CLICCA QUI SE TI PIACE

INNAMORATI DELLA MADONNA DEL SASSOLINO E DEL CUORE DI GESÚ: GOCCE DI LUCE.

 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista degli utentiLista degli utenti   Gruppi utentiGruppi utenti   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 

Cari amici, vi invitiamo a recitare il Santo Rosario, in formato mp3, con il nostro caro Giammarco qui www. innamoratidimaria.it
Vi comunichiamo che è online il sito ufficiale "Gocce di luce: Gesù parla ad un'animawww.goccediluce.org e che il libro è in ristampa.
Per le richieste di preghiere scrivete a Miriam info@innamoratidellamadonna.it: un caro saluto da tutto lo Staff e grazie della vostra visita.

VORREI FARE DI QUESTO MESSAGGIO UNA PREGHIERA UNIVERSALE clikka qui anche tu che in questo momento mi stai leggendo e in cuor tuo ha qualcosa da dire. GRAZIE

Benedizione agli amici del FORUM: Per intercessione del Cuore Immacolato di Maria vi benedica Dio Onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo Amen. Don Armando Maria
FESTA DELLA PENTECOSTE C "Vieni, Spirito Santo!"

 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> LA COMUNITA' DEGLI INNAMORATI DELLA MADONNA E DEL CUORE DI GESU'
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Don Armando Maria
Sacerdote
Sacerdote


Registrato: 13/10/05 19:15
Messaggi: 1791

MessaggioInviato: Sab Mag 14, 2016 10:19 am    Oggetto: FESTA DELLA PENTECOSTE C "Vieni, Spirito Santo!" Rispondi citando

”Essi furono tutti pieni di Spirito Santo”

Ave Maria! Ave Maria! Vieni, Spirito Santo, vieni per mezzo del Cuore Immacolato e Addolorato di Maria, tua Sposa amatissima!


*E’ festa della Pentecoste Santa quando lo Spirito Santo discese sugli Apostoli che erano riuniti in preghiera con Maria nel Cenacolo, la prima Chiesa, a Gerusalemme come contempliamo nel terzo mistero glorioso del santo Rosario. Gesù ascese al Cielo e mandò sulla terra lo Spirito Santo per santificare la sua Chiesa, tutti noi, e per guidarla sempre. E, tramite la Chiesa, tramite noi battezzati, Egli vuole evangelizzare e santificare l’umanità intera. La Pentecoste, che si celebra 50 giorni dopo la Pasqua, era già una festa solenne per i Giudei che facevano memoria dell’Alleanza con Dio sul monte Sinai quando Dio dettò la sua Legge d’amore al suo popolo; e il popolo si impegnò, con voto solenne, a metterla in pratica. Proprio in quel giorno di festa venne lo Spirito Santo nel Cenacolo: “Venne all'improvviso dal cielo un rombo, come di vento che si abbatte gagliardo, e riempì tutta la casa dove si trovavano. Apparvero loro lingue come di fuoco che si dividevano e si posarono su ciascuno di loro; ed essi furono tutti pieni di Spirito Santo e cominciarono a parlare in altre lingue come lo Spirito dava loro il potere d'esprimersi”.
Anche sul Sinai la Manifestazione di Dio appare con fiamme di fuoco, e come avvenne anche nel Roveto ardente quando Egli parlò e inviò Mosè a liberare il suo popolo schiavo in Egitto. Quel giorno gli apostoli, che prima erano pieni di ansie e paure, divennero apostoli di fuoco e infiammarono la piazza di Gerusalemme, con la loro predicazione, e poi anche il mondo intero, testimoniando e parlando a tutti di Gesù che era morto ma che Dio Lo ha risuscitato al terzo giorno. E il fatto sorprendente era che tutti capivano il loro linguaggio; e pensare che la piazza era piena di persone provenienti da diverse parti del mondo allora conosciuto. Ed è come se la confusione delle lingue, avvenuta con la costruzione della torre di Babele (e della piramide massonica della Babilonia moderna) cadesse e lasciasse il posto alla vera unione di tutti i popoli: l’Alleanza tra Dio e il suo popolo santo. E solo Dio può fare questo nella potenza, nella Sapienza e nel Fuoco d’amore dello Spirito Santo, e ciò è per i meriti di Gesù Cristo Signore, e per i meriti del Cuore della Vergine Madre.
