.Così ho potuto star vicino a mio padre fino all'ultimo..tenendogli la mano mentre moriva..non me lo sarei mai perdonato se così non fosse stato.Era il 2 ottobre..per le condizioni cliniche sarebbe potuto morire anche il giorno prima..ma io e mamma ci siamo guardate e abbiamo capito..l'ha fatto per dirci che sarà il nostro angelo per sempre! Infatti il 2 ottobre..giorno dei ss. angeli custodi..era anche l'onomastico del mio fratellino..che poverino era in gita con la scuola..mentre il suo papà moriva.Angelo aveva solo 11 anni ed io e mamma non sapevamo cosa fare. Purtroppo quando il dolore è così grande le cose belle vengono offuscate..così il ricordo del cadavere di mio padre mi fa dimenticare la sua viva immagine..la malattia..mi offusca i giorni di salute e così la sera chiudendo gli occhi per andare a letto non riesco a togliere dalla mia testa certe immagini..certi odori..che rimarranno dentro di me per sempre. Sarà che ero anche piccola..perchè a 17 anni io non avevo mai neppure visto un'ambulanza..non sapevo cosa fosse un tumore se non dai film non avevo mai visto un morto nè vissuto la morte avendo tutti e 4 i miei nonni vivi. Tutta la gente intorno a mio padre mi dava fastidio..persone che in vita l'avevano solo sfruttato ora sostavano davanti al suo corpo..che senso ha??Ero piena di rabbia..ricordo le urla di mia nonna..il pianto di mia madre..sul letto di morte promisi a papà che mi sarei presa cura io di tutto..lui ci credeva..si fidava di me..mi capiva solo con gli occhi. "La mia dottoressa" così mi chiamava. Così mi sono allontanata per un attimo dalla bara..sono uscita e fuori c'era un sole fortissimo..mi dava quasi fastidio..mi sono seduta su un muretto e ho scritto una lettera a mio padre..che poi ho messo nella bara..mentre scrivevo e piangevo una foglia è caduta dal nulla a sfiorarmi il viso..una dolce carezza che ha asciugato le mie lacrime. Da quel giorno in poi..la mia vita è cambiata.è stata una continua lotta..ricordo che la notte dormivamo insieme tutti e 3 nel lettone..io,mamma e angelo..tremavamo..piangevamo..quanto dolore.Poi io mi ammalai..e passai molti giorni in quel letto dove papà era immobile e faceva le sue terapie..desiderai di morire..lo desiderai così tanto. Dopo qualche settimana tornai a scuola..dovevo farlo.. un mese prima a settembre iniziata la scuola papà il primo giorno mi mise una mano sulla fronte e mi disse di andare..che era orgoglioso di me..così mi buttai nello studio..non uscivo..non ascoltavo musica non vivevo..studiavo e basta e prendevo i miei bei voti..e poi piangevo perchè tornavo a casa e non potevo riferirli a mio padre.Il mio rapporto con la fede si è logorato..avevo una rabbia grandissima..abbandonai tutto..chiesa,preghiere,pensieri. Ero infuriata con Lui e non capivo..avevo pregato tanto e poi??Sono stata molto tempo assente da tutto..credendo che davvero niente esisteva ed eravamo soli a questo mondo.In realtà..a 5 anni di distanza posso dire che non capivo quanto invece la Sua presenza c'era e quanto la Dolce Madre aveva ascoltato quelle sere le mie preghiere. Così dal cielo..4 mesi dopo qualcuno ci ha uniti...parlo di me e Mauro..il mio fidanzato..anche lui ha perso il papà qualche anno prima di me..ed i nostri papà dal cielo ci hanno uniti..così sono tornata alla vita..insieme con il nostro amore abbiamo sconfitto la morte e ci siamo tirati su dall'inferno in cui entrambi eravamo abissati.Abbiamo preso la maturità ed il nostro bel 100 dedicato ai nostri papà.Da 5 anni così stiamo insieme..con il progetto + grande..quello della nostra famiglia..quello dei nostri figli a cui dare i nomi dei nostri papà : Stefano e Antonio. La nostra storia non è stata quella di 2 fidanzatini 17enni sereni e alle prese con il primo amore. Noi facevamo i conti con le nostre crisi..le nostre paure..le nostri madri da sole.Tenendoci per mano siamo arrivati fino qui..e lui è la persona che voglio sposare..lui è il padre dei miei figli.Lui è già la mia famiglia..è una presenza maschile per mio fratello ed un grande amico per mia madre..sono certa che la nostra unione non è casuale e ringrazio Dio ogni giorno per questo.Temo di aver davvero esagerato..non so quanto sto scivendo e se mai riuscirete a leggere questa mail infinita.Ciò che conta è che oggi sto meglio..con i miei alti e bassi vivo la mia vita in funzione di portare avanti il nome di mio padre..di proteggere la mia famiglia e di crearmene una mia. 2 anni fa ho conosciuto il movimento dei Focolari..lì è stato un altro passo in più verso l'Altissimo..ho trovato il mio posto..il coraggio per esprimere la mia fede..condivido un cammino spirituale con persone poi divenute le mie più grandi amiche..come Sara..abbiamo una promessa tra noi..che è alla base dell'ideala del movimento "dare la vita per l'altro" esser pronto anche a morire.
Io sono pronta a morire per Sara..e amo davvero il prossimo come me stesso. In questi anni il volontariato mi ha purificato..mi ha fatto sentire viva..i poveri,i bimbi,i malati..li sento tanto vicini a me..così abbiamo deciso io e Sara di andare in Africa ad agosto....adesso vivo in funzione di quello,ma non mi affanno..so che io sono di Gesù..e quindi è suo interesse che io faccia alcune cose e altre no..mi affido..totalmente..e sono serena..quella serenità che prima non avevo.Una cosa vorrei dirvi..Carmela..quella signora con cui ho pregato per mio padre..un anno fa anche lei è andata in cielo..per la stessa sorte..tumore..adesso prego io per entrambi. Credo di aver davvero abusato della vostra disponibilià..scusate per il tempo che ho sottratto alle vostre cose..ma da quando ho trovato questo sito una nuova luce si è accesa in me.Vorrei abbracciarvi tutti..e sentire Lui in mezzo a noi..ma è come se lo vedessi..nel nostro forum..nelle vostre risposte,nelle poesie di Giammarco..ovunque.Sono nata e cresciuta in una città di mare..ed il mare è sempre stato ai miei occhi una meravigliosa immagine di Dio..cerchiamo sempre troppo lontano..a me basta chiudere gli occhi..sentire la brezza..o sedermi in riva al mare e vedere sorgere il sole per ammirare l'essenza divina. L'ho fatto molte volte e lì..in solitudine..proprio accando a me c'era Lui..è da lì che sono partita..poi ho imparato a sentirlo anche nella folla,nella metro,nel supermercato e ovunque..è sempre dentro di noi..tendiamo a Lui. Vi stringo fortissimo e VI VOGLIO BENE!!! Insieme possiamo farcela..non avrei mai avuto la forza di parlare come ho fatto oggi se a guidare le mie mani non ci fosse stato il Signore. GRAZIE MIO DIO..MIO TUTTO..ti amo con tutta me stessa! E grazie a Giammarco e a voi per avermi dato questa possibilità. Giorgiana

