Beatrice De Vincentis
Benvenuti su www.radicchio.it

Produciamo anche carote.

Telefonate al 348-3825993
Un filmato della Orto.Be.Mar.
 
Siamo in grado, con radicchio e carote, di fornire i mercati, le piattaforme, i Supermercati Italiani, esteri e la IV gamma. Vi ricordiamo che possiamo fornirvi oltre al radicchio tondo anche il radicchio lungo precoce di ottima qualità, anche nel periodo estivo.
San Benedetto dei Marsi e dintorni

Qui il e' stato realizzato un 6 al superenalotto da 12.321.539,91 Euro

logoedigames.GIF (977551 byte)

La Sigaretta Elettronica nella Marsica

Dudu Bijoux

San Benedetto su Facebook

Clikka per Il Filmato

Il radicchio dell'altopiano del Fucino
 Dicono di noi su Fresh Plaza

La Orto.Be.Mar. nasce negli anni settanta, ai confini del Parco Nazionale d'Abruzzo a circa 700m di altitudine nella piana del Fucino. La piana, posta all'interno di un antico lago, fu bonificata nel 1870 da Alessandro Torlonia, diventando così un'estensione di 14000 ettari di terreno coltivabile fra i migliori in Italia, sia per la produttività e la qualità dei suoi prodotti. La Orto.Be.Mar. è la continuità di una tradizione familiare, iniziata circa 50 anni fa da Colvinio De Vincentis e oggi proseguita dai figli Giammarco e Quinto che hanno dato seguito al confezionamento e al commercio dei prodotti orticoli. Siamo a San Benedetto dei Marsi in provincia dell'Aquila

Telefonate al 348-3825993 cliccate qui
Le ricette al Radicchio
ricette.jpg (14426 byte) La Orto.Be.Mar. vi presenta tanti modi per cucinare il radicchio
pulsanteradicchio.gif (493 byte) Gli Antipasti
pulsanteradicchio.gif (493 byte) Le Salse
pulsanteradicchio.gif (493 byte) I Primi Piatti
pulsanteradicchio.gif (493 byte) I Secondi
pulsanteradicchio.gif (493 byte) Le Zuppe
pulsanteradicchio.gif (493 byte) I Dolci
libro.jpg (11344 byte)
100 facili ricette al Radicchio .. cerca sul libro
Radicchio e Tartufo
I Ristoranti al radicchio
Magia Tartufi, Creme e Affini
10 Ricette a base di Radicchio
Grappa e amaro al radicchio
Radicchio & Salute

logoedigames.GIF (977551 byte) logomarsica.jpg (14918 byte) TT_30bjan.gif (71352 byte)
Ad Avezzano nel Centro Commerciale i Marsi

La Marsica su Internet

Le Poesie di G. De Vincentis

T&T sementi da orto

Adozione a distanza aiutiamo Padre Urbano e i Bambini del Brasil, bastano solo 77 centesimi al giorno ..... I Siti Ospitati sullo spazio web di Radicchio.it

San Benedetto dei Marsi La Orto.Be.Mar.s.s. Colvinio e Dragonball ILeoncini d'Abruzzo
Santa Maria Goretti Karaoke Canta Con Me Radio Magic Stereo Poetixcaso La Poesia Online
La Madonna di Santa Maria La Beata Elena Guerra Brace Ardente Le Poesie di G. De Vincentis
Innamorati della Madonna Aquaria Sporting Club Piscina http://www.reteculturale.it/  Magia Tartufi

I Siti consigliati

La Valle del Giovenco I Giornali nella Marsica Ortona dei Marsi La Marsica
Agricoltura l Centro La Valle del Giovenco www.marsica.net
Prodotti tipici Il Messaggero Visita il comune di Ortona www.terremarsicane.it/
Itinerari ll Tempo Ortona dei Marsi e dintorni http://www.marsicabusiness.com