Oggi, è vero, viviamo in una grande babilonia, ma facciamoci coraggio perché essa sta già crollando, e presto arriverà la Nuova Pentecoste, e già albeggia all’orizzonte, e come Gesù dice anche nelle Gocce di luce: Egli verrà presto, verrà certamente, e con la potenza e il Fuoco del suo Spirito purificherà il cuore di ogni uomo di buona volontà: rinnoverà la Chiesa, ognuno di noi, e la faccia di tutta la terra. L’egoismo e la carnalità, spariranno finalmente e diverremo persone spirituali, pieni cioè dello Spirito d’amore che ci rende sempre più santi e immacolati nella carità. Diverremo persone davvero libere, come si addice ai veri figli di Dio e di Maria, ai figli della Luce. E non saremo più schiavi della carne e del mondo, come appunto ci scrive oggi san Paolo. Non avremo più paure e preoccupazioni umane, ma saremo gioiosi, liberi, e grideremo a Dio, chiamandolo: «Abbà, Padre!...Papà!”. “E se siamo figli, siamo anche eredi: eredi di Dio, coeredi di Cristo, se veramente partecipiamo alle sue sofferenze per partecipare anche alla sua Gloria”.
Chi è lo Spirito Santo? Lo Spirito Santo è l’Amore Purissimo, è l’amore in persona, è l’Amore eterno: l’Amore che procede dal Padre e del Figlio, da sempre. Egli è Dio con il Padre e il Figlio. Egli è Amore tenerissimo e onnipotente che si effonde, che ama, che si dona a piene mani e crea, santifica e porta sempre pace, gioia, libertà e giovinezza eterna: e tutto rifiorisce dove Egli passa! Il suo passaggio di pace è ben avvertito da quelli che stanno in umile ascolto e in trepidante attesa: essi osservano i Comandi del Signore e sono gli alleati con Dio. Con la loro vita testimoniano a tutti l’amore verso Dio e verso i fratelli.
Per ricevere in abbondanza lo Spirito Santo, oltre che nei Sacramenti, è necessaria anche una tenera devozione alla Madonna. San Luigi Maria da Monfort infatti così scrive nel suo libro della vera devozione a Maria: “Tu ami la Madonna? Hai lo Spirito Santo. Ami molto la Madonna? Hai molto Spirito Santo!”. Ed egli spiega anche il perché: … perché lo Spirito Santo va sempre n cerca della sua diletta Sposa e dove La trova là si posa: là opera! E chi dunque accoglierà Maria nella propria vita, anche consacrandosi al suo Cuore Immacolato e Addolorato, e cercherà di imitarla, meglio che può, nell’umiltà, e nell’ascolto della Santa Parola, assorbirà per davvero, gradualmente, tanto Spirito Santo che diverrà dimora di Dio, come Lei: “e noi verremo a lui e prenderemo dimora presso di lui!”. E solo chi è pieno di Dio e del suo Spirito d’amore diventa “uomo di Dio”, diventa anche sapiente perché “ il Consolatore, lo Spirito Santo che il Padre manderà nel mio nome, egli v'insegnerà ogni cosa e vi ricorderà tutto ciò che io vi ho detto”.
Carissimi/e, vi auguro di cuore una Pentecoste davvero santa. Vi voglio bene nel Signore, prego ogni giorno per voi, vi consacro al Cuore di Gesù e di Maria, e vi benedico assieme ai vostri cari, nel loro Santissimo Amore. Pregate anche voi per me, ci conto! Auguri e buona festa con tanta pace e gioia nel cuore! Pace e gioia! (*)