PS: non rileggo tutto perchè ho finito completamente le lacrime.. per cui scusate eventuali errori.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
miriam bolfissimo



Registrato: 22/05/05 14:27
Messaggi: 17774

MessaggioInviato: Gio Gen 11, 2007 11:55 am    Oggetto: replay Rispondi citando

Mia carissima giorgiana, pace e gioia! che il Signore ti circondi della sua dolcissima pace e ti ricolmi della Sua gioia senza fine!

leggendoti, ho pianto e le mie lacrime scorrono ancora... ci hai scritto del travaglio di Amore che nasce: noi guardiamo spesso ad Amore che vive e ci scordiamo che nel ns peregrinare bisogna assistere al travaglio del parto di Amore che nasce... e il travaglio è dolore, è speranza sospesa, e orto degli ulivi, è sabato del silenzio... e tu ci hai raccontato che è possibile vivere e sentire tt qs, è possibile nel dolore riconoscere Amore... il tempo, il ns tempo, aiuta... il cuore, il ns cuore, ci guida... l'Amore, il Suo Amore ci salva!

...grazie, mia carissima, grazie dei tuoi 22 anni testimoni della Sua Speranza: ti accarezzo con dolcezza e tanta gratitudine x essere così come sei, su qs terra, x essere la ricchezza che sei tra noi... vorrei che qs tua testimonianza fosse letta da tante e tante xsone, nn una volta sola, ma tante e tante volte, x cogliere ogni piccola sfumatura dell'umiltà che ci vuole x poter vedere Amore, sempre e ovunque, anche qndo gli occhi nn lo vedono e il cuore nn lo sente +...

...una benedizione anche al vs amore, tuo e di marco: che possa essere goccia di rugiada perenne nei piccoli deserti della vita... e nella condivisione faccio mie parole tue, di gioia e speranza: Insieme possiamo farcela!

Unabbraccissimodibenvenutissimo, miriam bolfissimo Wink
_________________
[list][list][list]Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
sandanydp



Registrato: 09/02/06 20:30
Messaggi: 1142
Località: ROMA

MessaggioInviato: Gio Gen 11, 2007 1:43 pm    Oggetto: Rispondi citando

Quanti perchè a volte riempiono la nostra vita, che non solo ci sembra così pesante per i tanti problemi che vengono ad impedirci di andare avanti con passo agile, svelto, come sembrava avessimo all'inizio. Ma ci appare anche così strana, misteriosa....Eppure ci deve essere un senso, una spiegazione.
Cara, dolcissima Giorgiana, io ti abbraccio non perchè hai l'età di mia figlia, non perchè nella tua vita è entrato, proprio quando si ha più bisogno di essere sostenuti, in quella fase tanto delicata della vita, che ci sta trasformando in donna completamente, la sofferenza; ma perchè in mezzo a tante lacrime, in quel dolore atroce, scaturito dalla sofferenza della perdita di una persona carissima di famiglia, come può essere proprio la perdita di un genitore al quale siamo legati da un affetto grandissimo, tu hai trovato un tassello importantissimo nell'aiutarti a completare il quadro della tua vita: hai trovato quella luce, che ti ha dato forza nel decidere nel tuo cuore il santo viaggio. In mezzo a tanto dolore hai iniziato il tuo itinerario verso Dio. Tutti noi siamo diretti verso una meta che, come dice Chiara Lubich, non dovremmo chiamare "morte", ma "incontro", perchè inizio di una nuova Vita nell'incontro con il Padre. Tutti vi siamo destinati, chiamati da Lui.
Dio ci ama e tu lo hai capito ed è questo che mi fa avere il desiderio di stringerti, proprio come si fa con la propria figlia, al cuore. Per ognuno ha un amore immenso e ha sognato e disegnato per ciascuno di noi un doveroso cammino da seguire e un traguardo preciso da raggiungere.
Io ti auguro che tu possa arrivare alla meta da Lui stabilita. Ti voglio bene Sandra.
_________________
S D PETROCCHI
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
fiorearcobaleno