L’introduzione del radicchio – noto anche come “cicoria rossa di Chioggia” per differenziarlo dal “radicchio lungo di treviso” – risale, nel Fucino, al periodo compreso tra la fine degli anni ’70 e gli inizi degli anni ’80. Se ne trova conferma in un documento statistico dell’ ERSA che indicava, per il 1981, una superficie di complessivi 112 ettari dei quali: 44,30 ettari nell’area di Celano, 15,57 ettari nell’area di Ortucchio, 14,56 ettari nell’area di Trasacco, 14,53 ettari nell’area di Avezzano, ed i restanti 24 ettari variamente presenti nelle altre tre aree.Le relative superfici comprensoriali, mediamente occupate in ciascuno dei 5 periodi statistici a partire dal triennio 1985/87, sono esposti in tabella n.1 il cui grafico evidenzierebbe una linea incostante ascesa qualora nel periodo 1993/97 non si fosse registrata una seppur lieve flessione. Dati statistici non meno interessanti sono quelli della tabella n.2 i cui istogrammi mostrano, limitatamente al solo quinquennio 1998/02, una modestissima superiorità delle superfici mediamente ed annualmente occupate del radicchio rispetto alle analoghe superfici delle concorrenti lattughe/indivie.

___________________________________________________________________________________________________________

Tabella n.1

QUINQUENNIO

RADICCHIO

 
  Ha %
85/87 508.34 3.88
88/92 820.70 6.27
93/97 657.23 5.02
98/02 996.40 7.61
03/07 1045.76 7.99
Media 85/07 839.47 6.41

___________________________________________________________________________________________________________

  Tabella n.2

QUINQUENNIO LATTUGHE/INDIVIE RADICCHIO TOTALI
  ha % ha -1% ha -1%
85/87 916.65 7.00 508.34

3.88

1424.99 10.89
88/92 1140.50 8.71 820.70 6.27 1961.20 14.99
93/97 937.17 7.16 657.23 5.02 1594.40 12.18
98/02 944.68 7.22 996.4 7.61 1941.08 14.83
03/07 1152.20 8.80 1045.76 8.63 2197.96 16.79
85/07 1001.60 7.65 839.47 6.35 1841.07 14.07

clip_image004.gif (9028 byte)

In merito alle cinque superfici massime e minime, la relativa tabella n.3 indica in 1186.68 ha la media di quelle massime riscontrate negli anni tra il 1999 ed il 2005 ed in appena 536.78 ha la media delle superfici minime delle quali tre rilevate negli anni dal 1985 al 1987 e due negli anni 1994 e 1996.

___________________________________________________________________________________________________________

Tabella n.3

 

SUPERFICI MASSIME

 

1985-2007

 

SUPERFICI MINIME

 

ANNI

ha

%

Ha            %

ANNI

ha

%

1999

1165.20

8.90

 

1985

426.31

3.26

2000

1379.70

10.54

 

1986

440.31

3.36

2003

1096.40

8.38

 

1987

658.42

5.03

2004

1162.70

8.88

 

1994

521.36

3.98

2005

1129.40

8.63

 

1996

637.5

4.87

MEDIA

1186.68

9.07

839.47      6.41

MEDIA

536.78

4.10

  Nelle aree di produzione

Secondo i dati esposti  nella sezione A della tabella n.4, le due aree del bacinetto e di Celano-Aielli-Cerchio risultano caratterizzati dalle piu elevate medie annuali delle superfici occupate dal radicchio dal 1985 al 2007. Le aree di Trasacco e di Avezzano sono invece quelle che annoverano le più basse medie , risultate pari, rispettivamente, a 80.83 e a 77.53 ha annui.

___________________________________________________________________________________________________________

Tabella n.4

Superfici areali annue dal 1985 al 2007

Località

ha

ha

%

Pescina

851

121.82

14.31

Bacinetto

2084

204.85

9.83

Ortucchio

1480

118.63

8.02

Luco

1524

101.87

6.68

Trasacco

1670

80.83

4.84

Celano

2800

125.85

4.49

Avezzano

2678

77.53

2.90

Fucino

13087

831.38

6.35

Sezione A tabella n. 4 (valori in ettari)

Sezione B tabella n.4 (valori in %)

clip_image006.gif (4852 byte)

clip_image008.gif (5777 byte)

Diversa situazione evidenzia invece la sezione B della stessa tabella n.4 nella quale l’area di Pescina – San Benedetto dei Marsi occupa il primo posto in virtu del  14,31% della sua superficie areale mediamente occupata dal radicchio dal 1985 al 2007 quando invece lo stesso rapporto scende ad appena il 2,90% per l’ area di Avezzano. L’evoluzione delle superfici areali mediamente occupate dal radicchio in ciascuno dei cinque periodi statistici con inizio da quello del 1985/87 è esposta nella successiva tabella n.5.Gli istogrammi riferiti alle superfici del primo, terzo ed ultimo periodo statistico evidenziano, nell’ area di Pescina – San Benedetto dei Marsi, quella caratterizzata da una sostanziale stabilità delle superfici al contrario di quanto si riscontra in altre aree caratterizzate da incrementi di superfici costantemente progressivi da un periodo statistico all’ altro.

