CLICCA QUI SE TI PIACE

INNAMORATI DELLA MADONNA DEL SASSOLINO E DEL CUORE DI GESÚ: GOCCE DI LUCE.

 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista degli utentiLista degli utenti   Gruppi utentiGruppi utenti   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 

Cari amici, vi invitiamo a recitare il Santo Rosario, in formato mp3, con il nostro caro Giammarco qui www. innamoratidimaria.it
Vi comunichiamo che è online il sito ufficiale "Gocce di luce: Gesù parla ad un'animawww.goccediluce.org e che il libro è in ristampa.
Per le richieste di preghiere scrivete a Miriam info@innamoratidellamadonna.it: un caro saluto da tutto lo Staff e grazie della vostra visita.

VORREI FARE DI QUESTO MESSAGGIO UNA PREGHIERA UNIVERSALE clikka qui anche tu che in questo momento mi stai leggendo e in cuor tuo ha qualcosa da dire. GRAZIE

Benedizione agli amici del FORUM: Per intercessione del Cuore Immacolato di Maria vi benedica Dio Onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo Amen. Don Armando Maria
Domenica VI di Pasqua C -Prenderemo dimora presso di lui-

 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> LA COMUNITA' DEGLI INNAMORATI DELLA MADONNA E DEL CUORE DI GESU'
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Don Armando Maria
Sacerdote
Sacerdote


Registrato: 13/10/05 19:15
Messaggi: 1791

MessaggioInviato: Sab Apr 30, 2016 8:15 am    Oggetto: Domenica VI di Pasqua C -Prenderemo dimora presso di lui- Rispondi citando

"Noi verremo a lui e prenderemo dimora presso di lui”
Ave Maria!