Registrato: 12/06/05 22:53
Messaggi: 229
Località: Lucca

MessaggioInviato: Gio Gen 11, 2007 1:55 pm    Oggetto: un sorriso Rispondi citando

che la luce del divino sia sempre attiva.. sia sempre il moccolo acceso in questa vita da vivere bene con Lui..
daniela
_________________
Lascia che il tuo istinto tracci la rotta per la saggezza, e fa' che le tue paure siano sconfitte dalla Speranza!(Bambarèn)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email Indirizzo AIM Yahoo Messenger MSN Messenger
Giammarco De Vincentis
Fondatore del Forum
Fondatore del Forum


Registrato: 06/05/05 16:11
Messaggi: 3614
Località: San Benedetto dei Marsi (AQ)

MessaggioInviato: Gio Gen 11, 2007 1:56 pm    Oggetto: Rispondi citando

Cara Giorgiana, ho letto tutto di un fiato, mentre le lacrime facevano a gara a solcare il mio viso, mai cosi felice di essere accarezzato dall'amore che ho avuto dalle tue parole.
Che bello !!!!! quello che hai scritto


Proprio ieri ho scritto qualcosa su mio padre e l'ho registato e ti dico che mentre lo facevo pensavo a te e a come ci siamo conosciuti .
lo metto qui a seguire, poi con calma ti rispondero'.

A MIO PADRE



Mercoledi 10 Gennaio 2007

Cliccate qui se volete ascoltarlo con la mia voce

E' strano come le montagne,
si inchinino al passaggio della vita,
lasciando cadere a valle,
le rocce sgretolatesi nel tempo


Cosi incomincia la prima poesia che ho scritto per mio padre.
Mio padre è nato nel 1930, in una famiglia numerosa di sei figli maschi e tre femmine.
Si sposò con mia madre nel 53 l'8 di dicembre e dopo un anno sono nato io.
Un papà esemplare come di certo lo sono tutti i papà del mondo, per i loro figl, ma il mio è stato un po diverso, perché oltre a vivere mi ha uinsegnato a non morire.
Ha sempre lavorato, era un omone grande e grosso, ma aveva il cuore di un bambino, anche quando col suo sguardo cercava di far valere il suo ruolo di papà.
Una mattina , quando aveva 59 anni, in seguito ad accertamenti clinici giunse la notizia che sconvolse la sua e la mia vita.
MIO PADRE A 59 ANNI, AVEVA UN CANCRO.
Carcinoma all' esofago, fu come un fulmine a ciel sereno, mi dissero che doveva subito essere operato e che non avrebbe vissuto oltre i 12 mesi.
Iniziò in quell'occcasione la mia avventura a contatto con quel male di cui non parlavo mai, mi terrorizzava solo sentirlo nominare.
Sembrava un brutto sogno, ma col passare delle ore tutto diventava più vero ed io comiciavo a capire che per affrontare il problema bisognava conoscerlo.
In 3 giorni feci centinaia di telefonate e centinaia di km, per documentarmi di come poter intervenire su quel male che ancora oggi molti chiamano incurabile.
Conobbi per fortuna la persona giusta, affrontammo di petto tutti uniti, il il problema.
Mio padre, subì uno degli interventi chirurgici più difficili a cui l'uomo, si era a quei tempi, mai sottoposto.
Passarono tre anni e lo stesso problema in seguito ad una metastasi si presentò al polmone sinistro, anche questa volta la chirurgia ebbe ragione e vincemmo un altra battaglia, am ala guerra continuava.
Non era lo steso di prima, ma era sempre mio padre, ed io ogni giorno tornavo a casa di corsa per andarlo a trovare, volevo che sentissi quanto gli volevo bene.
Ho trascorso 9 anni con lui in giro per gli ospedali, senza mollare mai, poi la vigilia di Natale del 1998 a soli 44 anni il destino ha voluto me progioniero di questo male che non ha pietà di nessuno.
Non ho perso tempo, sapevo come muovermi e il 14 Gennaio del 1999 lo stesso medico mi tolse il rene malato e due anni dopo ci rimise le mani per un'altra ritoccatina..
Il 2000 è stato l’anno piu’ difficile della mia vita, uscivo da un ospedale dove mi curavano per pandare in un altro dove curavano mio padre.
Ogni giorno facevamo centinaia di Km per spostarci e lui accanto a me che non poteva mollare, perché era diventato ormai il mio punto di riferimento.
Ogni anno che passava mi guardava sorridente perché lui era la mia speranza, mentre la sofferenza lo logorava lentamente.
Il 28 di ottobre del 2001 mentre mio padre era in ospedale quella notte la passai con lui.
E’ stata la piu’ bella notte della mia vita, faceva fatica a farsi capire, ma si intuiva che stava chiedendomi il permesso di mollare e andare via.
Mi guardo’ e mi fece segno di avvicinarmi a lui e con voce sottile mi disse :
Figlio mio tu non puoi vedere quella donnina che sta ai piedi del mio letto, è venuta a prendere me.
In mano ha una bacinella e dentro c’è tanta luce e mi disse di non aver paura perché la vita non finisce qui.
Fu allora che gli misi le mani sulla fronte e gli recitai la poesia che scrissi per lui quando compi 70 anni POTENDO VOLARE , quella che gli piaceva di piu’.
Mio padre se ne ando’ con il sorriso sulle labbra e da allora non corro piu’ per tornare a casa e andarlo a trovare, perché è nel cuore dentro di me e ovunque vado lo porto con me.