(*) Carissimi/e, questa mia povera omelia l’ho scritta per tutti i miei figli spirituali, tra cui sono inclusi tutti i miei ex alunni, i miei ex parrocchiani, e anche tutti i miei amici di fb, e ogni fratello o sorelle che Gesù mi ha fatto incontrare in questi miei 49 anni di vita monastico e sacerdotale a:
– San Silvestro Abate in Fabriano - San Vincenzo in Bassano Romano, - Saluggia (Vc), - Giulianova, -- Casal Palocco (prima esperienza pastorale 1967-6Cool e Infernetto - Chia –Santarello presso Soriano nel Cimino sulla Via Ortana, - Nazzano Romano (tanti tanti cari miei bravi ragazzi), - Locri e ad Africo Nuovo, - Alta Valle Maggia (Svizzera Ti): Cavergno, Bignasco, Brontallo, Fusio…, - Mugnano di Lucca - Corfino e Canigiano in Alta Garfagnana (Lucca), - Roma nella parrocchia di N. S. di Czestochowa alla Rustica, - Matelica, e nella parrocchia della Madonna delle Grazie a Braccano di Matelica, dove presentemente sono Amministratore parrocchiale.
E ad ognuno di voi oggi, in particolare, voglio scrivere, e con il cuore:
Ave Maria! Carissimo/a, ti voglio dire che tvb e che ti penso sempre: prego per te, ti porto sempre nel cuore come mio vero figlio, e figlia spirituale. Infatti il sacerdote resta sempre Padre, e i figli sono sempre figli. Sinceramente ti devo dire che sarei voluto rimanere sempre con te, e per tutta la vita, perché mi son trovato assai bene con te, e con voi tutti; ma il Signore ha disposto altrimenti, e che Lui sia sempre lodato! Ti voglio assicurare, nel suo Santo Nome, che un giorno ci rincontreremo tutti e che staremo tutti assieme in Cielo, e per sempre, dove saremo giovani in terno, e risorti in Cristo Gesù. Ma prima di rincontrarci tutti insieme Lassù, spero di poterti rivedere, almeno ogni tanto, ancora quaggiù.
- Carissimo/a, la Mamma Celeste vuol salvare tutti i suoi figli e figlie, e anche te e me. E allora abbandoniamoci con fiducia di figlio/a al suo amore di Mamma e rinnoviamo, anche ogni giorno, la consacrazione personale al suo Cuore Immacolato e Addolorato, ed Ella ci offre e ci consacra sempre al Cuore Eucaristico di Gesù e ci fa innamorare sempre più di Lui. E allora, se vuoi, ogni giorno perciò ripetiamo, con il cuore, questa semplice preghiera che ho scritto anche per te:
“O Maria, io mi consacro per sempre al tuo Cuore Immacolato e Addolorato. Coprimi con il tuo santo Manto. Sii la Regina della mia casa e della mia vita. Stammi sempre vicino! Prega Gesù per me e per tutti i miei cari, sia vivi che defunti. Amen”.
- E ti devo dire anche una cosa bella, importante: tra i messaggi meravigliosi della Regina della pace ce n’è uno che prediligo, ed è quello del giorno di Natale del 1997. Ecco, la Madonna ci dice:
“Cari figli, anche oggi gioisco con voi e vi invito al bene. Desidero che ognuno di voi mediti e porti la pace nel cuore e dica: “Io desidero mettere Dio al primo posto nella mia vita”. Cari figlioli, ognuno di voi diventerà Santo.
Dite, figlioli, ad ognuno: “Ti voglio bene!”. E questi vi ricambierà con il bene. Ed il bene, figlioli, dimorerà nel cuore di ogni uomo.
Stasera, figlioli, vi porto il bene di mio Figlio, che ha dato la sua vita per salvarvi. Perciò, figlioli, gioite e tendete le mani a Gesù , che è solo Bene.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata!”. E’ il messaggio della Regina della pace ha dato a Marja e a Jakov il giorno di Natale 1997.
- Sappi infine che Gesù e la Mamma del Cielo ti amano assai, ti proteggono e ti benedicono sempre. E anche io ti voglio bene e ti benedico nel loro Santissimo Amore. Tvb, e ti affido, assieme a tutti i tuoi cari, e ti consacro ancora, ogni giorno, al Cuore Eucaristico di Gesù e al Cuore Immacolato e Addolorato di Maria, nostra Madre, affinché tu possa vivere bene, assieme a tutti loro, la vita di fede cristiana per la salvezza dell’anima nostra. Io prego per voi, e vi chiedo un preghiera anche per me.
Ti voglio bene, ti abbraccio e ti benedico, assieme ai tuoi cari, in Gesù e Maria.
Don Armando (d. Raffaele) Maria Loffredi o.s.b. silv.
donarmando@silvestrini.org