“Dio abbia pietà di noi e ci benedica, su di noi faccia splendere il suo Volto… perché si conosca sulla terra la tua via, fra tutte le genti la tua salvezza… (salmo 66)”.
Ave Maria! Siamo a maggio, il mese dei fiori e del Rosario, il mese santo di Maria: ed oggi è la VI domenica di Pasqua. Auguro a tutti voi di saperla santificare. Carissimi/e, almeno in questo mese rinnoviamo ogni giorno la consacrazione al Cuore Immacolato e Addolorato di Maria, recitiamo il Santo Rosario e facciamo anche qualche fioretto, come facevamo quando eravamo bambini; ed avremo certamente la carezza della compiacenza della Mamma Celeste che ci ama assai insieme a Gesù: e ci sorrideranno. Buona domenica! Buon mese mariano a tutti/e!
Oggi nella Santa Parola leggiamo che l’Angelo mostrò a San Giovanni Apostolo “la città santa, Gerusalemme, che scendeva dal cielo, da Dio, risplendente della gloria di Dio. Il suo splendore è simile a quello di una gemma preziosissima, come pietra di diaspro cristallino”. Essa somiglia in tutto a Maria, l’Immacolata Concezione, alla Donna vestita di sole. La Gerusalemme celeste è il dolce Paradiso di Dio che discende in mezzo agli uomini, in mezzo a noi, ed è la Chiesa: Una, Santa, Cattolica ed Apostolica. In essa, come in Maria, regna Gesù Cristo, il Signore, e viene santificata sempre più dalla presenza continua dello Spirito Santo, che incarna in noi la Santa Parola ogni giorno. Egli è disceso nella Santa Chiesa fin dagli inizi, fin dal giorno della Pentecoste, e avvenne proprio come quando discese in Maria Vergine il giorno dell’Incarnazione del Verbo di Dio. E’ lo Spirito Santo che riempie la Chiesa di Dio, la santifica incarnando sempre più in essa la Vita divina di Gesù Cristo, e la guida sempre tramite il Papa e i veri ministri di Dio. Ed è così che, come il Verbo di Dio si è fatto Carne in Maria, così ancora oggi il Verbo si fa Carne, e sempre tramite Maria e nella Chiesa Santa, nel cuore e nella vita di ogni vero credente, in ogni battezzato/a, in ognuno di noi. E beati noi se sapremo accogliere la Santa Volontà di Dio ela sua Santa Parola ogni giorno con un fiat sincero come il “Sì” di Maria! Verremo subito santificati e aderiremo sempre più a Gesù Cristo: al suo Corpo fisico e a quello mistico: diverremo con Lui “una cosa sola”, e anche tra di noi: cresceremo a vista d’occhio nella figliolanza divina.
Infatti noi siamo figli/e di Dio e figli/e di Maria, come Gesù, che anche oggi ci ripete nel vangelo: “Se uno mi ama, osserverà la mia parola e il Padre mio lo amerà e noi verremo a lui e prenderemo dimora presso di lui”. E così, nonostante le tante prove della vita, incominceremo a gustare anche noi, già adesso quaggiù, il Paradiso di Dio che, con l’Incarnazione del Verbo del Padre e con la Pentecoste Santa, è disceso tra gli uomini; ed è la Chiesa Santa, che è davvero la Gerusalemme celeste discesa sulla terra, e noi ne facciamo parte, per la Grazia di Dio e per la sua divina Misericordia.
Sì, la Chiesa è “la città cinta da un grande e alto muro con dodici porte: sopra queste porte stanno dodici Angeli. Le mura della città poggiano su dodici basamenti, sopra i quali sono i dodici nomi dei dodici apostoli dell'Agnello. La città non ha bisogno della luce del sole, né della luce della luna perché la gloria di Dio la illumina e la sua lampada è l'Agnello”. Infatti Gesù è “la Luce vera che illumina ogni uomo”: Egli è “Luce del mondo” e regna Vivo nella Chiesa e nel cuore di ogni cristiano che Lo accoglie in sincerità di cuore nella sua vita.
E qual è la missione della Chiesa, qual è la nostra missione sulla terra? E’ come il candelabro acceso che va posto in alto per illuminare le persone che ci circondano dentro casa, all’intorno e nel mondo intero. Ed ogni decisione viene sempre presa nello Spirito Santo: “Abbiamo deciso, lo Spirito Santo e noi, di non imporvi nessun altro obbligo al di fuori di queste cose necessarie (Atti degli Apostoli)”.
La Luce del Volto di Dio risplende oggi nella Chiesa, ed essa s’irraggia tutta all’intorno; e tutti ci stanno a guardare con speranza e con grande sete di luce vera, di verità certa, di pace sicura, e di amore senza fine. La gente oggi è stufa di abbeverarsi nelle pozzanghere di questo mondo immondissimo, ed ha sete di Gesù Cristo, ha sete della sua Parola, della sua Pace. Egli, che è il Dio Misericordioso, non si stanca mai di ripeterci, e anche oggi ce lo dice, tramite il vangelo e tramite la sua Chiesa Santa: “Vi lascio la pace, vi do la mia pace. Non come la da il mondo, Io la do a voi. Non sia turbato il vostro cuore e non abbia timore: noi verremo a lui e prenderemo dimora presso di lui”.
E cosa diremo noi a questi cuori assetati di Dio, assetati di pace e d’amore vero, e quali parole useremo? Non dobbiamo preoccuparci perché “il Consolatore, lo Spirito Santo che il Padre manderà nel mio nome, egli v'insegnerà ogni cosa e vi ricorderà tutto ciò che io vi ho detto”. E la nostra testimonianza d’amore sincero farà il resto per accalamitare sempre più tutti al Cuore di Gesù e al Cuore della Mamma, e assai presto vedremo venire anche loro in seno alla Madre Chiesa per trovare ristoro per le loro anime; e riposeranno, nella pace del cuore, assieme con noi nel dolce Paradiso di Dio già qui sulla terra, in attesa della Gerusalemme del Cielo, che è eterna. E allora Dio Amore «tergerà ogni lacrima dai loro occhi; non ci sarà più la morte, né lutto, né lamento, né affanno perché le cose di prima sono passate » (Ap 21,4)”.
Vi voglio bene nel Signore! Mi raccomando alle vostre preghiere; io prego ogni giorno per ognuno di voi, vi consacro al Cuore di Gesù e di Maria e vi benedico tutti/e e di vero cuore assieme ai vostri cari, nel loro Santissimo Amore. Buona domenica con tanta pace e gioia nel cuore! Pace e gioia!
-Consacrazione alla Madonna: O Maria, io mi consacro per sempre al tuo Cuore Immacolato e Addolorato. Coprimi con il tuo santo Manto. Sii la Regina della mia casa e della mia vita. Stammi sempre vicino! Prega Gesù per me e per tutti i miei cari, sia vivi che defunti. Amen. Ave Maria…(*)