Starei una vita a raccontarmi di te,
che mi guardavi,
con lo sguardo di un bambino
e con il coraggio di chi..
ha dato la sua vita,
per fami vivere,
la mia, un po di più
Grazie papà


Giammarco
_________________
C'è piu' gioia nel dare Smile che nel ricevere
CLICCA QUI Per leggere le mie poesie. il mio tel è 348-3825993


Ultima modifica di Giammarco De Vincentis il Gio Gen 11, 2007 3:30 pm, modificato 1 volta in totale
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage MSN Messenger
Giammarco De Vincentis
Fondatore del Forum
Fondatore del Forum


Registrato: 06/05/05 16:11
Messaggi: 3614
Località: San Benedetto dei Marsi (AQ)

MessaggioInviato: Gio Gen 11, 2007 1:57 pm    Oggetto: Rispondi citando

Cara Giorgiana, leggendoti ho rivisto gli occhi di mia figlia, la piu’ grande, che a 19 anni ha lasciato l’università, per stare accanto al suo papà ed aiutarlo al suo lavoro in azienda .
Allora la mia figlia piu’ piccola, aveva 10 anni e la prima volta che mi venne a trovare in ospedale, si fermo’ a due passi dal mio lettino, non ce la fece ad avvicinarsi al suo papà, imprigionato da tubi e cerotti, ma riusci con il suo sorriso a dirmi che lei era con me.
Sono questi i momenti piu’ duri per un padre, che non vorrebbe mai vedere un figlio soffrire.
Io ho sempre sostenuto che nella vita nulla avviene per caso e quel giorno quando mi hai contattato su messenger, stavo scrivendo prorio l’ultima poesia a mio padre, era il 31 di gennaio di questo anno.
Sei stata tu la prima a leggerla , prima che mi raccontassi del tuo papà.
Dio ci fa incontrare è lui a stabilire dove e quando.
La mia, come la tua storia è la stessa di molte persone che hanno vissuto una esperienza vicina a tante brutte malattie.
Io pensavo che ero uno dei pochi sfortunati, invece quando sono entrato su internet per chiedere aiuto, ho capito che il mondo è pieno di tanta sofferenza..
Siamo quelli della porta accanto, quelli di cui spesso ci si diementica nelle corsie degli ospedali, siamo un esercito e molti si spengono come candele, abbandonati dai loro cari e lontano dalla proprie famiglie.
Mio padre, come tuo padre e come me, abbiamo avuto l’amore della famiglia e questo è il piu’ bel dono che potevate farci .
Cara Giorgiana, in questo forum, ho conosciuto persone straordinarie, cosi come ho conosciuto te, l’ho scritto nei semi della vita e adesso ci sei anche tu, dolce creatura di Dio e figlia esemplare.
Tu sei un seme che si è fermato sulle ali di un angelo Smile .

Gli Angeli non vanno mai da soli, noi siamo Angeli dei nostri Angeli quando ci vogliamo bene e preghiamo per noi.
Tuo padre è vivo è dentro di te è la sua anima che ti aiuta a vivere.
E’ lui il tuo Angelo adesso e forse voleva che te lo dicessi io, un papà che sta ancora facendo i conti con la vita.
Ha usato me per dirtelo con le sue parole.
Lui è con te ed è felice di avere una figlia come te.
Ti mancherà sicuramente nei giorni importanti della tua vita, ma un giorno particolare per te, lui ci sarà e ti camminerà accanto per portarti dove ogni papà avrebbe voluto portare la sua figlia vestita di bianco.

Ti voglio bene piccola ed ogni giorno preghero’ perché tu possa colmare quel vuoto con l’arrivo di una famiglia con dei figli e un bambino che potresti abbracciare come ti abbracciava il tuo papà.

Giammarco
_________________
C'è piu' gioia nel dare Smile che nel ricevere
CLICCA QUI Per leggere le mie poesie. il mio tel è 348-3825993
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage MSN Messenger
anna teresa



Registrato: 25/05/05 14:51
Messaggi: 118
Località: Termoli

MessaggioInviato: Gio Gen 11, 2007 4:06 pm    Oggetto: Rispondi citando

MIA CARISSIMA GIORGIANA, HO LETTO TUTTO DI UN FIATO LA TUA TESTIMONIANZA E NON HO POTUTO IMPEDIRE ALLE LACRIME DI SCIVOLARE SULLE MIE GOTE...CIRCA DUE ANNI FA A MIA MAMMA AVEVANO TROVATO UN NODULO AL SENO, CHE PAREVA FOSSE RISOLVIBILE ASPORTARE E BASTA...INVECE DALL'ESAME ISTOLOGICO VENNE FUORI UNA PAROLA CHE MAI NELLA MIA VITA AVREI IMMAGINATO DI LEGGERE: CARCINOMA MALIGNO. COMPRENDO BENISSIMO TUTTO CIO' CHE HAI POTUTO PASSARE AVENDO SPERIMENTATO ANCHIO QUEI MOMENTI. PREMETTO CHE HO UN PADRE ANZIANO E SONO FIGLIA UNICA OLTRE CHE DISABILE, IN QUEI GIORNI QUANDO TUTTO IL MONDO PAREVA CROLLARMI ADDOSSO NON AVEVO NESSUNO CON CUI SFOGARMI, MI CHIUDEVO IN BAGNO PER PAURA CHE MIA MAMMA MI SENTISSE E SCOPPIAVO A PIANGERE...LA FEDE E LA PREGHIERA COME DICI TU E' UN ARMA NECESSARIA ALLA NOSTRA VITA, SENZA LA QUALE NON POTREMMO FAR NULLA...ED IO SE NON LE AVESSI AVUTE QUESTE ARMI E NON AVESSI CONOSCIUTO PERSONE COME GIAMMARCO CHE OGNI GIORNO ATTRAVERSO LA SUA ESPERIENZA DI VITA MI SPRONA AD AGGRAPPARMI ALLA CROCE, NON RIESCO AD IMMAGINARE DOVE SAREI IN QUESTO MOMENTO...SONO CERTA CARA GIORGIANA CHE LA FEDE E LA GRANDE VOLONTA' ABBIA AIUTATO ANCHE MIA MAMMA A LOTTARE CONTRO QUESTA MALATTIA, PERCHE' GRAZIE A DIO E' ANCORA QUI CON ME....SPERO DAL PROFONDO DEL MIO CUORE CHE LA TUA VITA, SEGNATA TROPPO PRECOCEMENTE DAL DOLORE, POSSA DA OGGI IN POI SBOCCCIARE VERSO UNA VITA FATTA DI GIOIA...TI ABBRACCIO CALOROSAMENTE!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage Yahoo Messenger MSN Messenger
Don Pino
Sacerdote
Sacerdote