P. S. Ti offro la mia amicizia su fb dove scrivo anche per te ogni giorno, e anche l’omelia domenicale, per aiutarci vicendevolmente a crescere sempre meglio nella vita cristiana che ci rende davvero liberi e ci porta alla salvezza eterna dove un giorno ci rincontreremo e vivremo tutti assieme per sempre: https://www.facebook.com/don.maria.5
- Scrivo per te e per voi tutti, anche sul sito: Gli innamorati della Madonna: http://innamoratidellamadonna.it/forum/viewforum.php?f=148
- Infine sto pubblicando, mese per mese, le meravigliose “GOCCE DI LUCE – Gesù parla ad un’anima”, che troverai, cliccando su internet: http://www.goccediluce.org/
https://gloria.tv/media/ZsetLf7xu69
Pace e gioia sempre, e a tutti!

-Ed ecco ora la Santa Parola di Dio di oggi con il bel commento sapienziale del caro don Carlo De Ambrogio, fondatore del Gam (gioventù ardente mariana), che è stato un vero uomo di Dio e sacerdote santo. Ho avuto la grazia di conoscerlo e di seguirlo, per ben 4 anni, assieme ai miei ragazzi della scuola negli anni ’70 a Roma nei bei Cenacoli Gam:

Prima Lettura
Dagli Atti degli Apostoli (2,1-11)
Mentre il giorno di Pentecoste stava per finire, si trovavano tutti insieme nello stesso luogo. Venne all'improvviso dal cielo un rombo, come di vento che si abbatte gagliardo, e riempì tutta la casa dove si trovavano. Apparvero loro lingue come di fuoco che si dividevano e si posarono su ciascuno di loro; ed essi furono tutti pieni di Spirito Santo e cominciarono a parlare in altre lingue come lo Spirito dava loro il potere d'esprimersi.
Si trovavano allora in Gerusalemme Giudei osservanti di ogni nazione che è sotto il cielo. Venuto quel fragore, la folla si radunò e rimase sbigottita perché ciascuno li sentiva parlare la propria lingua.
Erano stupefatti e fuori di sé per lo stupore dicevano: «Costoro che parlano non sono forse tutti Galilei? E com'è che li sentiamo ciascuno parlare la nostra lingua nativa? Siamo Parti, Medi, Elamìti e abitanti della Mesopotamia, della Giudea, della Cappadòcia, del Ponto e dell'Asia, della Frigia e della Panfilia, dell'Egitto e delle parti della Libia vicino a Cirène, stranieri di Roma, Ebrei e prosèliti, Cretesi e Arabi e li udiamo annunziare nelle nostre lingue le grandi opere di Dio».
* La Pentecoste che celebrano gli apostoli, chiude le feste pasquali, quelle feste per essi incominciate nel turbamento e nel dolore. La Pentecoste ricorda in modo particolare ai Giudei la promulgazione della Legge sul Sinai e la conclusione dell'Alleanza. Tardive tradizioni raccontavano, infatti, che la teofania del Sinai si fosse svolta cinquanta giorni dopo il passaggio del Mar Rosso. Ora ecco che, di colpo, il vento e il fuoco sono presenti come un tempo sul Sinai (Es 19,16) quando Dio parlava con Mosè: l'attesa degli apostoli si realizza; il passato si rinnova su di un piano più profondo.
* Lo Spirito di Dio si manifesta nel vento, poiché è un «soffio». Lui che fa parlare i profeti, si manifesta anche in forma di lingue; in forma di lingue ardenti, poiché già in forma di roveto ardente e di fuoco, Dio si e-ra rivelato a Mosè e ad Abramo.
* «Lo Spirito Santo la cui abitazione è l'infinito, diventa per noi come una luce splendidissima in fondo al cielo; ci si rivela nella tenerezza umida del crepuscolo, nel misterioso chiarore che indugia sulle colline, nella voce che batte nel nostro cuore.
* La nostra vita in un istante andrà in pezzi quando, cieca e selvaggia, balenerà la morte. Ma lo Spirito Santo è concentrato
sui figli degli uomini fino al momento supremo.
Il suo soffio fa bruciare il cervello e il cuore.
Perfino nell'orchidea selvaggia che i nostri piedi
brutalmente calpestano, lo Spirito Santo
ha messo la sua dolce gioia.
Da ogni rovina e da ogni rudere
egli sa trarre un adorabile capolavoro. (George Russel)
Salmo Responsoriale (dal Salmo 103)
Del tuo Spirito, Signore, è piena la terra. 6
Benedici il Signore, anima mia:
Signore, mio Dio, quanto sei grande!
Quanto sono grandi, Signore, le tue opere!
La terra è piena delle tue creature.
Se togli loro lo spirito, muoiono
e ritornano nella loro polvere.
Mandi il tuo spirito, sono creati,
e rinnovi la faccia della terra.
La gloria del Signore sia per sempre;
gioisca il Signore delle sue opere.
A lui sia gradito il mio canto;
la mia gioia è nel Signore.

Seconda Lettura
Dalla lettera di San Paolo Apostolo ai Romani (8,8-17)
Fratelli, quelli che vivono secondo la carne non possono piacere a Dio.
Voi però non siete sotto il dominio della carne, ma dello Spirito, dal momento che lo Spirito di Dio abita in voi. Se qualcuno non ha lo Spirito di Cristo, non gli appartiene. E se Cristo è in voi, il vostro corpo è morto a causa del peccato, ma lo spirito è vita a causa della giustificazione. E se lo Spirito di colui che ha risuscitato Gesù dai morti abita in voi, colui che ha risuscitato Cristo dai morti darà la vita anche ai vostri corpi mortali per mezzo del suo Spirito che abita in voi. Così dunque fratelli, noi siamo debitori, ma non verso la carne per vivere secondo la carne; poiché se vivete secondo la carne, voi morirete; se invece con l'aiuto dello Spirito voi fate morire le opere del corpo, vivrete. Infatti tutti quelli che sono guidati dallo Spirito di Dio, costoro sono figli di Dio. E voi non avete ricevuto uno spirito da schiavi per ricadere nella paura, ma avete ricevuto uno spirito da figli adottivi per mezzo del quale gridiamo: «Abbà, Padre!». Lo Spirito stesso attesta al nostro spirito che siamo figli di Dio. E se siamo figli, siamo anche eredi: eredi di Dio, coeredi di Cristo, se veramente partecipiamo alle sue sofferenze per partecipare anche alla sua gloria.
* San Paolo si augura che i cristiani siano «inabitati» dallo Spirito Santo perché questa è l'unica condizione per appartenere a Cristo. Inabitando in noi, lo Spirito comunica al nostro essere la sua stessa vita divina. Nel Battesimo il peccato è stato distrutto alla radice. Lo Spirito Santo che ha fatto risorgere Gesù dai morti ci risveglia dalla notte della morte. L'uomo è vero figlio di Dio se vive il legame di amore che lo unisce a Dio; se spezza quel legame è senz'altro carne, debolezza e peccato. Lo Spirito Santo ci fa conoscere che noi siamo figli (ce lo attesta) ed eredi di Dio.