(*) Carissimi/e, questa mia povera omelia l’ho scritta per tutti i miei figli spirituali, tra cui sono inclusi tutti i miei ex alunni, i miei ex parrocchiani, e anche tutti i miei amici di fb, e ogni fratello o sorelle che Gesù mi ha fatto incontrare in questi miei 49 anni di vita monastico e sacerdotale a:
– San Silvestro Abate in Fabriano - San Vincenzo in Bassano Romano, - Saluggia (Vc), - Giulinova, -- Casal Palocco (prima esperienza pastorale 1967-6Cool e Infernetto - Chia –Santarello presso Soriano nel Cimino sulla Via Ortana, - Nazzano Romano (tanti tanti cari miei bravi ragazzi), - Locri e ad Africo Nuovo, - Alta Valle Maggia (Svizzera Ti): Cavergno, Bignasco, Brontallo, Fusio…, - Mugnano di Lucca - Corfino e Canigiano in Alta Garfagnana (Lucca), - Roma nella parrocchia di N. S. di Czestochowa alla Rustica, - Matelica, e nella parrocchia della Madonna delle Grazie a Braccano di Matelica, dove presentemente sono Amministratore parrocchiale.
E ad ognuno di voi oggi, in particolare, voglio scrivere, e con il cuore:
Carissimo/a, ti voglio dire che tvb e che ti penso sempre: prego per te, ti porto sempre nel cuore come mio vero figlio, e figlia spirituale. Infatti il sacerdote resta sempre Padre, e i figli sono sempre figli. Sinceramente ti devo dire che sarei voluto rimanere sempre con te, e per tutta la vita, perché mi son trovato assai bene con te, e con voi tutti; ma il Signore ha disposto altrimenti, e che Lui sia sempre lodato! Ti voglio assicurare, nel suo Santo Nome, che un giorno ci rincontreremo tutti e che staremo tutti assieme in Cielo, e per sempre, dove saremo giovani in terno, e risorti in Cristo Gesù. Ma prima di rincontrarci tutti insieme Lassù, spero di poterti rivedere, almeno ogni tanto, ancora quaggiù.
- Carissimo/a, la Mamma Celeste vuol salvare tutti i suoi figli e figlie, e anche te e me. E allora abbandoniamoci con fiducia di figlio/a al suo amore di Mamma e rinnoviamo, anche ogni giorno, la consacrazione personale al suo Cuore Immacolato e Addolorato, ed Ella ci offre e ci consacra sempre al Cuore Eucaristico di Gesù e ci fa innamorare sempre più di Lui. E allora, se vuoi, ogni giorno perciò ripetiamo, con il cuore, questa semplice preghiera che ho scritto anche per te:
“O Maria, io mi consacro per sempre al tuo Cuore Immacolato e Addolorato. Coprimi con il tuo santo Manto. Sii la Regina della mia casa e della mia vita. Stammi sempre vicino! Prega Gesù per me e per tutti i miei cari, sia vivi che defunti. Amen”.
- E ti devo dire anche una cosa bella, importante: tra i messaggi meravigliosi della Regina della pace ce n’è uno che prediligo, ed è quello del giorno di Natale del 1997. Ecco, la Madonna ci dice:
“Cari figli, anche oggi gioisco con voi e vi invito al bene. Desidero che ognuno di voi mediti e porti la pace nel cuore e dica: “Io desidero mettere Dio al primo posto nella mia vita”. Cari figlioli, ognuno di voi diventerà Santo.
Dite, figlioli, ad ognuno: “Ti voglio bene!”. E questi vi ricambierà con il bene. Ed il bene, figlioli, dimorerà nel cuore di ogni uomo.
Stasera, figlioli, vi porto il bene di mio Figlio, che ha dato la sua vita per salvarvi. Perciò, figlioli, gioite e tendete le mani a Gesù , che è solo Bene.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata!”. E’ il messaggio della Regina della pace ha dato a Marja e a Jakov il giorno di Natale 1997.
- Sappi infine che Gesù e la Mamma del Cielo ti amano assai, ti proteggono e ti benedicono sempre. E anche io ti voglio bene e ti benedico nel loro Santissimo Amore. Tvb, e ti affido, assieme a tutti i tuoi cari, e ti consacro ancora, ogni giorno, al Cuore Eucaristico di Gesù e al Cuore Immacolato e Addolorato di Maria, nostra Madre, affinché tu possa vivere bene, assieme a tutti loro, la vita di fede cristiana per la salvezza dell’anima nostra. Io prego per voi, e vi chiedo un preghiera anche per me.
Ti voglio bene, ti abbraccio e ti benedico, assieme ai tuoi cari, in Gesù e Maria.
Don Armando (d. Raffaele) Maria Loffredi o.s.b. silv.
donarmando@silvestrini.org

P. S. Ti offro la mia amicizia su fb dove scrivo anche per te ogni giorno, e anche l’omelia domenicale, per aiutarci vicendevolmente a crescere sempre meglio nella vita cristiana che ci rende davvero liberi e ci porta alla salvezza eterna dove un giorno ci rincontreremo e vivremo tutti assieme per sempre: https://www.facebook.com/don.maria.5
- Scrivo per te e per voi tutti, anche sul sito: Gli innamorati della Madonna: http://innamoratidellamadonna.it/forum/viewforum.php?f=148
- Infine sto pubblicando, mese per mese, le meravigliose “GOCCE DI LUCE – Gesù parla ad un’anima”, che troverai, cliccando su internet: http://www.goccediluce.org/
https://gloria.tv/media/ZsetLf7xu69
Pace e gioia sempre, e a tutti!