Registrato: 10/01/07 12:03
Messaggi: 278
Località: San Marino - Domagnano

MessaggioInviato: Gio Gen 11, 2007 4:15 pm    Oggetto: E' la fede che ci apre gli occhi Rispondi citando

Sono perplesso se scrivere o no. Ma sento una grande spinta a dire che non posso stare con le mani in mano.
E' una bella meditazione che ti lascia non indifferente ma con un tesoro da riscoprire e da far fruttificare.
Quando si è toccati dalla malattia non è facile lodare il Signore, ma ti accorgi che Lui è lì al tuo fianco che ti sostiene e da un valore alla tua vita.
Non voglio fare una predica ma soltanto esprimere che Dio permette che ogni cosa nel mondo ma sta a noi con piena libertà se aderire o no.
Mi sento libero nella misura che io riconosco il Signore, mi sento schiavo quando lo metto da parte e voglio fare di testa mia e i conti non trornano mai
Mi fermo.....sono lì con voi a condividere e a pregare. Una presenza è sempre bella è significativa.
Don Pino
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage MSN Messenger
Katietta-64



Registrato: 18/03/06 23:18
Messaggi: 64
Località: Svizzera

MessaggioInviato: Gio Gen 11, 2007 5:20 pm    Oggetto: Rispondi citando



Cara Giorgiana,
leggendo le tue parole, così piene di vita in ogni sua sfaccettatura, ho sentito nel mio cuore un intenso "Grazie".
Grazie per avermi fatto piangere, ma di quelle lacrime che attraversando con te il deserto si trasformano passo passo in germogli da cui fiorisce un grande amore.
Io penso che fra i più frandi misteri della Croce ci sia proprio questo celeste invito a trasformare il dolore in dolcezza, in sensibilità, in attenzione verso gli altri. In questo modo la rabbia viene pian piano disarmata, scoprendo al suo posto un piccolo uomo o una piccola donna che, con un'anfora in mano, continuamente si dirgige alla Fonte di Dio per essere colmata.
L'acqua viva che all'interno viene versata è un dono che va elargito, perchè altri possano dissetarsi.
Grazie per essere stata strumento di Dio ed averci dato da bere...
Possa tu continuare ad essere una goccia di rugiada, che pur conservando la sua lacrima, racchiude anche in sè molta poesia.
Quella stessa poesia che cantava nel cuor di tuo padre e in quello di tuo nonno....

Un abbraccio con tutto il cuore e che ti possa arrivare con tutta la forza che sento.
_________________
Katy
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
jomaforever



Registrato: 31/12/06 18:04
Messaggi: 48
Località: Grottaferrata

MessaggioInviato: Ven Gen 12, 2007 9:17 am    Oggetto: Rispondi citando

Grazie amici miei per il calore che mi avete trasmesso..non sapete il coraggio che mi da..non dormivo così bene non so da quanto! Very Happy è proprio la serenità interiore che fa la differenza. Una nuova giornata è iniziata..affrontiamola uniti ed in carità,ora che sono in mezzo a voi mi sento più forte...

«Il Padre guardava il suo bambino che cercava di spostare un vaso di fiori molto pesante. Il piccolino si sforzava, sbuffava, brontolava, ma non riusciva a smuovere il vaso di un millimetro.
"Hai usato proprio tutte le tue forze?", gli chiese il padre.
"Si", rispose il bambino.
"No", ribatte' il padre, "perche' non mi hai chiesto di aiutarti"»

PREGARE E CHIEDERE A DIO E' USARE TUTTE LE NOSTRE FORZE!

Dio padre mi darà la forza per affrontare ogni momento..e così la darà anche a noi tutti. Buona giornata amici miei..restiamo uniti..tutti e sempre 1! Un abbraccio....Jo
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
anna baucina



Registrato: 31/05/05 18:21
Messaggi: 146
Località: Roma

MessaggioInviato: Ven Gen 12, 2007 12:33 pm    Oggetto: Giorgina, sei grande quanto il tuo papà! Rispondi citando

Ho fatto copia e incolla con la tua email per conservarla tra le mie cose più care. Tesoro, non ho parole!Tu sei un tesoro prezioso tutto di un pezzo.Grazie! Grazie! Nopn riesco ad esprimere con le parole la stima, l'affetto, l'ammirazione che provo per te.Sei grande! Così ti ha voluto Gesù:grande come tuo padre per dare calore, forza, coraggio, amore agli altri. Non posso agginunere altro perchè le parole potrebbero sciupare quello che mi hai dato.Grazie a te! Grazie, al Padre Celeste che ti ha fatta così...Tesoro! Grazie! Un abbracciogrande Suor Anna Baucina
_________________
congratulazioni per l'opera che si sta eseguendo ad onore della Vergine Maria. Anna Baucina
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
Info da Medjugorje



Registrato: 06/05/05 15:51
Messaggi: 2707

MessaggioInviato: Ven Gen 12, 2007 1:54 pm    Oggetto: Rispondi citando

MAMMA, DOLCE CREATURA...

Mamma, dolce creatura,
voglio sognarti
una volta ancora
sentire le tue braccia,
premurose
che mi avvolgono
come una nuvola soffice,
per proteggermi
da ogni male.