Sequenza
Vieni, Santo Spirito,
manda a noi dal cielo
un raggio della tua luce.
Vieni, padre dei poveri,
vieni, datore dei doni,
vieni, luce dei cuori.
Consolatore perfetto,
ospite dolce dell'anima,
dolcissimo sollievo.
Nella fatica, riposo,
nella calura, riparo,
nel pianto, conforto.
O luce beatissima,
invadi nell'intimo
il cuore dei tuoi fedeli.
Senza la tua forza,
nulla è nell'uomo,
nulla senza colpa.
Lava ciò che è sordido,
bagna ciò che è arido,
sana ciò che sanguina.
Piega ciò che è rigido,
scalda ciò che è gelido,
drizza ciò ch'è sviato.
Dona ai tuoi fedeli
che solo in te confidano
i tuoi santi doni.
Dona virtù e premio,
dona morte santa,
dona gioia eterna.
Canto al Vangelo
Alleluia, alleluia, alleluia.
Vieni, Santo Spirito,
riempi i cuori dei tuoi fedeli
e accendi in essi il fuoco del tuo amore.
Alleluia.

Vangelo
† Dal vangelo secondo Giovanni (14,15-16.23b-26)
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Se mi amate, osserverete i miei comandamenti.
Io pregherò il Padre ed egli vi darà un altro Consolatore perché rimanga con voi per sempre.
Se uno mi ama, osserverà la mia parola e il Padre mio lo amerà e noi verremo a lui e prenderemo dimora presso di lui.
Chi non mi ama, non osserva le mie parole; la parola che voi ascoltate non è mia, ma del Padre che mi ha mandato. Queste cose vi ho detto quando ero ancora tra voi. Ma il Consolatore, lo Spirito Santo che il Padre manderà nel mio nome, egli v'insegnerà ogni cosa e vi ricorderà tutto ciò che io vi ho detto».
* «Io pregherò il Padre ed egli vi darà un altro Consolatore». Lo Spirito Santo è il soffio del Cristo risorto, è l'anima della Chiesa. Lo Spirito è chiamato Consolatore, o meglio Paràclito, parola greca che è straricca di significati e di risonanze: vuol dire avvocato, assistente, difensore, intercessore, consigliere, consolatore. Gesù dice che lo Spirito sarà un altro Paràclito, perché il primo fu Gesù. Ha un duplice compito: l'insegnamento (è lo «Spirito di Verità») e la testimonianza. Lo Spirito Santo, Maestro invisibile, che abita nelle profondità del cuore, ispira e comunica nel silenzio la Verità e l'Amore.

SPUNTI DI RIFLESSIONE

La Pentecoste (il 50° giorno che oltre alla festa dei covoni di grano ricorda la consegna della Legge a Mosè sul monte Sinai) è l'aspetto della Risurrezione che non investe più soltanto un piccolo gruppo di «testimoni» ma «tutti i popoli che sono sotto il cielo». Nel Cenacolo, come sul Sinai, la comunità di Dio vive l'unanimità; lo Spirito Santo è l'anima della Chiesa.
«Venne all'improvviso dal cielo un rombo, come di vento che si abbatte gagliardo». Il vento e lo Spirito Santo in ebraico sono significati da una stessa parola: ruàh. «Tu senti la voce del vento - diceva Gesù a Nicodemo (Gv 3,Cool - ma non sai di dove venga né dove vada: così succede per chiunque è nato dallo Spirito Santo». Lo Spirito prende possesso della Chiesa.
«Venuto quel fragore, la folla si radunò». Appena la giovane Chiesa si presenta alla ribalta della storia, con uno sguardo abbraccia l'umanità intera. Davanti al Cenacolo si raduna «la moltitudine». A Pentecoste la Chiesa, mossa dallo Spirito Santo, inizia la sua missione evangelizzatrice. Lo Spirito Santo è il primo evangelizzatore.
«Se uno mi ama farà tesoro della mia parola...».
Solamente colui che ama è capace di ricevere la manifestazione di Gesù.
Sant'Agostino spiega: «Se Gesù fosse rimasto fra noi con il suo corpo visibile, avremmo preferito gli occhi corporei a quelli del cuore. Ma Lui, sapendo quali occhi sono migliori, si sottrasse ai nostri occhi materiali, per suscitare la fede negli occhi del cuore. Vale di più credere in Cristo, che avere il suo corpo visibile davanti. Egli è con noi, se noi crediamo; la sua abitazione in noi è più reale che se Egli fosse fuori di noi, davanti a noi, dinanzi ai nostri occhi».

LA PAROLA PER ME OGGI
Occorre fare spazio allo Spirito per renderci disponibili e recettivi; sempre pronti, come la prima anima consacrata e sigillata dallo Spirito Santo, Maria: «Eccomi, sono la serva del Signore».