-Ed ecco ora la Santa Parola di Dio di oggi con il bel commento sapienziale del caro don Carlo De Ambrogio, fondatore del Gam (gioventù ardente mariana), che è stato un vero uomo di Dio e sacerdote santo. Ho avuto la grazia di conoscerlo e di seguirlo, per ben 4 anni, assieme ai miei ragazzi della scuola negli anni ’70 a Roma nei bei Cenacoli Gam:

Prima Lettura
Dagli Atti degli Apostoli (15,1-2.22-29)
In quei giorni, alcuni, venuti dalla Giudea, insegnavano ai fratelli questa dottrina: «Se non vi fate circoncidere secondo l'uso di Mosè, non potete esser salvi».
Poiché Paolo e Bàrnaba si opponevano risolutamente e discutevano animatamente contro costoro, fu stabilito che Paolo e Bàrnaba e alcuni altri di loro andassero a Gerusalemme dagli apostoli e dagli anziani per tale questione.
Allora gli apostoli, gli anziani e tutta la Chiesa decisero di eleggere alcuni di loro e di inviarli ad Antiòchia insieme a Paolo e Bàrnaba: Giuda chiamato Barsabba e Sila, uomini tenuti in grande considerazione tra i fratelli. E consegnarono loro la seguente lettera: «Gli apostoli e gli anziani ai fratelli di Antiòchia, di Siria e di Cilìcia che provengono dai pagani, salute! Abbiamo saputo che alcuni da parte nostra, ai quali non avevamo dato nessun incarico, sono venuti a turbarvi con i loro discorsi sconvolgendo i vostri animi. Abbiamo perciò deciso tutti d'accordo di eleggere alcune persone e inviarle a voi insieme ai nostri carissimi Bàrnaba e Paolo, uomini che hanno votato la loro vita al nome del nostro Signore Gesù Cristo. Abbiamo mandato dunque Giuda e Sila, che vi riferiranno anch'essi queste stesse cose a voce. Abbiamo deciso, lo Spirito Santo e noi, di non imporvi nessun altro obbligo al di fuori di queste cose necessarie: astenervi dalle carni offerte agli idoli, dal sangue, dagli animali soffocati e dalla impudicizia. Farete cosa buona perciò a guardarvi da queste cose. State bene».
* San Paolo nel suo primo viaggio apostolico aveva predicato il Vangelo a pagani che non avevano mai praticato le osservanze giudaiche, e ai quali sembrava difficile e assai poco utile imporle. Ad Antiòchia si era molto discusso questo problema, e gli spiriti ne erano tanto turbati che per ottenere una chiarificazione decisiva si pensò bene trattarlo in assemblea plenaria a Gerusalemme (verso l'anno 49).
* Paolo si recò in questa città, dove gli apostoli si erano riuniti. Dopo u-na seduta dedicata ai convenevoli e a conversazioni private, si cominciò la discussione. Presero parte al dibattito i principali apostoli: Pietro, il primo papa; Giacomo, vescovo venerato di Gerusalemme; Paolo che difendeva i metodi di apostolato già da lui applicati nel suo primo viaggio missionario. Tutti erano d'accordo sul fondo del problema.
* Mettendo fine alla controversia suscitata dai giudaizzanti (At 15,1), il concilio dichiara che i pagani convertiti sono esenti da ogni obbligazione derivante dalla legge mosaica.
Salmo Responsoriale (dal Salmo 66)
Popoli tutti, lodate il Signore.
Dio abbia pietà di noi e ci benedica,
su di noi faccia splendere il suo volto;
perché si conosca sulla terra la tua via,
fra tutte le genti la tua salvezza.
Esultino le genti e si rallegrino,
perché giudichi i popoli con giustizia,
governi le nazioni sulla terra.
Ti lodino i popoli, Dio,
ti lodino i popoli tutti.
Ci benedica Dio,
e lo temano tutti i confini della terra.

Seconda Lettura
Dal libro dell'Apocalisse di San Giovanni Apostolo (21,10-14.22-23)
L'angelo mi trasportò in spirito su di un monte grande e alto, e mi mostrò la città santa, Gerusalemme, che scendeva dal cielo, da Dio, risplendente della gloria di Dio. Il suo splendore è simile a quello di una gemma preziosissima, come pietra di diaspro cristallino.
La città è cinta da un grande e alto muro con dodici porte: sopra queste porte stanno dodici angeli e nomi scritti, i nomi delle dodici tribù dei figli d'Israele. A oriente tre porte, a settentrione tre porte, a mezzogiorno tre porte e ad occidente tre porte.
Le mura della città poggiano su dodici basamenti, sopra i quali sono i dodici nomi dei dodici apostoli dell'Agnello.
Non vidi alcun tempio in essa perché il Signore Dio, l'Onnipotente, e l'Agnello sono il suo tempio.
La città non ha bisogno della luce del sole, né della luce della luna perché la gloria di Dio la illumina e la sua lampada è l'Agnello.
* La «nuova Gerusalemme» è (un po' come il «nuovo Israele») simbolo del nuovo popolo di Dio; «il nuovo Israele», però, significa piuttosto il popolo neotestamentario di Dio durante la peregrinazione sulla terra, e «la nuova Gerusalemme», invece, il popolo di Dio nella sua perfezione escatologico-celeste.
* La descrizione della «nuova Gerusalemme» si rifà abbondantemente all'Antico Testamento (Is 54,11-12; 60,3.19-20; Ez 31,6; 40 1- 42 20- Tb 13,17).
* Notevole in questa rappresentazione della Gerusalemme celeste, la continua ripetizione del numero «dodici»: «...dodici porte... dodici angeli... dodici tribù dei figli di Israele... dodici basamenti... dodici nomi dei dodici apostoli» (Ap 21,12.14). È evidente il parallelo tra l'unione delle dodici tribù d'Israele (Ap 21,12) e il collegio dei dodici apostoli (At 21,14), e si dichiara pertanto legittimo il cambio di guardia dato dalla comunità neotestamentaria dei redenti al popolo veterotestamentario di Dio.
* La presenza divina: Dio e l'Agnello (il Cristo) hanno fissato la loro residenza nella santa Gerusalemme, che così è tutta trasformata in un santuario prezioso (Ap 21,3). Prima vi era il Tempio di Gerusalemme, unico per tutti i Giudei di vera osservanza (Gv 4,22); oggi l'unica Chiesa sarà il luogo privilegiato degli scambi tra Dio e l'uomo attraverso il Cristo (v. 22).
* La gloria di Dio (Is 60,3) e la luce dell'Agnello vi assicureranno uno splendore indefettibile. Qualsiasi luce naturale (del sole, della luna e delle stelle), qualsiasi luce artificiale (quella dei lampadari) sarà inutile (v. 23): perché, spiritualmente, non vi sarà più notte (v. 25) non più mare (v. 1), non più tempio (v. 22): tutto ciò che è imperfetto o transitorio è eliminato.