Sfoglio il libro della vita
e trovo la tua immagine
in fondo al mio cuore.
Il viso delicato
e l’immensa dolcezza,
espressione della tua
grande bontà.

Eri come un fiore delicato
anche nel amare,
ma forte come un pilastro,
che impediva
che la famiglia,
tormentata dalle tempeste,
potesse crollare.

Tu eri capace di amare tutto,
anche la sofferenza
e senza chiedere perché,
accettavi in silenzio
tutto supportavi
sempre alla ricerca
di un motivo, una ragione
per poter perdonare.

Mamma, cara
vorrei ringraziarti ancora
ma non trovo le parole
degne di te,
quando nel sogno rivedo
sul letto di rose
il tuo corpo...e
tu mi sorridi,
come se fossi ancora viva
e mi prometti:
“Sarò sempre vicino a te!”

Silvia, Medugorje 25.01.2005

(modificata un po il 12 gennaio 2007)

Cara Giorgiana, ti rispondo con una delle mie poesie, dedicata alla mia mamma, alla tua bellissima e-mail che mi ha toccato profondamente nel cuore, risvegliando ricordi lontani di sedici anni, quando ho accompagnato mia cara mamma alla porta del cielo. La sua partenza per la vita eterna è stato uno dei maggiori contribuiti per la mia conversione, (allora ero di religione protestante luterana). Un anno dopo la sua morte mi sono convertita e sono diventata cattolica. Dio aveva esaudito il mio più grande desiderio, anzi due, perché dopo quasi vent'anni di matrimonio in comune, mi ero sposata in chiesa davanti a Dio. Miei figli già grandicelli hanno accompagnato mamma e papà in chiesa, per essere uniti anche davanti a Dio e benedetti da Lui.
Allora riuscivo a percepire in maniera molto intensa, che Dio desiderava che chiudessi il libro di una vita lontana da Lui, per aprire il libro della vera vita, con pagine scritte dalla Sua mano, quelli della fede. Allora non sapevo che il cammino con Dio era pieno di ostacoli e nemmeno capivo il senso della croce. Sentivo solo nel mio cuore un grande desiderio di essere amata da Dio. Non conoscevo bene la Madonna, né Gesù e nemmeno la misericordia di Dio. Attraverso un cammino segnato da croci e sofferenze sono cresciuta spiritualmente sempre di più. Ero diventata creta nelle mani di Dio che mi modellavano come Lui desiderava che io fossi. Per ringraziarLO ho scritto la poesia che descrive un po la mia vita, e il momento più doloroso della mia vita, quando dopo ventotto anni di unione, il mio matrimonio e tutto quello che di più mi era caro si sfasciò...lasciandomi però l'Amore di Dio e quello dei miei figli. Miei figli sono rimasti in Svizzera, ma il loro amore rimane sempre qui con me e il mio con loro, perché l'amore non conosce limite né frontiere.

OH, MIO SIGNORE…

Quando ancora non ti conoscevo
vagavo triste per il mondo.
Camminavo per vie,
ogni giorno più buie,
andando sempre più a fondo.

Il cuore incatenato,
dalle ferite e dal peccato.
e l’angoscia dal cuore
fino alla gola salì,
e la stringeva,
togliendomi l’aria
e pian, piano il mio corpo morì.

Disperata gridavo al cielo aiuto:
“Salvezza mia dove sei?”
ma solo il silenzio era la risposta
senza poter udire la Tua voce …
mai.

Ma nella notte più tenebrosa,
infondo al buio,
un spiraglio di luce trovai.
una tenera voce mi chiamava,
dicendomi: "figlia mia cosa fai?"

E…
una voragine di calore
inondò l’intimità del mio cuore
per riscaldare
questo corpo stanco,
per poco morto
e pieno di dolore.

Una mano accarezzava dolcemente
il mio viso,
bagnato da lacrime di felicità,
perché nel mio cuore
nasceva la speranza,
e la promessa d’amore,
se seguivo la luce verso l’eternità.

La Mamma Celeste mi teneva per mano
e camminava invisibile accanto a me,
per aiutarmi a superare insieme
le difficoltà e il buio
che c’era in me.

Grazie, Signore,
perché adesso ti conosco,
e so che hai mandato
la Tua Mamma da me,
per non lasciarmi vagare nel buio…
e per stare, nascosto
nel mio cuore, con me.

Ora sono viva
e il mio passo è sicuro, in cammino verso la luce
che mi porta da te…
sono piena di gioia, di pace e di amore
che Tu nutri oggi e da sempre per me.


Silvia, Medjugorje 14 gennaio 2005


Si ora sono viva, risuscitata a vita nuova!
Vivo a Medjugorje da più di otto anni dove lavoro come infermiera volontaria con i poveri e ammalati.
Alla scuola della Madonna ho imparato a capire il senso della croce e ad amare solo per essere riamata dal Signore, da Gesù e dalla Madonna.
La Madonna mi ha fatto conoscere il suo Figlio Gesù e la Sua casa, nella quale Lui mi permette di entrare ogni giorno quando vado dai miei poveri e ammalati.
Cara Giorgiana, ringrazio il Signore per te e per il tuo buon cuore, pieno di fede e amore per il Signore e per la Madonna. Auguro a te e al tuo futuro marito ogni benedizione dal cielo per la vostra vita insieme e per il volontariato in Africa.
Sarete d'ora in poi sempre nelle mie preghiere e nel mio cuore. Grazie di esistere!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Giacomo