LA PAROLA SI FA PREGHIERA
O Padre, che nel mistero della Pentecoste santifichi la tua Chiesa in ogni popolo e nazione, diffondi sino ai confini della terra i doni dello Spirito Santo, e continua oggi, nella comunità dei credenti, i prodigi che hai operato agli inizi della predicazione del Vangelo. (dalla Colletta)

UNA CATECHESI SEMPLICE DI PAPA FRANCESCO SULLO SPIRITO SANTO

Lo Spirito Santo è un “Dio attivo in noi”, un “Dio che fa ricordare”, che “fa svegliare la memoria”. Gesù stesso lo spiega agli Apostoli prima della Pentecoste: lo Spirito che Dio vi invierà in mio nome, assicura, “vi ricorderà tutto quello che ho detto”. Viceversa, per un cristiano si profilerebbe una china pericolosa:

“Un cristiano senza memoria non è un vero cristiano: è un uomo o una donna che prigioniero della congiuntura, del momento; non ha storia. Ne ha, ma non sa come prendere la storia. E’ proprio lo Spirito che gli insegna come prendere la storia. La memoria della storia. Quando nella Lettera agli Ebrei, l’autore dice: ‘Ricordate i vostri padri nella fede’ – memoria; ‘ricordate i primi giorni della vostra fede, come siete stati coraggiosi’ – memoria. Memoria della nostra vita, della nostra storia, memoria dal momento che abbiamo avuto la grazia di incontrare Gesù; memoria di tutto quello che Gesù ci ha detto”.

“Quella memoria che viene dal cuore, quella è una grazia dello Spirito Santo”, ripete con forza Papa Francesco. E avere memoria – precisa – significa anche ricordare le proprie miserie, che rendono schiavi, e insieme la grazia di Dio che da quelle miserie redime:

“E quando viene un po’ la vanità, e uno crede di essere un po’ il Premio Nobel della Santità, anche la memoria ci fa bene: ‘Ma … ricordati da dove ti ho preso: dalla fine del gregge. Tu eri dietro, nel gregge’. La memoria è una grazia grande, e quando un cristiano non ha memoria – è duro, questo, ma è la verità – non è cristiano: è idolatra. Perché è davanti ad un Dio che non ha strada, non sa fare strada, e il nostro Dio fa strada con noi, si mischia con noi, cammina con noi. Ci salva. Fa storia con noi. Memoria di tutto quello, e la vita diventa più fruttuosa, con questa grazia della memoria”.

Papa Francesco conclude quindi con un invito ai cristiani a chiedere la grazia della memoria per essere, afferma, persone che non dimenticano la strada compiuta, "non dimenticano le grazie della loro vita, non dimenticano il perdono dei peccati, non dimenticano che sono stati schiavi e il Signore li ha salvati”.

Cenacolo GAM | Chi Siamo | La "Comunità Consacrati del GAM"
www.cenacologam.it
Sito ufficiale del Cenacolo GAM

GOCCE DI LUCE – Gesù parla ad un’anima:
Carissimi/e, vi consiglio di leggere anche -GOCCE di LUCE – Gesù parla ad un’anima: Presentazione -
Ave Maria! Questi insegnamenti spirituali li ricopio, mese per mese, letteralmente, così come sono stati scritti nel quaderno di una mamma di famiglia, che è casalinga. Ella vive in povertà e nel totale nascondimento. Si tratta di locuzioni interiori, di cui ella viene privilegiata, da anni. Gesù le parla al cuore durante il ringraziamento alla Santa Comunione Eucaristica, e la chiama:”mia piccola Maria”. Le parole di Gesù le giungono come Gocce di luce, e in una grande pace, nel cuore. Poi ella scrive tutto sul suo quaderno, e in fretta, perché a casa deve preparare la cena per la sua famiglia.
Questo dono non è soltanto per suo beneficio spirituale, ma è per la Chiesa, è per tutti, e specialmente per noi sacerdoti. E’ per questo che mi sono deciso, dopo aver pregato, riflettuto e dopo essermi consigliato, a farlo conoscere.
Quest’anima la seguo spiritualmente da più di 10 anni, e posso garantire, davanti a Dio e alla mia coscienza, sulla sua sincerità, sulla sua vita cristiana. Le Gocce di luce, volta per volta, vengono sempre consegnate regolarmente alla Santa Madre Chiesa.