Canto al Vangelo
Alleluia, alleluia, alleluia.
Se uno mi ama, osserverà la mia parola, dice il Signore,
e il Padre mio lo amerà e noi verremo a lui.
Alleluia.

Vangelo
† Dal vangelo secondo Giovanni (14,23-29)
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Se uno mi ama, osserverà la mia parola e il Padre mio lo amerà e noi verremo a lui e prenderemo dimora presso di lui. Chi non mi ama, non osserva le mie parole; la parola che voi ascoltate non è mia, ma del Padre che mi ha mandato.
Queste cose vi ho detto quando ero ancora tra voi. Ma il Consolatore, lo Spirito Santo che il Padre manderà nel mio nome, egli v'insegnerà ogni cosa e vi ricorderà tutto ciò che io vi ho detto.
Vi lascio la pace, vi do la mia pace. Non come la da il mondo, io la do a voi. Non sia turbato il vostro cuore e non abbia timore.
Avete udito che vi ho detto: Vado e tornerò a voi; se mi amaste, vi rallegrereste che io vado dal Padre, perché il Padre è più grande di me. Ve l'ho detto adesso, prima che avvenga, perché quando avverrà, voi crediate».
* L'accettazione del Vangelo consente di rimanere in comunione con Gesù e di esperimentare così la presenza di Dio nell'uomo. Questa è concessa al credente mediante la morte di Gesù, che rappresenta nello stesso tempo la sua esaltazione nella gloria di Dio. Il Signore glorificato rimane in colui che osserva la sua parola.
* La vera comprensione della rivelazione di Gesù, della sua parola e della sua opera è frutto della spiegazione dello Spirito, che agisce nel credente ricordandogli il messaggio di Gesù. La comunità cristiana è la comunità di coloro che in virtù del Pnèuma comprendono la vera identità di Gesù e si accorgono della sua presenza, anche se egli non è più fra di loro, come un tempo in mezzo ai discepoli.
* Questa comunità vive in mezzo a quel mondo, che non ha accettato la parola di Gesù e che è lontano da lui. Ciò provoca paura e turbamento nei credenti. Ma donando a essi la propria pace, Gesù ha assicurato loro la possibilità di vincere qualsiasi contrarietà.
* La pace di Gesù non si identifica con quella situazione di tranquillità e di ordine fra gli uomini e i popoli, frutto di sforzi e di trattative umane. La pace di Gesù consiste nel dono della sua presenza; all'uomo non rimane che accettarla con riconoscenza. Tuttavia questa esperienza di fede consente al discepolo di Cristo di aprire nel mondo la via della salvezza divina e di lavorare per la pace confidando nelle promesse di Dio. Egli però non dimenticherà mai che in ultima analisi non sono i suoi sforzi a creare la pace.