Registrato: 26/03/06 20:17
Messaggi: 750
Località: SICILIA

MessaggioInviato: Ven Gen 12, 2007 3:49 pm    Oggetto: Rispondi citando

Cara Giorgiana, scrivo la presente, per dare testimonianza di aver letto il tuo post in un solo fiato, e per fare una piccola riflessione.
Credimi mi è stato difficile rileggerlo, ho pianto, ho pianto tanto, cercavo di intrattenermi, ma è stato più forte di me, è strano ma, mentre leggevo è come se vedessi la scena di un film, poi mi fermavo e dicevo tra me e me, è vera, è vera, è la vita reale, quella terrena, questi momenti sono significativi unici e importani, in quanto capisci meglio il dono che Dio concede a Noi "il dono della vita".
E questa vita terrena, attimo in confronto alla vita eterna, ci dona la possibilità di scegliere e decidere per tornare a Lui per sempre.
Tramite i suoi angeli ci guida per un percorso più agevole.
Grazie della tua testimonianza
Pace e serenità, sei nelle mie preghiere
_________________
Per mezzo della santissima Vergine Maria, Gesù Cristo venne nel mondo, ancora per mezzo di lei deve regnare nel mondo. (San Luigi Maria Da Monfort)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Giammarco De Vincentis
Fondatore del Forum
Fondatore del Forum


Registrato: 06/05/05 16:11
Messaggi: 3614
Località: San Benedetto dei Marsi (AQ)

MessaggioInviato: Ven Gen 19, 2007 1:38 pm    Oggetto: Rispondi citando



Angelo Jo’

Vorrei guardare
il mondo dall’alto,
per vedere
dove si nascondono
i…
sogni sogni miei.
Non trovo piu’
quel prato,
dove andavo a giocare,
e quel cagnolino
che correva con me.
Non sento piu’
il suono del vento,
me lo ha rubato
la grande città.
Ho messo
la mia giovinezza,
tra le pagini di un libro
e ho chiuso in un cassetto
i battiti del mio cuore.
Ho perso il mio passato,
ma ora che ho ritrovato te...
dammi le tue ali
Angelo Jo’
voglio tornare a volare.

Giammarco 18 Gennaio 2007
poesia dedicata
_________________
C'è piu' gioia nel dare Smile che nel ricevere
CLICCA QUI Per leggere le mie poesie. il mio tel è 348-3825993
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage MSN Messenger
Giammarco De Vincentis
Fondatore del Forum
Fondatore del Forum


Registrato: 06/05/05 16:11
Messaggi: 3614
Località: San Benedetto dei Marsi (AQ)

MessaggioInviato: Ven Gen 19, 2007 1:38 pm    Oggetto: Rispondi citando



Lo sai Jo' ?

Jo’...
lo sai che gli Angeli
vanno a dormire
dentro di te?
Tu noi li vedi
perché la notte
ti copre gli occhi.
e volano in silenzio,
per non disturbati
nei…
sogni sogni tuoi..
Jo’...
lo sai perché il tuo Angelo
è sempre felice ?
Perché nei suoi occhi ,
si riflette al luce
degli occhi tuoi.
Jo’...
che bello
sentirti nel cuore
dentro di me.
I giorni…
sono sempre piu’ lunghi
e la notte
non mi fa piu’ paura
Jo’...
lo sai che
Ti voglio tanto bene ?
Certo che lo sai!!!
perchè anche tu,
mi senti dentro di te.

Giammarco 20 Gennaio 2007
_________________
C'è piu' gioia nel dare Smile che nel ricevere
CLICCA QUI Per leggere le mie poesie. il mio tel è 348-3825993
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage MSN Messenger
jomaforever



Registrato: 31/12/06 18:04
Messaggi: 48
Località: Grottaferrata

MessaggioInviato: Dom Gen 21, 2007 10:27 am    Oggetto: GRAZIE Rispondi citando

Per te..che porti sempre luminosità nelle mie giornate più buie..Ti voglio bene!!


Giammarco

Come una foglia che leggera vola nell'aria
cercando dove fermarsi..
così sei arrivato a me..
con la stessa dolcezza
ed incredulità ti sei posato sul mio cuore.
Ho sentito il tuo percorso..studiato il tuo cammino..
ho percepito come una soave carezza al tuo passaggio.
Ti ho preso le mani,cercando di capire..
ho ascoltato il tuo dolore dei giorni passati
di cui porti ancora i segni fuori e dentro..
ho rimpianto di non esserci potuta essere..
lì...al tuo fianco..in quei momenti
a tenere la tua mano..
Ho toccato la tua gioia per l'attimo presente
la tua fede per i giorni futuri.
E di colpo tutto è luce intorno a me,
la foglia rinasce..profuma di primavera,di speranza,di vita!!
Ho iniziato un nuovo viaggio..nella mia anima
ridifinendo i confini delle grandi montagne invalicabili
costruite nel mio cuore..
ho affrontato la paura...
che troppo spesso s'insediava dentro..infondo..
sdradicandola con forza e tenacia..
Ti sento in me..come uno spirito divino..
come una forza che narrar non so..
come se fossimo due cuori in uno!
E così..chiudo gli occhi..apro le mie ali,
e ti ritrovo qui..al mio fianco..
e tu sei per me..il giorno che non muore.

Tua piccola Jo'!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
Giammarco De Vincentis
Fondatore del Forum
Fondatore del Forum


Registrato: 06/05/05 16:11
Messaggi: 3614
Località: San Benedetto dei Marsi (AQ)

MessaggioInviato: Dom Gen 21, 2007 10:29 pm    Oggetto: Rispondi citando



NINNA NANNA AL MIO TESORO

Ho rubato alla luna
i riflessi nel mare
per fare da sfondo
ad un sogno fatato.
Ho preso la luce
di tutte le stelle,
per far da cornice
alla notte più bella.
Ho chiesto al sole
di svegliarsi più tardi,
e di non chiamarti
se non ti vede arrivare.
Ho detto alle onde
di non fare rumore,
di lasciare il tuo sogno
lungo la riva del mare.
Ninna nanna tesoro mio,
cullati tenendoti per mano,
al cuore tuo,
sorridi al tuo sogno incantato
e tra un mondo di carezze,
scegli la più bella,
sarà quella
che il tuo papà,
non fece in tempo a regalarti,
quando il sole non sapeva,
ed il mare si sveglio’
cancellando le orme,
di quel sogno...
interrotto a metà.