”Gocce di luce - Gesù parla ad un’anima” Presentazione: http://www.goccediluce.org/forum/viewtopic.php?t=8992&sid=5f67e397b0c86f5a7fe7c399d4c661ad
-Sito ufficiale internet di "Gocce di luce – Gesù parla ad un'anima": http://www.goccediluce.org/

-Gocce di luce su Facebook: Gocce di luce e don Armando Maria: http://www.facebook.com/don.maria.5

-GOCCE di LUCE – Gesù parla ad un'anima: INDICE GENERALE http://www.goccediluce.org/indice.php http://innamoratidellamadonna.it/forum/viewtopic.php?t=11450

GOCCE DI LUCE - AUDIO https://www.youtube.com/channel/UClsjWtr__pKQ9kb_yv2F2Yg


GOCCE DI LUCE – Gesù parla ad un’anima http://gloria.tv/?user=221045

Ave Maria! Gocce di luce – Gesù parla ad un'anima – E’ finalmente uscito anche il 7° volume! Ecco come fare per acquistare alcuni volumi di Gocce di luce: http://innamoratidellamadonna.it/forum/viewtopic.php?t=11197

-Gesù parla ad un’anima - Gocce di luce http://legoccediluce.blogspot.it/

-GOCCE di LUCE e il CUORE IMMACOLATO di MARIA http://www.goccediluce.org/gocce_cuoreimmacolato.php

- Carissimo/a, sappiamo che la Santa Chiesa, dopo le grandi prove, è destinata a trionfare e ciò avverrà tramite il Cuore Immacolato di Maria. Lo ha detto la Madonna a Fatima: “Finalmente il mio Cuore Immacolato trionferà e ci sarà la pace!”. E le Gocce di luce che dicono al riguardo?... Ecco qui una bella raccolta di Gocce di luce mariane che ci illuminano sul mistero di Maria e del suo Cuore di Mamma al quale vi affido e vi consacro per sempre:
http://www.goccediluce.org/gocce2013_maggio.php
31 maggio 2009 "Cosa è il trionfo del Cuore Immacolato di Maria se non la vita nuova che si vivrà sulla terra nello Spirito Santo? http://www.goccediluce.org/gocce_cuoreimmacolato.php


Ave Maria! GOCCE di LUCE e il Rosario:
http://innamoratidellamadonna.it/forum/viewtopic.php?t=11940


• Gocce di luce nel Forum Innamorati della Madonna e del Cuore di Gesù: http://www.goccediluce.org/forum/viewforum.php?f=144


• Gocce di luce su Gloria tv: gloria.tv
http://gloria.tv/?media=293044
http://gloria.tv/?media=320090
http://it.gloria.tv/?media=164312
http://gloria.tv/?media=301833

GOCCE DI LUCE – Gesù parla ad un’anima - giugno 2013 “Venite al tabernacolo! Sono l'Innamorato che arde di nostalgia ed attende con trepidazione l'arrivo dell'amato!” http://www.goccediluce.org/gocce2013_giugno.php
GOCCE DI LUCE – Gesù parla ad un’anima - luglio 2013 – “San Benedetto ha dato dei fondamenti semplici, basilari, acquisibili da tutti nel vivere questa chiamata che non appartiene solo ai monaci” - http://www.goccediluce.org/gocce2013_luglio.php

Agosto 2013 – “Preparatevi al combattimento, preparatevi alla persecuzione poiché, per la mia Parola di salvezza, vi faranno guerra!” - http://www.goccediluce.org/gocce2013_agosto.php

-Gocce di luce – Gesù parla ad un’anima:7 dicembre 2011 "Tuffatevi nelle acque di Maria!" http://www.goccediluce.org/gocce2011_dicembre.php

8 dicembre 2011
"Maria è: "la Tutta Incarnata in Dio ed è l'Incarnante dei suoi figli"
http://www.goccediluce.org/gocce2011_dicembre.php

GOCCE di LUCE - Gesù parla ad un'anima - settembre 2013 http://www.goccediluce.org/gocce2013_settembre.php "I venti impetuosi della guerra, per la preghiera, si placheranno, ma poi torneranno di nuovo ad innalzarsi a causa dell'uomo"

GOCCE DI LUCE - ottobre 2013 “Mai come in questo periodo il messaggio di Fatima è attuale, non superato, e ancora non compiuto, come invece molti affermano” http://www.goccediluce.org/gocce2013_ottobre.php

GOCCE di LUCE – Gesù parla ad un’anima - Novembre 2013 "La Madonna è fondamentale nel cammino dell'esistenza del cristiano; non potete da soli. Io stesso, nella mia umanità, ne ho fatto ricorso e ne ho avuto bisogno" http://www.goccediluce.org/gocce2013_novembre.php

Ave Maria! GOCCE di LUCE – AUDIO… http://www.youtube.com/watch?v=-0ed-WJlw2Q&feature=youtu.be

Gocce di luce – Gesù parla ad un’anima - La fine di questo tempo malvagio e la rinascita dell’umanità: 27 giugno 1996 "Io ritorno nel mio Amore e nella mia Giustizia… In quelli che vi sembreranno giorni terribili non uscite di casa" http://www.goccediluce.org/gocce1996_giugno.php
7 dicembre 2008
"Lei raduna il 'piccolo resto', rimasto fedele e vi aiuta" http://www.goccediluce.org/gocce2008_dicembre.php
24 gennaio 2009 "Io sono la Misericordia, ma anche la Giustizia" http://www.goccediluce.org/gocce2009_gennaio.php
30 settembre 2009 "La terra verrà attaccata dal diavolo fortemente" http://www.goccediluce.org/gocce2009_settembre.php