SPUNTI DI RIFLESSIONE
«Faremo in lui la nostra dimora»
Secondo la promessa di Gesù la presenza di Dio nell’anima sarà stabile, e l’unione, per cui Dio trova le sue delizie nel dimorare con i figli degli uomini, sarà intima. C’è un legame profondo fra le due «dimore», di cui parla Gesù: cioè fra la dimora nella casa del Padre, in cielo, e la dimora intima della Santissima Trinità nell’anima in grazia, sulla terra.
L’immenso desiderio di unione di Gesù con le anime gli aveva ispirato l’Eucaristia, un prodigio dell’Amore previdente e misericordioso, con cui Gesù dona agli uomini la sua Carne e il suo Sangue in nutrimento: «Chi mangia la mia Carne e beve il mio Sangue, rimane in me e io in lui». Di queste due permanenze, l’Eucaristia e la mistica, una è stata istituita e l’altra è stata rivelata da Gesù negli ultimi colloqui del Cenacolo. Il Cuore di Cristo fiammeggiava dal desiderio di realizzarle quaggiù. E senz’attendere la fine della vita terrena dei suoi amici, volle anticipare la dolce intimità della dimora eterna, mediante l’Eucaristia e mediante l’unione mistica.
Sant’Ignazio di Antiochia ha forgiato per il cristiano il titolo di «Teoforo», cioè di «Portatore di Dio». «Voi siete tutti - scriveva agli Efesini - portatori di Cristo».
«L’amore di Dio (quello di cui Dio ci ama) è largamente diffuso (come un profumo squisito o come un’acqua traboccante) nei nostri cuori per mezzo dello Spirito Santo, che ci fu dato», scriveva San Paolo.
«Chi non mi ama, non fa tesoro delle mie parole. E la mia parola non è mia; è la parola di colui che mi ha mandato».
Senz’amore e senza la pratica dei comandamenti, non si può godere di questa società divina. Ecco il rovescio della medaglia.

LA PAROLA PER ME OGGI
Dio ci ha mandato lo Spirito Santo per insegnarci la sua volontà. Il suo Spirito ci insegna anche a penetrare il senso delle parole. Possiamo allora rivolgerci a lui quando siamo disorientati, quando ci sentiamo deboli, quando non sappiamo più cosa fare. È un aiuto al quale possiamo ricorrere quando ci aspettano decisioni difficili da prendere. Egli ci aiuta!

LA PAROLA SI FA PREGHIERA
O Dio, che hai promesso di stabilire la tua dimora in quanti ascoltano la tua parola e la mettono in pratica, manda il tuo Spirito, perché richiami al nostro cuore tutto quello che il Cristo ha fatto e insegnato e ci renda capaci di testimoniarlo con le parole e con le opere.



Cenacolo GAM | Chi Siamo | La "Comunità Consacrati del GAM"
www.cenacologam.it
Sito ufficiale del Cenacolo GAM

GOCCE DI LUCE – Gesù parla ad un’anima:
Carissimi/e, vi consiglio di leggere anche -GOCCE di LUCE – Gesù parla ad un’anima: Presentazione -
Ave Maria! Questi insegnamenti spirituali li ricopio, mese per mese, letteralmente, così come sono stati scritti nel quaderno di una mamma di famiglia, che è casalinga. Ella vive in povertà e nel totale nascondimento. Si tratta di locuzioni interiori, di cui ella viene privilegiata, da anni. Gesù le parla al cuore durante il ringraziamento alla Santa Comunione Eucaristica, e la chiama:”mia piccola Maria”. Le parole di Gesù le giungono come Gocce di luce, e in una grande pace, nel cuore. Poi ella scrive tutto sul suo quaderno, e in fretta, perché a casa deve preparare la cena per la sua famiglia.
Questo dono non è soltanto per suo beneficio spirituale, ma è per la Chiesa, è per tutti, e specialmente per noi sacerdoti. E’ per questo che mi sono deciso, dopo aver pregato, riflettuto e dopo essermi consigliato, a farlo conoscere.
Quest’anima la seguo spiritualmente da più di 10 anni, e posso garantire, davanti a Dio e alla mia coscienza, sulla sua sincerità, sulla sua vita cristiana. Le Gocce di luce, volta per volta, vengono sempre consegnate regolarmente alla Santa Madre Chiesa.

”Gocce di luce - Gesù parla ad un’anima” Presentazione: http://www.goccediluce.org/forum/viewtopic.php?t=8992&sid=5f67e397b0c86f5a7fe7c399d4c661ad
-Sito ufficiale internet di "Gocce di luce – Gesù parla ad un'anima": http://www.goccediluce.org/

-Gocce di luce su Facebook: Gocce di luce e don Armando Maria: http://www.facebook.com/don.maria.5

-GOCCE di LUCE – Gesù parla ad un'anima: INDICE GENERALE http://www.goccediluce.org/indice.php http://innamoratidellamadonna.it/forum/viewtopic.php?t=11450

GOCCE DI LUCE - AUDIO https://www.youtube.com/channel/UClsjWtr__pKQ9kb_yv2F2Yg


GOCCE DI LUCE – Gesù parla ad un’anima http://gloria.tv/?user=221045

Ave Maria! Gocce di luce – Gesù parla ad un'anima - Ecco come fare per acquistare alcuni volumi di Gocce di luce: http://innamoratidellamadonna.it/forum/viewtopic.php?t=11197

-Gesù parla ad un’anima - Gocce di luce http://legoccediluce.blogspot.it/

-GOCCE di LUCE e il CUORE IMMACOLATO di MARIA http://www.goccediluce.org/gocce_cuoreimmacolato.php