Per ogni notte che verrà.

Buonanotte piccola Jo'
_________________
C'è piu' gioia nel dare Smile che nel ricevere
CLICCA QUI Per leggere le mie poesie. il mio tel è 348-3825993
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage MSN Messenger
Giammarco De Vincentis
Fondatore del Forum
Fondatore del Forum


Registrato: 06/05/05 16:11
Messaggi: 3614
Località: San Benedetto dei Marsi (AQ)

MessaggioInviato: Mer Gen 31, 2007 9:11 pm    Oggetto: Rispondi citando

Jo’...
lo sai perché il tuo Angelo
è sempre felice ?
Perché nei suoi occhi ,
si riflette la luce
degli occhi tuoi.


Cara Jo' oggi 31 Genanio 2007 dopo che ci siamo incontrati con Sandra e Sara ho avuto la certezza che nei tuoi occhi si riflette al luce degli occhi del tuo angioletto. Smile

Grazie perchè siete riuscite a portare lontano la sofferenza dal mio cuore e da quella di mia sorella.
Ti abbraccio

Giammarco
_________________
C'è piu' gioia nel dare Smile che nel ricevere
CLICCA QUI Per leggere le mie poesie. il mio tel è 348-3825993


Ultima modifica di Giammarco De Vincentis il Gio Feb 01, 2007 2:32 pm, modificato 2 volte in totale
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage MSN Messenger
jomaforever



Registrato: 31/12/06 18:04
Messaggi: 48
Località: Grottaferrata

MessaggioInviato: Gio Feb 01, 2007 9:09 am    Oggetto: Grazie Signore.. Rispondi citando

Ti sento in me..come uno spirito divino..
come una forza che narrar non so..
come se fossimo due cuori in uno!
E così..chiudo gli occhi..apro le mie ali,
e ti ritrovo qui..al mio fianco..
e tu sei per me..il giorno che non muore.


Tutto questo ieri ho sentito..come se lo vivessi già da tempo,come se..mentre scrivevo quelle righe sapevo già che incontrandoti avrei ritrovato una parte del mio cuore. Il Signore ci ha uniti ieri..e non per caso..nel tuo abbraccio,in quello di Sandra,in quello di Sara ho sentito viva la Sua presenza e ancora una volta..grazie a Lui siamo riusciti a trasformare il dolore..e la sofferenza..per la situazione di Loreta,sia fisica che dell'anima..in AMORE!!Amore vero. Grazie Gesù..per tutto questo! Ti voglio bene Già..tantissimo.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
Giammarco De Vincentis
Fondatore del Forum
Fondatore del Forum


Registrato: 06/05/05 16:11
Messaggi: 3614
Località: San Benedetto dei Marsi (AQ)

MessaggioInviato: Sab Feb 03, 2007 1:52 pm    Oggetto: Rispondi citando

Roma 02 Febbraio 2007




Dio ci ha creati dandoci la possibilità di vedere,di parlare di sentire le voci e qesto è stato un grande dono. Smile
In piu... ci ha dato un cuore e lo ha fatto perchè sapeva da sempre che prima o poi ci saremo chiusi dentro di noi, perchè fuori non puoi essere cio che vuoi, ma cio' che gli altri vogliono che tu sia.
E' li che lui ci insegna ad amare , ma non tutti pero' avranno la goia di capire il linguaggio del cuore, che si ferma ogni volta che sente accanto a se il richiamo di chi ha aperto il suo alla sofferenza.
Soffrire è amore, è fortificarci dentro è imparare il linguaggio del cuore è camminare affianco a Gesu' ed ogni tanto gli toglia una spina.
Lui attraverso di noi sorride a chi si incrocia con i nostri occhi.
Se provassimo a rigirare come un vetito il corpo di ognuno di noi, ci accorgeremo di quante cicatrici ci hanno risanato nella vita.
Non ve ne è nessuno che è vissuto senza cadere, molti si nascondono dietro una maschera, come il corpo si veste di una pelliccia che non gli appartiene.
Ma alla sera quando andiamo a dormire, ci spogliamo di ogni cosa nel nostro cuore troviamo la serenità che di giorno ci abbiamo portato.
E' li che stamattina ho trovato sei angioletti,i l piu' piccola eri tu, e dei piccoli è il mio cuore, di quelli che ti fanno le domande come i bambini, con umiltà e tanto amore.
Noi non ci siamo nascosti, abbiamo aperto i nostri cuori e ci siamo donati agli altri, con le nostre testimonianze, ci siamo offerti una carezza senza nemmeno sfiorarci, ma dentro di noi ci siamo detti quello che non abbiamo mai detto a nessuno, nemmeno a chi crede che sa tutto di noi.
Grazie
_________________
C'è piu' gioia nel dare Smile che nel ricevere
CLICCA QUI Per leggere le mie poesie. il mio tel è 348-3825993
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage MSN Messenger
Chiara21



Registrato: 18/10/07 20:01
Messaggi: 14

MessaggioInviato: Ven Ott 19, 2007 10:31 pm    Oggetto: Rispondi citando

Mi hai fatto piangere..ma lacrime cosi sincere ke m sn sentita fortunata ad essere capitata su qst sito !!!Brava continua sempre cn fede e vai avanti e ti auguro k un giorno tu possa crearti la famiglia k desideri!!Chiara
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> LODE E GLORIA A GESU' E MARIA... e Testimonianze di Vita Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group