9 novembre 2009 "La Croce apparirà, in alto nei Cieli, radiosa e splendente" http://www.goccediluce.org/gocce2009_novembre.php

13 novembre 2009 "Ci sarà una spaccatura nell'umanità: che segue il bene e chi il male" http://www.goccediluce.org/gocce2009_novembre.php

15 novembre 2009
"Ora viene la fine di questo tempo malvagio" http://www.goccediluce.org/gocce2009_novembre.php

16 novembre 2009
"Gli uomini non comprendono più il senso del bene e del male" http://www.goccediluce.org/gocce2009_novembre.php

25 novembre 2009
"Essere cristiani, figlia mia, comporta la persecuzione" http://www.goccediluce.org/gocce2009_novembre.php

13 maggio 2010
"Egli sa che il messaggio di Fatima non è stato compiuto" http://www.goccediluce.org/gocce2010_maggio.php

16 maggio 2010 "Verrò con una nuova discesa dello Spirito Santo,
che avvolgerà il mondo” http://www.goccediluce.org/gocce2010_maggio.php
17 giugno 2010
"Tornerà, tornerà Elia con il suo fuoco…" http://www.goccediluce.org/gocce2010_giugno.php
29 giugno 2010
"Gli inferi non prevarranno!" http://www.goccediluce.org/gocce2010_giugno.php3 luglio 2010
"Tornerò, figlia mia! Mi sono posto in cammino per raggiungervi" 13 luglio 2010
"Guai a te, oggi, Roma, guai a te, Gerusalemme!" http://www.goccediluce.org/gocce2010_luglio.php
29 luglio 2010
"Questo libro è mia opera e sarà segno di divisione" http://www.goccediluce.org/gocce2010_luglio.php30 luglio 2010
"Questo libro farà un gran bene" http://www.goccediluce.org/gocce2010_luglio.php
31 luglio 2010
"E Io sarei un 'guaio? La mia Parola può essere e portare guai?!" http://www.goccediluce.org/gocce2010_luglio.php
25 novembre 2010
"La vostra liberazione è vicina! La Babilonia, la grande, sta per cadere" http://www.goccediluce.org/gocce2010_novembre.php
10 dicembre 2010
Voi dite: "Signore, ci vogliono segni grandiosi, portentosi…!".
Io vi dico: "Verranno anch'essi!" http://www.goccediluce.org/gocce2010_dicembre.php
15 dicembre 2010
"Ancora tornerò sulla terra per proclamare che il Signore è presente" http://www.goccediluce.org/gocce2010_dicembre.php
26 dicembre 2010
"Verranno i nuovi tempi in cui ci sarà la rinascita dell'umanità" http://www.goccediluce.org/gocce2010_dicembre.php

-Gocce di luce - Gesù parla ad un'anima: Marzo 2014 "Abbeveratevi di queste Gocce che si fanno, una unita all'altra, non solo sorgente, ma fiumi di Grazia"
http://www.goccediluce.org/gocce2014_marzo.php

- Aprile 2014 "In questo mondo di oggi l'umanità si è pervertita,
si è prostrata in adorazione della bestia rivestita d'oro.
Cos'è quest'oro se non l'idolo del denaro?" http://www.goccediluce.org/gocce2014_aprile.php

GOCCE DI LUCE – gennaio e febbraio 2016
http://www.goccediluce.org/gocce2016_febbraio.php

-LA SACRA SCRITTURA COMMENTATA dal Servo di Dio don Dolindo Ruotolo:
- 1 – Prima di leggere la Bibbia… http://www.innamoratidellamadonna.it/forum/viewtopic.php?t=12680
– 2 - Prefazione di don Dolindo, Servo di Dio: http://innamoratidellamadonna.it/forum/viewtopic.php?t=12653
- 3 – Introduzione: http://innamoratidellamadonna.it/forum/viewtopic.php?t=12654
- 4 – Introduzione generale al Pentateuco e al Genesi: http://innamoratidellamadonna.it/forum/viewtopic.php?t=12655
- 5 – IL GENESI – capitolo I http://innamoratidellamadonna.it/forum/viewtopic.php?p=131316#131316
- 6 – Genesi - capitolo I: la creazione delle piante - http://innamoratidellamadonna.it/forum/viewtopic.php?t=12699
- 7 - Genesi capitolo I: Creazione del sole, della luna e delle stelle.
http://innamoratidellamadonna.it/forum/viewtopic.php?p=131370#131370

FATIMA: i canti bellissimi del Santuario http://www.servizioapostolatofatimasabina.it/
_________________
Gesù e la Mamma Celeste vi amano assai e vi benedicono; e anche io, nel loro Santissimo Amore vi voglio bene e vi benedico per intercessione del Cuore Immacolato di Maria: nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Don Armando Maria
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> LA COMUNITA' DEGLI INNAMORATI DELLA MADONNA E DEL CUORE DI GESU' Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group