- Carissimo/a, sappiamo che la Santa Chiesa, dopo le grandi prove, è destinata a trionfare e ciò avverrà tramite il Cuore Immacolato di Maria. Lo ha detto la Madonna a Fatima: “Finalmente il mio Cuore Immacolato trionferà e ci sarà la pace!”. E le Gocce di luce che dicono al riguardo?... Ecco qui una bella raccolta di Gocce di luce mariane che ci illuminano sul mistero di Maria e del suo Cuore di Mamma al quale vi affido e vi consacro per sempre:
http://www.goccediluce.org/gocce2013_maggio.php
31 maggio 2009 "Cosa è il trionfo del Cuore Immacolato di Maria se non la vita nuova che si vivrà sulla terra nello Spirito Santo? http://www.goccediluce.org/gocce_cuoreimmacolato.php


Ave Maria! GOCCE di LUCE e il Rosario:
http://innamoratidellamadonna.it/forum/viewtopic.php?t=11940


• Gocce di luce nel Forum Innamorati della Madonna e del Cuore di Gesù: http://www.goccediluce.org/forum/viewforum.php?f=144


• Gocce di luce su Gloria tv: gloria.tv
http://gloria.tv/?media=293044
http://gloria.tv/?media=320090
http://it.gloria.tv/?media=164312
http://gloria.tv/?media=301833

GOCCE DI LUCE – Gesù parla ad un’anima - giugno 2013 “Venite al tabernacolo! Sono l'Innamorato che arde di nostalgia ed attende con trepidazione l'arrivo dell'amato!” http://www.goccediluce.org/gocce2013_giugno.php
GOCCE DI LUCE – Gesù parla ad un’anima - luglio 2013 – “San Benedetto ha dato dei fondamenti semplici, basilari, acquisibili da tutti nel vivere questa chiamata che non appartiene solo ai monaci” - http://www.goccediluce.org/gocce2013_luglio.php

Agosto 2013 – “Preparatevi al combattimento, preparatevi alla persecuzione poiché, per la mia Parola di salvezza, vi faranno guerra!” - http://www.goccediluce.org/gocce2013_agosto.php

-Gocce di luce – Gesù parla ad un’anima:7 dicembre 2011 "Tuffatevi nelle acque di Maria!" http://www.goccediluce.org/gocce2011_dicembre.php

8 dicembre 2011
"Maria è: "la Tutta Incarnata in Dio ed è l'Incarnante dei suoi figli"
http://www.goccediluce.org/gocce2011_dicembre.php

GOCCE di LUCE - Gesù parla ad un'anima - settembre 2013 http://www.goccediluce.org/gocce2013_settembre.php "I venti impetuosi della guerra, per la preghiera, si placheranno, ma poi torneranno di nuovo ad innalzarsi a causa dell'uomo"

GOCCE DI LUCE - ottobre 2013 “Mai come in questo periodo il messaggio di Fatima è attuale, non superato, e ancora non compiuto, come invece molti affermano” http://www.goccediluce.org/gocce2013_ottobre.php

GOCCE di LUCE – Gesù parla ad un’anima - Novembre 2013 "La Madonna è fondamentale nel cammino dell'esistenza del cristiano; non potete da soli. Io stesso, nella mia umanità, ne ho fatto ricorso e ne ho avuto bisogno" http://www.goccediluce.org/gocce2013_novembre.php

Ave Maria! GOCCE di LUCE – AUDIO… http://www.youtube.com/watch?v=-0ed-WJlw2Q&feature=youtu.be

Gocce di luce – Gesù parla ad un’anima - La fine di questo tempo malvagio e la rinascita dell’umanità: 27 giugno 1996 "Io ritorno nel mio Amore e nella mia Giustizia… In quelli che vi sembreranno giorni terribili non uscite di casa" http://www.goccediluce.org/gocce1996_giugno.php
7 dicembre 2008
"Lei raduna il 'piccolo resto', rimasto fedele e vi aiuta" http://www.goccediluce.org/gocce2008_dicembre.php
24 gennaio 2009 "Io sono la Misericordia, ma anche la Giustizia" http://www.goccediluce.org/gocce2009_gennaio.php
30 settembre 2009 "La terra verrà attaccata dal diavolo fortemente" http://www.goccediluce.org/gocce2009_settembre.php

9 novembre 2009 "La Croce apparirà, in alto nei Cieli, radiosa e splendente" http://www.goccediluce.org/gocce2009_novembre.php

13 novembre 2009 "Ci sarà una spaccatura nell'umanità: che segue il bene e chi il male" http://www.goccediluce.org/gocce2009_novembre.php

15 novembre 2009
"Ora viene la fine di questo tempo malvagio" http://www.goccediluce.org/gocce2009_novembre.php

16 novembre 2009
"Gli uomini non comprendono più il senso del bene e del male" http://www.goccediluce.org/gocce2009_novembre.php