___________________________________________________________________________________________________________

Tabella n.5

Superfici areali medie nei quinquenni

 

 

 

Quinquennio

 

 

aree

1985/87

1988/92

1993/97

1998/02

2003/07

 Località

ha

ha

ha

ha

Ha

Bacinetto

127,72

220,98

191,21

255,64

212,72

Pescina

116,34

150,50

116,99

126,68

113,02

Ortucchio

105,41

134,17

86,28

139,08

116,46

Luco

52,06

70,18

73,22

129,50

159,22

Celano

47,15

117,96

97,65

146,80

182,54

Trasacco

33,89

65,53

62,32

98,98

120,94

Avezzano

25,84

61,38

29,57

99,72

140,86

Fucino

508,40

820,70

657,23

996,40

1045,76

 

1,00

1,61

1,29

1,96

2,06

clip_image010.gif (10109 byte)

___________________________________________________________________________________________________________

 Aspetti agronomici

Secondo alcuni agricoltori fucensi dediti all’ orticoltura fin dagli anni ’70, le prime coltivazioni del radicchio vennero introdotte nel Fucino dal Sig. Vittorio Bragadin – noto orticoltore nonché operatore commerciale operante nel chioggiotto – che aveva intuito l’idoneità della piana ficense anche alla coltivazione di detto ortaggio tanto che ben presto vi trasferì parte delle sue attività agricole e commerciali. Dal punto di vista botanico il radicchio non può considerarsi “specie” intesa come “l’insieme di tutti gli individui che, riproducendosi, continuano a generare individui con caratteri somiglianti a quelli dei propri genitori” bensì “popolazione” di piante che, riproducendosi, danno origine a soggetti dalle caratteristiche morfologiche e fisiologiche non sempre coincidenti con quelle delle piante madri.Tali specificità genetiche erano responsabili dell’emergenza di piante di radicchio con caratteristiche morfologiche diverse da quelle delle piante normali, il che rendeva necessario estirparle il più presto possibile ed, in ogni caso, in anticipo rispetto alle raccolte. Nonostante ciò, non di rado, piante “anomale” si notavano anche al momento delle raccolte. Le tecniche colturali – dalle lavorazioni pre-post trapianti alle concimazioni; dalle irrigazioni, ai trattamenti antiparassitari alle raccolte sono le stesse di quelle praticate per le lattughe e le indivie. Se le differenziavano, nei primi anni di coltivazione, per le usanze di porre i cesti anche in sacche di plastica entro i quali restavano fino a quando non fossero venduti a quanti li avrebbero confezionati e commercializzati. Non rientra, nei compiti della presente trattazione, l’illustrare come le società sementiere siano giunte ad ottenere , e porre in commercio, varietà di radicchio con caratteristiche morfologiche sufficientemente stabilizzate, nonché varietà dai cicli vegetativi specifici per periodi con giorni prevalentemente lunghi e giorni prevalentemente corti. Il che consente agli orticoltori fucensi di poter iniziare le raccolte già nella prima decade di giugno e proseguirle fin verso la metà di Novembre.

I dati sopra riportati sono stati forniti dall'agronomo dottor. Gabriele De Marinis

Webmaster Giammarco De Vincentis oppure scriveteci a  info@radicchio.it             Sito amministrato da Orto.Be.Mar.

Grazie della vostra visita e tornate a visitare Radicchio.it

Ultima modifica effettuata:  

La redazione di Radicchio.it  non si assumere alcuna responsabilità per il contenuto delle pagine web di altri siti collegati ad esso attraverso link oppure scambio banner.
Copyright © 2004 radicchio.it Chiunque può usufruire gratuitamente di immagini e notizie riportate in queste pagine web a condizioni che  nei siti in cui esse verranno inserite venga specificata la fonte ( fonte radicchio.it ) G. De Vincentis