25 novembre 2009
"Essere cristiani, figlia mia, comporta la persecuzione" http://www.goccediluce.org/gocce2009_novembre.php

13 maggio 2010
"Egli sa che il messaggio di Fatima non è stato compiuto" http://www.goccediluce.org/gocce2010_maggio.php

16 maggio 2010 "Verrò con una nuova discesa dello Spirito Santo,
che avvolgerà il mondo” http://www.goccediluce.org/gocce2010_maggio.php
17 giugno 2010
"Tornerà, tornerà Elia con il suo fuoco…" http://www.goccediluce.org/gocce2010_giugno.php
29 giugno 2010
"Gli inferi non prevarranno!" http://www.goccediluce.org/gocce2010_giugno.php3 luglio 2010
"Tornerò, figlia mia! Mi sono posto in cammino per raggiungervi" 13 luglio 2010
"Guai a te, oggi, Roma, guai a te, Gerusalemme!" http://www.goccediluce.org/gocce2010_luglio.php
29 luglio 2010
"Questo libro è mia opera e sarà segno di divisione" http://www.goccediluce.org/gocce2010_luglio.php30 luglio 2010
"Questo libro farà un gran bene" http://www.goccediluce.org/gocce2010_luglio.php
31 luglio 2010
"E Io sarei un 'guaio? La mia Parola può essere e portare guai?!" http://www.goccediluce.org/gocce2010_luglio.php
25 novembre 2010
"La vostra liberazione è vicina! La Babilonia, la grande, sta per cadere" http://www.goccediluce.org/gocce2010_novembre.php
10 dicembre 2010
Voi dite: "Signore, ci vogliono segni grandiosi, portentosi…!".
Io vi dico: "Verranno anch'essi!" http://www.goccediluce.org/gocce2010_dicembre.php
15 dicembre 2010
"Ancora tornerò sulla terra per proclamare che il Signore è presente" http://www.goccediluce.org/gocce2010_dicembre.php
26 dicembre 2010
"Verranno i nuovi tempi in cui ci sarà la rinascita dell'umanità" http://www.goccediluce.org/gocce2010_dicembre.php

-Carissimo/a, Papa Francesco è un vero dono della Madonna. Egli è molto amato ma anche assai contrastato… sosteniamolo con la nostra preghiera!

-14 marzo 2013 "La Madonna…, con il Cuore in mano e, con lacrime, ha implorato l'Altissimo che desse deroga alla Chiesa" http://www.goccediluce.org/gocce2013_marzo.php
-17 marzo 2013
"Accogliete la parola di questo Papa che ha il compito di traghettare questa umanità
dal peccato alla Misericordia di Dio" http://www.goccediluce.org/gocce2013_marzo.php
-19 marzo 2013
"Questo Papa è anche frutto di San Giuseppe di cui egli ha una devozione tenerissima...
San Giuseppe infonde a lui doti della sua amabile paternità” http://www.goccediluce.org/gocce2013_marzo.php

-Gocce di luce - Gesù parla ad un'anima: Marzo 2014 "Abbeveratevi di queste Gocce che si fanno, una unita all'altra, non solo sorgente, ma fiumi di Grazia"
http://www.goccediluce.org/gocce2014_marzo.php

- Aprile 2014 "In questo mondo di oggi l'umanità si è pervertita,
si è prostrata in adorazione della bestia rivestita d'oro.
Cos'è quest'oro se non l'idolo del denaro?" http://www.goccediluce.org/gocce2014_aprile.php

-GOCCE DI LUCE E PAPA FRANCESCO:
http://innamoratidellamadonna.it/forum/viewtopic.php?t=11695

GOCCE DI LUCE – gennaio e febbraio 2016
http://www.goccediluce.org/gocce2016_febbraio.php

-LA SACRA SCRITTURA COMMENTATA dal Servo di Dio don Dolindo Ruotolo:
- 1 – Prima di leggere la Bibbia (don Dolindo Ruotolo) http://www.innamoratidellamadonna.it/forum/viewtopic.php?t=12680
– 2 - Prefazione di don Dolindo: http://innamoratidellamadonna.it/forum/viewtopic.php?t=12653
- 3 – Introduzione: http://innamoratidellamadonna.it/forum/viewtopic.php?t=12654
- 4 – Introduzione generale al Pentateuco e al Genesi: http://innamoratidellamadonna.it/forum/viewtopic.php?t=12655
- 5 – IL GENESI – capitolo I http://innamoratidellamadonna.it/forum/viewtopic.php?p=131316#131316

FATIMA: i canti bellissimi del Santuario http://www.servizioapostolatofatimasabina.it/
_________________
Gesù e la Mamma Celeste vi amano assai e vi benedicono; e anche io, nel loro Santissimo Amore vi voglio bene e vi benedico per intercessione del Cuore Immacolato di Maria: nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Don Armando Maria
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> LA COMUNITA' DEGLI INNAMORATI DELLA MADONNA E DEL CUORE DI GESU' Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group